Login

MET


Comune di Pistoia
Alla Forteguerriana martedì si parla di “Il vescovo Scipione de' Ricci e i pistoiesi. Le voci del dissenso nelle carte di Alberto Chiappelli”
Appuntamento alle 17 nella sala Gatteschi
Scipione de’ Ricci
Martedì 11 dicembre alle 17 nella sala Gatteschi, per il ciclo “Un fondo nel profondo”, Alberto Coco parlerà di Il vescovo Scipione de’ Ricci e i pistoiesi. Le voci del dissenso nelle carte di Alberto Chiappelli.

L'intervento prende in analisi una serie di documenti tratti da alcuni archivi pistoiesi e in particolare dal fondo Chiappelli della Biblioteca Forteguerriana.

Essi sono la testimonianza del dissenso che serpeggiò a Pistoia negli anni Ottanta del '700 nei confronti del vescovo Scipione de' Ricci e della sua politica riformatrice ispirata alle istanze gianseniste e fortemente supportata dal granduca di Toscana Pietro Leopoldo Asburgo Lorena. Si tratta per lo più di manifesti o composizioni poetiche anonime manoscritte che circolarono clandestinamente in città, in cui il vescovo divenne bersaglio di feroci critiche, offese e addirittura esplicite minacce.

A partire da queste preziose testimonianze e dalla loro analisi, si ricostruirà uno spaccato della società pistoiese individuando quali classi sociali e quali attori furono maggiormente coinvolti dalle riforme in ambito ecclesiastico.

Alberto Coco è bibliotecario della Biblioteca dei Domenicani di Pistoia, accademico d’onore dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze presso la quale si è occupato del patrimonio librario ed è membro della Commissione per l'Archivio storico e la Biblioteca. Svolge attività di ricerca storica presentate in saggi, mostre e conferenze.

07/12/2018 18.06
Comune di Pistoia


 
 

Google


Vai al contenuto