Login

MET


Comune di Prato
A Palazzo Pretorio di Prato musiche dell’Afghanistan con Autunno Antiqua, ultimo appuntamento con la rassegna di a cura di Mesotonica
Domenica 9 dicembre Naghma con Peppe Frana e Ciro Montanari
Terra martoriata e crocevia di culture l’Afghanistan vanta un'antica e ricca tradizione musicale che sarà al centro del concerto “Naghma-Musiche dell'Afghanistan” in programma domenica 9 dicembre alle 17 a Palazzo Pretorio con protagonisti Peppe Frana, robab e oud, e Ciro Montanari, tabla.

La musica Afghana è strettamente imparentata alla grande tradizione dell'india del Nord, basandosi sul sistema modale del Raga, ma incorpora elementi provenienti della musica persiana e dalle tradizioni popolari dell'Asia centrale. Peppe Frana è polistrumentista specializzato nei cordofoni a plettro extraeuropei e medievali, ha appreso il Robab afghano sotto la guida di Daud Khan Sadozai. Ciro Montanari intraprende lo studio della percussione indiana (tabla) nel 2003 sotto la guida del maestro Pandit Shankha Chatterjee e, in seguito presso il Conservatorio di Vicenza nel corso di studi di tradizioni Musicali Extraeuropee a indirizzo Indologico con Federico Sanesi.

L’appuntamento chiude la rassegna Autunno Antiqua promossa da Mesotonica, direzione artistica di Federica Bianchi-Giovanna Riboli, un ciclo di incontri e concerti con elementi locali e internazionali nel solco della musica antica e barocca, la rassegna è stata selezionata da Comunità Europea e MIBAC come uno degli eventi rappresentanti “L’anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018?.

Il biglietto di ingresso per il concerto costa 8 euro e dà accesso alla visita del Museo nel giorno della sua emissione. Informazioni e prenotazioni: associazionemesotonica@gmail.com, www.mesotonica.com.

07/12/2018 11.09
Comune di Prato


 
 

Google


Vai al contenuto