Login

MET


Non-profit in provincia di Firenze
La Filarmonica di Firenze apre la stagione 2019 con il Concerto dedicato alla Festa della Toscana
Il 23 febbraio alle 21 nella Sala del Cenacolo dell’antico complesso di S. Iacopo
Ogni concerto della “Rossini” - in grande organico di fiati e percussioni- è sempre uno spettacolo coinvolgente, di forte impatto emotivo. Anche “TOSCANA CHIAMA EUROPA” non tradirà le aspettative. La forza della Musica vuole trasmettere senza filtri il messaggio civile della Festa della Toscana, questa XIX edizione dedicata al Granducato come ‘faro di civiltà’ fin dall’epoca dei lumi, protagonista di un momento importante della storia europea.
Quel Settecento riformatore che guardava lontano e s’interrogava sull’uomo.
Dalla Toscana rivolto all’Europa il monito più forte, quella riforma cardine che portò all’abolizione della pena capitale, correva l’anno 1786. Un primato della Toscana, mai così attuale in questi tempi.
La Musica riporta il messaggio alla nostra contemporaneità, ai temi della legalità e dei diritti umani. Europa: ASCOLTA !

Il programma

In chiave di esecuzione classica per orchestra di fiati ascolteremo una selezione accurata di composizioni significative per contenuti e messaggio di autori che
hanno fatto la storia, anche recente, della musica.
Tra questi il brano dedicato a Giovanni Falcone, un ritratto in musica e documenti del grande magistrato antimafia assassinato nel 1992.
“Io vado, ci vediamo lunedì” (di M. Marzi) è stato scritto per l’Orchestra giovanile di Delianuova (RC), progetto nazionale dedicato ai giovani d’Aspromonte, per una crescita civile nella difficile legalità.
La musica è introdotta da frammenti didascalici con Voci narranti d’eccezione: gli autori dei testi in persona. Serena Lazzeri, valente musicista perfezionatasi all’Accademia della Scala e Gianfranco Scafidi, responsabile della Civica orchestra di Fiati di Milano.
Il programma (nell’insieme meditativo ma leggero e godibile, la musica è gioia!) offre all’ascolto pezzi fra i maggiori autori della vecchia e nuova Europa, nell’universo rigoroso della musica originale per Fiati, cifra culturale della Rossini, ormai lontana dalle forzate trascrizioni d’opera di buona memoria.
Brani di respiro europeo come l’Entrata dei Boiardi del norvegese Johan Halvorsen, la Corona d’Italia di Rossini, il pezzo epico-sinfonico Columbus dello spagnolo Hugo Chinesta fino a Bohemian Rhapsody tributo d’affetto
e di attualità al grande, eterno Freddie Mercury. Nella stessa versione eseguita dalla Banda delle Guardie Reali a Buckingham Palace, per ordine della regina, dopo il trionfo cinematografico con premiazione dei Golden Globe.
In apertura di Concerto non può mancare la famosa Leopolda, orgoglioso patrimonio dal repertorio storico della Filarmonica. Marcia di ordinanza di tutte le Bande civiche granducali, fu eseguita fino al 1859, anno dell’unificazione della Toscana al nascente Regno d’Italia.

Il Concerto è ospitato nella Sala del Cenacolo dell’antico complesso di S. Iacopo, sede attuale della Direzione di Amministrazione dell’Esercito Italiano, oggi sotto il comando del gen. Giuseppe Giuliani.
Ambiente trecentesco di severa bellezza nel cuore della città, è aperto eccezionalmente per la Rossini e i suoi ospiti.
Arte, Storia, Musica. Una straordinaria occasione di ascolto nei luoghi della Firenze nascosta. E ben custodita.

CONCERTO 23 FEBBRAIO 2019 ore 21.00 SALA DEL CENACOLO CASERMA SIMONI Via della Scala 60 FIRENZE
La Rossini Ufficio Stampa
INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI IN SALA prenotare allo 055 6533084 info@filarmonicarossini.it
Via di Villamagna 41 Firenze 055 6533084 www.filarmonicarossini.it https://it-it.facebook.com/filarmonica.rossini.firenze/

12/02/2019 19.30
Non-profit in provincia di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto