Login

MET


Comune di Tavarnelle Val di Pesa
Interventi su caditoie e fognature. Tavarnelle completa il suo piano antiallagamenti
Publiacqua e Comune portano a termine l’investimento realizzato per il potenziamento del sistema fognario del capoluogo. Piccoli robot e tecnologia hitech hanno permesso di individuare le misure necessarie. Il sindaco David Baroncelli: “il complesso di interventi sarà in grado di sostenere eventi di portata eccezionale”
Con l’intervento realizzato in via delle Fonti, si completa il piano antiallagamento richiesto dal Comune di Tavarnelle e sostenuto da Publiacqua per contrastare il fenomeno delle inondazioni nelle aree pubbliche. L’opera, per un investimento complessivo pari a 300mila euro, ha previsto la realizzazione di un nuovo scolmatore in via delle Fonti, in corrispondenza della rotonda di Rovai, che consente di recuperare le acque piovane che vanno a confluire sulla stessa via.

“La realizzazione dello scolmatore, - spiega il sindaco David Baroncelli - collegato all’infrastruttura di collettamento dei reflui presente in via Rovai, si pone l’obiettivo di migliorare le eventuali criticità causate nella maggior parte dei casi a precipitazioni copiose ed eventi meteorologici di portata straordinaria.


L’intervento di Publiacqua si inserisce in un quadro di investimenti progettati e realizzati in collaborazione con l’amministrazione comunale. Alla base del programma di interventi uno studio redatto dai tecnici del gestore del servizio di rete idrica integrata, corredato di vari interventi volti a potenziare il sistema fognario del capoluogo. “Il piano di misure - prosegue il primo cittadino - si è basato su un modello idraulico che ha individuato le cause delle pesanti problematiche che si sono manifestate negli ultimi anni, il problema degli allagamenti si presenta in caso di forti piogge, in particolare nella zona nord ovest del capoluogo. Publiacqua ha effettuato anche la sostituzione di un tratto di fognatura in via Giorgio La Pira”.

Il programma degli interventi è stato definito grazie ad un’osservazione speciale realizzata attraverso sofisticate tecnologie hitech e l’utilizzo di telecamere e piccoli robot che in periodi diversi hanno esaminato materialmente le condutture acquedottistiche di Tavarnelle. “Il ciclo di videoispezioni, condotte dai tecnici di Publiacqua – continua il sindaco –ci ha permesso di conoscere le problematiche nelle aree più sensibili e colpite dalle piogge abbondanti”. Le operazioni hanno interessato nello specifico via delle Fonti, via Naldini e via La Pira dove in alcuni casi sono state riscontrate ostruzioni o problematiche legate alle dimensioni delle condutture, poi risolte e rimosse con interventi adeguati e funzionali.

Sul fronte antiallagamento il Comune ha investito sulla realizzazione di soluzioni specifiche e puntuali come la sostituzione delle caditoie con quelle a bocca di lupo, poste a terra e con aperture laterali ai margini dei marciapiedi. “Con questo intervento – aggiunge il consigliere comunale delegato ai Lavori Pubblici Roberto Fontani – abbiamo di fatto raddoppiato la capacità di assorbimento dell’acqua con una serie di interventi realizzati in piazza della Repubblica, via Togliatti, via IV Novembre, in via XXV Aprile, via Aldo Moro, via Spicciano”. Inoltre nell’area del negozio Coop è stato potenziato e adeguato il tubo che permette di defluire l’acqua proveniente dalla caditoia di via della Pace.

09/03/2018 19.35
Comune di Tavarnelle Val di Pesa


 
 

Google


Vai al contenuto