MET



Notizie

Newsletter di Met
Newsletter n°398/ 2020
Coronavirus: 119 nuovi casi, 1 decesso, 56 guarigioni
17/09/2020
Dall’inizio dell’epidemia sono stati eseguiti 652.362 tamponi, 7.717 in più rispetto a ieri

In Toscana sono 13.423 i casi di positività al Coronavirus, 119 in più rispetto a ieri (51 identificati in corso di tracciamento e 68 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,9% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 119 casi odierni è di 41 anni circa (il 26% ha meno di 26 anni, il 22% tra 26 e 40 anni, il 41% tra 41 e 65 anni, il 11% ha più di 65 anni) e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 68% è risultato asintomatico, il 21% pauci-sintomatico. Delle 119 positività odierne, 10 casi sono ricollegabili a rientri dall'estero. 1 caso è ricollegabile a rientri da altre regioni italiane (Sardegna). 10 casi individuati grazie ai controlli attivati nei porti e stazioni con l'ordinanza n. 80 della Regione Toscana. Il 35% della casistica è un contatto collegato a un precedente caso. I guariti crescono dello 0,6% e raggiungono quota 9.621 (71,7% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 652.362, 7.717 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 2.650, +2,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 109 (1 in più rispetto a ieri), di cui 20 in terapia intensiva (stabili). Oggi si registra 1 nuovo decesso: una donna di 83 anni, ad Arezzo. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Si ricorda che a partire dal 24 giugno 2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio. Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 3.971 i casi complessivi ad oggi a Firenze (15 in più rispetto a ieri), 763 a Prato (10 in più), 938 a Pistoia (5 in più), 1.442 a Massa (14 in più), 1.668 a Lucca (23 in più), 1.282 a Pisa (18 in più), 664 a Livorno (15 in più), 1.047 ad Arezzo (13 in più), 560 a Siena (4 in più), 548 a Grosseto (2 in più). Sono 540 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 30, quindi, i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 70 nella Nord Ovest, 19 nella Sud est. La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 360 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 483 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 740 casi x100.000 abitanti, Lucca con 430, Firenze con 393, la più bassa Livorno con 198. Complessivamente, 2.541 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (61 in più rispetto a ieri, più 2,5%). Sono 4.424 (119 in più rispetto a ieri, più 2,8%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 1.642, Nord Ovest 1.909, Sud Est 873). Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 109 (1 in più rispetto a ieri, più 0,9%), 20 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri). Le persone complessivamente guarite sono 9.621 (56 in più rispetto a ieri, più 0,6%): 210 persone clinicamente guarite (8 in più rispetto a ieri, più 4%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 9.411 (48 in più rispetto a ieri, più 0,5%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo. Oggi si registra 1 nuovo decesso: una donna di 83 anni. Relativamente alla provincia di notifica, la persona deceduta è a Arezzo. Sono 1.152 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 418 a Firenze, 53 a Prato, 81 a Pistoia, 177 a Massa Carrara, 148 a Lucca, 93 a Pisa, 65 a Livorno, 51 ad Arezzo, 33 a Siena, 25 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione. Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 30,9 x100.000 residenti contro il 59,1 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (90,8 x100.000), Firenze (41,3 x100.000) e Lucca (38,2 x100.000), il più basso a Grosseto (11,3 x100.000). Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell'Agenzia Regionale di Sanità all’indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19.

 
Mugello: scuola, all'Unione dei Comuni riunione dopo il ritorno in classe
17/09/2020
Si sono incontrati amministratori locali, dirigenti scolastici e consulte genitori

Riunione ieri pomeriggio all'Unione dei Comuni del Mugello, a Borgo San Lorenzo, della Conferenza zonale per l'Istruzione, composta dagli assessori comunali e presieduta dall'assessore all'Istruzione dell'ente mugellano, con la partecipazione dei Dirigenti scolastici e la Rete delle Consulte dei Genitori. A pochi giorni dall'inizio dell'anno scolastico, si è analizzata la situazione nelle scuole del territorio alla “ripartenza post-Covid”. Da parte dei responsabili scolastici è stato evidenziato che le richieste di asssegnazione di personale docente e non docente - richieste di cui anche l'Unione dei Comuni si era fatta interprete -, sono state quasi completamente accettate dal Ministero e si attendono adesso, auspicabilmente in tempi brevi, le nomine, mentre, come a ogni inizio di anno scolastico, mancano ancora gli insegnanti di sostegno. Nel corso della riunione, inoltre, la Rete delle Consulte dei Genitori ha illustrato il questionario incentrato sulla didattica a distanza e il vissuto di famiglie e docenti nella fase del lockdown, che è stato promosso nel periodo estivo. Altro tema toccato, il servizio di trasporto degli studenti. Gli amministartori locali hanno fatto notare come, nonostante le difficoltà e le disposizioni di sicurezza anti-Covid, i Comuni siano riusciti a organizzare e garantire i servizi di trasporto scolastico. Criticità invece sono state segnalate per le scuole superiori - Giotto Ulivi e Chino Chini - riguardo al Tpl extraurbano, rispetto alle quali sono in corso approfondimenti con la Città Metropolitana di Firenze. Per l'assessore all'Istruzione, la riunione è servita a fare un primo punto sulla situazione delle scuole del territorio a pochi giorni dall'avvio del nuovo anno scolastico con le disposizioni organizzative e di sicurezza anti-Covid e la nota positiva è che le richieste di assegazione di personale, sollecitate anche dall'Unione dei Comuni, sono state accolte e si auspica che in tempi brevi si traducano in nomine. Con soddisfazione l'assessore sottolinea la sinergia tra scuole ed enti locali e il lavoro svolto durante tutta l'estate che ha permesso una ripartenza dell'attività didattica nel rispetto delle normative e misure di sicurezza, evidenziando gli sforzi compiuti direttamente dai Comuni per garantire i servizi di trasporto scolastico. Riguardo alle criticità segnalate sul Tpl extraurbano l'assessore afferma che si sta interessando la Città Metropolitana per un approfondimento e richiedere correttivi.

 
Accompagna il figlio a scuola senza mascherina, multata dalla Polizia Municipale
17/09/2020
L’episodio è accaduto stamani davanti all’istituto Colombo. Il ringraziamento delle altre mamme agli agenti per l’intervento a tutela della salute delle persone presenti

Continua il servizio di presidio davanti alle scuole da parte della Polizia Municipale per ricordare a tutti sia l’uso della mascherina per i bambini di età superiore ai 6 anni sia le regole adottate in materia di sicurezza sanitaria e prevenzione del contagio. E se nei giorni scorsi non si sono registrati problemi, stamani è scattata la prima multa. È successo davanti alla scuola Colombo in via Corelli. La pattuglia del distaccamento di Rifredi hanno fermato una donna senza mascherina che stava accompagnando il figlio a scuola. Gli agenti l’hanno invitata quindi a indossare il dispositivo di protezione prima di proseguire verso l'ingresso dell’istituto. Ma la donna, una trentenne fiorentina, ha iniziato protestare rifiutando in maniera decisa e "prepotente" di rispettare le norme aggiungendo che l'obbligo di indossare la mascherina non è una legge valida ma solo un decreto e quindi non può imporre niente. Tutto questo mentre si dirigeva verso le altre mamme facendo assembramento. Gli agenti hanno ripetuto l’invito più volte, senza risultato: la donna è rimasta ferma sulle proprie convinzioni mettendo in difficoltà anche le altre mamme presenti. A questo punto la pattuglia non ha potuto fare altro che invitare le persone ad allontanarsi dalla donna senza mascherina e, di fronte al suo ennesimo rifiuto, ad elevare la sanzione da 280 euro. La vicenda non però è finita. Una volta concluso il servizio, gli agenti sono stati avvicinati da alcune mamme presenti stamani davanti alla scuola che li hanno ringraziati per il loro operato a tutela della sicurezza e della salute pubblica. In particolare è stato apprezzato il comportamento tenuto dagli agenti di fronte all’atteggiamento esageratamente polemico della 30enne e il loro intervento provvidenziale: hanno aggiunto che il comportamento della donna le stava mettendo in difficoltà anche con i bambini che non capivano come mai, diversamente dagli altri, non indossasse la mascherina. (mf)

 
Regionali 2020, risultati on line in tempo reale e dirette da Palazzo Strozzi Sacrati
17/09/2020
Allestite in sicurezza postazioni per i giornalisti accreditati. Nel 2015 furono 135 i presenti

Scrutinio in tempo reale sul sito della Regione, da seguire da casa con il computer, il tablet o lo smartphone. E Palazzo Strozzi Sacrati fulcro del flusso di tutte le notizie in uscita. L’appuntamento per sapere chi sarà il nuovo presidente della Regione è lunedì prossimo, 21 settembre, dopo la chiusura dei seggi alle 15 e dopo lo spoglio del referendum che dovrebbe concludersi entro le 17. A quel punto una pagina on line sul portale delle elezioni, elezioni2020.regione.toscana.it, raggiungibile anche da Toscana Notizie e dal sito istituzionale, aggiornerà sull’andamento dello spoglio praticamente in tempo reale, attraverso una grafica di sintesi di immediata lettura ma con la possibilità di arrivare fino al dettaglio non solo del singolo comune ma anche della singola sezione. Via via che gli uffici elettorali delle amministrazioni inseriranno i dati dai propri terminali, gli stessi saranno pubblicati sul sito regionale. Sul portale, la domenica, saranno pubblicate in tempo reale le percentuali di affluenza al voto rilevate alle ore 12, 19 e 23. Il lungo pomeriggio dello spoglio sarà raccontato anche sui social media di Toscana Notizie, l’agenzia di informazione istituzionale della giunta regionale toscana. Nell’attesa che arrivino i primi dati, ad urne oramai chiuse, una diretta televisiva da Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della Regione, racconterà, attraverso anche l’intervento di più ospiti, come la Regione è cambiata da quando, cinquanta anni fa, è nata. La si potrà seguire su youtube e all’indirizzo www.toscana-notizie.it/diretta-elezioni-2020, pagina da cui saranno accessibili anche altri contenuti. Sarà curata dall’agenzia di informazione della giunta e da Fondazione Sistema Toscana. Palazzo Strozzi Sacrati accoglierà anche per questa tornata elettorale, con tutte le accortezze necessarie vista l’emergenza Covid ancora in atto, ospiti e postazioni delle testate accreditate. Cinque anni fa, nel 2015, furono 135 i giornalisti e tecnici presenti: di televisioni, radio, agenzie e quotidiani non solo regionali ma anche nazionali. Stavolta la macchina organizzativa ha dovuto fare i conti con le distanze da rispettare per ridurre i rischi di contagio Covid e gli indici di affollamento dei singoli locali. Sono comunque stati allestiti corner stabili per le televisioni, angoli per le loro interviste e commenti in diretta, desk per radio, agenzie e colleghi della carta stampata. Al pomeriggio e alla serata elettorale di Palazzo Strozzi Sacrati, che proseguirà per tutta la durata dello spoglio, sono stati invitati tutti i candidati.

 
Sesto Fiorentino. Elezioni regionali e referendum, le modalità di accesso ai seggi in sicurezza
17/09/2020
Il Comune ha predisposto aree di attesa esterne per evitare assembramenti in prossimità delle sezioni

Per prevenire il rischio di contagio da Covid-19 e, contemporaneamente, garantire il regolare svolgimento del procedimento elettorale, i ministri dell'Interno e della Salute hanno sottoscritto un protocollo sanitario e di sicurezza da applicare in occasione del referendum e delle elezioni regionali previste per il 20 e 21 settembre 2020. A questo scopo negli edifici che ospitano più di una sezione elettorale il Comune di Sesto Fiorentino ha predisposto aree di attesa esterne per evitare assembramenti in prossimità delle sezioni. Le aree di attesa sono identificate da apposita cartellonistica che riporta il numero delle sezioni elettorali presenti. Gli elettori quindi potranno accedere alle strutture solo su indicazione del personale incaricato, identificabile attraverso cartellino nominativo. Per consentire il regolare svolgimento delle operazioni si invitano gli elettori a controllare, prima di recarsi al seggio, il numero della propria sezione riportato nel riquadro inferiore della prima pagina della tessera elettorale - anche in considerazione della recente revisione del perimetro di alcune sezioni elettorali - seguire le indicazioni del personale, indossare correttamente, anche nelle aree esterne, la mascherina, mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro. Per l’accesso agli edifici sede di seggio non è prevista la misurazione della temperatura corporea. Una volta all’interno è obbligatorio igienizzarsi le mani con il gel a disposizione nel seggio prima di accedere alla sezione elettorale. Per l’identificazione il Presidente di seggio chiederà all’elettore di posizionarsi a distanza di almeno due metri e abbassare la mascherina. Dopo aver ricevuto la scheda e la matita l’elettore dovrà igienizzarsi nuovamente le mani. Le schede votate dovranno essere inserite nell’urna direttamente dall’elettore. Al termine delle operazioni di voto è consigliata un’ulteriore detersione delle mani. Non possono recarsi al seggio gli elettori che hanno sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37,5°, si trovano in condizioni di quarantena o isolamento domiciliare o sono stati in contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni. Si invitano gli elettori a utilizzare l’intero orario di votazione (domenica 20 settembre: dalle 7.00 alle 23:00; lunedì 21 settembre: dalle 7.00 alle 15.00) per diminuire il tempi di attesa e ridurre il rischio di assembramenti; si richiede inoltre a ognuno di adottare un comportamento rispettoso degli altri elettori e del personale impiegato presso i seggi in considerazione della complessità della gestione degli accessi conseguente all’attuale situazione sanitaria. Il presidio all’esterno dei seggi sarà garantito da personale dell’Amministrazione comunale e dai volontari delle seguenti associazioni: Associazione Nazionale Alpini, Associazione Geometri in Protezione Civile, Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo, AUSER, CAI, Croce Rossa, La Racchetta, Croce Viola, Misericordia di Quinto, Misericordia di Sesto Fiorentino, ASD Rinascita Doccia, ASD Sesto Rugby, ASD Ronin, ASD Etruria Volley. Ai dipendenti comunali, alle associazioni e a tutte le realtà impegnate va il ringraziamento dell’Amministrazione comunale.

 
Signa, servizio di navetta per i cittadini elettori
17/09/2020
Domenica 20 e lunedì 21 settembre garantita la tratta dalla scuola Dante Alighieri alla scuola media Alessandro Paoli

Data la volontà di tenere aperta la scuola Dante Alighieri e conseguentemente la necessità di trasferire le sezioni elettorali ivi solitamente collocate, l’Amministrazione ha deciso di spostare il seggio n.11 al primo piano della scuola elementare Leonardo da Vinci e i seggi n.12 e n.13 presso la scuola media Alessandro Paoli. Al fine di garantire a tutti i cittadini elettori la possibilità di recarsi ai seggi, l’Amministrazione Comunale ha organizzato un servizio di navetta gratuito attivo domenica 20 settembre dalle ore 09.00 alle 19.00 e lunedì 21 dalle 09.00 alle 14.00. La navetta, con partenza ogni 20 minuti, coprirà la tratta dal che va dalla scuola Dante Alighieri di via dei Colli alla scuola media Alessandro Paoli (e ritorno). Il bus sosterà in prossimità della scuola e permetterà ai cittadini di raggiungere i seggi elettorali della Paoli; per coloro che ne faranno richiesta direttamente all’autista, sarà possibile anche fermarsi davanti alla scuola Leonardo da Vinci di via Roma. Il trasporto sarà garantito nel rispetto delle norme anti Covid-19, pertanto il bus caricherà fino ad un massimo di 15 persone a tratta, sarà presente a bordo gel sanificante per le mani e ogni passeggero dovrà indossare la mascherina per tutto il tempo del tragitto.

 
Careggi fra i primi ospedali in Italia e nel mondo a impiantare neurostimolatori di nuova generazione per la cura del Parkinson resistente ai farmaci
17/09/2020
In Toscana le persone affette da malattia di Parkinson sono circa 20.000. Nella maggior parte dei casi i farmaci consentono un ottimo controllo dei sintomi, ma circa il 5-10% dei pazienti, in una fase complicata della malattia, non risponde alle terapie

"Sono strumenti simili ai pacemaker cardiaci, ma con elettrodi millimetrici posizionati nelle aree profonde del cervello – spiega il professor Alessandro Della Puppa direttore della Neurochirurgia dell’Azienda ospedaliero universitaria Careggi di Firenze – che emettono impulsi elettrici in grado di contrastare i segnali alterati dal Parkinson, responsabili di tremori, rallentamento e movimenti involontari. Il neuropacemaker di nuova generazione – prosegue Della Puppa – impiantato dal neurochirurgo Guido Pecchioli nel primo paziente in Toscana, fra i primi al mondo, è in grado di leggere le alterazioni elettriche del cervello e di adattare gli impulsi in base ai dati dell’attività neuronale, consentendo una maggiore accuratezza ed efficacia della stimolazione”. In Toscana le persone affette da malattia di Parkinson sono circa 20.000. Nella maggior parte dei casi i farmaci consentono un ottimo controllo dei sintomi, ma circa il 5-10% dei pazienti, in una fase complicata della malattia, non risponde alle terapie. "La nuova tecnologia potrà aumentare le conoscenze sulla malattia di Parkinson, frequente patologia neurodegenerativa provocata dalla carenza cerebrale di dopamina, un neurotrasmettitore fondamentale per il controllo dei movimenti" spiega la dottoressa Silvia Ramat, responsabile della Parkinson Unit di Careggi, struttura dedicata alla diagnosi, terapia e assistenza multidisciplinare ai pazienti, afferente alla Neurologia 1 diretta dal professor Sandro Sorbi. "Siamo in grado - prosegue Ramat - di registrare in continuo, anche nella vita quotidiana dei pazienti, segnali provenienti direttamente dalle aree profonde del cervello, acquisendo dati preziosi per la modulazione della neurostimolazione, in modo da fornire una terapia personalizzata per ogni singolo paziente"

 
'Big Academy', alta formazione per i manager del futuro nel territorio della Metrocittà Firenze
17/09/2020
Il progetto rivolto a chi opera nei settori energia, meccanica, ottica, elettronica e tecnologie informatiche, sia nelle piccole e medie imprese manifatturiere di filiera che nelle grandi realtà industriali

Cinque multinazionali presenti in Toscana fanno squadra per offrire i corsi di alta formazione per nuovi manager: è il frutto della collaborazione tra Baker Hughes, El.En. group, Kme, Leonardo, Thales e Università di Firenze, che hanno dato vita alla ‘Big academy’ (Business innovation growth academy). La presentazione è avvenuta oggi a Firenze. Il progetto di alta formazione è sostenuto da Fondazione Cr Firenze e organizzato in collaborazione con il Comune di Firenze e Città metropolitana e con il patrocinio di Regione Toscana e Camera di commercio di Firenze. Si tratta di oltre 200 ore di insegnamento, distribuite in 18 weekend, tra gennaio ed ottobre 2021 per i manager dei settori energia, meccanica, ottica, elettronica e tecnologie informatiche, operanti sia nelle piccole e medie imprese manifatturiere di filiera sia nelle grandi realtà industriali. Le lezioni si svolgeranno al Florence learning center di Baker Hughes con professori e top manager delle cinque grandi aziende coinvolte. Verso la ripresa Le aree tematiche affrontate saranno sei: sviluppo del business e internazionalizzazione; operations; dinamica finanziaria e controllo di gestione; transizione energetica e digitalizzazione, leadership e sviluppo organizzativo; governance e crescita aziendale. "Siamo particolarmente orgogliosi di poter avviare sul territorio un progetto così ambizioso – spiega Paolo Ruggeri, presidente di Big academy e vicepresidente di Nuovo Pignone del gruppo Baker Hughes -. E’ la prima volta che in Toscana aziende così importanti e l’Università decidono di collaborare per formare i manager del domani e, in questo senso, Big academy è il primo esempio di ‘scuola di rete’ di alta formazione per il management industriale". "La Città Metropolitana di Firenze - spiega la consigliera della Città Metropolitana di Firenze delegata alla Formazione - promuove con convinzione Big Academy perchè vi riconosce una pista decisiva di crescita per lo sviluppo economico e non solo delle nostre realtà territoriali, in particolare piccole e medie imprese, in settori strategici, che rappresentano volani del futuro: la formazione manageriale punta all'acquisizione degli strumenti necessari ma al tempo stesso, lo sottolineiamo, alla responsabilità sociale che deve essere condivisa tanto dagli attori pubblici che da quelli privati in un cambiamento d'epoca che porta nuove sfide, anche nel contesto evidenziato dalla pandemia e dalla demografia che richiede una saggia politica di investimento sulle famiglie e i loro figli e al tempo stesso di comprensione e indirizzo del fenomeno migratorio". "Confindustria Firenze - sottolinea il presidente di Confindustria Firenze Maurizio Bigazzi. - ringrazia le 5 grandi aziende, eccellenze della metalmeccanica, dell’elettronica, dell’energia e l’Università di Firenze per questo progetto di alta formazione che unisce le rispettive competenze e conoscenze e le mette al servizio di tutto il comparto manifatturiero che sta lavorando concentrato per la ripresa".

 
Un nuovo mammografo al Centro Donna di Empoli. Strumento innovativo per la diagnosi precoce del tumore al seno
17/09/2020
Riduce fino al 30% le radiazioni

Dotato di tecnologia all’avanguardia, il nuovo mammografo presentato stamani all’Ospedale San Giuseppe di Empoli, permetterà di effettuare indagini diagnostiche di precisione. Lo strumento, collocato all’interno del Centro Donna, diretto dal dottor Sandro Santini, Direttore Dipartimento Radiodiagnostica Ausl Toscana Centro, offre notevoli vantaggi sia quantitativi che qualitativi in termini di diagnosi precoce del tumore al seno. E’ possibile effettuare anche biopsie sotto guida di tomosintesi in lesioni sospette, non individuabili con le attuali tecniche, e la radiografia dei frustoli biopsiati per verificare in tempo reale se contengono microcalcificazioni. La macchina funziona anche a doppia energia e permette quindi mammografie con mezzo di contrasto. Il costo dell’investimento per l’acquisto di questo strumento innovativo ammonta a circa 360 mila euro. Erano presenti: il Sindaco del Comune di Empoli, Monica Piovi, Direttore Estar, già direttore generale dell’ex Asl 11 che ha contribuito all’istituzione del Centro Donna, Silvia Guarducci, Direttore Ospedale San Giuseppe di Empoli, Sandro Santini, Direttore Dipartimento radiodiagnostica Ausl Toscana Centro e Centro Donna, Andrea Marrucci, Direttore Diagnostica Senologica Ausl Toscana Centro, Claudio Caponi,Direttore Chirurgia Senologica Ospedale Empoli, Francesca Luppi, responsabile tecnici radiologia Empoli, Loriana Meini, Direttore assistenza infermieristica zona empolese, Paolo Amico, Coordinamento Sanitario dei Servizi Zona Empolese Valdarno Inferiore. Il Sindaco di Empoli, intervenuto durante la presentazione del nuovo mammografo, ha sottolineato l’importanza di questo nuovo macchinario come passo in avanti per il Centro Donna, che garantisce ancora più qualità alle specialistiche mediche presenti nel territorio. Grazie a queste innovazioni tecnologiche è possibile offrire una più dettagliata diagnosi precoce per le donne e contribuire a salvare più vite umane, come obiettivo primario del servizio sanitario pubblico. “Nel portare i saluti della direzione generale esprimo soddisfazione per l’arrivo di questo nuovo macchinario, che contribuisce ad arricchire maggiormente il Centro Donna, che offre da tempo un servizio di eccellenza alle donne.- dichiara Silvia Guarducci, direttore sanitario Ospedale San Giuseppe Empoli- Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato e sono stati di grande supporto per far installare il mammografo nonostante il periodo difficile che stiamo vivendo.” Il nuovo mammografo si configura come un supporto ulteriore per il Centro Donna di Empoli, uno dei punti di eccellenza aziendali, che garantisce alle donne una completa presa in carico a partire dalla prevenzione, la diagnosi e la cura di patologie oncologiche. All’interno del Centro Donna, si configura la Breast Unit, composta da un team multidisciplinare di specialisti, tra cui oncologo, chirurgo, radiologo, radioterapista, genetista, psiconcologa e anatomo patologo. “Il nuovo mammografo è il primo macchinario dell’Ausl Toscana Centro che presenta particolari caratteristiche innovative e funzionerà da punto di riferimento anche per gli altri presidi aziendali sia per gli esami clinici che di screening- afferma Andrea Marrucci” La macchina consente di effettuare le seguenti indagini: Mammografia tradizionale (2D) che garantisce un’alta qualità di immagine per ogni tipo di seno, con una significativa riduzione della dose di radiazioni fino al 30% in meno. Offre miglior confort alle donne grazie al sistema di compressione ottimizzata e determina l’immediata ed esatta densità del seno per la stratificazione del rischio. Mammografia 3D o Tomosintesi che garantisce uno studio dettagliato a strato sottile dei seni, utile soprattutto per i seni giovanili “ più difficili” da indagare. Il macchinario offre inoltre la migliore risoluzione in profondità utilizzando il più ampio angolo di scansione (50%) per rendere così “visibile l’invisibile”. Permette di effettuare in 3d anche le biopsie, cioè a guida di tomosintesi riducendo in molti casi la necessità di un intervento chirurgico ai fini diagnostici. Mammografia con mezzo di contrasto (CESM) il cui utilizzo, in casi selezionati, potrà fornire informazioni diagnostiche addizionali rappresentando una comprovata alternativa alla risonanza magnetica. Infine controllo RX in tempo reale con mammografia dei frustoli di biopsia rassicurando sul buon esito della procedura interventistica. “Nella zona empolese lo screening delle donne 50/70 anni invita annualmente circa 16.000 donne con una adesione prossima all’80% (dati relativi al 2018, ultimo anno valutato)- continua Sandro Santini- in tale occasione sono state richiamate per approfondimenti circa 500 donne e questo ha permesso l’identificazione di ben 75 tumori maligni del seno in donne completamente asintomatiche. Nell’anno corrente è stato inoltre avviato lo screening mammografico a cadenza annuale nelle donne di 45 anni con coinvolgimento anche delle 46/49 enni presentatesi con richiesta medica (come previsto della Delibera della Regione Toscana)”. “Partiamo da un percorso formativo avanzato con competenze acquisite da tutti gli operatori, accompagnato da una tecnologia di avanguardia che oltre ad ampliare l’offerta per la popolazione aiuta a comprendere meglio, attraverso i materiali e la conformazione che si adatta all’anatomia della donna, quelli che sono i bisogni, le ansie e le sensazioni di fastidio o dolore che la donna avverte durante l’esecuzione dell’esame- conclude Francesca Luppi.”

 
Firmata l’ordinanza di chiusura dei negozi alimentari in S. Spirito, sarà in vigore dal 18 settembre al 15 ottobre
17/09/2020
L’atto del sindaco prevede anche il divieto di vendita di bevande alcoliche nell’area Unesco

Chiusura obbligatoria dalle 20 alle 6 nei giorni di venerdì, sabato e domenica degli esercizi di vendita al dettaglio del settore alimentare in piazza Santo Spirito, via Sant’Agostino, via Mazzetta, via Maffia, via Maggio, via delle Caldaie, Borgo Tegolaio e via del Presto di S. Martino: lo prevede l’ordinanza firmata oggi dal sindaco, che entrerà in vigore domani, venerdì 18 settembre, fino al 15 ottobre. L’atto vieta anche, in tutto il centro storico patrimonio mondiale Unesco, la vendita dalle 20 alle 6 delle bevande alcoliche in qualunque contenitore e la vendita, anche su area pubblica, la somministrazione e la vendita per asporto da parte dei somministratori di qualsiasi bevanda in contenitori di vetro, ad eccezione del servizio al tavolo nell’ambito delle sole attività di somministrazione di alimenti e bevande, nonché la detenzione di contenitori in vetro per qualsiasi tipo di bevanda. Per chi non rispetta i divieti di vendita e di consumazione e l’obbligo di chiusura imposti dell’ordinanza sono previste multe che variano da un minimo di 400 a un massimo di 500 euro. (fp)

 
Rignano sull’Arno, dal 21 settembre al via il servizio “porta a porta”
17/09/2020
Prende il via lunedì prossimo la raccolta rifiuti domiciliare per tutte le 4500 utenze residenti

Lunedì 21 settembre 2020 prende il via il servizio di raccolta rifiuti “porta a porta” su tutto il territorio comunale di Rignano sull’Arno, coinvolgendo 4500 utenze residenti, tra domestiche e non domestiche. Conclusa la fase di contattazione per la consegna a domicilio dei nuovi strumenti per la raccolta e del calendario, terminate le assemblee pubbliche informative, da lunedì prossimo tutto il Comune di Rignano sull’Arno sarà servito con il sistema domiciliare di raccolta, con esposizione in contenitori o sacchi (la sera precedente dalle ore 20.00 alle ore 23.00) dei rifiuti differenziati secondo il calendario settimanale: il lunedì ed il giovedì la frazione organica, il martedì carta e cartone, il mercoledì imballaggi e contenitori in plastica-metalli-tetrapak-polistirolo, il venerdì frazione residua non differenziabile. Il vetro continuerà invece ad essere raccolto attraverso apposite campane verdi, gli unici contenitori che rimarranno sulla sede stradale: successivamente saranno infatti rimossi tutti i cassonetti stradali fin qui utilizzati. Il kit di raccolta consegnato alle utenze domestiche singole è composto da 3 bidoncini di colore diverso: organico, carta e cartone e rifiuto residuo non differenziabile, oltre ad un bidoncino sottolavello per i rifiuti organici, sacchi azzurri per imballaggi in plastica/metalli/tetrapak/polistirolo ed una borsa per gli imballaggi in vetro, mentre i condomini composti da 5 o più utenze hanno ricevuto kit condominiali costituiti da 3 bidoni carrellati: chi non avesse ancora il kit, può passare a ritirarlo presso il punto di consegna, l’InfoPoint temporary allestito presso la Ludoteca, in p.zza Caduti di Nassirya (di fronte al parcheggio della scuola primaria D. Alighieri) aperto fino al prossimo 17 ottobre ogni martedì dalle ore 14.00 alle ore 18.30 ed ogni sabato dalle 08.30 alle 12.30. Per tutti quei rifiuti che non vanno conferiti al servizio domiciliare, è possibile utilizzare l’Ecocentro del Burchio, ubicato a Pian dell’Isola, aperto il lun, mer e ven dalle 07.30 alle 13.00 ed il mar, gio e sab dalle 13.30 alle 19.00; in alternativa, è attivo il servizio di raccolta ingombranti a domicilio, attraverso appuntamento telefonico al Call Center di Alia Servizi Ambientali. Il nuovo sistema di raccolta “porta a porta” dei rifiuti, grazie alla collaborazione di cittadini ed aziende, permetterà di migliorare sia la qualità che la quantità dei rifiuti raccolti separatamente per essere avviati agli impianti di riciclo o compostaggio, alimentando il sistema di economia circolare con il recupero delle materie prime seconde e la loro re- immissione nel sistema produttivo. Dopo una prima fase di adattamento e di consolidamento delle nuove abitudini, grazie alla collaborazione dei cittadini la percentuale RD (raccolta differenziata) oggi al 62%, potrà traguardare oltre il 70%. Per maggiori informazioni è possibile consultare il portale https://www.aliaserviziambientali.it, oppure contattare il Call Center, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 19.30, il sabato dalle 8,30 alle 14,30 ai numeri 800 888 333 (da rete fissa, gratuito) o 199 105 105 (da rete mobile, a pagamento, secondo i piani tariffari del proprio gestore), 0571.196 93 33 (da rete fissa e da rete mobile).

 
FiPiLi, chiusura allo svincolo di Livorno Porto
17/09/2020
Dalle 6 alle 20 del 21 settembre

Sulla strada di grande comunicazione Firenze Pisa Livorno per lavori di ripristino della pavimentazione l'Ufficio Viabilità della Città Metropolitana di Firenze ha previsto la chiusura della rampa di uscita dello svincolo di Livorno Porto in direzione Firenze dalle ore 6.00 alle ore 20.00 del 21/09/2020.

 
Mugello: uno splendido weekend di fine estate, ancora tante attività all'aperto
17/09/2020
Anche musica, visite guidate, spettacoli teatrali e mostre nel fine settimana

Già da giovedì sera, musica a Borgo San Lorenzo, Teatro a Villa Adami a San Piero a Sieve; venerdì a Palazzuolo sul Senio "Storivicoli", passeggiata serale tra aneddoti e curiosità del centro storico. Il fine settimana che sta per iniziare prosegue inoltre con la rassegna “Museo in Musica”, sabato 19 ospitata a Casa d'Erci. Sempre a Borgo San Lorenzo, giovedì e domenica due serate di musica per l'Ospedale nell'Oratorio di S. Omobono e al Centro d'Incontro, mentre a Scarperia proseguono le celebrazioni per i 714 anni della fondazione del paese. A San Piero a Sieve nel pomeriggio di sabato 19 lezione e visita guidata intorno alla fortezza medicea di San Martino e teatro nel giardino di Villa Adami (17, 18 e 19 settembre). A Vicchio, per i più piccoli sabato sarà possibile conoscere i cavalli. Domenica 20 a Dicomano torna l'appuntamento mensile con l'antiquariato. Fino al 28 settembre prosegue la mostra fotografica di Francesco Noferini a Palazzo dei Vicari e al Chini Contemporary a Borgo San Lorenzo fino al 30 settembre sarà possibile visitare la mostra temporanea di Felice Levini, "Visioni e Geografie". E c'è tempo fino al 22 novembre per svolgere in autonomia "Ultratrail Mugello Do It Yourself", partendo dalla millenaria Badia di Moscheta (Firenzuola).

 
Festa Metropolitana dello Sport, ad Acciaiolo e Cnr nel weekend 1276 partecipazioni e 19 società
17/09/2020
Iniziativa di Comune di Scandicci, Città Metropolitana di Firenze e delegazione Scandicci Firenze di Uisp Sportpertutti

Sono stati 1276 gli accessi dei cittadini alla Festa Metropolitana dello Sport nei pomeriggi di sabato 12 e domenica 13 settembre 2020 nel Parco del Castello dell’Acciaiolo e nell’area ex Cnr, alla quale erano presenti 19 associazioni e società sportive del territorio. La Festa dello Sport è stata organizzata da Comune di Scandicci, Città Metropolitana di Firenze e dalla delegazione Scandicci Firenze di Uisp Sportpertutti, con in programma Provalosport, esibizioni, incontri e dibattiti: due gli appuntamenti nella Sala conferenze del Castello dell’Acciaiolo, “Uguaglianza in gioco, Istituzioni a confronto per i diritti di tutt* - Incontro sulle tematiche legate all’orientamento sessuale e affettivo e all’identità di genere per operatori e operatrici dello sport” nella mattina di domenica 13, e “Lo sport ai tempi del Covid, analisi e prospettive future” di sabato 12.9. Le associazioni e società sportive presenti alla Festa Metropolitana dello Sport erano le seguenti: Associazione Danza Città di Scandicci, Aurora skating club, Canottieri Firenze, En piste Scuola di Circo, Polisportiva Robur 1908, Prosport gioca atletica e nordic walking, Scandicci Rugby asd, Scuola del Fiume Wushu, Stella Rossa Asd Pallvolo, Sitting Volley, Fiorita tennis, Esperidi danza, Compagnia delle Sartie scherma storica, Robur Scandicci pallavolo, Robur pattinaggio artistico, Uisp Scandicci scherma, Savino volley, Usd Casellina calcio, San Giusto calcio.

 
Thriller, documentari, film storici e commedie raccontano le sfumature della società sudcoreana al 18/mo Florence Korea Film Fest
17/09/2020
Il thriller politico “Black Money” inaugurerà il Festival, in prima italiana mercoledì 23 settembre Star di questa edizione l’attore Cho Jin-woong, omaggiato da una selezione di 5 titoli

Il primo omaggio in Italia alla star del cinema coreano Cho Jin-woong; un focus di quattro film sulla storia coreana nella sezione K-History, con la prima italiana di The Battle: Roar to Victory, l’imponente film in costume su una delle più grandi vittorie della lotta per l'indipendenza coreana sotto il dominio dell’Impero giapponese. E poi il thriller politico finanziario in Black Money e i documentari che esplorano i cambiamenti climatici e lo stile di vita in Corea del Nord nella sezione K-Documentary fino alla commedia con il remake de “I perfetti sconosciuti” ambientato a Seul (Intimate Strangers). Sono alcuni dei 60 film e delle novità in programma al 18/mo Florence Korea Film Fest, il festival dedicato al meglio della cinematografia sudcoreana contemporanea, che si terrà dal 23 al 30 settembre dal vivo al cinema La Compagnia di Firenze (via Cavour, 50/r) e on line sulla piattaforma Più Compagnia e la collaborazione con MyMovies. La manifestazione, ideata e diretta da Riccardo Gelli dell’associazione Taegukgi – Toscana Korea Association, è organizzata in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana, Regione Toscana, Comune di Firenze, Confesercenti Firenze; KOFIC - Korean Film Council con i main sponsor Asiana Airlines e Conad. “Il festival sarà tra i primi in Toscana – ha spiegato Riccardo Gelli, direttore e fondatore del festival e console onorario della Corea del Sud in Toscana – a svolgersi quasi totalmente dal vivo e in parte sul web. Purtroppo, i registi e gli attori non sono potuti venire ma ognuno ha inviato un contributo video per il pubblico: una grande dimostrazione di vicinanza e un segnale molto importante per la ripartenza del cinema, in questo momento di emergenza sanitaria, come un lungo “ponte cinematografico tra Italia e Corea del Sud”. Dalla commedia all’action movie, passando per il melodramma fino all’horror e al dramma sociale, il viaggio del festival racconterà la società coreana nelle mille sfaccettature attraverso un programma variegato a partire dall’omaggio all’ospite d’onore e acclamato attore Cho Jin-woong, virtualmente presente in sala grazie a una lunga intervista che ha rilasciato al festival. E poi i maggior successi in patria nella sezione principale Orizzonti Coreani, mentre Independent Korea ci mostrerà una panoramica dei lavori più interessanti di autori emergenti. Due le nuove sezioni di quest’anno: K-History dedicato alla storia del Paese e K-Documentary con una selezione di documentari sulla Corea del Nord e sull’ambiente. Tra gli eventi speciali la proiezione del film premio Oscar, “Parasite” di Bong Joon-oh (il regista fu ospite del festival nel 2011). Si apre con il thriller finanziario e politico “Black Money” e si chiude con il grande ritorno dell’attrice Lee Young-Ae, già protagonista di “Lady Vendetta” di Park Chan-Wook, con il thriller drammatico “Bring Me Home” di Kim Seung-Woo. On line, sulla piattaforma Più Compagnia, le sezioni Corti Corti! e la K-Virtual Reality Experience. IL FESTIVAL Omaggio a Cho Jin-woong e film di apertura L’ospite d’onore del festival l’acclamato attore Cho Jin-woong che sarà virtualmente presente grazie a una lunga intervista che ha concesso al festival in cui racconta la sua incredibile carriera e della grande passione per il mestiere dell’attore. Uomini buoni, cattivi, spietati, perseguitati, coraggiosi, ma anche irresistibilmente divertenti: tanti sono i personaggi interpretati da Cho Jin-Woong nella sua formidabile carriera che vanta più di 50 film. L’omaggio presenta cinque titoli, tra cui il film di apertura, la prima italiana di “Black money”, del regista Chung Ji-young, un thriller politico e impegnato, ambientato nel mondo corrotto dell’alta finanza, che vede protagonista Cho Jin-woong nei panni di un ruvido ma onesto procuratore. Tra gli altri “Intimate Strangers” di Lee Jae-Kyoo (27/01), il remake di Perfetti Sconosciuti di Paolo Genovese (campione d’incassi in Italia). Qui l’attore interpreta il ruolo che nel film di Genovese è di Marco Giallini, il padrone di casa che invita a cena agli amici di una vita che parteciperanno a un gioco “di verità”: quello di mostrare ai commensali i messaggi e le chiamate in arrivo dei propri cellulari. L’omaggio si completa con il thriller “A hard day” (29/09), il dramma carcerario tratto da una storia vera “Man of will” (25/09) passando per l’action poliziesco sul mondo della droga “Believer” (29/09) fino alla più recente commedia “Man of man” (27/09) in cui le strade di un avvocato in fin di vita e un gangster che vuole redimersi si incontrano (2019). Film di chiusura, 30 settembre, cinema La Compagnia Il film di chiusura “Bring me home” di Kim Seung-woo (30/09, ore 21) segna il ritorno sul grande schermo, dopo 14 anni, dell’attrice Lee Young-ae, protagonista di “Lady Vendetta” di Park Chan-wook, film cult della cinematografia sudcoreana, nei panni di una madre sconvolta in cerca del figlio rapito (il regista e l’attrice interverranno “virtualmente” al festival). La star del cinema coreano torna sul grande schermo con un film molto attuale che tratta un argomento spesso protagonista dei fatti di cronaca: il coraggio e la determinazione di una donna di affrontare una famiglia quando un figlio viene dichiarato scomparso. Le novità: K-History e K-Documentary Tra le novità di questa edizione le sezioni K-History, dedicata alla storia del Paese e K-Documentary con una selezione di documentari. Il focus storico ripercorre le fasi piu` importanti della storia coreana che ha portato la Corea del Sud a diventare uno dei paesi chiave della politica e dell’economia mondiale del nuovo millennio. Dal periodo coloniale giapponese, che ha attraversato oltre 20 anni di storia della penisola coreana con i titoli “The Battle: Roar to Victory” (24/09); “The Battleship Island” (28/09) e “Mal-Mo-E: The Secret Mission” (27/09) per poi catapultarsi direttamente negli anni ’80, in un altro interessante periodo storico in cui il popolo coreano, per la prima volta, protesta contro il governo dittatoriale in nome dei diritti civili con il film “1987 When the day comes” (26/09). La K-Documentary, che si potrà visionare on line sulla piattaforma Più Compagnia, esplora la società coreana dal punto di vista del cambiamento climatico nel documentario “Garden, Zoological” (28/09) girato nello zoo di Seoul e la vita in Corea del Nord nei documentari “A Postcard from Pyongyang” dei tedeschi Gregor Möller, Philip Kist e Anne Lewald in un viaggio in due tappe che mostra come gli abitanti della Corea del Nord vedono e sponsorizzano la loro nazione agli stranieri e “Have Fun in Pyongyang” del francese Pierre-Oliver François che rivela il volto originale, quotidiano e quasi "rilassato" di un Paese che conosciamo solo attraverso i telegiornali e le preoccupanti notizie che annunciano un’imminente guerra. Le sezioni storiche del festival: Orizzonti Coreani e Independent Korea I film di maggior successo degli ultimi mesi in patria sono presentati nella sezione principale, Orizzonti Coreani. In programma “Exit” lungometraggio di esordio di Lee Sang-geun a metà tra commedia e action movie, in cui un uomo qualunque diviene un eroe grazie a una situazione d’emergenza (24/09); la sete di potere che porta a sfruttare qualsiasi evento, anche se drammatico è al centro del noir “Idol” di Lee Su-jin (26/09); uno sguardo amaro sulla difficile condizione vissuta dai giovani che, affacciatisi al mondo del lavoro, rischiano di rimanerne schiacciati è al centro di “Light For The Youth”, della regista Shin Su-won (26/09), già vincitrice del festival per due edizioni; un omaggio ai grandi classici sulla possessione demoniaca è “Metamorphosis” di Kim Hong-sun (29/09) e “A Little Princess” deliziosa combinazione di risate e lacrime del regista di Huh In-moo, sulla bizzarra convivenza tra una undicenne saggia e una nonna immatura (24/09). Il cinema indipendente, all’interno della sezione Independent Korea, che ospita i lavori di giovani registi, sarà rappresentato da quattro film che raccolgono al loro interno elementi come la paura, il dolore, l’amore e il senso della famiglia. “The 12th Suspect” (25/09) è un thriller in cui un’indagine per omicidio all’apparenza senza grandi clamori si trasforma in una caccia alle streghe quasi improvvisa; “Move the Grave” (25/09) è un road trip che attraverso la satira, evidenzia una serie di problemi della società coreana contemporanea, come lo status delle donne, lo scontro tra tradizione e progresso, e i legami che costituiscono una famiglia; una storia madre-figlia è quella raccontata in “Moonlit Winter” (28/09); “Autumn garden” è invece un film ambientato nella zona rurale di Gwangju dove si svela l’amore di due fratelli per la stessa donna, nel corso di diciassette anni (30/09). CORTO, CORTI! e K-VIRTUAL REALITY EXPERIENCE su Più Compagnia Il Florence Korea Film Festival, da sempre attento alla novita`, anche quest’anno presenta una nutrita sezione di cortometraggi capaci di spaziare fra i piu` svariati generi che vanno dalla fiction all’animazione, selezionati in collaborazione con Asiana International Short Film Festival e Seoul International Estreme Short Image & Film Festival. 35 i titoli in cartellone in Virtual Reality, fruibili on line sulla piattaforma Più Compagnia. 12 film di differenti generi prodotti dalla prestigiosa Barunson E&A a disposizione di tutti gli spettatori per un’esperienza esclusiva del cinema del futuro. TAVOLA ROTONDA VIRTUALE Anche quest’anno il Florence Korea Film Fest offrirà dei momenti di incontro tra studiosi e ospiti del festival. Il primo è una riflessione dedicata al mestiere dell’attore con la lunga intervista realizzata dalla critica cinematografica Caterina Liverani a Cho Jin-woong che racconterà l’evoluzione che esso subisce col trascorrere del tempo e dei ruoli e il rapporto con i grandi registi che lo hanno diretto. Un’ occasione anche per confrontarsi con uno dei più grandi rappresentati dello show business sudcoreano sulla fortunata stagione che questa cinematografia sta vivendo. Altro momento di riflessione è dedicato al futuro del cinema dopo l’emergenza sanitaria mondiale a cui parteciperanno Riccardo Gelli (direttore del Florence Korea Film Fest), Caterina Liverani (consulente alla programmazione del Florence Korea Film Fest e curatrice della retrospettiva dedicata a Cho Jin-woong), il professor Luigi Nepi, Marco Luceri (Critico Cinematografico) e Gianluca Guzzo (Ad e fondatore del portale di cinema MyMovies.it). Gli incontri saranno visibili on line su Più Compagnia e sui social durante i giorni del festival. Le giurie e premi La giuria assegnerà il premio “Festival Critics Award” al miglior film delle sezioni Orizzonti e Independent. E’ presieduta da Michele Senesi, direttore di www.AsianFeast.org, uno dei più longevi portali web al mondo su cinema e cultura asiatica, sarà inoltre composta da Simone Lisi, scrittore e componente del collettivo di cinema e narrazioni In fuga dalla Bocciofila; Costanza Baldini, giornalista per Intoscana, che ha collaborato con Novaradio, Il Mucchio, Lo Spazio Bianco, Drome Magazine, Vitaminic e Grazia; Mariangela Suppa, che lavora presso il prestigioso laboratorio di restauro e conservazione di film L'Immagine Ritrovata di Bologna e Lorenzo Cracolici, fondatore di Horror Italia 24, portale social e web dedicato al cinema di genere con una predilezione per il l’horror orientale. Per la sezione Corto, Corti! una giuria composta da giovani critici cinematografici e studiosi assegnerà al miglior cortometraggio il premio “Short Films Young Jury Award”. La giuria è composta da Camilla Laponti, Jacopo Guidi, Nicola Rakdej, Sonia Vignoli Castrataro. Dopo ogni proiezione il pubblico in sala sarà chiamato a esprimere il proprio parere sul film delle sezioni Independent Korea e Orizzonti Coreani, per conferire al più votato l’“Asiana Airlines Audience Award”. Le pellicole vincitrici saranno annunciate in occasione della cerimonia di chiusura della manifestazione, mercoledì 30 settembre alle 20.00 al cinema La Compagnia. Il festival è organizzato grazie al contributo di Regione Toscana, Ambasciata della Repubblica di Corea in Italia, Consolato Onorario della Repubblica di Corea in Toscana, Istituto Culturale Coreano di Roma, Comune di Firenze, Quartiere 1, Città Metropolitana di Firenze, MAD-Murate Art District, FST - Fondazione Sistema Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Sponsor: Asiana Airlines, Conad, Hotel Savoy, Hotel Number Nine, Klab, Hotel degli Orafi, Grand Hotel Mediterraneo, Hotel Pierre, The Student Hotel, Hotel Palazzo Ricasoli, PAC Prodotti alimentari Coreani, Jinro, Ristorante Coreano Gangnam, Trattoria Dall’Oste, Ristorante Boccanegra, Osteria del Borgo, Ristorante La Cocotte, Ristorante Acqua al 2, Hyundai- Brandini, Barunson, Istituto Alberghiero Saffi, Sbigoli Terrecotte, ARCI, Mazzanti Piume Media partner: AsianFeast.org, AsianWorld, Cinematographe, K-Tiger, Firenze Spettacolo, Movieplayer, Mugunghwa Dream, Mymovies, Novaradio, Radio Italia Cina, Radio Toscana, TaxiDrivers. Informazioni: Florence Korea Film Fest; Via San Domenico, 101 (Fi); Tel: 055 5048516; info@koreafilmfest.com; www.koreafilmfest.com; Cinema La Compagnia: 055 268451 Prezzi: Giornaliero 3 film: biglietto giornaliero intero: € 12,00; Biglietto giornaliero ridotto: € 10,00 Proiezione Pomeridiana: Biglietto intero: € 5,00; Biglietto ridotto: € 4,00 Proiezione Serale - dalle ore 20:00 Biglietto intero: € 6,00 /Abbonamento intero del Festival: € 49,00 Sala fisica Compagnia /Abbonamento ridotto del Festival: € 39,00 Abbonamento On-line del Festival: € 9,90 53 Film in Sala virtuale Più Compagnia + 12 VR.

 
“Il Museo in Musica”, tappa a Casa d'Erci con musica folk
17/09/2020
Appuntamento sabato con Camerata De' Bardi Trio

Musica folk sabato 19 settembre a Casa d'Erci a Grezzano, nel comune di Borgo San Lorenzo. Va verso la conclusione la rassegna “Il Museo in Musica”, promossa dall'Unione dei Comuni del Mugello con Associazione Sound, Associazione Musicale Scuola di Musica Dario Vettori-Liutaio e Associazione Culturale Camerata de' Bardi. Una serie di appuntamenti musicali che hanno scandito i weekend estivi. E questo sabato alle 16,30, nell'area del Museo Casa d'Erci, la Camerata De' Bardi Trio proporrà musica folk. A chiudere la rassegna il gospel: l'appuntamento, che recupera quello saltato il 30 luglio, è a Rufina domenica 27 settembre con i SoundGospelTrain che si esibiranno in piazza Umberto I alle 16,30 in “Emozioni in Gospel”. Ingresso gratuito. Info: wwww.uc-mugello.fi.it, www.mugellotoscana.it

 
"I Monuments Men e le Monuments Women al Palazzo dei Vicari di Scarperia"
17/09/2020
Venerdì 18 settembre alle ore 19:00

Scarperia e San Piero: Si terrà venerdì 18 settembre alle ore 19:00 nel Palazzo dei Vicari l'iniziativa, ideata da AntingonArt in collaborazione con l'associazione Trame di Cultura e Gotica Toscana Onlus, "I Monuments Men e le Monuments Women al Palazzo dei Vicari di Scarperia". Si tratta di una particolare visita guidata con intervista alla storia sulle vicende delle opere d'arte trafugate durante la Seconda Guerra Mondiale. Un pezzo della storia del nostro Palazzo dei Vicari poco conosciuto che verrà svelato grazie alle ricerche e alle ricostruzioni rinvenute nei documenti dell'epoca conservati presso l'Archivio Storico delle Gallerie Fiorentine. I Monuments Men e le Monuments Women furono le figure fondamentali alle dipendenze degli eserciti Alleati, insieme ai funzionari della Soprintendenza italiana, che si occuparono della protezione e della tutela dei monumenti, delle opere d'arte e di tutto il patrimonio storico-artistico dei Paesi coinvolti nel secondo conflitto mondiale. La visita guidata, condotta da Elisa Paoli, Caterina Zaru e Andrea Gatti, farà rivivere attraverso i racconti di personaggi realmente esistiti le vicende dell'epoca con particolare attenzione al nostro territorio. Una bella opportunità per conoscere la nostra storia locale ed il nostro patrimonio culturale. L'ingresso è libero ma con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti nel rispetto della normativa vigente anticovid. Per info: 338-3888057 antigonart.aps@gmsil.com

 
Teatro di Rifredi. Repliche straordinarie Walking Thérapie
17/09/2020
Lunedì 28 – martedì 29 – mercoledì 30 settembre

Anche in questo scorcio di estate 2020 “Walking Thérapie”, la psico-camminata urbana per le strade di Firenze, conferma lo straordinario successo delle passate edizioni. Alle “passeggiate” previste fino al 26 se ne aggiungono tre il 28, 29 e 30 settembre. Ideato per il Festival di Avignone Off 2005 da Nicolas Buysse, Fabrice Murgia e Fabio Zenoni, tre estrosi teatranti belgi, lo spettacolo è prodotto da Pupi e Fresedde-Teatro di Rifredi, e Angelo Savelli ne ha curato l'edizione italiana. Immersi nella scenografia del centro storico di Firenze, Gregory Eve e Luca Avagliano condurranno gli spettatori/pazienti in una passeggiata urbana che ha come scopo terapeutico di liberarli dal loro individualismo e dai loro pudori nel rapportarsi al mondo esterno... peccato che proprio uno dei due conduttori, ex paziente ora guarito, proposto dal terapeuta/santone come esempio della riuscita del suo metodo psicofisico, subisca nell'arco della camminata un'inarrestabile involuzione che lo porterà dallo smarrimento al tracollo personale e della terapia. Alla stazione di partenza, il Quinoa-Zap (vicolo Santa Maria Maggiore 1), gli spettatori (max 40 a percorso) verranno muniti di sgabelli retrattili e di potenti cuffie che li isoleranno dal mondo che li circonda per farli entrare in una dimensione parallela in cui ascolteranno solo le parole e i suoni manipolati dal terapeuta demiurgo. Ogni angolo di strada, ogni finestra, ogni persona incontrata, ogni piccolo evento accidentale può diventare l'oggetto – divertente o imbarazzante – dello sproloquio del terapeuta e del malessere dell'assistente. Walking Thérapie Fino al 30 settembre ore 21 (escluso la domenica) partenza dal Quinoa-Zap (vicolo Santa Maria Maggiore 1, - angolo via De' Vecchietti); gli spettatori dovranno essere muniti di mascherina, documento di identità, borse non ingombranti, scarpe comode. Si consiglia di arrivare al punto di ritrovo tra le 20.30 e le 20.50 per il ritiro delle cuffie. I biglietti (€ 12 con prevendita obbligatoria) sono acquistabili: Circuito Ticket One www.ticketone.it Biglietteria Teatro di Rifredi dal lunedì al venerdì ore 10>13

 


a cura di: Città Metropolitana di Firenze - Direzione Urp, E-Government
© copyright e licenza d'uso