Provincia di Pistoia
CALENDARIO VENATORIO PROVINCIALE: TUTTE LE NORME PER LA PROVINCIA DI PISTOIA
Le integrazioni provinciali per la stagione 2012–2013 al Calendario Venatorio Regionale
Cacciatori
La Provincia di Pistoia rende note le integrazioni provinciali per la stagione 2012 - 2013 al Calendario Venatorio Regionale (L.R. 20/2002 e s.m.i. e Delibera del Consiglio Regionale n. 62 del 24.07.2012), approvate con Delibera della Giunta Provinciale n.112 del 07.08.2012.

Per il territorio provinciale, per l'annata venatoria 2012/2013 queste le integrazioni al Calendario venatorio regionale:

Nel periodo compreso fra il 2 gennaio e il 31 gennaio 2013 la caccia vagante e l'uso del cane sono consentiti in tutto il territorio provinciale. Nel mese di gennaio l'uso del cane da seguita è consentito esclusivamente:
• per la caccia in battuta alla volpe per il periodo 2–31 gennaio 2013;
• per il periodo 2–31 gennaio 2013 per la caccia al cinghiale in battuta, consentita secondo le modalità stabilite dalla normativa vigente e dal Regolamento approvato dal Comitato di Gestione dell'Ambito Territoriale di Caccia n. 16 con deliberazione n. 8 del 18.3.2010;
• per la caccia alla Minilepre, così come regolamentata alla lettera m;
L'addestramento e l'allenamento dei cani sono consentiti dal 26 agosto al 13 settembre 2012 nei giorni di giovedì, sabato e domenica dal sorgere del sole alle ore 11,00 e il martedì dalle ore 16,00 alle ore 19,00. Nell’area contigua della riserva naturale “Padule di Fucecchio” l’allenamento e l’addestramento dei cani sono consentiti esclusivamente nei giorni di giovedì, sabato e domenica, dal sorgere del sole alle ore 11,00.
Il prelievo delle specie Capriolo, Daino e Cervo è autorizzato secondo il piano di assestamento predisposto dal Comitato di Gestione dell'Ambito Territoriale di Caccia n. 16 e dagli istituti faunistico-venatori privati, con le modalità stabilite dalla normativa vigente e dai Regolamenti vigenti dell'ATC Pistoia 16 e dal regolamento regionale n. 33/R del 26/07/2011, secondo i seguenti periodi per specie, classe e sesso:

Capriolo:
maschi adulti e giovani: dal 15 agosto al 31 ottobre 2012
femmine: dal 2 gennaio 2013 al 14 marzo 2013
piccoli: dal 29 agosto 2012 al 14 marzo 2013
Daino:
maschi: dal 29 agosto al 30 settembre 2012 e dal 1 novembre 2012 al 14 marzo 2013
femmine: dal 2 gennaio 2013 al 14 marzo 2013
piccoli: dal 29 agosto al 03 ottobre 2012 e dal 17 ottobre 2012 al 14 marzo 2013
Cervo:
maschi adulti: dall’11 agosto al 15 settembre 2012 e dal 15 ottobre 2012 al 14 febbraio 2013
maschi sub-adulti: dal 01 settembre al 15 settembre 2012 e dal 15 ottobre 2012 al 14 marzo 2013
maschi giovani: dal 15 ottobre 2012 al 14 marzo 2013
femmine adulte, sottili e piccoli: dal 01 dicembre 2012 al 14 marzo 2013
Nel periodo 1 novembre – 31 gennaio, in coincidenza con la caccia in battuta al cinghiale, la caccia di selezione a Capriolo, Daino e Cervo potrà essere esercitata nei giorni di lunedì e giovedì di ogni settimana, all’interno dei periodi su indicati per ogni specie e classe di sesso e di età, e comunque nel rispetto della normativa sulle opzioni di caccia di cui al comma 3 art. 28 della L.R.T. 3/94.
Sono individuati per la caccia di selezione a Capriolo e Daino i territori dei distretti A, B, C, D, E, F di cui al piano faunistico provinciale approvato con deliberazione del CP n. 308 del 12.09.2006 e gli istituti faunistici venatori privati autorizzati;
E' individuato per la caccia di selezione al Cervo tutto il territorio del distretto A.C.A.T.E.R. Centrale come da Piano annuale operativo 2012-2013 e gli istituti faunistici venatori privati autorizzati;
La caccia alla Starna, Pernice Rossa e Lepre termina l'8 dicembre 2012;
La caccia al Cinghiale in battuta è consentita secondo le modalità stabilite dalla normativa vigente e dal Regolamento approvato dal Comitato di Gestione dell'Ambito Territoriale di Caccia n. 16 con deliberazione n. 8 del 18.3.2010 dal 1 novembre 2012 – 31 gennaio 2013 nei territori individuati dal piano faunistico provinciale approvato con deliberazione del CP n. 308 del 12.9.2006 e successive modifiche e integrazioni e negli istituti faunistico venatori privati autorizzati;
La caccia al Fagiano, fatta eccezione per le Aziende faunistico-venatorie e Agrituristico- venatorie, termina il 31 dicembre 2012;
La caccia nell’Area contigua Padule di Fucecchio è disciplinata dal regolamento approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 313 del 21.10.2003 e successive modifiche e integrazioni. Le giornate utilizzate all’interno dell’area contigua dovranno essere segnalate sul tesserino venatorio regionale.
Nella ZPS “Padule di Fucecchio” l’esercizio venatorio è consentito secondo le seguenti modalità:
• nel mese di gennaio l’attività venatoria è consentita nei soli giorni di giovedì e domenica;
• è vietata la caccia nei giorni di pre-apertura;
• è vietato l’utilizzo di munizionamento a pallini di piombo all’interno delle zone umide quali laghi, stagni paludi, acquitrini, lanche e lagune d’acqua dolce, nonché nel raggio di m. 150 dalle rive più esterne;
• è vietata l’effettuazione di ripopolamenti faunistici a scopo venatorio ad eccezione di quelli con soggetti appartenenti a sole specie e popolazioni autoctone provenienti da allevamenti nazionali, o da zone di ripopolamento e cattura, a dai centri pubblici e privati di riproduzione della fauna selvatica allo stato naturale insistenti sul medesimo territorio;
• è vietato abbattere esemplari appartenenti alle specie Combattente (Philomacus pugnax) e Moretta (Aythya fuligula);
• è vietato l’addestramento dei cani anteriormente al 1 settembre;
• è vietato abbattere in data antecedente al 1 ottobre esemplari appartenenti alle specie Codone (Anas acuta), Marzaiola (Anas querquedula), Mestolone (Anas clipeata) Alzavola (Anas crecca), Canapiglia (Anas strepera), Fischione (Anas penelope) Moriglione (Aythya ferina), Folaga (fulica atra), Gallinella d’acqua (Gallinula chloropus) Porciglione (Rallus aquaticus), Beccaccino (Gallinago gallinago), Beccaccia (Scolopax rusticola), Frullino (Lymnocryptes minimus), Pavoncella (Vanellus vanellus);
• per l’attività venatoria in presenza di ghiaccio si deve fare riferimento a quanto riportato nel regolamento per l’Area contigua Padule di Fucecchio approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 313 del 21.10.2003 e successive modificazioni e integrazioni;
E’ consentito l’abbattimento della Minilepre con le seguenti modalità:
• dal 16 settembre al 31 dicembre 2012 in tutto il territorio dei Comuni di Lamporecchio, Larciano, Monsummano e da località La Colonna a sud della strada statale Lucchese fino al confine con la Provincia di Lucca;
• dal 2 gennaio al 31 gennaio 2013 a sud della strada statale Francesca dal confine con la Provincia di Firenze (loc. le Baccane) fino all’area urbana di Monsummano, e da località La Colonna a sud della strada statale Lucchese fino al confine con la Provincia di Lucca;

Nel periodo 16 settembre 2012 – 31 gennaio 2013 è consentito l’abbattimento della volpe da parte dei selecontrollori durante le attività di prelievo selettivo autorizzato ai cervidi, secondo le modalità individuate dall’ATC Pistoia 16;
La caccia alla specie beccaccia è consentita esclusivamente in forma vagante con l’uso del cane da ferma o da cerca. Nel territorio della Provincia l’abbattimento e la detenzione di soggetti di beccaccia durante l’esercizio venatorio è consentito ai soli cacciatori accompagnati da cani da ferma o da cerca;
Per tutti gli altri divieti e limitazioni si fa espresso riferimento alla vigenti disposizioni di legge in materia di caccia e al PFV approvato con deliberazione del C.P. n. 308 del 12.09.2006.

Si informa inoltre che la Provincia di Pistoia ha richiesto alla Regione Toscana che la pre-apertura avvenga nel territorio provinciale nei giorni 1 e 2 settembre 2012, con la possibilità di prelevare le specie: Tortora (Streptopelia turtur) Colombaccio, Merlo, Gazza, Ghiandaia e Cornacchia grigia da appostamento (fìsso o temporaneo) nei limiti di carniere consentiti dal Calendario venatorio regionale, nel rispetto dell'arco temporale di cui all'ari. 18, comma 2, legge 157/92 e secondo gli orari indicati dalla Giunta Regionale. Ha richiesto inoltre che in pre-apertura sia consentita, nei laghi artificiali o altre superfici allagate artificialmente, la caccia solo da appostamento fisso, all'Alzavola, al Germano Reale e alla Marzaiola

Per quanto riguarda lo storno, la Provincia di Pistoia ha richiesto alla Regione Toscana l'attivazione del prelievo in deroga ai sensi dell'art. 9, comma 1, lett. a, della direttiva 147/09/CE, con le stesse modalità dello scorso anno.


Il calendario si trova anche sul sito internet www.provincia.pistoia.it nella sezione “caccia e pesca”. Per informazioni si può chiamare anche la Provincia di Pistoia, ufficio caccia e pesca, Via Mabellini 9, Pistoia, tel. 0573 /374469-0573/374459.

07/08/2012 16.40
Provincia di Pistoia


 
 
Google

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met
Elaborato con Web Publishing System
© copyright e licenza d'uso | Informazioni sul sito | Chi siamo | Clausola di esclusione responsabilità |

Vai al contenuto