MET



Newsletter di Met
Newsletter n°393/ 2020
Con la App dello studente tutta l'offerta culturale in Toscana sullo smartphone
15/09/2020
App Carta dello Studente, un’applicaziome dedicata agli studenti iscritti all’Università di Firenze, all’Università di Pisa, all’Università di Siena e all’Università per stranieri di Siena

E’ stata lanciata la App Carta dello Studente, un’applicaziome dedicata agli studenti iscritti all’Università di Firenze, all’Università di Pisa, all’Università di Siena e all’Università per stranieri di Siena, che permette di esplorare il panorama di offerte culturali in Toscana. Dal cartellone di mostre, a quello di concerti, spettacoli di prosa e danza, ai festival organizzati sull’intero territorio regionale, l’utente avrà a disposizione tutte le notizie utili in quel momento. Potrà profilarsi selezionando il tipo di eventi e le province di suo maggiore interesse e quindi visualizzare ciò che più lo interessa ricevendo notizie push sul proprio smartphone. Per ciascun evento una scheda riporterà luogo, data e orari, una dettagliata descrizione e le indicazioni per prenotare e acquistare gli eventuali biglietti. Se l’utente attiva il servizio di geolocalizzazione, la APP fornisce anche indicazioni su come raggiungere il luogo dell’evento con i vari mezzi di trasporto disponibili. Fra gli eventi in cartellone le proposte degli oltre 70 teatri e 140 musei che hanno aderito alla carta regionale dello studente universitario cui gli studenti universitari possono accedere a condizioni di favore. Un’iniziativa di grande valore e un’azione concreta, come ha commentato la vicepresidente della Regione e assessora alla cultura, università e ricerca, che va a rinvigorire ulteriormente la carta dello studente. Come già detto in altre occasioni, la carta dello studente è uno strumento importante che si inserisce nelle politiche a favore del diritto allo studio e della cittadinanza studentesca e questa app rafforza il concetto offrendo un servizio ulteriore che, è sicura la vicepresidente, gli studenti sapranno apprezzare.

 
Toscana. Coronavirus: 41 nuovi casi, 1 decesso, 13 guarigioni
15/09/2020
Dall’inizio dell’epidemia sono stati eseguiti 638.071 tamponi, 4.493 in più rispetto a ieri

In Toscana sono 13.214 i casi di positività al Coronavirus, 41 in più rispetto a ieri (15 identificati in corso di tracciamento e 26 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 41 casi odierni è di 42 anni circa (il 12% ha meno di 26 anni, il 37% tra 26 e 40 anni, il 39% tra 41 e 65 anni, il 12% ha più di 65 anni) e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 63% è risultato asintomatico, il 12% pauci-sintomatico. Delle 41 positività odierne, 2 casi sono ricollegabili a rientri dall'estero. 1 caso è ricollegabile a rientri da altre regioni italiane (Sardegna). 1 caso riferibile a cittadino residente fuori regione la cui positività è stata notificata in Toscana. Il 41% della casistica è un contatto collegato a un precedente caso. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 9.536 (72,2% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 638.071, 4.493 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 2.527, +1,1% rispetto a ieri. I ricoverati sono 110 (10 in più rispetto a ieri), di cui 17 in terapia intensiva (1 in meno). Oggi si registra 1 nuovo decesso: una donna di 77 anni, a Massa Carrara. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Si ricorda che a partire dal 24 giugno 2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica, bensì in base alla provincia di residenza o domicilio. Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 3.946 i casi complessivi a oggi a Firenze (17 in più rispetto a ieri), 734 a Prato (3 in più), 926 a Pistoia (1 in più), 1.421 a Massa (1 in più), 1.644 a Lucca (2 in più), 1.243 a Pisa (7 in più), 644 a Livorno (3 in più), 1.025 ad Arezzo (3 in più), 551 a Siena (1 in più), 540 a Grosseto (2 in più). Sono 540 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni (1 in più). Sono 21, quindi, i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 13 nella Nord Ovest, 6 nella Sud est. La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 354 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 478 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 729 casi x100.000 abitanti, Lucca con 424, Firenze con 390, la più bassa Livorno con 192. Complessivamente, 2.417 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (17 in più rispetto a ieri, più 0,7%). Sono 4.167 (40 in più rispetto a ieri, più 1%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 1.587, Nord Ovest 1.846, Sud Est 734). Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 110 (10 in più rispetto a ieri, più 10%), 17 in terapia intensiva (1 in meno rispetto a ieri, meno 5,6%). Le persone complessivamente guarite sono 9.536 (13 in più rispetto a ieri, più 0,1%): 201 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 9.335 (13 in più rispetto a ieri, più 0,1%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo. Oggi si registra 1 nuovo decesso: una donna di 77 anni. Relativamente alla provincia di notifica, la persona deceduta è a Massa Carrara. Sono 1.151 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 418 a Firenze, 53 a Prato, 81 a Pistoia, 177 a Massa Carrara, 148 a Lucca, 93 a Pisa, 65 a Livorno, 50 ad Arezzo, 33 a Siena, 25 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione. Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 30,9 x100.000 residenti contro il 59,0 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (90,8 x100.000), Firenze (41,3 x100.000) e Lucca (38,2 x100.000), il più basso a Grosseto (11,3 x100.000). Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell'Agenzia Regionale di Sanità all’indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19.

 
Regione. Tubone, proseguono i lavori a Cerreto Guidi. Operazioni già a metà strada
15/09/2020
Posati oltre 4 chilometri di tubazioni per il nuovo collettore tra Stabbia e Santa Croce

Procedono a ritmo serrato i lavori nel comune di Cerreto Guidi per la realizzazione del nuovo collettore fognario che unirà il depuratore di Stabbia a quello di Santa Croce sull'Arno, primo dei quattro lotti funzionali che compongono il maxi intervento del “tubone” della Valdinievole. Le operazioni sono giunte quasi a metà strada con oltre 4 km di tubazioni già posate su due tratti distinti che andranno poi a congiungersi: dalle campagne a nord dell’abitato di Fucecchio in direzione del depuratore di Stabia e viceversa. Il tubone, una volta a regime, convoglierà i reflui che arrivano al depuratore di Pieve a Nievole fino al depuratore di Aquarno, a Santa Croce, passando per i comuni di Monsummano Terme, Larciano, Lamporecchio, Cerreto Guidi e Fucecchio. Un‘opera che sarà capace di collettare circa 6,2 milioni di metri cubi annui di reflui. Gli obiettivi che intendono perseguire Regione Toscana, insieme a Acque, Autorità Idrica Toscana, Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno e le amministrazioni comunali del territorio, sono molteplici: dal riorganizzare lo schema depurativo della Valdinievole e del Basso Valdarno, adeguando e razionalizzando il sistema fognario anche tramite la “trasformazione” degli attuali depuratori, a creare una infrastruttura-modello, intervallata da nuove stazioni di sollevamento, per garantire standard di qualità e quantità ancora più importanti. E poi ancora, migliorare il “secondo tempo” del servizio, diminuire l’impatto ambientale dei reflui, e proteggere il Padule di Fucecchio, mantenendone il “deflusso minimo vitale” in estate. L'assessore all'ambiente ha rinnovato la sua soddisfazione per la velocità e l'efficienza con le quali stanno proseguendo i lavori di un'opera che farà compiere un salto di qualità fondamentale nei servizi di aree densamente abitate e che ospitano distretti produttivi di livello internazionale. Il Tubone comporta un investimento di 40 milioni di euro e rappresenta la “punta di diamante” dell’accordo di programma per la tutela delle risorse idriche del Valdarno e del Padule di Fucecchio, il cosiddetto “Accordo del cuoio”: un disegno complessivo da 143 milioni di euro. Il collettore avrà una lunghezza complessiva di 24 chilometri ed “aggirerà” il Padule partendo da nord, costeggiandolo lungo il lato est, e arrivando a sud al depuratore di Aquarno. Sarà realizzato in ghisa, e avrà un diametro di 900 millimetri. I depuratori attualmente in funzione lungo il tracciato saranno trasformati in stazioni di sollevamento fognario, che spingeranno i reflui verso l’impianto santacrocese. L’intervento per la costruzione del collettore dal depuratore di Stabbia a quello di Santa Croce è entrato nel vivo a luglio e prevede la realizzazione della prima condotta lunga circa 10 chilometri.

 
Anci Toscana. Sole, un nuovo Progetto finanziato dall’UE per la riqualificazione sostenibile degli edifici dal punto di vista energetico nel Mediterraneo
15/09/2020
Il progetto si basa sul bisogno condiviso, dai paesi europei e dai paesi partner nel Mediterraneo di costruire un approccio guidato dal settore pubblico per pianificare e attuare politiche energetiche sostenibili e relativi piani d’azione

Tecniche innovative e metodi tradizionali di costruzione nel Mediterraneo che promuovono un approccio integrato capace di incidere sulle politiche energetiche e di sviluppare strategie congiunte a sostegno di una riqualificazione energetica, innovativa ed economicamente conveniente, degli edifici pubblici in 7 diversi paesi. SOLE (Alta efficienza energetica per gli edifici pubblici nel Mediterraneo) è un progetto finanziato dal Programma ENI CBC Med, che sostiene la riqualificazione energetica, innovativa ed economicamente conveniente, degli edifici pubblici nell'area del Mediterraneo. Il settore dell'edilizia nelle città del Mediterraneo è il maggior consumatore di energia e la maggior parte degli edifici sono inefficienti dal punto di vista energetico; la mancanza di interventi nel tempo ha determinato elevati fabbisogni energetici estivi e invernali degli edifici, aumentando il consumo energetico annuo e le emissioni di Co2. SOLE si basa sul bisogno condiviso, dai paesi europei e dai paesi partner nel Mediterraneo di costruire un approccio guidato dal settore pubblico per pianificare e attuare politiche energetiche sostenibili e relativi piani d’azione. Attraverso la condivisione dei saperi intorno alla riqualificazione energetica, i partner definiranno piani locali adattati a ciascuna delle aree del progetto in cui verranno implementate le azioni pilota. Quest’ultime si concentreranno su interventi di riqualificazione energetica di un edificio pubblico scelto in ogni paese del partenariato, per un totale di 7 immobili tra cui scuole, edifici amministrativi e sportivi. Nelle strutture pilota saranno testate misure per migliorare le prestazioni energetiche, riducendo il fabbisogno energetico annuale e migliorando le prestazioni energetiche e ambientali attraverso un approccio multidisciplinare e multifunzionale per una profonda riqualificazione energetica. Inoltre, al fine di rafforzare la riduzione dei consumi energetici degli edifici, SOLE interverrà anche su due livelli. In primo luogo, incoraggerà il cambiamento dei comportamenti individuali, ispirato da un'esperienza INTERREG (REBUS). In secondo luogo, avrà un impatto sulle politiche locali attraverso attività di lobbying e advocacy per integrare i risultati dei progetti pilota nei quadri strategici pertinenti. Alla scala geografica del Mediterrano, SOLE integrerà i risultati in raccomandazioni transfrontaliere, sulla base di una serie di azioni progettate per influenzare i processi di pianificazione e d’intervento relativi alla riqualificazione ambientalmente sostenibile. Come recentemente dichiarato dal Direttore di Anci Toscana (Capofila del progetto), Simone Gheri, “Le politiche energetiche sono oggi un tema sempre più importante nei programmi dei Comuni e nelle agende dei sindaci. Ormai la sostenibilità deve necessariamente far parte di ogni azione pubblica, in qualunque settore. Il progetto SOLE coglie questa esigenza ed Anci Toscana è orgogliosa di esserne capofila, in perfetta armonia con gli obiettivi che perseguiamo: condividere, supportare ed essere vicini ai nostri territori e alle nostre comunità. Sono certo che grazie a SOLE raggiungeremo importanti obiettivi per la riqualificazione energetica degli edifici pubblici, con esperienze che poi potranno diventare buone pratiche a disposizione di tutti i Comuni". SOLE coinvolge partner da 7 paesi del Mediterraneo (Italia, Grecia, Egitto, Giordania, Libano, Spagna e Tunisia) ed il partenariato è così composto: Associazione Nazionale Comuni Italiani – Sez. Reg. Toscana – ANCI Toscana (Italia) Agenzia Regionale Recupero Risorse – ARRR (Italia) Università Tecnica Nazionale di Atene (Grecia) Federazione Egiziana delle Camere di Commercio – Camera di Commercio di Alessandria (Egitto) Confederazione Europeo-Egiziana delle Associazioni Imprenditoriali – CEEBA (Egitto) Centro Nazionale di Ricerca Energetica – RSS/NERC (Giordania) Comune di Jounieh (Libano) Agenzia Andalusa per l'Energia (Spagna) Federazione Nazionale delle Città Tunisine (Tunisia) Comune di Mnihla (Tunisia) Il budget del Progetto SOLE è di € 3.6 milioni, di cui il 90% è finanziato dall’Unione Europea mediante il Programme ENI CBC Med. Il Programma ENI CBC Med Il programma ENI CBC Med è un'iniziativa multilaterale per la cooperazione transfrontaliera (CBC) nell'area del Mediterraneo. Il programma è finanziato dall'Unione Europea nell'ambito dello strumento europeo di vicinato (ENI). Il programma ENI CBC Med è la più grande iniziativa multilaterale di cooperazione transfrontaliera nell'area del Mediterraneo; il Programma promuove una cooperazione duratura e uno sviluppo congiunto transfrontaliero in risposta alle principali sfide economiche, sociali e ambientali nell'area Euro-Mediterranea. ENI CBC Med è gestito dalla Regione Autonoma Sardegna (Italia) per conto della Commissione Europea e dei Paesi partner.

 
“Medico a bordo”, al via il crowdfunding per le cure palliative a domicilio
15/09/2020
Partita la raccolta fondi di FILE per acquistare due autovetture per l'assistenza a casa

Si chiama “Medico a bordo” ed è la campagna crowdfunding, al via oggi, per acquistare due autovetture per l’assistenza domiciliare ai malati gravi e cronici. E’ quella lanciata da FILE (Fondazione Italiana di Leniterapia) grazie al progetto Social Crowdfunders, ideato da Siamosolidali e sostenuto da Fondazione CR Firenze, in collaborazione con Feel Crowd. L'obiettivo economico da raggiungere è di 10mila euro, cui seguirà il raddoppio da parte di Fondazione CR Firenze. Tutti possono donare: il crowdfunding terminerà il 25 ottobre attraverso il portale Eppela al seguente indirizzo https://eppela.com/medicoabordo. Le autovetture da utilizzare saranno due Kia Picanto bifuel a basso impatto ambientale, dove saliranno i medici di FILE che prestano aiuto al direttamente al domicilio dei pazienti. Le due vetture andranno a sostituire le macchine attuali, in uso ormai da quindici anni. Per le persone con una malattia inguaribile, poter scegliere di essere assistite a casa è fondamentale. Soprattutto oggi, con il Coronavirus. L’assistenza domiciliare permette di trascorrere le fasi più critiche e delicate del percorso di malattia nella propria abitazione, con gli affetti più cari. Per questo motivo, laddove è possibile, FILE promuove soprattutto l’attività di assistenza domiciliare, orientando e coinvolgendo attivamente la famiglia. Soprattutto in questo periodo, potenziare l’assistenza domiciliare è per FILE una necessità: a causa del Coronavirus, le richieste di assistenza sono aumentate e il servizio domiciliare è organizzato su un’area molto vasta: le città di Firenze e Prato e le rispettive province, dal Mugello al Chianti Fiorentino, da Vernio a Poggio a Caiano. In pratica, oltre 50 Comuni del territorio. "Il servizio di Cure Palliative è gratuito e dedicato a prendersi cura di persone con patologie progressive e irreversibili, sia di tipo oncologico che non oncologico - afferma Donatella Carmi, presidente di FILE - Persone che non possono, quindi, riacquistare la salute. Ma, grazie alle Cure Palliative, soprattutto quelle domiciliari, è possibile affrontare la malattia grave in modo dignitoso. FILE si occupa di lenire sofferenze non solo di tipo fisico, attraverso terapie farmacologiche mirate e tecniche fisioterapiche di controllo del dolore, ma anche di tipo emozionale, relazionale e spirituale, attraverso un sostegno psicologico dedicato". “Il lancio delle campagne di ‘Social Crowdfunders’ è sempre un momento di particolare emozione – afferma Gabriele Gori, Direttore Generale di Fondazione CR Firenze – Da un lato termina il percorso di crescita intrapreso da parte delle realtà non profit che abbiamo accompagnato nella realizzazione dei propri progetti, alle quali voglio riconoscere il merito di essersi messe in gioco partecipando a questa iniziativa. Dall’altro lato, parte ora la grande call diretta ai cittadini che hanno la possibilità di fare in concreto la loro parte nella realizzazione di questi progetti. La Fondazione contribuirà ancora con il raddoppio della cifra raccolta per ogni progetto, una volta arrivati a metà dell’obiettivo prefissato, continuando a portare il suo sostegno a un settore che deve saper guardare con fiducia all’innovazione”.

 
Disabilità: “InAut”, sostegno a progetti di “Vita indipendente”
15/09/2020
Sul sito della SdS Mugello come fare a presentare domanda

E' on line sul sito della Società della Salute Mugelo l'avviso pubblico “Indipendenza e Autonomia-InAut” che finanzia con risorse del Fondo non autosufficienza 2019-2021, nell'ambito del progetto regionale “Giovani Sì”, interventi di “Vita indipendente” per persone maggiorenni con gravi disabilità residenti nel territorio. In particolare “InAut” sostiene “l'attivazione di progetti integrati e personalizzati, finalizzati alle necessità indivisduali, che consentano alla persona con disabilità di condurre una vita in condizioni di autonomia, al pari degli altri cittadini, attraverso misure di sotegno che favoriscano la crescita della persona e il miglioramento della propria autonomia,finalizzata prioritariamente a specifici percorso di studio, di formazione e inserimento lavorativo, nonché per le funzioni genitoriali e della vita domestica e di relazione”. Destinatari: persone di età superiore a 18 anni e condizione di disabilità non determinata dal naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità, con certificazione di gravità ai sensi o riconoscimento di una invalidità rilasciata da una commissione medico legale non inferiore al 100%, residenti nel territorio della SdS Mugello. E' prevista una durata di almeno 6 mesi, e comunque non superiore a un anno, per l'intervento. Nel relativo piano economico rientrano esclusivamente spese per assistente personale, housing e cohousing, trasporto. Tra le attività che possono essere finanziate: formazione universitaria, frequenza di corsi di formazione professionale, percorsi di uscita dal nucleo familiare, lavoro autonomo o accompagnamento al lavoro, accompagnamento per lo svolgimento di sport, associazionismo o volontariato. Il contributo per interventi “InAut” è incompatibile con altre prestazioni e forme di sostegno. Nell'avviso integrale, disponibile sul sito www.sdsmugello.it, sono fornite tutte le informazioni per la presentazione delle domande, da inoltrare per mail sds.mugello@uslcentro.toscana.it o pec sdsmugello@legalmail.it, entro il 14 ottobre. Link diretto al sito SdS Mugello con informazioni e documentazione: https://www.sdsmugello.it/sds/news_det.php?id=325

 
Pistoia. Al via la sistemazione dei lastricati in centro storico
15/09/2020
Si parte giovedì da via delle Belle. Interessati anche alcuni tratti di via San Pietro, via Ripa della Comunità, piazza del Duomo, via della Stufa e via Filippo Pacini

Avranno inizio da via delle Belle, i lavori di ripristino della pavimentazione lastricata che nei prossimi giorni interesseranno il centro storico. In occasione della sistemazione di un tratto fognario in via Tomba di Catilina, l'Amministrazione comunale ha previsto anche il riordinamento e in alcuni casi la sostituzione delle lastre carrabili in pietra forte. Saranno interessate dagli interventi alcuni tratti di via Tomba di Catilina, via San Pietro, via Ripa della Comunità, piazza del Duomo, via della Stufa e via Filippo Pacini. I lavori consistono nella sistemazione di porzioni di lastricato danneggiate, partendo dalla rimozione della pavimentazione esistente. Le pietre in buono stato saranno riutilizzate, mentre quelle rotte o usurate verranno sostituite. Nel dettaglio, una volta rimosso il lastricato lesionato verrà eseguito uno scavo sottostante in modo da realizzare un massetto di cemento, cioè un piano più stabile e robusto sul quale posizionare le pietre. Considerata la rilevanza storica e architettonica di alcuni siti, per gli interventi da eseguire in piazza del Duomo e in un tratto di via Pacini, tra l'ospedale del Ceppo e il Palazzo San Mercuriale, è stato necessario richiedere un nulla osta alla Soprintendenza ai Beni Ambientali e Architettonici per le provincie di Firenze, Prato e Pistoia. I lavori sono stati affidati all'impresa F.G.M Costruzioni con sede a Massa e Cozzile (Pt). MODIFICHE ALLA VIABILITA' Durante l'esecuzione dei lavori, dalle 8 di giovedì 17 settembre alle 7 del 21 settembre in via delle Belle (tratto in prossimità dell'intersezione con via Sant'Andrea) sarà vietato il transito. Il percorso alternativo è indicato attraverso via Santa, via Ricciardetto, corso Gramsci e via Sant'Andrea.

 
Parco del Neto chiuso per manutenzione
15/09/2020
Sarà rimosso il casottino dei custodi danneggiato dal fulmine e installata una struttura provvisoria

Il Parco del Neto rimarrà chiuso giovedì 17 settembre, l’intera giornata, e venerdì 18 settembre, fino al termine dei lavori. La chiusura servirà a rimuovere in sicurezza il casottino dei custodi, danneggiato da un fulmine e ora delimitato. I danni all’impianto elettrico e al tetto sono tali da dover demolire il casottino, che sarà sostituito con una struttura provvisoria. Il suo definitivo rifacimento è previsto nel progetto del centro servizi, il cui iter verrà ora accelerato.

 
Empoli. L’orario lungo dell’Ufficio Elettorale in occasione del weekend dedicato al voto
15/09/2020
Elezioni Regionali e Referendum 20-21 settembre 2020

In vista del weekend dedicato al voto l’Ufficio Elettorale del Comune di Empoli farà, come di consueto, orari straordinari. L’Ufficio Elettorale comunale, che si trova al civico 33 di Piazza del Popolo, resterà aperto, allo scopo di rilasciare le Tessere elettorali non consegnate o i duplicati delle stesse in caso di deterioramento, smarrimento o furto dell’originale, nei seguenti giorni: mercoledì 16 settembre dalle 9 alle 12 (orario normale); giovedì 17 settembre dalle 9 alle 12, dalle 15 alle 18 (orario normale); venerdì 18 e sabato 19 settembre dalle 9 alle 18; domenica 20 settembre dalle 7 alle 23; lunedì 21 settembre dalle 7 alle 15 . In caso di deterioramento, smarrimento o furto il duplicato della tessera elettorale sarà rilasciato dall'Ufficio Elettorale Comunale previa apposita dichiarazione dell'interessato su moduli predisposti da tale ufficio (e, ove danneggiata, l’eventuale restituzione). I moduli per le richieste di duplicato sono reperibili presso l'Ufficio Elettorale o a questa pagina web dove sono disponibili ulteriori informazioni: https://www.empoli.gov.it/elezioni-e-referendum-20-21-settembre-2020.

 
Signa. Elezioni regionali e referendum. Ricollocati alcuni seggi elettorali
15/09/2020
Spostate le sezioni n.11 - n.12 - n.13 presso due altre scuole del territorio

In occasione dell’impegno elettorale previsto per Domenica 20 e Lunedì 21 settembre, al fine di consentire ad un maggior numero di bambini di Signa di non interrompere il ciclo scolastico appena avviato in data 14 settembre, l’Amministrazione Comunale ha lavorato per togliere da alcune scuole le sedi di seggio. A seguito di svariate consultazioni, è stato disposto che la scuola Dante Alighieri venga liberata dai seggi e siano fatti i necessari spostamenti per consentire alle 5 classi che la frequentano di poter proseguire le attività scolastiche senza subire la chiusura. Pertanto, gli oltre 200 ragazzi che frequentano la scuola Dante Alighieri potranno andare a scuola anche nei giorni elettorali del 20 e 21 settembre 2020. In seguito a questa decisione, i seggi che abitualmente venivano collocati presso la scuola Dante Alighieri, saranno dirottati all’interno delle due scuole più grandi del territorio, ossia la scuola primaria Leonardo Da Vinci e scuola media Alessandro Paoli. Grazie a questa soluzione, saranno garantiti spazi idonei al non formarsi di assembramenti e al mantenimento di una corretta distanza di sicurezza. In particolare, gli elettori iscritti alla sezione n.11 potranno esprimere il proprio voto recandosi al primo piano della scuola elementare Leonardo da Vinci (via Roma, 230), mentre i cittadini che sono iscritti alla sezione n.12 e alla sezione n.13 andranno al primo piano della scuola media Alessandro Paoli in via XX settembre. Al fine di assicurare l’apertura della scuola Dante Alighieri e data quindi la necessità di spostare le sezioni 11, 12 e 13, l’Amministrazione ha messo in campo tutti gli adempimenti tecnici ed amministrativi dovuti, grazie ai quali gli alunni della Dante Alighieri, insieme a tutti i bambini delle scuole dell’infanzia del comune di Signa, non avranno interruzione della didattica nel periodo delle elezioni; i cittadini elettori inoltre potranno votare in sicurezza nei seggi alternativi individuati presso le scuole Leonardo Da Vinci e Alessandro Paoli. Le altre sezioni elettorali sono confermate nella sede attribuita e risultante dalla tessera elettorale.

 
In arrivo il nuovo pediatra di famiglia a Fucecchio: nominato il dottor Paci, medico titolare per il territorio comunale
15/09/2020
La scelta del nuovo medico anche online con tessera sanitaria o tramite Spid

Da mercoledì 16 settembre il dottor Giovanni Paci sarà il nuovo pediatra di famiglia per il Comune di Fucecchio. Il dottor Samuele Cocchiola, nominato con incarico temporaneo prima dell’arrivo del medico titolare, terminerà la sua attività ambulatoriale. Le famiglie potranno effettuare la scelta di un nuovo pediatra per i propri figli, tra quelli disponibili nell’ambito territoriale di riferimento, inviando una mail all’indirizzo dedicato: anagrafesanitaria.empoli@uslcentro.toscana.it La richiesta dovrà essere effettuata inviando all’ indirizzo il modulo di scelta del medico compilato e corredato di copia di documento di identità valido. I cittadini iscritti all'anagrafe sanitaria dell'Azienda USL Toscana centro possono scegliere il medico e il pediatra di famiglia anche da casa tramite Pc, tablet e smartphone. Il servizio è messo a disposizione dalla Regione Toscana tramite la piattaforma OPEN TOSCANA al seguente link: http://servizi.toscana.it/?tema=salute. Il portale permette l’accesso alla scelta tramite l’autenticazione con tessera sanitaria attiva, oppure con il sistema di identità digitale SPID A questo link tutte le informazioni su “scelta e cambio medico di famiglia o pediatra” https://www.uslcentro.toscana.it/index.php/servizi-e-attivita/medico-di-famiglia/20563-scelta-e-cambio-del-medico-di-famiglia-e-o-del-pediatra

 
Bagno a Ripoli - Ripartono le attività del Centro di Teatro Internazionale
15/09/2020
La rassegna “Abbracci” al via giovedì 17 settembre al Teatro La Fonte. La stagione degli spettacoli si svolgerà, in sicurezza, fino a giugno 2021. In programma anche la terza edizione del Festival “In Fonte Veritas”

Anche le porte dei teatri, finalmente, si riaprono…Pur nel rispetto di tutte le misure di sicurezza e di prevenzione a contrasto della pandemia Covid-19. Ripartono così le attività del “Centro di Teatro Internazionale”, l’associazione nata nel 1994 con la direzione artistica della regista e pedagoga teatrale russa Olga Melnik. Anche per questa stagione particolare, le attività proposte avranno luogo al Teatro La Fonte presso il circolo ARCI “Gustavo Modena” di via Roma, 368 a Bagno a Ripoli. L’offerta culturale e formativa dell’associazione nella stagione 2020-21 si snoderà attraverso tre diversi percorsi: la rassegna “Abbracci” che comprenderà tutte le produzioni teatrali per adulti e di e per bambini, per un totale di dieci spettacoli; la scuola di formazione teatrale per adulti e ragazzi condotta dalla dott.ssa Olga Melnik; la terza stagione del Festival Internazionale "In Fonte Veritas" con spettacoli gratuiti per tutta la famiglia. La partenza è fissata per questo giovedì 17 settembre con la rappresentazione della commedia romantica “Un respiro leggero” di Ivan Bunin. Tutte le attività del “Centro di Teatro internazionale” per la stagione 2020-21 si svolgeranno con il patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli. Di seguito il calendario completo degli appuntamenti teatrali: Settembre 17,18,19 – En plein air “Un respiro leggero” commedia romantica tratta dai racconti di I.Bunin Ottobre 22 – prova aperta, 23, 24, 25 - PRIMA ASSOLUTA: “Chip per 3” zoom-comedy di O.Melnik Novembre 19 – prova aperta, 20, 21, 22 – “Tragedia festosa” tratto da “Il bell’indifferente” di J.Cocteau Dicembre 10 – prova aperta, 11, 12, 13 - PRIMA ASSOLUTA: “Alla salute!” collage dei testi A.Cechov, M. Bulgakov, M.Zoshchenko Gennaio 26, 28 – prove aperte, 29,30,31 - “Preghiera commemorativa” ( Giornata della Memoria) commedia amara ispirata alla “Storia di Tewje il lattivendolo” di Sholem Aleichem/ G.Gorin in 2 atti Febbraio 16, 18 – prove aperte, 19,20,21 – “Madre Courage” vendita svendita teatrale ispirata all’opera di B.Brecht 3-a edizione del Festival IN FONTE VERITAS – 6-12 marzo - La Fonte 8 marzo – PRIMA “ Margherita” spettacolo non verbale tratto dal romanzo “ Il Maestro e Margherita” di M.Bulgakov ( collaborazione con il teatro GROTESK – Surgut/ Russia) Aprile 20 – prove aperte, 22, 23, 24 – “PIZZA” scintilleria teatrale di O.Melnik Maggio 11, 13 – prove aperte, 14, 15, 16– “C’era una volta in Giappone” tratto dal racconto “La scena dell’inferno”di R.Akutagawa Giugno 8, 9, 10 - “Zingari” romanza teatrale tratta dal poema di A.Pushkin Per informazioni, contattare il Centro di Teatro internazionale ai numeri 055 418084; 347 5572347, sul sito www.centroteatro.it o all’indirizzo e-mail centroteatro@alice.it. *********** Bagno a Ripoli, 15 settembre 2020 Bagno a Ripoli, 15 settembre 2020

 
Calenzano. Giochi della gentilezza
15/09/2020
Per partecipare basta inviare un disegno a tema, entro il 20 settembre

Calenzano partecipa alla 5ª edizione della Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza che si svolgerà dal 20 al 23 Settembre. Quest’anno il titolo è “Un piatto pieno di...gentilezza”. L'assessorato alla gentilezza del Comune di Calenzano ha aderito alla proposta dell'Associazione di Promozione Sociale Cor et Amor di partecipare alla 5ª edizione della Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza che si svolgerà dal 20 al 23 Settembre 2020. Possono partecipare i bambini da 3 a 10 anni. Dovranno realizzare un disegno sulla metafora del cibo, nel quale possono immaginare cosa rappresenta per loro la gentilezza e metterlo su un piatto. Può non essere cibo, ma qualsiasi cosa evochi per loro la parola gentilezza. Sul sito del Comune si può scaricare il format del piatto e disegnare ciò che rappresenta meglio una delle seguenti portate del Menù della Gentilezza (non deve necessariamente essere una pietanza): ANTIPASTO la generosità PRIMO l'attenzione SECONDO la fiducia CONTORNO la bellezza DESSERT la collaborazione I disegni, con nome e titolo, devono essere inviati entro il 20 settembre: per e-mail al seguente indirizzo: gentilezzaepariopportunita@comune.calenzano.fi.it oppure con un messaggio alla pagina FB del Comune di Calenzano Dal 20 al 23 settembre 2020 i lavori inviati verranno inseriti e pubblicati sul sito istituzionale e sulla pagina Facebook del Comune, oltre che sul sito www.igiochidellagentilezza.it Sui disegni non deve esserci nessuna immagine dei bambini.

 
Elena Arvigo, da Venezia ad Avamposti Festival
15/09/2020
Mercoledì 16 settembre prima regionale del nuovo spettacolo dedicato al poeta Ghiannis Ritsos e alle eroine della mitologia

Mercoledì 16 settembre ore 19 e ore 22 Cavea Civica - via della Conoscenza, 11 - Calenzano (Firenze) Il teatro delle donne SOLILOQUI POETICI DEL MITO LE ALTRE EROINE Tratto da “Quarta Dimensione” di Ghiannis Ritsos Di e con ELENA ARVIGO Prima regionale Di rientro dalla Mostra del Cinema di Venezia – è tra i protagonisti del cortometraggio “Zombie” – Elena Arvigo approda mercoledì 16 settembre alla Cavea Civica di Calenzano (Firenze) con il nuovo spettacolo teatrale “Soliloqui poetici del mito: le altre eroine”, di cui è autrice e interprete. Appuntamento – prima regionale - nell’ambito di Avamposti Teatro Festival organizzato dal Teatro delle Donne: sono previste due recite, alle ore 19 e alle ore 22. Prenotazioni allo 055.8877213 o via mail a teatro.donne@libero.it, prevendite nei punti Box Office Toscana e online su Ticketone. Ingressi da 5 a 15 euro, riduzioni per over 60, under 25, Coop, Arci, Uisp, ATC, residenti a Calenzano. “Soliloqui poetici del mito: le altre eroine” rende omaggio al poeta greco Ghiannis Ritsos e trae linfa dalla sua raccolta “Quarta Dimensione”, poemi brevi ispirati alla mitologia. Uno scenario, quello mitologico, in cui il poeta innesta la sua memoria individuale, aprendo squarci sulla quarta dimensione. Troia, Tebe, Argo sono allusivi archetipi dell’insensata catena di guerre, rivoluzioni e fratricidi di ogni tempo. “Alcune donne di Quarta Dimensione sono ‘altre’ eroine – spiega Elena Arvigo - altre nel senso che, nei racconti solenni, si adagiano talvolta all’ombra di maggiori Signore. Crisotemi, più che di identità propria esisteva come riflesso di Elettra, la sorella estrema; Persefone, la fragile, era la proiezione del desiderio materno di Demetra; Ismene, la sorella mite della “guerriera” Antigone. Ritsos le riesce a riscattare. Di altre donne invece consegnate al mito già in gloria, come Antigone o Elena, mostra le fragilità, le dissacra con ironia e sapienza, restituendogli così quell’umanità celata in ogni lacrima. Il punto è di non ritorno. Nella Quarta Dimensione il mito si estingue, evade dalla sua cornice. Entra la vita, con la sua pienezza ingombrante. E Il tempo continua a ritornare”. I nomi sono perduti nel passato: Fedra, Antigone, Demetra, Menelao, Elena. Di loro restano solo parole e statue ma finché le ricorderemo il tempo continuerà a tornare e non saremo soli. Il teatro diventa destinazione e mezzo per restituire la voce di Ghiannis Ritsos, il luogo in cui qualcuno resiste e dove si può rinnovare il racconto della storia umana, della bellezza dell’uomo. FAVOLE&MERENDA - Sempre mercoledì 16 settembre, alla Biblioteca Civica di Calenzano (Firenze), torna “Favole&merenda” spettacolo per bambini a cura di Giulia Aiazzi, ingresso libero. AVAMPOSTI TEATRO FESTIVAL - “Lezioni di respiro” – dal romanzo di Anne Tyler - è il titolo scelto per la nuova edizione di Avamposti Teatro Festival – fino al 20 settembre a Firenze, Calenzano e Sesto Fiorentino - organizzata dal Teatro delle Donne di Calenzano (Firenze), con il contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Regione Toscana, Fondazione CR Firenze, Città Metropolitana e Comune di Calenzano, Intercity Festival, in collaborazione con Comune di Firenze_Estate Fiorentina, Quartiere 4, Rat, Unicoop Firenze.

 
I Massimo Volume all’Estate Fiesolana
15/09/2020
Giovedì 17 settembre 2020 – ore 21,15 - Teatro Romano

MASSIMO VOLUME Giovedì 17 settembre 2020 – ore 21,15 Teatro Romano – via Portigiani, 1 – Fiesole (Firenze) Info tel. 055.667566 - www.bitconcerti.it I Massimo Volume sono tornati. Nome di culto di quel post rock intriso di poesia e letteratura, la band di Emidio Clementi, Egle Sommacal e Vittoria Burattini ha rotto un silenzio di sei anni con l’album “Il nuotatore”. Se non bastasse, ecco la ristampa di quella pepita chiamata “Stanze”, straordinario album di debutto, anno 1993. E grande è l’attesa per il concerto fiorentino di giovedì 17 settembre (ore 21,15) al Teatro Romano di Fiesole, nell’ambito dell’Estate Fiesolana 2020. I biglietti – posto unico non numerato 23 euro – sono disponibili nei circuiti di Box Office Toscana www.boxofficetoscana.it/punti-vendita e online sul sito ufficiale www.estatefiesolana.it. Info tel.055.667566 - www.bitconcerti.it - www.a-live.eu. I Massimo Volume sono una band di culto della musica italiana. Nati nella prolifica scena bolognese dei ’90, hanno marchiato a fuoco il rock alternativo italiano, attraverso una narrazione cruda e diretta, che affida a brevi tratteggi la definizione di racconti personali che divengono universali. Ritornati nel 2010, hanno saputo rinnovare un'avventura votata alla musica e alla letteratura. L’ultimo album, “Il nuotatore”, pubblicato da 42 Records, è un disco vitale, unico. Il punto d’incontro perfetto tra i primi lavori della band, quelli che in qualche modo hanno contribuito a creare la cultura musicale alternativa del nostro paese, e gli ultimi. Ovvero gli album usciti dopo la reunion del 2010 e che hanno imposto e confermato i Massimo Volume come una delle voci più uniche e inimitabili del panorama nazionale. Merito di una formula originale che unisce il parlato e la voce inconfondibile di Emidio Clementi, narratore sopraffino e fiero cantore della sconfitta, alle trame post punk fornite dalla chitarra elettrica di Egle Sommacal e dalla batteria di Vittoria Burattini. Dal vivo i brani de “Il nuotatore” si alternano al meglio del loro repertorio. Aspettatevi quindi sorprese e ripescaggi inaspettati. Il concerto organizzato da A-live, nuova agenzia di organizzazione concerti di Prato. ESTATE FIESOLANA 2020 - Organizzata da Prg e Music Pool unitamente al Comune di Fiesole, Estate Fiesolana 2020 è realizzata con il contributo di Dorin, Chianti Banca, Unicoop Firenze, Le Chiantigiane, Il Salviatino, Sammontana. In collaborazione con Teatro Puccini e Ort-Orchestra della Toscana. Info spettacoli Teatro Romano di Fiesole – via Portigiani, 1 – Fiesole (Firenze) Tel 055.667566 – 055.5961293 - www.estatefiesolana.it Sconti e riduzioni I bambini sotto a 4 anni entrano gratuitamente accompagnati da un adulto, in numero di un bambino/a per ogni adulto, ma non hanno diritto ad occupare un posto a sedere. Biglietti ridotti per i residenti nel Comune di Fiesole presso la cassa del Teatro Romano. Portatori di handicap Possono acquistare un biglietto specifico al prezzo più basso previsto per l'evento ed entrare con un accompagnatore gratuito. Per l'acquisto scrivere a; info@prgfirenze.it

 
Quarrata. Si arricchisce di 1500 volumi il patrimonio librario della biblioteca comunale Giovanni Michelucci
15/09/2020
Quattro le linee di finanziamento che, quest’anno, hanno reso possibile questo acquisto straordinario

Il patrimonio librario della biblioteca comunale Giovanni Michelucci si arricchisce di circa 1500 nuovi volumi, tra ultime novità, saggistica e letteratura per bambini. Quattro le linee di finanziamento che, quest’anno, hanno reso possibile questo acquisto straordinario di nuovi libri, che permetterà di rinnovare e aggiornare il già ricco corpo di volumi di proprietà della biblioteca quarratina. Le risorse più consistenti sono quelle messe a disposizione dal Ministero per i beni e le attività culturali, quale misura straordinaria di sostegno all’editoria; Quarrata infatti ha ottenuto ben 10.000 euro, che rappresenta la cifra più alta erogata alle biblioteche nell'ambito della misura straordinaria. A seguito di questo importante stanziamento ministeriale il Servizio Cultura del Comune ha individuato, tramite avviso pubblico, le librerie interessate alla fornitura dei volumi: Il Ghirigoro di Quarrata e Lo Spazio di via dell’Ospizio, Giunti e Libri Selvaggi di Pistoia. Oltre a questo contributo, che da solo permetterà l’acquisto di oltre 500 volumi, il Comune di Quarrata ha stanziato 6.000 euro di risorse proprie, che andranno ad aggiungersi ad altre due linee di finanziamento attivate dalla rete interbibliotecaria provinciale Redop: una del valore di 1000 euro destinata esclusivamente alla letteratura per bambini, e un’altra di 3000 euro, utile per il generale riassortimento del patrimonio librario. In totale, dunque, la biblioteca Michelucci di Quarrata quest’anno potrà contare su 20.000 euro di risorse, tutte destinate all’acquisto di nuovi volumi.

 
Future Perfect la potenza in atto
15/09/2020
Cinema “La Compagnia” Firenze 30 agosto - 16 settembre 2020

Fondazione CR Firenze Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo - Dipartimento Spettacolo dal Vivo Regione Toscana - Città Metropolitana di Firenze - Comune di Firenze & Estate Fiorentina 2020 ChiantiBanca Fondazione Sistema Toscana, Cinema La Compagnia Florence Dance Center 16 Settembre FLODANCE 2.0 presenta LEONARDO IL VISIONARIO Ore 19.30 Premio Mercurio Volante per all’arte e alla cultura della danza Ore 20.30 FLODANCE 2.0 LEONARDO IL VISIONARIO Premio Mercurio Volante Il Florence Dance Festival dedica il 10° premio Mercurio Volante per l’arte e la cultura della danza a Stefania Ippoliti, direttore del Cinema “La Compagnia” (La casa del cinema e dei festival della Regione Toscana (gestito da Fondazione Sistema Toscana) Documentari, cinema in lingua originale, festival, rassegne e altre grandi storie.) Cinema La Compagnia La Compagnia nasce come Cinema Modernissimo nel 1921 e viene successivamente rimodernata dall’architetto Adolfo Natalini tra il 1984 e il 1987 con l'inaugurazione del teatro nel maggio dello stesso anno. Nella sua breve vita da quando fu riaperto, il Teatro vide passare i migliori attori e le migliori compagnie teatrali. Ebbe un gran successo da subito in termini di pubblico, di critica e di abbonati. I direttori furono Franco Giannoni e Paolo Emilio Poesio. L’edificio, acquistato e ristrutturato nel 2016 dalla Regione Toscana, si trova a Firenze in via Cavour 50/r, a due passi da Piazza del Duomo. La sala ha 463 posti ed è dotata di strumentazioni all’avanguardia e apparati tecnici d’eccellenza che consentono di accogliere molte diverse attività Il premio “Mercurio Volante” è stato istituito nel 2011 per volontà dei direttori artistici Marga Nativo e Keith Ferrone del Florence Dance Festival insieme alla direzione del Museo Nazionale del Bargello in collaborazione con Ex Soprintendenza speciale P.S.A.E e per il Polo Museale della città di Firenze. Mercurio, immortalato nella scultura bronzea del Giambologna custodita al Museo Nazionale del Bargello, è il dio mediatore tra l’uomo e gli dei, tra le forze degli inferi e quelle celesti, la divinità della metamorfosi che trasforma la forza titanica in intelligenza, la materia oscura in creazione artistica; figura essenziale nel rappresentare la speranza che l’arte e la cultura possono donare alla nostra epoca. FLODANCE 2.0 presenta LEONARDO IL VISIONARIO “Quattro Tanghi per una Serenata” Coreografia: Marga Nativo Musiche: Franz Schubert e Astor Piazzola Interpreti: Alessia Ciurli, Emilia Giubasso,Lisa Piccioli e Elisa Torrigiani Quattro tanghi per una serenata è una sintesi coreografica (e un gioco artistico) sul numero quattro – il 4 – che è il tema ricorrente, come le Stagioni della natura e della vita umana, le dimensioni dell’Universo, gli arti, gli archetipi, gli elementi, i punti cardinali, i Vangeli, le cavità cardiache... i tipi dei temperamenti umani: malinconico, collerico, sanguigno e flemmatico... Il numero 4 simbolicamente racchiude l’essere dell’umano. Le quattro giovani danzatrici grazie alle loro vitalità espressive viaggeranno dentro e fuori fino fondersi con questi quattro temperamenti a queste meraviglie che solo l’essere umano può contemplare… e tutto questo per... una serenata!” “Tendresse” Coreografia Marga Nativo Musica Philips Glass Interpreti: Elena Kim e Niccolò Poggini Sulla Musica di Philip Glass un tenero passo a due, un amore che nasce, si sviluppa e si conclude con un nuovo inizio. “Female” Coreografia E Danza: Emilia Giubasso, Beatrice Capanni, Lisa Piccioli, Ginevra Gioli, Sara Picarelli, Federica Cangiano, Alice Cerboneschi con Arianna Benedetti Musica: Anna Von Hausswolff Il progetto Female nasce per dare voce ad una artisticità tutta al femminile, quella di sette giovani danzatrici non professioniste che, con la supervisione di Arianna Benedetti, hanno collaborato insieme per realizzare una produzione coreografica e video alla scoperta di una femminilità attuale e contemporanea, curandone grafica, scelte musicali, linguaggi coreutici ed espressivi “Leonardo il Visionario” Regia e Coreografia Marga Nativo Musica originale Stefano Burbi “Chi poco pensa, molto erra…” è proprio questo l’aspetto che ha voluto celebrare Marga Nativo nella sua ultima opera coreografica dedicata al genio più emblematico e poliedrico di tutti i tempi, Leonardo da Vinci. I sette quadri che compongono il balletto accompagnano lo spettatore, insieme alle musiche del pluripremiato musicista e compositore Stefano Burbi, alla scoperta delle diverse sfaccettature dell’animo e del pensiero che hanno guidato l’artista-scienziato nei più disparati percorsi di studio, nella realizzazione di macchine ed opere pittoriche : l’armonia tra uomo e cosmo, l’omosessualità per la quale rischiò di essere processato e condannato a morte, l’ossessione per il volo, l’interesse per le macchine e per l’anatomia del corpo umano, la ricerca di nuove tecniche pittoriche… sono questi gli aspetti che hanno mosso il pensiero coreografico di Marga Nativo la quale è riuscita a concatenarli mettendoli in relazione con l’impatto emotivo che hanno avuto sull’animo di Leonardo, prendendo le distanze dalla mera narrazione della sua vita L’Uomo Vitruviano Armonia tra Uomo e Cosmo Leonardo - Niccolò Poggini L’Omosessualità e il Volo Connubio di anime e non di corpi, di infinito e infinito L’Omosessualità Leonardo - Niccolò Poggini Il giovane - Andrea Stefanini Il Volo - Elisa Torrigiani - Paolo Rizzo La Macchina da Guerra Progettata e realizzata per ordine di Cesare Borgia Lisa Piccioli, Emilia Giubasso, Elena Kim, Sofia Pierguidi, Eva Ciletta, Alice Cerboneschi Il Lato Oscuro L’interesse per l’anatomia del corpo umano che lo spinse a eseguire segretamente autopsie sui cadaveri Niccolò Poggini, Vanessa Bambi, Alessia Ciurli, Elisa Torrigiani, Giada Fini, Isabella Caruso L’Ispirazione e la Gioconda La riaffermazione di Leonardo Leonardo - Niccolò Poggini La Gioconda - Elena Kim L’Ispirazione - Emilia Giubasso Le Visioni e l’Ultima Cena Parafrasi coreografica di un’apoteosi artistica Tutti i danzatori FLODANCE 2.0 Direzione artistica MARGA NATIVO La giovane formazione FloDance 2.0 sotto la guida sapiente di Marga Nativo, composta da danzatori della formazione professionale del Florence Dance Center, è fra le compagnie emergenti in residenza al Florence Dance Center. Il giovane gruppo, oltre a presentare balletti con le coreografie di Marga Nativo, produce performance di giovani talentuosi coreografi emergenti, dandogli la possibilità di perfezionare la loro arte sul palcoscenico. Gli spettacoli presentati negli ultimi anni sono stati apprezzati sia dalla critica che dal grande pubblico che ha partecipato numeroso agli eventi.

 
Vinci. Domenica Leonardiana Plus! Raddoppiano gli appuntamenti al Museo
15/09/2020
Dopo il successo dell’edizione estiva, in autunno ancora più giochi e laboratori

Dopo il successo dell’edizione estiva, La Domenica Leonardiana, serie di appuntamenti per bambini e famiglie finalizzati alla scoperta dei molteplici aspetti della figura di Leonardo, torna nell’autunno-inverno in versione “Plus”. Al consolidato appuntamento della seconda domenica del mese si aggiunge, infatti, anche l’ultima domenica, raddoppiando così il numero degli eventi. In calendario tante novità e alcuni grandi classici: si è già partiti domenica scorsa con la Caccia alle origini Genio per conoscere meglio attraverso enigmi e indovinelli il luogo di nascita di Leonardo, e si proseguirà con il Drago domestico, un evento per i più piccoli nel quale, partendo dallo scherzo giocato da Leonardo ad alcuni suoi amici, i bambini conosceranno la varietà degli animali disegnati dall’artista, per poi creare il loro personale drago. A grande richiesta viene riproposto il Ponte Geniale: una passeggiata nella natura tanto amata dal Vinciano, durante la quale i partecipanti realizzeranno uno dei ponti da lui immaginati per attraversare piccoli corsi di acqua. Fra le novità dei mesi invernali L’enigma delle donne di Leonardo, dove scopriremo il segreto degli sguardi, dei sorrisi e la storia delle protagoniste femminili dei dipinti del vinciano e I solidi geometrici dedicato agli studi sulla geometria: partendo dai disegni da lui realizzati per il De divina proportione di Luca Pacioli, i partecipanti potranno conoscere le loro riproduzioni conservate nel museo. Concludono il programma Il paesaggio del genio, per indagare la natura disegnata da Leonardo nel celebre Paesaggio 8P, anche grazie all’applicazione ISLe presente nella mostra “Leonardo, Anatomia dei disegni” che premetterà di avere l’opera come tra le mani e quindi di osservarla meglio, e Un addobbo geniale nel quale i bambini realizzeranno un addobbo davvero speciale, ispirato agli studi di matematica e geometria di Leonardo. Tutti i laboratori si svolgono consentendo il distanziamento e il rispetto delle disposizioni anti-COVID previste dalla normativa vigente. La prenotazione è obbligatoria PROGRAMMA Domenica settembre, ore 16.00, casa natale di leonardo Caccia alle origini del genio alla casa natale di leonardo Età: 7-14 anni Domenica 27 settembre, ore 16.00, Museo Leonardiano Il drago domestico Età: 4-6 anni Domenica 11 ottobre, ore 15.30, casa natale di leonardo Un ponte geniale Età: 7-11 anni Domenica 25 ottobre, ore 15.30; museo leonardiano Giochiamo con la prospettiva Età: 8-14 anni Domenica 8 novembre ore 15.00, sezione leonardo e la pittura L’enigma delle donne di leonardo Età: 6-11 anni Domenica 29 novembre ore 15.00 museo leonardiano Il paesaggio del genio Età: 7-14 anni Domenica 6 dicembre ore 15.00, museo leonardiano Un addobbo… geniale! Età: 6-11 anni Domenica 27 dicembre ore 15.00, museo leonardiano I solidi geometrici Età: 7-11 anni La descrizione dettagliata di ogni attività è consultabile al link http://www.museoleonardiano.it/ita/eventi-e-mostre/in-corso Tariffe Ingresso solo attività: € 5.00 Disponibile una tariffa speciale famiglia attività+ingresso al museo http://www.museoleonardiano.it/ita/visita/orari-e-tariffe Info e prenotazioni Ufficio Turisitco di Vinci, tel 0571933285 info@museoleonardiano.it , www.museoleonardiano.it

 


a cura di: Città Metropolitana di Firenze - Direzione Urp, E-Government
© copyright e licenza d'uso