Login

MET


Comune di Firenze
Quartiere di Sant’Ambrogio, ok della giunta comunale agli indirizzi per la riqualificazione di piazze e mercati
L’assessore Del Re: “Tutela della residenza, investimenti e creazione di uno spazio urbano integrato con Annigoni e Ciompi”
Un piano integrato per la riqualificazione del quartiere di Sant’Ambrogio. Con tre linee di intervento: tutela della residenza; rinnovamento del mercato di Sant'Ambrogio, con conferma della sua funzione a servizio dei cittadini; creazione di uno spazio urbano sinergico tra piazza Annigoni, dove troverà casa il mercato delle pulci, piazza dei Ciompi e la piazza del mercato. È quanto contenuto nelle linee di indirizzo approvate oggi dalla giunta di Palazzo Vecchio su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re. Il piano delinea i prossimi passi dell’intervento di riqualificazione di piazza dei Ciompi lanciando la fase di progettazione del giardino e confermandone al tempo stesso la funzione mercatale. Piazza dei Ciompi avrà infatti una nuova area verde centrale con intorno le postazioni per realizzare fiere e mercati. Le nuove postazioni, non fisse ma ambulanti, saranno collocate lungo le fasce perimetrali della piazza e saranno utilizzate per lo svolgimento di fiere e mercati con frequenza settimanale o mensile e di tipo non alimentare. “E’ importante guardare al territorio di Sant’Ambrogio nel suo insieme – ha detto l’assessore Del Re – e portare avanti una riqualificazione complessiva di questa parte della città ancora densamente abitata, creando poi un’area mercatale che diventerà contigua tra quella attuale del mercato e piazza Annigoni, dove saranno realizzate le strutture permanenti del mercato delle pulci. Un’impostazione – ha proseguito l’assessore Del Re - che consentirà di alleggerire piazza dei Ciompi, rendendola più fruibile dai cittadini attraverso una nuova area verde con il mantenimento però, al tempo stesso, della funzione mercatale con fiere e mercati periodici e postazioni non fisse”. Per piazza dei Ciompi la progettazione riguarderà anche gli impianti da realizzare a servizio delle nuove postazioni. (sc)

11/08/2017 14.06
Comune di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto