MET



Notizie

Newsletter di Met
Newsletter n°405/ 2020
Codice giallo per pioggia e temporali fino alla mezzanotte di mercoledì 23 settembre
22/09/2020
Un'area depressionaria in quota favorisce l'arrivo di aria umida e instabile sul Mediterraneo e sull'Italia. Martedì 22 settembre, è previsto un progressivo peggioramento con tempo instabile, possibili piogge anche di forte intensità e temporali sparsi sulle zone interne, soprattutto centro-meridionali

Mercoledì 23, ulteriore peggioramento sulle zone di nord ovest, con piogge e temporali, che si estenderanno alle altre zone settentrionali e potranno essere anche localmente molto forti. Il maltempo si estenderà poi anche al resto della regione, con l'eccezione dell'arcipelago e della costa meridionale, con possibilità di temporali a carattere più sparso già a partire dalla mattina e per gran parte del pomeriggio. A piogge e temporali potranno accompagnarsi vento e grandinate. A fronte di questo scenario la Soup, sala operativa della protezione civile regionale, ha confermato ed esteso il codice giallo fino alla mezzanotte ed emesso un codice giallo valido fino alla mezzanotte di mercoledì 23 settembre. Dettagli e consigli sui comportamenti da adottare si trovano all'interno della sezione "Allerta meteo" del sito della Regione Toscana, all'indirizzo http://www.regione.toscana.it/allertameteo

 
A Barberino Tavarnelle arriva l’Ecocentro per il conferimento di rifiuti “particolari”
22/09/2020
L’inaugurazione della nuova struttura sabato 26 settembre alle ore 12 in località Pontenuovo. Il sindaco David Baroncelli: “L’attivazione dei servizi presenti in quest’area permette di migliorare la sostenibilità del territorio e ridurre i costi di smaltimento”

A Barberino Tavarnelle arriva L’EcoCentro. Conclusi i lavori di adeguamento, lo spazio di Pontenuovo riapre i battenti e amplia le sue funzioni, ampliando le possibilità di conferimento rifiuti per i cittadini. L’area attrezzata, dove è possibile depositare gratuitamente rifiuti che non si possono smaltire nei cassonetti tradizionali o con il sistema di raccolta porta a porta, ovvero rifiuti urbani pericolosi e non pericolosi e ingombranti, sarà inaugurata sabato 26 settembre alle ore 12, alla presenza del sindaco e dell’assessore all’Ambiente e dei rappresentanti di Alia Servizi Ambientali SpA, il gestore del servizio di igiene urbana dei 58 comuni della Toscana centrale. “Ogni cittadino può contribuire ad una corretta gestione ambientale conferendo i propri rifiuti senza alcun costo nell’ecocentro di Pontenuovo – spiega il sindaco David Baroncelli - il vantaggio non è solo individuale ma collettivo: se praticato con consapevolezza e responsabilità, lo smaltimento dei rifiuti determina benefici considerevoli alla qualità ambientale e alla vivibilità del luogo in cui abitiamo. L’attivazione dei servizi presenti in quest’area non solo permette di migliorare la sostenibilità del territorio, attraverso una pratica attenta e virtuosa della raccolta differenziata, ma riduce anche i costi di smaltimento”. “Il funzionamento della nuova struttura è fondamentale per mantenere pulizia e decoro nell’ambiente circostante – aggiunge l’assessore all’Ambiente Serena Fedi – è un intervento altresì utile a contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti purtroppo ancora presente nelle aree pubbliche e di campagna di Barberino Tavarnelle”. “L'ecocentro di Pontenuovo - dichiara Domenico Scamardella, direttore territoriale di Alia Servizi Ambientali SpA - permette ai cittadini di conferire tutti quei materiali che, per caratteristiche e dimensioni non vanno al servizio di raccolta stradale, migliorando qualità e quantità dei materiali avviati a riciclo. Barberino e Tavarnelle, la cui raccolta differenziata nel 2019 si è attestata al 67%, con la riapertura dell’Ecocentro può incrementare questo numero, rispondendo all'esigenza dei cittadini di avere una struttura dedicata ad accogliere in sicurezza rifiuti anche pericolosi o ingombranti." L’Ecocentro, situato in località Pontenuovo, torna al servizio della collettività, dopo lavori di adeguamento realizzati con un investimento di Alia Servizi Ambientali pari a 200.000€, consentendo il conferimento di una più estesa tipologia di rifiuti. Negli spazi rinnovati sarà possibile conferire batterie auto e moto, carta e cartone, grandi e piccoli elettrodomestici, indumenti usati, inerti, ingombranti, lampade e neon, legno, metallo, oli e grassi commestibili e/o minerali, pile, plastica, pneumatici fuori uso, sfalci e potature, toner, TV e monitor, vernici/acidi/solventi, vetro. Il Centro, situato in via Michelangelo 25 a Tavarnelle, sarà aperto nei seguenti orari: lunedì mercoledì e venerdì dalle ore 7.30 alle ore 13.30, martedì, giovedì e sabato dalle ore 13.30 alle ore 19.30. Per maggiori informazioni è possibile consultare il portale, www.aliaserviziambientali.it oppure contattare il call center, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19.30 e il sabato dalle 8.30 alle 14.30, con i tre numeri 800 888 333 (da rete fissa, gratuito) o 199 105 105 (da rete mobile, a pagamento, secondo i piani tariffari del proprio gestore), 0571.196 93 33 (da rete fissa e rete mobile). Contemporaneamente all’apertura del Centro di Raccolta, verrà ampliata e resa più capillare la presenza dei servizi legati all’ecofurgone nel territorio di Barberino Tavarnelle. L’ecofurgone è un mezzo attrezzato per il conferimento di alcuni materiali, non conferibili nel normale circuito di raccolta. Le nuove postazioni, attivate con l’obiettivo di favorire il conferimento di rifiuti particolari, sono a disposizione per accogliere olio vegetale (olio da cucina di cottura e di conservazione), lampade e tubi al neon, vernici in barattolo e bombolette spray, toner e cartucce stampanti, pile e batterie, piccoli elettrodomestici (radio, cellulari, phon, tostapane, utensili elettrici, frullatori, etc.), farmaci scaduti, solventi, pesticidi, acidi. L'Ecofurgone è presidiato da personale specializzato di Alia Spa.

 
Publiacqua. Firenze, il guasto su via Bolognese protratto oltre i tempi previsti causa problemi tecnici
23/09/2020
Per problemi di approvvigionamento nelle vie interessate, un'autobotte sarà posizionata all'altezza del civico 159 di via Bolognese

Informiamo i cittadini dei Comuni di Firenze che, causa problemi tecnici, il lavoro di riparazione del guasto sulla rete idrica di via Bolognese si è protratto oltre i tempi previsti e terminerà quindi nel corso della mattinata di oggi mercoledì 23 settembre. Ricordiamo che i problemi di approvvigionamento interessano via Bolognese, vicolo di San Marco Vecchio, via della Pietra, via di Montughi, via del Poggiolino, Trespiano, Santa Croce al Pino e limitrofe. Al fine di limitare al massimo i disagi un'autobotte è stata posizionata all'altezza del civico 159 di via Bolognese. Per quanto riguarda la viabilità, in collaborazione con la Polizia Municipale, è stato istituito in loco un senso unico alternato. Publiacqua si scusa con i cittadini per il disagio che questo guasto sta creando loro.

 
Empoli. Torre dei Righi e Convitto degli infermieri, ecco chi farà le indagini archeologiche
22/09/2020
Dopo questo intervento potranno iniziare i lavori per il restauro del complesso

Ancora HOPE, ancora centro storico all’attenzione degli uffici comunali in questo periodo. Sono in fase di aggiudicazione definitiva i lavori che riguardano l’ex convitto degli infermieri e la Torre dei Righi, il complesso che si trova accanto al vecchio ospedale ‘San Giuseppe’ di Via Paladini, anch’esso oggetto di un intervento di recupero. Siamo fra Via Ridolfi e l’antico nosocomio, uno dei punti focali del Progetto di Innovazione Urbana per il quale il Comune di Empoli è riuscito a ottenere finanziamenti regionali ed europei. Ng. G. Lombardi & C. Costruzioni Edilizie S.R.L. è la ditta che si è aggiudicata l’intervento che ha un valore di 100.000 euro. Saranno demolite alcune parti per procedere con verifiche di carattere archeologico e stratigrafico. L'iter amministrativo proseguirà con la predisposizione e la firma del contratto per poi iniziare i lavori a metà ottobre. La durata dell’intervento è stimato in due mesi quindi completato entro la fine del 2020. C’è massima attenzione da parte degli uffici tecnici comunali per uno dei manufatti storicamente più rilevanti fra quelli interessati dal progetto di innovazione urbana HOPE. L'ex convitto infermieri del vecchio ospedale comprende la porzione più antica del grande edificio, in cui è incorporata l'unica torre delle fortificazioni trecentesche sopravvissuta fino ad oggi. Durante la redazione del progetto esecutivo è emersa la necessità di eseguire approfondimenti di natura archeologica ed indagini per la valutazione della presenza di eventuali elementi di pregio. L’intervento avviene di concerto con la Soprintendenza ed è funzionale a ottenere un quadro chiaro delle effettive sequenze e delle possibili criticità delle opere che serviranno al completamento dell'intera opera. Sono previsti saggi preventivi e valutazioni delle caratteristiche degli strati e dei materiali oltre a verificare eventuali elementi architettonici di interesse archeologico che potranno emergere durante le operazioni di scavo e ad oggi non visibili. Terminato questo lavoro propedeutico dovrebbe partire il cantiere per la realizzazione dell'opera principale di recupero dell'edificio. Va ricordato che è previsto il restauro, il risanamento conservativo e l’ecoefficientamento del cosiddetto ex Convitto degli Infermieri del complesso di Via Paladini. L'importo complessivo dell'opera è di 1.876.760 euro, il cofinanziamento concesso da Regione Toscana è di 1.128.500 euro. Al momento la situazione del Progetto HOPE vede due interventi in fase esecutiva, si tratta del cantiere per lo spazio aperto di Via Cavour-Via Leonardo da Vinci e del consolidamento e ristrutturazione dell’edificio Ex Sert in Piazza 24 Luglio. Mentre per l'ex ospedale siamo prossimi all'aggiudicazione definitiva dei lavori con l'obiettivo di avviare il cantiere entro fine ottobre.

 
Oltre 50 sanzioni per sosta abusiva nei posti riservati ai mezzi elettrici in ricarica
22/09/2020
I controlli della Polizia Municipale in occasione della Settimana europea della Mobilità

262 postazioni controllate e 52 sanzioni in una settimana. È questo il resoconto dei controlli effettuati dalla Polizia Municipale alle postazioni di ricarica dei veicoli elettrici. Nel mirino il rispetto del divieto di sosta previsto per consentire appunto la ricarica dei mezzi. Il servizio che ha visto un potenziamento dei controlli della Polizia Municipale nelle postazioni con anche più passaggi quotidiani, è stato messo in campo in occasione della Settimana Europea della Mobilità per una maggior tutela della mobilità elettrica. (mf)

 
Indipendenza e autonomia – InAut, un bando per finanziare progetti di vita indipendente rivolto a persone con disabilità
22/09/2020
127.900 euro messi a disposizione dal Fondo non autosufficienza. Presentazione delle domande entro il 14 ottobre 2020

InAut, Indipendenza e autonomia è il bando pubblicato dalla Società della Salute area pratese per finanziare interventi a sostegno di persone con disabilità. A disposizione nel Fondo non autosufficienza 127.900,00 euro, per ogni progetto può essere erogato un contributo massimo mensile pari a 1.800,00 euro per un importo complessivo annuale di 21.600,00 euro. L’obiettivo è quello di attivare progetti personalizzati e finalizzati alle necessità individuali per permettere alle persone con disabilità di condurre una vita in condizioni di indipendenza attraverso misure di sostegno, favorire la crescita della persona ed il miglioramento della propria autonomia finalizzata a specifici percorsi di studio, di formazione ed inserimento lavorativo oltre alle funzioni genitoriali e della vita domestica e di relazione. La data di scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 14 ottobre 2020. A chi è rivolto il progetto - A persone di età superiore a 18 anni in condizione di disabilità non determinata dal naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità; - È necessaria la certificazione di gravità ai sensi dell’art.3, comma 3, della Legge 104/92 o il riconoscimento di una invalidità rilasciata da una Commissione medico legale non inferiore al 100%; - Ai residenti sul territorio della Società della Salute area Pratese che comprende i Comuni di: Prato, Vernio, Vaiano, Cantagallo, Montemurlo, Poggio a Caiano e Carmignano); Il progetto presentato deve avere almeno una durata semestrale e non superiore a 12 mesi. Il Progetto InAut si inserisce all’interno del progetto Giovanisì, poiché le finalità di autonomia delle persone con disabilità, in particolare giovani, e gli obiettivi progettuali di ciascun progetto personalizzato sono coerenti con la mission generale della linea di intervento, saranno pertanto particolarmente apprezzate e valutate progettualità rivolte a persone giovani e finalizzate all’inserimento nel mondo del lavoro, alla formazione universitaria e alla frequenza di corsi di formazione. Presentazione domande Il bando ed il fac simile per compilare la domanda sono a disponibile sul sito web della sds area pratese nella sezione bandi e avvisi a questo link : http://www.sds.prato.it/it/bacheca/bandi-avvisi/in-aut/pagina967.html Alla domanda deve essere allegato un documento di identità in corso di validità. Può essere inviata: - con PEC all’indirizzo: sdsareapratese@legalmail.it: - via mail all’indirizzo: direttore@sds.prato.it Per gli invii con Pec o mail deve essere inserita la dicitura “Domanda di partecipazione all’intervento “Indipendenza e Autonomia – InAut”” - di persona presso la sede della SDS area Pratese in via Roma 101 – da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00 ed il lunedì e giovedì anche dalle 14.30 alle 16.30

 
La Fiera di Scandicci 2020 apre mercoledì 23 settembre alle 16; evento inaugurale alle 18 con l’Orchestra d’Archi della Scuola di Musica
22/09/2020
In programma il taglio del nastro del Sindaco e gli inni d’Italia e d’Europa

Evento inaugurale della Fiera di Scandicci 2020 mercoledì 23 settembre 2020 alle 18 nell’Auditorium del Centro Rogers (piazza Resistenza), con il taglio del nastro del Sindaco Sandro Fallani, e l’Orchestra d’archi della Scuola di Musica di Scandicci diretta dal Maestro Janet Zadow, che esegue l’inno d’Italia e l’inno d’Europa, oltre a musiche di Edward Elgar. Gli stand dell’edizione 2020 della Fiera di Scandicci, in programma fino a domenica 11 ottobre nel rispetto delle norme anticovid, aprono mercoledì 23 settembre alle ore 16.

 
Scandicci. Fiera 2020, in programma 11 appuntamenti con la cultura
22/09/2020
Durante l'edizione 2020 della Fiera di Scandicci nove appuntamenti culturali. Il 24 settembre il concerto dei Solisti dell'Orchestra da Camera Fiorentina (ore 21, Auditorium). In programma anche quattro date EXTRA Libro della Vita - Speciale edizione Fiera

Mercoledì 23 settembre 2020, ore 18:00 presso Auditorium – Piazzale della Resistenza Inaugurazione - Taglio del nastro, inni d'Italia e d'Europa Orchestra d'archi della Scuola di Musica di Scandicci diretta dal M° Janet Zadow Musiche di Edward Elgar Giovedì 24 settembre 2020, ore 21:00 presso Auditorium Centro Rogers – Piazzale della Resistenza I SOLISTI DELL’ORCHESTRA DA CAMERA FIORENTINA Flauto Angela Camerini, Clarinetto Francesco Darmanin, Violini Marco Lorenzini, Riccardo Capanni, Viola Leonardo Bartali, Violoncello Leonardo Ascione, Oboe Davide Guerrieri Sabato 26 settembre, ore 21:00 presso Pomario del Castello dell’Acciaiolo – Via Pantin Rassegna Open City 2020 GRUPPO FOLCLORISTICO CANTANAPOLI presenta Incontro con la Canzone Napoletana 36a edizione Domenica 27 settembre 2020, ore 11:00 presso Terrazza del Palazzo Comunale – Piazzale della Resistenza EXTRA Libro della Vita – Speciale edizione Fiera SERGIO STAINO & FRIENDS presentano Quell’idiota di Bobo (La Nave di Teseo) Lunedì 28 settembre, ore 15:30 presso Auditorium – Piazzale della Resistenza ASSOCIAZIONE PANTAGRUEL Associazione per i diritti dei detenuti incontro pubblico sul tema “Fra Stato sociale e Stato penale: alla ricerca di un futuro solidale” Intervengono Sandro Fallani, Giuseppe Matulli, Emilio Santoro, Giovanni Biondi Domenica 4 ottobre 2020, ore 10:00 presso Spazio Istituzionale – Piazzale della Resistenza Inaugurazione della MOSTRA “20 anni della nostra cronaca – Scandicci vista con gli occhi de La Nazione”, contenuti curati da Fabrizio Morviducci Una iniziativa a cura del quotidiano La Nazione, fondata nel 1859, direttrice Agnese Pini In collaborazione con Comune di Scandicci e Sicrea Domenica 4 ottobre 2020, ore 11:00 presso Terrazza del Palazzo Comunale – Piazzale della Resistenza EXTRA Libro della Vita – Speciale edizione Fiera AGNESE PINI direttrice de La Nazione parla di I libri che hanno fatto la mia vita Lunedì 5 e martedì 6 ottobre 2020, dalle ore 17:00 presso Auditorium – Piazzale della Resistenza YOUNG ROCK SCANDICCI - Terza edizione Il contest rock dedicato alle giovani band. Tutte le info su https://www.youngrock.info Venerdì 9 ottobre 2020, ore 21:00 presso Auditorium – Piazzale della Resistenza EXTRA Libro della Vita – Speciale edizione Fiera Compagnia ARCA AZZURRA TEATRO presenta Uomini e no di Elio Vittorini Sabato 10 ottobre 2020, ore 21:00 presso Auditorium – Piazzale della Resistenza Un omaggio a Ennio Morricone Concerto della Banda della Filarmonica Vincenzo Bellini diretta la M° Luigi Giordano Domenica 11 ottobre 2020, ore 11:00 presso Terrazza del Palazzo Comunale – Piazzale della Resistenza EXTRA Libro della Vita – Speciale edizione Fiera VERA GHENO parla di Le parole che ci rendono uguali

 
Ordinanza via dei Neri e aree limitrofe, limitazioni al consumo di alimenti e bevande su marciapiedi, carreggiate e soglie di negozi e abitazioni
22/09/2020
L’atto firmato dal sindaco entra in vigore oggi fino al 31 dicembre

In via dei Neri, nel piazzale degli Uffizi, in piazza del Grano e in via della Ninna tra le 12 e le 15 e tra le 18 e le 22 è vietato consumare alimenti e bevande soffermandosi e trattenendosi, anche singolarmente, sui marciapiedi, sulle soglie di negozi e abitazioni e sulle carreggiate: è quanto prevede l’ordinanza firmata dal sindaco Dario Nardella, che entra in vigore oggi fino al 31 dicembre compreso. Per la violazione è prevista una multa da 25 a 500 euro. A controllarne l’applicazione sarà la Polizia municipale. (fp)

 
Sicurezza in Fiera a Scandicci, obbligo di mascherine in tutta l’area
22/09/2020
La misura è contenuta in un’ordinanza del Sindaco e rientra tra le misure di sicurezza anticovid per l’edizione 2020 di Scandicci Fiera

Obbligo di indossare la mascherina in tutta la superficie espositiva della Fiera di Scandicci 2020 e nelle aree circostanti, per tutta la durata dell’evento negli orari di apertura. La disposizione è dunque in vigore nell’area occupata dalla Fiera all’interno del perimetro delimitato da via Rialdoli, via Luzi, via Carducci, via Turri e via 78esimo Reggimento Lupi di Toscana, nel periodo dal 23 settembre all’11 ottobre 2020, tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 24, al sabato e alla domenica e giovedì 8 ottobre dalle 10 alle 24; giovedì 8 ottobre 2020, giorno del Fierone, l’obbligo di indossare le mascherine è esteso dalle 6 alle 24 alle seguenti strade e piazze: piazza Piave, piazza Matteotti, via Ferruccio Mangani, via Fratelli Spinelli, piazza Gramsci, via Mazzini, via Buozzi e via Allende. La misura è contenuta in un’ordinanza del Sindaco e rientra tra le misure di sicurezza anticovid per l’edizione 2020 di Scandicci Fiera.

 
Dal 23 settembre all'11 ottobre la Fiera di Scandicci 2020, nuovo format e rispetto di tutte le norme di sicurezza
22/09/2020
La Fiera 2020 apre mercoledì 23.9 alle 16 e va avanti fino a domenica 11.10, dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 24, il sabato e la domenica dalle 10 alle 24, nel'area tra Resistenza, Luzi, Francoforte sull’Oder e Rialdoli; modalità completamente nuove per sicurezza anticovid

Una durata più lunga (19 giorni al posto dei consueti 9) e spazi espositivi più contenuti – 8.000 mq, di cui 6.000 al coperto, nei quali le 300 aziende presenti alterneranno a rotazione il proprio stand, con permanenza minima di una settimana: queste le caratteristiche principali del nuovo format di Scandicci Fiera, un evento fondamentale che - nonostante la delicata situazione sanitaria – torna, con tutte le precauzioni necessarie per offrire la massima sicurezza e tranquillità al pubblico e agli operatori. Durante la Fiera su tutta la superficie espositiva e nelle aree circostanti obbligo di indossare le mascherine. Questo anno la Fiera di Scandicci apre mercoledì 23 settembre 2020 alle 16.00 e andrà avanti fino a domenica 11 ottobre 2020 con il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 24.00, il sabato e la domenica ( e giovedì 8.10, giorno del Fierone) dalle 10.00 alle 24.00. Per organizzare l'edizione 2020 della Fiera di Scandicci non è stato necessario modificare il traffico cittadino, ad eccezione di via Francoforte sull'Oder che è stata chiusa. Tante le misure adottate per rispettare le nuove norme di sicurezza in tutta l’area fieristica - compresa tra piazza Resistenza, via Luzi, via Francoforte sull’Oder e via Rialdoli - tra le quali: all’esterno dei padiglioni Protezione Civile, Polizia Municipale, personale volontario e personale di vigilanza controlleranno che non si creino assembramenti, coadiuvati da un sistema di videosorveglianza; all’ingresso dei padiglioni sarà rilevata la temperatura corporea e si potrà entrare solo con la mascherina. All’interno sarà continuamente monitorata la capienza degli spazi e il rispetto della distanza interpersonale, saranno presenti percorsi separati per entrata e uscita e un sistema di ricambio forzato dell’aria; colonnine distributrici di gel igienizzante, un’apposita cartellonistica, continui annunci sonori e l’app Fiera365 ricorderanno sempre ai visitatori i comportamenti corretti da mantenere per la sicurezza di tutti. “La Fiera è un momento importantissimo della vita di Scandicci, che accompagna la crescita della nostra comunità da più di 150 anni – dice il Sindaco Sandro Fallani - quest’anno è stata pensata con modalità completamente differenti per rispettare le norme e mantenere il massimo della sicurezza anticovid. L’edizione 2020 sarà organizzata in un periodo lungo più del doppio e su una superficie più che dimezzata, avrà regole e spazi ben definiti con l’obiettivo primo di tutelare la salute di cittadini e operatori, e al tempo stesso di dare un’occasione di lavoro fondamentale in questo momento a tante aziende, soprattutto del territorio. Sarà un evento profondamente diverso dagli anni scorsi, ma abbiamo deciso che sarà lo stesso la Fiera di Scandicci, per l’importanza che ha per tutti noi non interrompere la nostra tradizione più forte. Mettiamo il massimo dell’impegno per la tutela della salute dei cittadini, che è condizione imprescindibile, e per andare avanti nel miglior modo possibile con il lavoro e la vita della nostra comunità”. Scandicci Fiera 2020 ospita inoltre un ricco programma di appuntamenti culturali (in allegato) comprendente un'edizione speciale de Il Libro della Vita. Queste le aree in cui si articolerà la Fiera: FIERA IN FIERA, 23 - 27 settembre Come in un vero mercato, qui sarà possibile trovare di tutto per tutti i gusti ARREDO CASA, 1 - 11 ottobre Qui i protagonisti saranno la casa, l’arredo e i complementi, ma anche i prodotti e le tecnologie per l’abitare ESPOSITIVO SCOPERTO, 23 settembre – 11 ottobre Ogni settimana si alterneranno aziende di veicoli agricoli e industriali, casette in legno e auto TEMPORARY SPACE (all’interno del PADIGLIONE ESPOSITIVO), 23 settembre - 11 ottobre A rotazione settimanale stand che proporranno di tutto di più ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA (all’interno del PADIGLIONE ESPOSITIVO), 23 settembre – 11 ottobre In questo spazio si alterneranno le aziende associate a Confesercenti, CNA e Confartigianato. FIRENZE BIO (all’interno del PADIGLIONE ESPOSITIVO), 1 – 4 ottobre Mostra mercato dei prodotti biologici e biodinamici BOTTEGA DEI SAPORI, 23 settembre – 11 ottobre Uno spazio tutto dedicato alla tradizione agroalimentare italiana e internazionale, con nuove aziende ogni settimana Grazie all’app ufficiale Fiera365 il visitatore avrà sempre a disposizione tutte le informazioni su Scandicci Fiera: potrà visionare l’elenco degli espositori presenti, consultare il programma e registrarsi agli eventi, ricevere in tempo reale alert sulla sicurezza e sui corretti comportamenti, conoscere la mappa della Fiera, orari di apertura e tutte le informazioni pratiche. L’edizione 2020 della Fiera di Scandicci sarà all’insegna del digitale e della tecnologia: gli eventi in programma, accessibili su prenotazione tramite l’app, saranno trasmessi in streaming in multipiattaforma – per poter essere seguiti anche virtualmente; la nuova piattaforma Fiera365 offre inoltre alle aziende espositrici la possibilità di avere a disposizione una vetrina online visibile tutto l’anno, anche una volta finita la Fiera. Ormai consolidata l’attenzione all’ambiente e alla sostenibilità di Scandicci Fiera: oltre all’aver eliminato le stoviglie di plastica monouso per quanto riguarda somministrazioni e punti ristoro, in questa edizione sarà ridotto anche l’uso della carta – il catalogo non sarà più stampato, ma solo in versione digitale. I visitatori potranno scaricarlo sul proprio smartphone o consultarlo sull’app e sul sito https://scandiccifiera.it.

 
Signa, fondi per i bambini dei nidi accreditati
22/09/2020
Domande da presentare entro il 30 settembre

Da oggi è possibile presentare la domanda di richiesta di contributo per l’iscrizione di bambini a nidi privati convenzionati con il Comune di Signa. Quelle famiglie che hanno fatto richiesta d’iscrizione dei propri bambini al nido comunale e si trovano attualmente in lista d’attesa, possono fare richiesta di contributo per l’anno scolastico 2020/2021, garantendo l’acquisizione di un posto all’interno di uno dei nidi d’infanzia privati che si convenzioneranno con il Comune di Signa (Nido Nazareth di Firenze; Nido Dolcenido di Scandicci; Nido di infanzia Tre Piccoli Gufi di Scandicci; Nido di infanzia La Giravolta di Campi Bisenzio; Nido di infanzia Girotondo di Campi Bisenzio; Nido di infanzia il Millepiedi di Signa; Nido di infanzia Le piccole orme di Campi Bisenzio). L’Amministrazione Comunale infatti ha aderito ad avviso regionale, inserito nell’ambito del progetto europeo POR Obiettivo “ICO” FSE 2014-2020, che rientra fra le azioni previste dalla Regione Toscana per sostenere l’offerta educativa dei servizi per l’infanzia. L’Amministrazione utilizzerà le risorse assegnate dalla Regione sia per la gestione del nido sia come sostegno alla frequenza nelle strutture educative private che hanno manifestato interesse a stipulare apposita convenzione con il Comune Signa, accogliendo così quei bambini (residenti a Signa) rimasti in lista d’attesa nell’inserimento al nido comunale. Per la richiesta di contributo, le cui specifiche si trovano sul sito dell’Amministrazione Comunale (sezione News), è possibile consegnare la documentazione richiesta entro il 30.09 all’Ufficio Protocollo del Comune, per mezzo raccomandata o via pec all’indirizzo comune.signa@postacert.toscana.it o inviando tutto via mail all’indirizzo m.ferraro@comune.signa.fi.it

 
Montemurlo. Tari, tra le novità arriva anche l'esenzione totale per i musei
22/09/2020
Oltre alle riduzioni - Covid della Tari per le aziende costrette a chiudere durante il lockdown, restano le agevolazioni economiche e ambientali per le utenze domestiche e non domestiche

I musei a Montemurlo non pagheranno la Tari. È questa una delle novità contenute nella delibera che il consiglio comunale sarà chiamato a votare nella seduta di domani 23 settembre. Dunque, nel concreto un' istituzione, che da tempo si dedica alla ricerca storica e all'esposizione di reperti della Seconda Guerra Mondiale, come il Museo della Linea Gotica da quest'anno non dovrà versare la tassa sui rifiuti. Dopo le “agevolazioni – Covid”, che prevedono uno sconto pari al 25% della quota variabile della tariffa Tari 2020 per tutte le attività economiche che sono state costrette a rimanere chiuse per il lockdown in base ai decreti governativi, il Comune continua a lavorare per favorire la ripresa. L'amministrazione comunale ha riconfermato infatti tutti i benefici e gli sconti già previsti per famiglie e imprese. Invariate rispetto al passato le tariffe Tari. « La volontà del Comune è quella di offrire, entro le possibilità previste dalla normativa, il massimo sostegno alle imprese e alle famiglie in questo difficile momento di emergenza sanitaria - sottolinea il sindaco Simone Calamai – Segnali concreti per ridare fiducia e sostenere la ripartenza». Tra le varie riduzioni previste sia di tipo economico che ambientale, le famiglie che utilizzano correttamente il composter per il conferimento dei rifiuti deperibili (scarti di cibo, bucce, puliture di verdure ecc..) avranno diritto ad una riduzione del 10% sulla parte variabile della Tari. Confermate anche le agevolazioni per chi conferisce all'isola ecologica i rifiuti non trattati dal porta a porta (come ingombranti, RAEE domestici, sfalci di potature, olio alimentare ecc…). In questo caso sarà riconosciuta, limitatamente alla parte variabile, una riduzione massima del 30%. Agevolazioni anche per le aziende – fino ad un massimo del 30% - da concedere sulla parte variabile della tariffa a scaglioni in base al raggiungimento di una determinata percentuale di rifiuti avviati alla raccolta differenziata, sia tramite il gestore del servizio pubblico, sia tramite ditte private, debitamente autorizzate, rispetto alla quantità di rifiuti prodotti. Inoltre- altra novità- le aziende che aderiscono al sistema di raccolta delle merci deperibili ( per l'adesione al sistema di raccolta differenziata svolto dal gestore o per avvio a riciclo dei rifiuti tramite terzi debitamente autorizzati) verrà concessa una riduzione nella misura del 30% limitatamente alla parte variabile della tariffa. Benefici anche per le attività commerciali, industriali, professionali e produttive in genere, che producono o distribuiscono beni alimentari, e che a titolo gratuito li cedono, direttamente o indirettamente, agli indigenti, alle persone in condizioni di bisogno o per l'alimentazione animale. In questo caso il Comune ha previsto una riduzione della parte variabile della tariffa in relazione alla quantità, debitamente certificata, dei beni e dei prodotti ritirati dalla vendita e oggetto di donazione. La riduzione, applicata sulla parte variabile della tariffa, è concessa nella misura del 2%, al raggiungimento del 70 % di quantità di beni alimentari ceduti a titolo gratuito rispetto alla quantità di rifiuti prodotti. Attenzione anche per le famiglie indigenti o con persone fragili. Sono esentati dal pagamento della Tari (quota variabile) i nuclei familiari con reddito Isee pari o inferiore 7 mila euro, mentre per chi ha un Isee da 7 mila a 9 mila euro avrà diritto ad un'esenzione parziale della quota variabile della tariffa. Sconti anche per i nuclei composti da un'unica persona o per le famiglie di cui fa parte un handicap grave o un invalido civile superiore al 75 %. In questo caso per un'abitazione fino a 120 metri quadri di superficie la riduzione sarà pari al 60%. Lo sconto- Covid sulla Tari fa parte di un più ampio pacchetto di misure a sostegno del mondo economico locale, il così detto “pacchetto Montemurlo”, previsto dal Comune per aiutare la ripresa delle aziende. Tra le altre misure adottate dall'amministrazione comunale c'è l'esenzione totale della Cosap (suolo pubblico) per tutti gli esercizi di somministrazione (bar, ristoranti ecc..), il posticipo del pagamento della Tari ( la seconda rata di acconto slitta dal 16 settembre slitta al 31 ottobre 2020), così come il differimento della scadenza dell’acconto Imu 2020 al 30 settembre 2020 per i contribuenti che abbiano registrato difficoltà economiche a causa della pandemia Covid-19.

 
La 27° rassegna Sere a Teatro al Quartiere 2
22/09/2020
Dal 24 settembre al Teatro 13 in via Nicolodi, 2 a cura dell'Accademia Teatrale di Firenze diretta da Pietro Bartolini

Al Teatro Tredici di Firenze, in via Nicolodi, 2, dal 24 settembre al 25 ottobre va in scena la ventisettesima edizione della rassegna teatrale Sere a teatro una serie di spettacoli e studi drammaturgici con protagonisti oltre ottanta giovani allievi attori diretti dal regista fiorentino Pietro Bartolini con l'organizzazione di Ludovica Sanalitro. Il teatro del Quartiere 2, chiuso per la pandemia in primavera, riapre finalmente le sue porte al pubblico. Un viaggio immaginario con i grandi autori della drammaturgia internazionale e della letteratura italiana: da Pirandello (Tutto per bene e Così è se vi pare), Camus (Stato d'Assedio), Shakespeare (Sogno di una notte di mezza estate), Garcia Lorca (la Casa di Bernarda Alba), a Oscar Wilde e Kipling. I giovani attori che si sono preparati nei mesi scorsi anche seguendo lezioni online e hanno finalmente l'occasione di ritrovarsi in presenza e mettere a frutto il lavoro di preparazione svolto in questo periodo di lezioni teatrali, trainings con seminari specifici tenuti anche da docenti di livello internazionale, della Royal Academy of Dramatic Art di Londra diretta da Kenneth Branagh, del Conservatoire royal de Bruxelles e della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, con il professore Massimo Bergamasco, uno dei maggiori esperti a livello mondiale di robotica avanzata e innovazione tecnologica per l’impresa in ottica Industry 4.0, con cui l'Accademia ha una collaborazione specifica per un progetto di ricerca sullo studio del rapporto tra le nuove tecnologie di “Realtà Virtuale” e le arti performative. Masters specifici vengono organizzati per preparare le nuove generazioni di attori e di registi alle performances del futuro ad alta tecnologia; seminari di recitazione in lingua inglese a cura di Antonella Cellai sono stati propedeutici alla realizzazione del Fantasma di Canterville di Oscar Wilde, spettacolo in lingua inglese; una serata sarà dedicata alla drammaturgia contemporanea con monologhi scritti dai giovani interpreti. La rassegna che si svolge ogni anno è organizzata dal Centro Culturale di Teatro è sostenuta dal Comune di Firenze, dal Quartiere 2 e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Dettaglio spettacoli: 24 settembre “Tutto per bene” di Luigi Pirandello 26 settembre “Stato d'Assedio” di Albert Camus 27 settembre “Il Libro della giungla” di Rudyard Kipling e il Fantasma di Canterville di Oscar Wilde 30 settembre Monologhi 2 ottobre Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare 4 ottobre La casa di Bernarda Alba di Federico Garcia Lorca 24 e 25 ottobre Così è se vi pare di Luigi Pirandello. In osservanza delle disposizioni governative anti Covid 19 i posti sono limitati ed è obbligatoria la prenotazione a: segreteria.accademiateatrale@gmail.com o sul sito web: http://www.accademia-teatrale.it

 
La Biblioteca di Scandicci riapre anche la domenica
22/09/2020
Dal 27 settembre

La struttura di via Roma 38/a torna ad essere accessibile 7 giorni su 7, con l’apertura di domenica in orario 9,30-18,30; per la sicurezza anticovid ai servizi della Biblioteca si accede su prenotazione (0557591.860/861/862 o prestito@comune.scandicci.fi.it ). Da domenica 27 settembre 2020 tornano le aperture domenicali della Biblioteca di Scandicci, in orario 9,30-18,30. “Un'occasione in più per godere anche la domenica dei servizi culturali della città – dicono i responsabili del servizio – nell’orario di apertura è possibile venire a studiare, prendere un libro, scegliere un film per la serata, leggere quotidiani e riviste, accedere alle postazioni internet”. In conformità con le misure di controllo volte a limitare la diffusione del Covid-19, per accedere ai servizi della biblioteca è necessaio prenotare ai numeri 0557591.860/861/862 oppure per email a prestito@comune.scandicci.fi.it .

 
Bagno a Ripoli - Torna la Fiera dell’Antella, ma senza la “fattoria” e in versione ridotta
22/09/2020
A seguito dell’emergenza sanitaria, la manifestazione si svolgerà in un’unica giornata, lunedì 5 ottobre, con il tradizionale fierone nelle vie del paese

Torna l’antica Fiera dell’Antella, ma in versione ridotta e senza la fattoria a cielo aperto. A causa dell’emergenza sanitaria, la manifestazione dedicata alla tradizione agricola e contadina del territorio, si svolgerà in un’unica giornata anziché in tre come di consueto. L’appuntamento è per lunedì 5 ottobre con il fierone che solitamente chiude il weekend di iniziative. I banchi degli ambulanti saranno ospitati in gran parte delle vie del paese: per la prima volta compariranno anche nell’area parcheggio che in genere ospitava gli animali da cortile e nel tratto di via Brigate Partigiane al posto dei gazebo dedicati alla filiera corta, in modo da garantire ampiamente il distanziamento tra le diverse postazioni come previsto dalle norme anti-contagio. A tal fine, inoltre, saranno previste due entrate e due punti di uscita per la Fiera. Le presenze e gli accessi saranno regolati dai volontari delle associazioni del territorio per evitare assembramenti. “Non sarà la Fiera dell’Antella a cui siamo abituati – dicono il sindaco Francesco Casini e l’assessora Francesca Cellini -, purtroppo non avremo gli animali della fattoria né i laboratori pratici che ogni anno richiamano in tutto il weekend centinaia di bambini e famiglie, gli stand del mercato contadino e le aziende agricole del territorio con i loro prodotti di filiera. L’emergenza sanitaria ha imposto di ridimensionare la manifestazione con molte rinunce. Ma ci sembrava giusto e doveroso mantenere almeno la tradizione del fierone del primo lunedì di ottobre, come segno di fiducia verso il futuro e un segnale nei confronti degli ambulanti che per mesi durante il lockdown hanno dovuto stoppare la loro attività. Con l’auspicio di poter ritrovare la Fiera come la conosciamo il prossimo anno, rinnovata e ampliata con nuove idee e nuove energie”. ******* Bagno a Ripoli, 22 settembre 2020

 
FiPiLi, proroga lavori svincolo Livorno Porto
22/09/2020
Per lavori di pavimentazione stradale

Sulla S.G.C. Firenze Pisa Livorno, per il ripristino della pavimentazione stradale, l'ufficio Viabilità della Città Metropolitana di Firenze ha previsto la proroga della chiusura della rampa di uscita dello svincolo di Livorno Porto in direzione Firenze dalle ore 24.00 del 22/09/2020 alle ore 24.00 del 29/09/2020.

 
Montespertoli: il Consiglio ringrazia le associazioni di Volontari Insieme
22/09/2020
La presidente Giulia Pippucci ha convocato il Consiglio Comunale che si svolgerà al Centro per la Cultura del Vino 'I Lecci', per garantire le misure di sicurezza, straordinariamente di mercoledì, il 23 settembr alle ore 19.00

I punti all'ordine del giorno sono organizzati in due sedute distinte: alle ore 19.00 sarà conferita la cittadinanza onoraria alla Senatrice a vita Liliana Segre per il suo impegno instancabile come opera di testimonianza degli orrori della Shoah a favore della memoria. La pergamena con la cittadinanza sarà poi consegnata alla Senatrice Segre in un secondo momento in quanto non sarà presente al Consiglio Comunale. A seguire sarà conferita la civica benemerenza alle associazioni del gruppo 'Volontari Insieme per Montespertoli' per l'aiuto prezioso e fondamentale che hanno dato a tutta la cittadinanza nel periodo di emergenza sanitaria Covid-19. Dopo una breve pausa alle 21.15 ricomincerà la seduta del Consiglio con i seguenti punti all'ordine del giorno: 1. Approvazione verbale seduta del 30 luglio 2020; 2. Comunicazione al Consiglio Comunale di prelevamenti dal fondo di riserva ai sensi dell’art. 166 del D.Lgs 267/2000; 3. Mozione presentata dal Gruppo Consiliare Progetto Montespertoli in merito al controllo della fauna selvatica nel territorio del Comune di Montespertoli; 4. Mozione presentata dal Gruppo Consiliare Progetto Montespertoli in merito allo stanziamento di ulteriori somme per sgravio TARI; 5. Esternalizzazione dei servizi archivistici e concessione del servizio di digitalizzazione ed accesso telematico alle pratiche edilizie; 6. Adozione del piano di recupero denominato “Corbinaia” per interventi di sostituzione edilizia con contestuale deruralizzazione di edifici agricoli; 7. approvazione Documento Unico di Programmazione triennio 2021-2023, ai sensi dell’art. 19 del regolamento di contabilità; 8. Variazioni al bilancio di previsione 2020/2022 ai sensi dell’art. 175 del D.Lgs 267/2000 relative alle attività dei Servizi alla persona. Entrambe le sedute sono aperte al pubblico e la cittadinanza è invitata a partecipare nel limite dei posti disponibili.

 
Montemurlo. Filarmonica Giuseppe Verdi, nominato il nuovo consiglio. La presidente è Luciana Gori
22/09/2020
Il sindaco Calamai e l'assessore Forastiero hanno voluto augurare buon lavoro alla neo presidente con l'auspicio che possa portare avanti l'importante lavoro di diffusione della cultura musicale sul territorio

La musica è donna. Il nuovo presidente della Filarmonica Giuseppe Verdi di Montemurlo, eletta all'unanimità il 7 settembre scorso, è Luciana Gori. Con Luciana Gori, la più antica e prestigiosa istituzione culturale di Montemurlo (la Filarmonica è stata fondata nel 1894) è guidata, per la prima volta, da una donna. Soddisfazione del sindaco Simone Calamai e dell'assessore alla cultura Giuseppe Forastiero, che hanno ricordato il valore della Filarmonica:« Si tratta di una vera e propria istituzione per la diffusione e la crescita di una cultura musicale sul territorio. - dicono - Auguriamo alla nuova presidente di svolgere al meglio questo nuovo incarico e di continuare a far crescere la Filarmonica soprattutto in relazione alla didattica e alla diffusone della cultura musicale. Da 126 anni la Filarmonica è la colonna sonora degli eventi pubblici a Montemurlo e per noi è un punto di riferimento davvero importante». Luciana Gori, ex assessore del Comune di Montemurlo, è da tempo impegnata attivamente nella gestione dell'associazione Filarmonica e della scuola di musica, ma anche volontaria in pizzeria al Circolo “La musica”. Da sempre legata a questa realtà montemurlese, Luciana Gori ricorda l'impegno del padre Dino e le sue parole che spesso risuonavano in casa «vò alla Musica». «E' per me un onore rappresentare un' associazione che ha segnato ogni manifestazione, evento civile e religioso della nostra comunità , che è cresciuta nel tempo fino a diventare una scuola di formazione musicale.- dice la neo - presidente Luciana Gori - Certo non sarò da sola ma insieme ad un gruppo entusiasta e pronto a condividere questa mia nuova esperienza. Un ringraziamento particolare a tutti coloro che mi hanno preceduta e che con la loro opera di volontariato che rende lustro e valore a tutta la comunità montemurlese». Isieme a Luciana Gori sono stati eletti nel nuovo consiglio della Filarmonica Renzo Bresci come vice presidente, Liana Lascialfari, direttore artistico, Francesca Fruzzetti direttore didattico, Davide Zannoni capo banda, Vincenzo Vuolato tesoriere, Cristina Mansani alla segreteria Il prossimo 1 ottobre, intanto, riaprirà anche la scuola di musica della Filarmonica nel pieno rispetto di tutte le norme anti- Covid. Maggiori informazioni sulle proposte didattiche si possono trovare sul sito dell'associazione http://www.filarmonicaverdi.it

 
Venerdì a Palazzo Fabroni, Pistoia, inaugurazione della mostra “Io Non Sono Leggenda” di Andrea Mastrovito
22/09/2020
Appuntamento dalle 18 fino alle 21. Dopo l'anteprima a New York e Lussemburgo, l'opera-video l Am Not Legend, vincitrice dell’Italian Council 2019, arriva a Pistoia, dove è allestita una mostra personale dell'artista visitabile fino al 10 gennaio 2021 (ingresso gratuito). L'opera entrerà a far parte delle collezioni del museo pistoiese

Venerdì 25 settembre, dalle 18 alle 21, a Palazzo Fabroni, Museo del Novecento e del Contemporaneo di Pistoia, sarà inaugurata la personale Io Non Sono Leggenda di Andrea Mastrovito, tra gli artisti più significativi della sua generazione. La mostra, che resterà aperta fino al 10 gennaio 2021 a ingresso gratuito - curata da Davide Dall'Ombra -, è creata in occasione della consegna dell’omonima opera a Palazzo Fabroni, della cui collezione permanente diventerà parte. I Am Not Legend è, infatti, l’opera-video (un film della durata di 1 ora e 12 minuti) nata dal progetto con cui l’artista e Casa Testori di Novate Milanese, in collaborazione con il Comune di Pistoia/Museo del Novecento e del Contemporaneo di Palazzo Fabroni, si sono aggiudicati la sesta edizione dell'Italian Council 2019, il programma di promozione di arte contemporanea italiana nel mondo della Direzione Generale Creatività Contemporanea del MIBACT. La mostra è allestita su due piani di Palazzo Fabroni: al primo piano, nel salone, sarà proiettato il film (ore 19 e ore 20.15); al secondo piano saranno esposte immagini del processo creativo da cui è nata l'opera e altri momenti significativi dell'attività di Mastrovito (installazioni, disegni, altre proiezioni). Come è nata l’opera-video I Am Not Legend di Andrea Mastrovito. E' stata realizzata stampando in dimensione A4 tutti i fotogrammi de Night of the Living Dead (1968) di George Romero e intervenendo su ogni foglio con la pittura bianca al fine di cancellare la presenza degli zombie dal film originale. Ottenute oltre 100.000 tavole, sono state digitalizzate e rimontate seguendo la nuova sceneggiatura creata dall'artista, che ha utilizzato migliaia di citazioni tratte da un centinaio di celebri film, romanzi e canzoni. A completare l’opera, la colonna sonora originale è realizzata da Matthew Nolan e Stephen Shannon, con il contributo per le musiche di apertura e chiusura di Maurizio Guarini, autore, insieme ai Goblin, delle musiche originali dei film Profondo Rosso (1975), Suspiria (1977) e L'Alba dei Morti Viventi (1978). L'opera prevede la realizzazione di una sola copia, destinata alla collezione permanente di Palazzo Fabroni, oltre a un’exhibition copy utilizzata per il tour mondiale in diverse sedi museali e centri culturali internazionali. Presentazioni dell'opera: anteprima, ufficiale e tour mondiale. Dopo la presentazione in anteprima a New York, al Magazzino Italian Art a Cold Spring, il 15 agosto scorso, e al MUDAM del Lussemburgo, il 12 settembre, la prima ufficiale avviene a Pistoia il 25 settembre, in occasione dell’inaugurazione della mostra. L’opera poi partirà per il circuito mondiale che prevede proiezioni alla GaMeC di Bergamo, al Belvedere 21 di Vienna, presso gli Istituti Italiani di Cultura di Toronto, New York e Pretoria e al Laznia Center di Danzica. Palazzo Fabroni, destinatario dell'opera, ne ha concessa copia alla GaMeC per la mostra Ti Bergamo, quale gesto di solidarietà e vicinanza alla città natale dell’artista. La mostra in Palazzo Fabroni. La mostra Io Non Sono Leggenda intende contestualizzare, presso la sede espositiva di Palazzo Fabroni, il lancio del film all’interno di un percorso che possa essere una fotografia della ricerca che Andrea Mastrovito ha condotto negli ultimi anni intorno alla figura dell’antieroe. Mentre il film viene proiettato nel salone del primo piano, la mostra occupa tutte le sale del secondo piano adibite alle mostre temporanee, per ripercorrere non solo la genesi dell’opera donata al museo (con tavole originali, fonti d’ispirazione e documentazione video del processo creativo), ma anche alcuni dei passaggi più significativi degli ultimi anni di attività dell’artista: dalle aiuole di libri ritagliati agli intarsi – lavori allegorici che hanno avuto grande successo a Lione in occasione della Biennale – passando per la vetrata di righelli colorati, appositamente realizzata per entrare in dialogo con la chiesa di Sant’Andrea, fino al film che ha preceduto I Am Not Legend: quel NYsferatu completamente affidato alla tecnica del disegno. Presentazione del volume dedicato all'opera I Am Not Legend. Durante la mostra verrà presentato un volume bilingue interamente dedicato all’opera I Am Not Legend, che permette di ripercorrere il flusso narrativo del film attraverso la chiave figurativa del fotoromanzo. Ideato dall’artista Maria Tassi, con saggi di Leora Maltz-Leca, Stefano Leonforte, Stefano Raimondi e una presentazione delle opere in mostra del curatore Davide Dall’Ombra, corredata dalle immagini realizzate a Palazzo Fabroni dal fotografo Serge Domingie (Edizioni Casa Testori, 160 pp., 25 euro). Andrea Mastrovito (Bergamo, 1978), artista, regista e autore di libri, si è formato in Italia e vive tra Bergamo e New York. Il suo percorso si concentra sul disegno alternando il lavoro in studio a interventi installativi e performativi. Ha vinto nel 2007 il New York Prize, nel 2012 il Moroso Prize, nel 2016 il Premio Ermanno Casoli e nel 2019 l’Italian Council. Tra le personali, Le Monde Est Une Invention sans Futur, Fondation Bullukian e 15° Biennale di Lione e Very Bad Things, La Galleria Nazionale a Roma (2019); Symphony of a Century, Kunsthalle, Osnabruck (2018); Here the Dreamers Sleep, Museo Andersen, Roma (2015); At the End of the Line, GAMEC, Bergamo (2014) e Le Cinque Giornate, Museo del Novecento di Milano (2011). Il suo lavoro da regista comprende i due film NYsferatu (2018) e I Am Not A Legend. Il suo lavoro è stato incluso in numerose istituzioni in Europa e Stati Uniti, tra cui Museum of Art and Design, New York; MAXXI Museo delle Arti del XXI secolo, Roma; Palazzo delle Esposizioni, Roma; Manchester Art Gallery, Manchester; B.P.S. 22, Charleroi; Museum of Contemporary Design and Applied Arts, Lausanne. In sintesi alcune informazioni della mostra. Sede: Pistoia, Museo del Novecento e del Contemporaneo di Palazzo Fabroni, via Sant'Andrea 18 Inaugurazione: venerdì 25 settembre, dalle ore 18.00 alle 21.00, con proiezione del film alle ore 19 e alle ore 20.15 Apertura da sabato 26 settembre 2020 a domenica 10 gennaio 2021 Orario di apertura: fino al 30 settembre martedì-mercoledì-venerdì ore 11.00/14.00; giovedì ore 11.00/14.00 e 21.30/23.30; sabato ore 11.00/19.00 e 21.30/23.30, domenica ore 11.00/19.00; lunedì chiuso dal 1° ottobre dal martedì al venerdì ore 10.00/14.00; sabato, domenica, festivi e lunedì 7 dicembre ore 10.00/18.00; Natale e Capodanno ore 16.00/19.00; lunedì chiuso. Ingresso gratuito, comprensivo della visita alla collezione permanente di Palazzo Fabroni e agli altri Musei Civici (Museo Civico d'arte antica in Palazzo Comunale e Museo dello Spedale del Ceppo), aperti secondo lo stesso orario. Info: Unità operativa Musei e Beni Culturali 0573 371214, 371277 Palazzo Fabroni 0573 371817 sito web: http://musei.comune.pistoia.it Facebook: @museicivicipistoia

 


a cura di: Città Metropolitana di Firenze - Direzione Urp, E-Government
© copyright e licenza d'uso