Login

MET


Comune di Pistoia
Rincari regionali del trasporto pubblico locale, al via le agevolazioni del Comune di Pistoia per gli abbonamenti
Da oggi è possibile richiedere il rimborso parziale del costo degli abbonamenti mensili o annuali per studenti e pendolari di collina e montagna e per le tratte Pracchia-Pistoia e Sammommé-Pistoia. C'è tempo fino al 31 dicembre 2019
Trasporto pubblico (foto Antonello Serino, Ufficio Stampa - Redazione Met)
Stamani lunedì 3 dicembre il Comune di Pistoia ha pubblicato due avvisi per il rimborso parziale del costo degli abbonamenti extraurbani del trasporto pubblico locale e degli abbonamenti Pegaso per le tratte Pracchia-Pistoia e Sammommé-Pistoia.

L’obiettivo è di alleggerire il prezzo degli abbonamenti per studenti e pendolari nella tratta extraurbana montagna-Pistoia. Per azzerare l’aumento tariffario deciso a livello regionale nel 2012, la giunta guidata dal sindaco Alessandro Tomasi ha infatti deciso di introdurre un rimborso per gli abbonamenti con Isee inferiore a 36mila euro che va ad azzerare i rincari approvati dalla conferenza dei servizi tra Regione, Province e Comuni nel 2012 ed entrati in vigore nel corso del 2018.

Il Comune interverrà sulla differenza tra la tariffa del 2017 e quella Isee del 2018 nelle zone, come detto, di montagna e di collina per quanti non superino la soglia economica dei 36 mila euro necessaria per ottenere sia l’agevolazione già prevista dal nuovo tariffario che il rimborso comunale.

"Dopo l'intervento per la linea H, ecco gli sgravi per la collina e la montagna – sottolinea l'assessore alla mobilità Alessandro Capecchi - un ulteriore sforzo economico che l'Amministrazione compie per calmierare gli aumenti tariffari derivanti dal nuovo contratto regionale. Purtroppo il nuovo sistema non consente la rateizzazione dei pagamenti, ma su questo fronte torneremo presto a chiedere alla Regione di cambiare le carte in tavola, soprattutto per le famiglie con più figli. Sulla linea H, la giunta comunale era intervenuta per evitare l’aumento regionale del 233% sul percorso che porta all’ospedale San Jacopo, sostenendo direttamente i mancati introiti dell’azienda di trasporto pubblico, rispetto all'aumento preventivato, con 21mila euro annui di impegno di spesa”.

Ecco le località collinari e montane interessate dagli aumenti rispetto al 2017 – nonostante la riduzione Isee - nelle quali le famiglie residenti possono chiedere il rimborso al Comune: Baggio, Bertocci, Campiglio, Castagno Piteccio, castagno Cireglio, Cireglio, Fabbiana, La Corte, La Paladina, Le Grazie, Le Piastre, Orsigna, Pracchia, Saturnana, Selvapiana, Signorino, Spedaletto, Statigliana, Stazzana, Villa di Cireglio, Villa di Piteccio.

Ecco in sintesi come richiedere i rimborsi.

A partire da oggi 3 dicembre e fino al 31 dicembre 2019 i residenti del Comune di Pistoia e in possesso dei requisiti possono presentare domanda per ottenere un beneficio economico per il rimborso parziale del costo degli abbonamenti mensili o annuali extraurbani del trasporto pubblico, o di un abbonamento mensile o annuale Pegaso, per le tratte Pracchia-Pistoia e Sammommé-Pistoia, fino a esaurimento delle risorse disponibili.

Requisiti dei beneficiari e condizioni per l'ammissibilità. Possono presentare domanda i soggetti che siano residenti nel comune di Pistoia; abbiano un ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) in corso di validità inferiore a 36.151,98 euro (fascia A); siano titolari di abbonamento studenti mensile extraurbano del TPL, con validità compresa tra il primo luglio 2018 e il 31 dicembre 2019, oppure di abbonamento Pegaso con validità compresa tra il primo ottobre 2018 e il 31 dicembre 2019.

Termini e modalità di presentazione delle domande. Le domande di partecipazione devono essere compilate unicamente sui moduli predisposti dal Comune di Pistoia che si possono ritirare all'ufficio mobilità, traffico e segnaletica, via dei Macelli 11/c con orario di apertura lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 9.30 alle 12.30, martedì e giovedì anche di pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30 oppure a PistoiaInforma, piazza del Duomo 3, da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13. L'avviso e i moduli di domanda saranno inoltre scaricabili dal sito del Comune (www.comune.pistoia.it).

Le domande dovranno pervenire all'Amministrazione Comunale entro e non oltre 31 dicembre 2019 con le seguenti modalità:

- consegna a mano presso l'unità operativa mobilita, traffico e segnaletica, via dei Macelli 11/c

con orario di apertura lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e martedì e giovedì dalle 15.30 alle 17.30;

- consegna a mano presso l'ufficio Protocollo, via Filippo Pacini 24 (aperto da lunedì a sabato dalle 9 alle 13);

- spedite con raccomandata A.R. indirizzata a Comune di Pistoia, piazza del Duomo 1 (cortese attenzione unità operativa mobilita, traffico e segnaletica);

- inviate tramite pec all'indirizzo comune.pistoia@postacert.toscana.it (c.a. U.O. mobilita, traffico e segnaletica).

Alla domanda vanno allegati copia di un documento di identità in corso di validità, copia dell'abbonamento mensile o annuale di trasporto pubblico, certificazione ISEE.

Per ulteriori informazioni contattare l'unità operativa mobilita, traffico e segnaletica ai numeri 0573/371862, 0573/371528, 0573/371640 oppure scrivere all'email l.moriconi@comune.pistoia.it.

03/12/2018 14.30
Comune di Pistoia


 
 

Google


Vai al contenuto