Login

MET


Comune di Pistoia
Pistoia: oltre un milione di interventi finanziati. “Il piano degli investimenti torna alla realtà”
Duecentomila euro per l’asfaltatura delle strade, 130mila per la rotonda della Vergine, 50mila per il parco di Bottegone. L’assessore al bilancio Margherita Semplici: “Abbiamo voluto ripristinare un rapporto di verità con la città ed i cittadini individuando interventi realmente realizzabili e finanziabili”
Con un intervento di adeguamento del piano degli investimenti triennale ai principi di legge ed alle prescrizioni del collegio dei revisori dei conti, approvato ieri dal consiglio comunale, l’amministrazione ha individuato progetti e interventi da finanziare subito per un importo di circa un milione e 160mila euro, escludendo opere ed interventi previsti ma non finanziati né attualmente finanziabili, di cui alcuni nemmeno progettati, per un importo complessivo di 25milioni di euro.

«Nel piano degli investimenti 2017-2019 – commenta l’assessore al bilancio Margherita Semplici - abbiamo voluto ripristinare un rapporto di verità con la città ed i cittadini individuando tra le priorità opere e interventi realmente realizzabili e finanziabili che possano incidere sulla qualità della vita a Pistoia».

Nel piano degli investimenti 2017 infatti, erano stati previsti dalla precedente amministrazione 40milioni e 520mila euro di investimenti in un anno a fronte di una spesa media annua finanziata inferiore a 2milioni di euro negli ultimi cinque anni.

«La cosa più grave – dichiara il sindaco Alessandro Tomasi – è aver creato aspettative per scopi puramente elettorali. Occorre invece dire con chiarezza, senza inutili promesse, ciò che il Comune può fare e ciò che, al contrario, non è realizzabile».

«Dal 2012 al 2017 – sottolinea l’assessore al bilancio - la spesa finanziata è stata di circa 10milioni nel complesso, a fronte di oltre 40milione previsti nel piano degli investimenti del solo 2017. I numeri bastano a dimostrare che si è trattato di un “libro dei sogni” irrealizzabile. Dopo un esame puntuale di tutte le previsioni, abbiamo deciso di adeguare il piano degli investimenti - che adesso torna finalmente alla realtà - in base allo stato della progettazione degli interventi ed alle priorità della città. A questo adeguamento è stata già data concretezza attraverso il finanziamento immediato per circa un milione e 160mila euro».

Il finanziamento copre: 200mila euro per la manutenzione straordinaria delle strade, tra cui l’asfaltatura di via Fermi e di un ulteriore tratto di viale Matteotti; 200mila euro, stanziati sulla parte corrente del bilancio, di manutenzione ordinaria delle strade; 130mila euro per la manutenzione straordinaria dei lastricati del centro storico; 60mila euro per la realizzazione della rotonda tra via Fermi e via Bure Vecchia Nord; 50mila euro per la riqualificazione del giardino comunale di via Ludovico D’Aragona, a Bottegone; 130mila euro per intervenire sul manto sdrucciolevole della rotatoria della Vergine; 50mila euro per l’adeguamento antisismico della scuola d’infanzia La Girandola; 20mila euro per l’incarico per la prevenzione antincendio della scuola primaria Bertocci; 60mila euro per gli acquisti di mezzi e attrezzature per la Protezione Civile e i cantieri comunali.

«Questi – dichiara l’assessore al bilancio – sono alcuni dei principali interventi finanziati da questa amministrazione. Altri sono già stati finanziati con la variazione approvata dal consiglio comunale il 27 luglio scorso, come quello che ha reso possibile la realizzazione del nuovo campo da rugby di Pistoia Ovest e che ha previsto nel complesso 90mila euro per gli interventi di manutenzione straordinaria nell’impiantistica sportiva».

Per quanto riguarda l’adeguamento del piano degli investimenti, l’amministrazione guidata dal sindaco Alessandro Tomasi è intervenuta su quelle opere la cui realizzazione mancava di qualsiasi fondamento a livello progettuale e finanziario, escludendole dal piano.

E’ il caso dell’impianto sportivo Roccon Rosso, un investimento da 3milioni di euro che nel piano degli investimenti precedente avrebbe dovuto essere totalmente a carico dei privati. Stessa cosa per l’impianto sportivo da 600mila euro di Bonelle. «Entrambi – spiega l’assessore Semplici – comparivano nel piano degli investimenti con oltre 3milioni e mezzo di spesa che privati non meglio identificati e senza alcun bando né percorso tracciato avrebbero dovuto coprire».

Massima attenzione per la riqualificazione del Bottegone, che è già inserita nel bando periferie a cui il Comune ha partecipato e che quindi non deve essere ricompresa nel piano degli investimenti poiché sarebbe un inutile duplicato. «Tutti i progetti previsti per questa area – precisa l’assessore – sono stati mantenuti e ovviamente inseriti nel più ampio piano di riqualificazione del bando periferie. Il mantenimento degli interventi nel piano degli investimenti – ribadisce Margherita Semplici -sarebbe stato un inutile duplicato».

In merito agli impianti sportivi, l’amministrazione ha ritenuto opportuno spostare dal 2017 al 2018 gli interventi più consistenti come quello sul campo scuola da 700mila euro, il pallone di Valdibrana, il pallone delle Fornaci e la palestra Bizzarri. «Impianti su cui per molti anni è mancato qualsiasi intervento. Lo spostamento al 2018 si è reso necessario perché – spiega l’assessore – non ci sono progetti esecutivi subito cantierabili». Sul 2017 sono stati invece mantenuti i 250mila euro per le attrezzature e gli arredi per gli impianti sportivi. E’ il caso, ad esempio, dei tabelloni del Palazzetto.

31/10/2017 15.26
Comune di Pistoia


 
 

Google


Vai al contenuto