Login

MET


Comune di Firenze
NUOVO STADIO ALLA MERCAFIR E AREA DEL CAMPO DI MARTE
La comunicazione del vicesindaco Nardella in consiglio comunale
Questa la comunicazione del vicesindaco Dario Nardella in consiglio comunale:
“Questa comunicazione è nata a seguito dalla presentazione da parte del consigliere Galli e del suo gruppo, di un’interrogazione sulla destinazione dello stadio Franchi e della vocazione dell’area sportiva circostante in virtù della possibile realizzazione di un nuovo stadio. Come sapete il lavoro di questo consiglio comunale sulla predisposizione dell’iter per la realizzazione di un nuovo stadio nella cosiddetta area Mercafir nel Quartiere 5, si è concluso con una prima tappa concreta nel dicembre 2012 con l’approvazione della variante urbanistica, che contiene la riqualificazione del mercato ortofrutticolo in un’area di 60.000 metri quadrati e l’individuazione di un’area privata mista da 30.000. La variante e la procedura che abbiamo costruito prevede un avviso di evidenza pubblica per l’individuazione del soggetto privato attuatore dell’opera e gestore. La realizzazione di un nuovo stadio, oltre che far contenti i tifosi viola, è una straordinaria occasione per la creazione di posti di lavoro, riqualificazione del territorio, dei servizi e della viabilità. Dunque per Firenze e prima di tutto una carta di valore di rilancio economico, non solo per la fase di costruzione dell’impianto, ma in seguito per il comparto del commercio, della ricettività, del turismo, dei servizi. Le novità inserite nella legge di stabilità prevedono accelerazioni per le procedure amministrative e la semplificazione degli strumenti urbanistici connessi alla realizzazione di grandi impianti sportivi. Nel momento in cui anche la nostra amministrazione riceverà una proposta concreta, a seguito di avviso di evidenza pubblica, per la realizzazione del nuovo stadio e opere connesse, si potrà approfittare dei tempi abbreviati che la nuova normativa offre: 250-280 giorni a fronte dei 450 giorni che le norme precedenti comportavano. Dovremo farci trovare pronti quando un soggetto privato si farà avanti con una proposta. E’ di queste ore la dichiarazione di Diego Della Valle sulla volontà di realizzare un nuovo stadio sul modello Bayern Monaco. L’argomento del nuovo stadio non ci può esimere dal preoccuparci di ciò che succederà sull’area del Campo di Marte dove insiste lo stadio vincolato dalla soprintendenza. Area a densità abitativa importante, costretta a subire pressione in occasione delle partite della Fiorentina, che ci auguriamo possa essere ancora maggiore in chiave europea. Di fronte a questo non possiamo rimanere impreparati. Dovremo quindi avviare tutti insieme Amministrazione Comunale, residenti, società sportive e la stessa Fiorentina concessionaria dello stadio Franchi e del centro sportivo dei campini fino al 2022, un lavoro comune di riqualificazione dell’area e l’individuazione di una nuova vocazione dello stadio che potrebbe diventare il secondo polo nazionale di rugby, ospitare eventi di spettacolo e offrire potenzialità per altre discipline sportive. Ci troveremo quindi davanti a due grandi aree sportive, due grandi cittadelle: una nuova a nord ovest e quella attuale a est, al Campo di Marte. Per questo voglio formulare una proposta alla prossima amministrazione: rendere pedonale tutta l’area della cittadella sportiva del Campo di Marte attraverso soluzioni urbanistiche appropriate. Un parco sportivo pedonale a disposizione delle società sportive e delle famiglie, dove fare sport o assistere a eventi sportivi e culturali. Se il nuovo stadio a Novoli può essere un’opportunità di rilancio economico, dall’altro lato al Campo di Marte rappresenta un’occasione di riqualificazione urbanistica e miglioramento della qualità della vita”.
E a proposito dell’area del Campo di Marte, il vicesindaco Nardella ha ricordato:
“Sull’area del Campo di Marte sono presenti 14 impianti sportivi di cui 4 complessi polifunzionali, (stadio Franchi, centro sportivo Fiorentina, stadio Ridolfi, Mandela Forum, complesso polifunzionale Amministrazione Militare, piscina Costoli, campo calcio viale Malta, palestra scherma Costoli, piscina ‘Costolina’, complesso polifunzionale Affrico, campo calcio Cerreti, stadio baseball, impianto Padovani, pista all’aperto skateboard), con un impianto a gestione diretta (piscina Costoli) e 13 società concessionarie. Va ricordato che per quanto riguarda la piscina cosiddetta ‘Costolina’ siamo di fronte al primo caso primo caso di project financing in ambito sportivo con 2.6 milioni di euro investiti dalla Paolo Costoli srl. Sono oltre 50 le società e enti di promozione sportiva che praticano 20 discipline sportive con una media di oltre 80 partite e iniziative ogni fine settimana. Ammontano a 3,5 milioni di euro gli di interventi effettuati dall’Amministrazione Comunale negli ultimi 4 anni di cui un milione grazie ai mondiali di ciclismo. A questi vanno aggiunti oltre un milione e mezzo di euro di investimenti già finanziati con i lavori da iniziare e un milione di euro di interventi inseriti nel piano triennale investimenti 2014-2016. La Fiorentina ha investito oltre 8.5 milioni, di cui 6 per realizzazione e ampliamento del centro sportivo (centro sportivo 5.500.000 euro, rifacimento campi di gioco del centro sportivo 500.000 euro, abbattimento barriere settore Maratona 300.000 euro, realizzazione sky-box 800.000 euro, abbattimento barriere settore Tribuna, 450.000 euro, completamento sky-box e restyling tribuna 980.000 euro).
Questi gli interventi effettuati dall’Amministrazione Comunale. Stadio Franchi: verifica di idoneità statica (450.000 euro), manutenzione straordinaria ascensore Torre di Maratonaa (30.000 euro), impermeabilizzazione Maratona e settore ospiti (350.000 euro), adeguamento impianto di illuminazione alle norme internazionali (300.000 euro, finanziato al 51% da Fiorentina ed al 49% dall’Amministrazione Comunale); Stadio Ridolfi: manutenzione straordinaria (200.000 euro); Mandela Forum: realizzazione dell’impianto di condizionamento (730.000 euro), adeguamento funzionale spazio palestra per la pratica della boxe (75.000 euro), adeguamento per lo svolgimento della Euroleague di basket (500.000 euro, grazie a un finanziamento); Piscina Costoli: manutenzione straordinaria (350.000 euro), palestra di scherma annessa–impianto di climatizzazione (70.000 euro). E questi quelli eseguiti grazie a un finanziamento per i mondiali di ciclismo 2013: palestra Affrico (283.595 euro), Piscina Costoli (100.000 euro), Complesso sportivo Padovani (400.000 euro), Mandela Forum (150.000 euro), Stadio atletica leggera Ridolfi (80.000 euro).
Questi invece gli interventi già finanziati con i lavori da iniziare: palestra di scherma annessa alla piscina Costoli – ampliamento spogliatoi (160.000 euro), Piscina Costoli - rifacimento copertura piscina olimpionica (150.000 euro), Realizzazione bocciodromo Affrico (850.000 euro), interventi per abbattimento barriere architettoniche Mandela Forum (135.000 euro), Stadio Franchi, impermeabilizzazione settore ospiti e copertura palestra (300.000 euro). E questi quelli inseriti nel piano triennale 2014-2016: Mandela Forum (180.000 euro, 2014), messa in sicurezza Stadio Franchi (110.000 euro, 2015), rifacimento pista stadio Ridolfi (650.000, 2016), ristrutturazione spogliatoi campo calcio Cerreti (300.000 euro).

24/02/2014 18.35
Comune di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto