Login

MET


Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Scarperia, due albanesi arrestati per tentato furto in abitazione
Rufina, denunciato un rumeno per furto alla “Casa del Popolo”
Ieri notte, i Carabinieri della Stazione di Scarperia hanno tratto in arresto due giovani cittadini albanesi, in Italia senza fissa dimora, per tentato furto in abitazione. Erano le ore 23.00 circa quando un cittadino di Scarperia ha dato l’allarme ai Carabinieri perché tornando a casa aveva notato due giovani che armeggiavano alla porta della sua abitazione. Appena scoperti, i due si erano allontanati a bordo in un’autovettura Peugeot nera, vecchio modello. La tempestività del cittadino nella segnalazione ai Carabinieri ha permesso alla pattuglia della Stazione di Scarperia, competente per territorio, in servizio di pattugliamento notturno, di intervenire rapidamente e bloccare il veicolo con i due a bordo già all’altezza di Viale Kennedy dell’abitato di Scarperia, interrompendo la loro fuga a meno di 1 km dall’abitazione presa di mira. Nella ricostruzione della vicenda, è stato accertato che i due, al momento dell’arrivo a casa del proprietario, avevano già forzato la persiana e stavano accingendosi ad aprire la porta interna per accedere nell’appartamento. MEFTARI Blerim, 22enne, e MEMETLANAJ Ergest, 29enne, già conosciuti alle forze dell’ordine, sono stati tratti in arresto per tentato furto aggravato in concorso e dopo la convalida tradotti presso il carcere di Sollicciano.

Nel corso di un servizio di prevenzione dei delitti in generale, i Carabinieri della Stazione di Calenzano sono intervenuti presso la Coop di via Giusti ed hanno tratto in arresto per il reato di furto aggravato un peruviano di 43enne, nullafacente, già noto per i suoi precedenti. Nella circostanza, gli operanti sono stati attivati dal personale addetto alla vigilanza che aveva sorpreso l’uomo mentre si impossessava della borsa di una cliente. Il malfattore, vistosi scoperto, ha tentato di allontanarsi ma è stato prontamente raggiunto e bloccato dai Carabinieri. La refurtiva è stata restituita alla proprietaria.

I Carabinieri della Stazione di Rufina hanno denunciato il 35enne pregiudicato rumeno PLAIU Victor Florea, per furto aggravato all’interno del circolo della locale Casa del Popolo. L’episodio risale alla prima mattinata del 7 giugno scorso quando, all’apertura del bar, approfittando dell’assenza momentanea del personale, impegnato nelle pulizie dei locali, l’uomo vi si era introdotto furtivamente, asportando il registratore di cassa che, peraltro, era vuoto proprio in virtù dell’orario. All’individuazione del responsabile si è giunti analizzando le immagini dell’impianto di videosorveglianza, in cui i Carabinieri hanno riconosciuto, senza ombra di dubbio, il pregiudicato, avendolo tra l’altro controllato il pomeriggio precedente al fatto nei pressi della stazione ferroviaria e ricordando l’abbigliamento, risultato identico all’autore del furto. Il registratore di cassa, scassinato ed ormai non riutilizzabile, è stato poi rinvenuto nei pressi di un cassonetto.

PONTASSIEVE – Due arresti per espiazione di pene detentive.
Nella mattinata odierna, i Carabinieri della Compagnia di Pontassieve hanno tratto in arresto due pregiudicati in esecuzione di altrettanti ordini di carcerazione emessi dalla Procura della Repubblica di Firenze che prevedono l’espiazione della pena in regime di detenzione domiciliare.

09/06/2018 15.54
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto