Login

MET


Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Fatto esplodere bancoma a Castelfiorentino
Sorpreso dai Carabinieri, ingoia la droga che stava tentando di spacciare
Durante la notte, verso le ore 04:30, i Carabinieri della Compagnia di Empoli sono intervenuti nella frazione di Cambiano poiché presso la filiale della Banca del Credito Cooperativo di Cambiano, sita in via Niccoli nr. 212, ignoti, avevano fatto deflagrare lo sportello bancomat, sottraendo denaro contante in corso di quantificazione.

Firenze – Piazza Ottaviani. Sorpreso dai Carabinieri, ingoia la droga che stava tentando di spacciare. Arrestato M. Z. G., 23enne fiorentino, pregiudicato.
Prosegue serrata l’attività di monitoraggio delle vie cittadine per la prevenzione dei reati, e dello spaccio di sostanze stupefacenti in particolare, da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Firenze.
Nella nottata odierna verso le ore 02:40 una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Firenze, in servizio di perlustrazione nella zona del centro, in Via Palazzuolo vedeva due ragazzi fermi sul marciapiede, uno dei quali sembrava mostrare all’altro un involucro bianco.
Insospettiti, i militari intervenivano prontamente per identificare le parti ma, mentre il potenziale acquirente si fermava sul posto, l’altro scappava in direzione di piazza Ottaviani. Vistosi raggiunto, nel tentativo di disfarsi, ingoiava l’involucro che nascondeva nella mano, prima di essere bloccato dai Carabinieri. La successiva perquisizione sulla persona, tuttavia, permetteva di trovare altra sostanza stupefacente (marijuana) già confezionata in una dose per lo spaccio.
Il MAGARA Zouheier Gabriel veniva condotto immediatamente al Pronto Soccorso per le potenziali conseguenze pericolose connesse all’ingerimento della sostanza stupefacente ma, una volta all’ospedale, questi rifiuta qualsiasi accertamento e le eventuali cure.
Arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti, oggi sarà giudicato con rito direttissimo presso il Tribunale di Firenze.

Nella serata di ieri 05 ottobre 2018, i Carabinieri della Stazione di Firenze Peretola e del Nucleo Operativo della Compagnia di Firenze, traevano in arresto Gero Curto siciliano 36enne, domiciliato a Firenze, pregiudicato, subito dopo che questi aveva asportato in un bar di questa via della Cupola un telefono cellulare ai danni di una signora. G. C. approfittando di un momento di distrazione della donna che stava chiacchierando con un suo conoscente, aveva notato che sul bancone del bar era appoggiato uno smartphone. G. C. dunque mentre andava a pagare una bibita prelevata dal vicino frigorifero con mossa fulminea copriva il cellulare con un sacchetto e dopo aver pagato si impossessava del cellulare andando a consumare la bibita ed uscendo poi fuori dal locale. I militari del nucleo operativo in servizio preventivo visto l atteggiamento guardingo del soggetto una volta che era al di fuori del locale lo seguivano e poco dopo lo fermavano. G. C. Veniva trovato in possesso di una dose di sostanza stupefacente e dovendo essere identificato lo accompagnavano presso la vicina stazione CC di Firenze Peretola. Qui era presente la vittima del furto che riconosceva il soggetto come uno dei presenti nel locale quando era sparito il suo cellulare. Infatti il soggetto aveva ancora addosso il proventi del furto. A conferma dei sospetti però intervenivano le attività di indagini successive. Dal sopralluogo nel bar venivano acquisite le immagini di videosorveglianza da cui in maniera evidente risultavano le responsabilità penali del fermato.
G. C. È stato sottoposto a rito direttissimo questa mattina a seguito del quale è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari.

06/10/2018 15.47
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto