Login

MET


Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Firenze: Piazza Santo Spirito, vende droga ad un carabiniere
Arrestato un 23enne tunisino, già gravato da precedenti specifici. Stalker arrestato in flagranza. Controlli antidroga a Fucecchio
foto Antonello Serino Redazione Met
Durante la scorsa notte (18 maggio), i Carabinieri della Stazione di Firenze Palazzo Pitti hanno predisposto un apposito servizio per contrastare il traffico di stupefacenti. Nel corso del servizio hanno proceduto all’arresto in flagranza per spaccio di hashish e false attestazioni a Pubblico Ufficiale, un 23enne tunisino, già gravato da precedenti specifici. I militari operanti, mimetizzandosi tra i vari avventori del quartiere di Santo Spirito, hanno percorso a piedi ed in abiti civili la Via Sant’Agostino direzione Piazza Santo Spirito. Giunti all’intersezione con Piazza Santo Spirito il tunisino seduto su un motoveicolo in sosta ha offerto la sostanza stupefacente ad uno dei Carabinieri che effettuavano il particolare servizio. Nello specifico gli ha chiesto se voleva del fumo invitandolo a seguirlo dietro ad un veicolo di soccorso parcheggiato in Via Sant’Agostino per poi estrarre dalla tasca un frammento di hashish con la pretesa di ricevere dieci euro in cambio. A quel punto il militare sono intervenuti e dopo essersi qualificati hanno fermato l’uomo. I successivi accertamenti hanno permesso di rinvenire e sequestrare nella sua disponibilità 30 euro, ritenute provento dell’attività illecita, due frammenti di hashish del peso complessivo di 9,80 grammi. Inoltre, il tunisino durante la fase di identificazione riferiva generalità false agli operanti.

VINCI. DENUNCIATI PADRE E FIGLIO PER MINACCIA
Nel corso della prima serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Firenze hanno deferito in stato di libertà per il reato di minaccia aggravata in concorso padre e figlio, rispettivamente di 67 e 38 anni, vecchie conoscenze dell’Arma. I due, verso le ore 19.00, si sono presentati presso l’abitazione che hanno dato in locazione un marocchino di 40 anni, e, al termine di una discussione relativa al mancato pagamento di una bolletta, lo hanno minacciato dapprima con un bastone in ferro e successivamente con una pistola scacciacani. Pistola e bastone sequestrati.

FIRENZE. TRADISCE LA COMPAGNA E NEL MOMENTO IN CUI VIENE SCOPERTO NON ACCETTA LA ROTTURA DELLA SEPARAZIONE ED INIZIA A STALKIZZARLA. ARRESTATO DAI CARABINIERI
La relazione tra la vittima ed il suo stalker è durata all’incirca un anno e mezzo, dall’ottobre 2015 al gennaio 2017, ed è finita dopo che la donna aveva scoperto vari tradimenti da parte dell’uomo. Dopo la loro rottura, lo stesso ha iniziato a tempestarla di telefonate e messaggi, in qualsiasi ora del giorno e della notte, fino a quando non ha iniziato a picchiarla ed ad offenderla verbalmente. In una circostanza si è presentato sul posto di lavoro con un taglierino minacciandola che le avrebbe fatto male se non fosse tornata con lui. Inoltre, avendo nascosto il doppione di chiavi dell’abitazione della vittima, è entrato manomettendo il televisore e la macchina. Inoltre, ha minacciato non solo lei ma anche i componenti della sua famiglia. Lo scorso 14 maggio, l’uomo si è introdotto a casa della donna trascinandola in macchina e tirandole un pugno e durante il suo tentativo di difendersi Le strappava la maglietta di dosso continuando a strattonarla fino a farle perdere i sensi. Una volta ripresa, riusciva a convincerlo a riaccompagnarla a casa. La vittima a qual punto ha chiesto aiuto ai Carabinieri e nel momento in cui l’uomo si è presentato nuovamente per aggredirla loro sono intervenuti riuscendo a bloccare l’uomo. L’episodio che ha porto al suo arresto è successo ieri sera, intorno alle ore 19:00. La vittima, dopo essere uscita dal suo luogo di lavoro, in zona Peretola, dopo essere entrata in auto veniva raggiunta dal suo ex compagno il ha tentato di fermare la sua partenza, per fortuna non riuscendoci. A questo punto, attivati i Carabinieri hanno predisposto un apposito dispositivo per controllare la zona e cercare di intercettare l’uomo prima che riuscisse a raggiungere la vittima per farle del male. L’uomo, senza alcun timore, si è presentato sotto casa della vittima ma ad attenderlo c’erano i Carabinieri che lo hanno arrestato. I successivi accertamenti hanno anche permesso di rinvenire sulla sua persona due coltelli di media grandezza posti sotto sequestro. Si tratta di un 42enne di origini palermitane arrestato per il reato di stalking e tradotto presso il carcere di Sollicciano.

FUCECCHIO. CONTROLLI ANTIDROGA. SEGNALATO ALLA PREFETTURA UN UOMO DEL POSTO
Durante la decorsa notte, i Carabinieri della locale Stazione hanno effettuato appositi servizi antidroga. Nel corso del servizio, nel transitare nella frazione Torre via Montebono, hanno sottoposto a controllo un’autovettura a bordo della quale vi erano due soggetti. Il passeggero, alla vista dei militari, gettava da finestrino 0.5 grammi di cocaina che è stata prontamente recuperata dagli operanti i quali, hanno segnalato l’uomo, un 52enne del luogo, alla locale Prefettura quale assuntore per uso personale di droghe.

19/05/2017 14.31
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto