Login

MET


Regione Toscana
Ambiente: tutela acque, interrogazione M5s su tempi adozione Piano regionale
L’assessore all’ambiente Federica Fratoni ha risposto a una interrogazione del consigliere Giacomo Giannarelli (M5S)
Il Piano di tutela delle acque quando sarà adottato dalla Giunta regionale e inviato al Consiglio? Quali i risultati ottenuti dalla sperimentazione dell’acido peracetico? Quali azioni saranno assunte per superare l’emergenza legata alla mancata depurazione delle acque reflue? Questo il cuore di una interrogazione del consigliere Giacomo Giannarelli (M5S), cui ha risposto in aula l’assessore all’ambiente Federica Fratoni.

Partendo dal percorso di coinvolgimento della comunità toscana e alla conseguente formazione “in linea tecnica” del Piano, l’assessore ha spiegato che “è difficile prevedere una data certa per la proposta da deliberare in Giunta regionale, comunque almeno tutto il 2018 sarà necessario per elaborare la proposta tecnica”. Entrando poi nel merito dei risultati ottenuti dalla sperimentazione dell’acido peracetico, e quindi alle due fasi di sperimentazione nelle idrovore e in alveo, Fratoni ha ricordato che il prossimo 20 aprile, nel corso del Collegio di vigilanza, sarà aggiornato lo stato di avanzamento della sperimentazione. Sul fronte della depurazione delle acque reflue, l’assessore ha precisato che gli interventi necessari e disposti per legge “sono programmati negli investimenti del servizio idrico integrato e previsti nella loro realizzazione entro il 31 dicembre 2021, data ultima consentita”.

Giacomo Giannarelli si è detto “insoddisfatto della risposta, perché non si ha una data certa sul Piano e perché non c’è la volontà politica di mettere questo intervento al primo posto”. (ps)

11/04/2018 18.55
Regione Toscana


 
 

Google


Vai al contenuto