Login

MET


Redazione Met Sport
RUGBY, CRESCE IN TOSCANA IL MOVIMENTO FEMMINILE
Cinque le società che da questa stagione partecipano alla coppa Italia Seven girone toscano
Maria Cristina Tonna
In Toscana il movimento rugbistico femminile è in continua crescita. Sono infatti cinque le società che da questa stagione partecipano alla coppa Italia Seven girone toscano: Rugby Allupins Prato, Rugby Empoli, Rugby Etruschi, Rugby Firenze 1931, Rugby Etruria Piombino, a cui si aggiungono Cortona e Montecarlo che stanno avviando l'attività.
Maria Cristina Tonna è la coordinatrice dell'attività femminile in Italia della Federazione Italiana Rugby: "Come federazione seguiamo con attenzione la crescita del movimento in Toscana. Pensiamo di fare interventi per poterlo promuovere lavorando in sinergia tra staff regionale e staff nazionale sia per la propaganda che per lo sviluppo del movimento. Ci sarà una revisione del progetto femminile, l'obiettivo è il rugby a quindici che è quello che può essere giocato da varie tipologie di giocatori. È l'aspirazione di tutti. Adesso il rugby femminile è giocato a sette e in metà campo, ma - prosegue Tonna - è solo l'iniziazione per una ragazza, il passaggio fondamentale per poi approdare al quindici. Rimane come punto fondamentale di propaganda e sviluppo. Il rugby vero non è quello è una fase preparatoria. La Coppa Italia Seven è una manifestazione unica al mondo, l'abbiamo praticamente inventata noi per permettere lo sviluppo sul territorio. I numeri ridotti permettono una partecipazione più ampia, ma poi intorno va costruito qualcos'altro. Questo è il primo anno che è stato avviato il girone toscano, mentre gli altri anni le squadre confluivano nel girone emiliano. Tutto ciò comporta anche una spesa minore per le squadre che evitano gli spostamenti. Qualche anno fa ci sono state squadre che hanno fatto esperienze anche in serie A. Alcune squadre accederanno alla finale che si terrà il 26 maggio. Il centro federale di Tirrenia in particolare è un grande punto di ritrovo, e per le squadre diventa un momento importante". Dello stesso avviso anche il responsabile sviluppo rugby femminile della regione Toscana Luca Sardelli, che in collaborazione con Edoardo Barcaglioni (vice presidente comitato regionale Toscana) dice: "Il comitato regionale Toscana vuole sostenere le società che svolgono attività femminile, incrementando il numero delle giocatrici - dichiara - sabato 13 aprile ci sarà uno stage a Tirrenia con l’allenatore della Nazionale Femminile Andrea Di Giandomenico per tutte le giocatrici toscane. L'obiettivo è di proseguire e incrementare il movimento, questo sarà il primo di altri incontri che abbiamo già in programma. E' importante offrire la possibilità a tutte le ragazze di proseguire con facilità la pratica del rugby - dice Sardelli -nel settore giovanile fino all'under13 maschi e femmine giocano insieme e poi le categorie si dividono".

Sarà aperta a breve una pagina sul sito del comitato regionale toscano interamente dedicata all'attività femminile.

30/03/2013 13.46
Redazione Met Sport


 
 

Google


Vai al contenuto