Login

MET


Comune di Greve in Chianti
Greve si mobilita per Accumoli. 30mila euro alla comunità di Rieti
Decine le associazioni, gli enti, i cittadini che hanno contribuito alla raccolta fondi. Il pulmino della solidarietà in partenza domani da piazza Matteotti. Il 50 per cento della donazione proviene dal comune giapponese gemellato con Greve in Chianti
La forza collettiva della solidarietà si mette in viaggio, il Chianti ancora una volta punta dritto al cuore del centro Italia. Greve in Chianti abbraccia Accumoli sostenendo concretamente una delle comunità più colpite dal sisma. Al piccolo comune nella provincia di Rieti, devastato dalle scosse del 24 agosto, 26 e 30 ottobre 2016, arriverà domani una donazione pari a 30mila euro. Il sindaco di Greve in Chianti Paolo Sottani, accompagnato da alcuni rappresentanti delle associazioni e singoli cittadini, si recherà nel territorio rietino e consegnerà la somma raccolta fatta di generosità italiana e giapponese al collega Stefano Petrucci. “Domani andremo ad incontrare l’amministrazione comunale di Accumoli – dichiara il sindaco Sottani - per aiutare le seicento persone che abitano questo piccolo territorio del centro Italia e incoraggiarle a risollevarsi e ripartire. Un segno di vicinanza e amicizia che servirà a ricostruire e mettere in sicurezza gli edifici, restaurare il patrimonio culturale e in qualche modo attenuare i disagi e le difficoltà della popolazione colpita dal sisma”. Per effettuare il viaggio il Comune ha messo a disposizione un proprio veicolo, oltre a due auto offerte dalle associazioni.


Nella raccolta fondi ci sono due cuori vicini e lontani che battono per l’emergenza terremoto. La Municipalità di Ushiku (Giappone), città gemellata con il Comune di Greve in Chianti, ha voluto manifestare il proprio supporto e la propria vicinanza alla popolazione di Accumoli donando oltre 16mila euro. Altri 13mila euro circa saranno donati dal sindaco Sottani a nome dell’amministrazione comunale e di tutta la comunità chiantigiana, somma costituita dai contributi di decine di associazioni locali, enti e privati cittadini. La donazione è stata possibile grazie all'impegno del Comune di Greve in Chianti che ha coordinato le iniziative, dei dipendenti, degli amministratori e dei consiglieri comunali, della Parrocchia di San Paolo a Ema, di San Polo in Chianti, dell’Associazione Pubblica Assistenza San Polo in Chianti, dei cittadini del Comune di Greve in Chianti, dell’Associazione Volontariato Grevigiano, di Greve in Chianti Rione Etrusco, del Castello di Verrazzano, di Greve in Chianti Rione Il Pino, del Circolo A.R.C.I. Chiocchio, del Rione La Torre, del Circolo M.C.L. San Polo in Chianti, del Rione S. Anna, del Circolo S.M.S. L'Unione San Polo in Chianti S.S. Grevigiana, del Circolo S.M.S. Poggio alla Croce, del San Polo in Chianti Squadra Calcio Amatori Casa del Popolo, del Comitato Turistico di San Polo in Chianti, della Squadra Calcio Amatori F.C. Panzano in Chianti, della Compagnia teatrale Gli Improvvisati, del San Polo in Chianti Vespa Club Greve in Chianti.

17/03/2017 19.48
Comune di Greve in Chianti


 
 

Google


Vai al contenuto