Login

MET


Comune di Greve in Chianti
Greve: piazze, scuole e sicurezza, le priorità della giunta Sottani
Investimenti da due milioni di euro per riqualificare spazi pubblici, aree verdi, strade e cimiteri. Il sindaco Paolo Sottani: “nel 2018 riserveremo grande attenzione alle necessità della frazioni con la riqualificazione delle piazze di Strada e San Polo in Chianti, la riasfaltatura di numerosi tratti di strade e gli ampliamenti dei cimiteri Strada, Montefiridolfi e San Polo”
Il sindaco di Greve Paolo Sottani
Nel piano di sviluppo del territorio che la giunta Sottani ha elaborato per il futuro di Greve in Chianti due sono le priorità che prenderanno forma nel 2018: la creazione di nuovi spazi destinati ad offrire luoghi e occasioni di socializzazione e aggregazione nelle frazioni e la riqualificazione di scuole, strutture, aree verdi e viabilità per migliorare le prestazioni ambientali e potenziare la sicurezza. E’ al cittadino e ai suoi bisogni, intercettati dall’amministrazione comunale anche attraverso un ciclo di incontri pubblici, tenuti nel corso dell’anno, che rivolge la sua attenzione il consistente piano di investimenti, per un importo pari a circa due milioni di euro, messi in campo dal Comune per l’anno che si appresta a nascere. In pole position, tra le opere più rilevanti del mandato, il complesso intervento di restyling finalizzato alla riqualificazione e all’efficientamento energetico della scuola media Giovanni da Verrazzano. Un obiettivo che la giunta Sottani è riuscita a centrare grazie al finanziamento, pari a 700mila euro, ottenuto dal governo tramite la partecipazione al Bando Periferie. I lavori hanno preso il via da pochi giorni e si concluderanno nel giro di un anno.

“Come le scuole, motore pulsante per la crescita sociale e culturale delle comunità, anche le piazze rappresentano spazi vitali e punti di incontro intergenerazionale – dice il sindaco Paolo Sottani - abbiamo deciso di destinare una somma cospicua del bilancio comunale, al rifacimento di due piazze, due aree tra le più frequentate dalle comunità grevigiane, la piazza di Strada e la piazza di San Polo, antistante la scuola primaria, per entrambi i casi le fasi progettuali sono in stato di avanzamento”.

L’attenzione alle frazioni è confermata da un pacchetto di interventi per la risistemazione, la riasfaltatura e la realizzazione di manutenzioni straordinarie che interessano vari tratti di strade comunali in quasi tutte le frazioni. “Abbiamo stanziato 150mila euro - aggiunge il sindaco - con l’intento di rimettere in sesto i piani delle viabilità che presentano maggiori criticità”. Rimanendo in tema di viabilità, un’opera di importanza centrale è stata quella finanziata dalla Città Metropolitana per l’asfaltatura della SS 222, con risvolti significativi sul piano turistico”. La sicurezza è uno dei punti cardine delle scelte amministrative della giunta Sottani. E’ quanto dimostrano la sostituzione, già effettuata, di tutti gli impianti semaforici in favore di quelli di ultima generazione, a led, orientati al risparmio energetico e l’installazione di pannelli luminosi in corrispondenza delle strisce pedonali, a Strada, San Polo, Greve e Chiocchio, forniti di apposito impianto fotovoltaico.

Aree gioco e illuminazione pubblica sono altri due ambiti d’intervento in cui il Comune ha operato con azioni concrete. “Abbiamo previsto la sostituzione di tutti i giochi di Panzano e Lamole con oggetti in materiale riciclato proveniente dalla raccolta differenziata e quindi rispettosi dell'ambiente – fa sapere il sindaco - mentre abbiamo già provveduto ad estendere e potenziare l’illuminazione pubblica in varie aree del territorio”. Un tema caro alla giunta Sottani è il decoro e la necessità di dare risposte e servizi mirati sul fronte cimiteriale. A breve partiranno i lavori per la realizzazione di nuovi ossarini nei camposanti di Strada, Montefiridolfi e San Polo. Valorizzazione ambientale, promozione turistica e riqualificazione di immobili comunali si intrecciano nell’opera di rifacimento della copertura che la giunta Sottani ha previsto per il complesso architettonico di San Michele. Il primo passo di un percorso che mira a dare nuova vita e prospettive ad uno dei luoghi di maggior pregio dal punto di vista naturalistico della Toscana. “Il parco di San Michele, alle pendici della catena montuosa del Chianti – conclude il sindaco - è la nostra migliore cartolina invernale. Il lavoro, che abbiamo avviato concretamente quest’estate con l’apertura del punto ristoro affidato ad un privato, vuole investire sul rilancio delle potenzialità turistiche del tetto del Chianti”.

30/12/2017 18.56
Comune di Greve in Chianti


 
 

Google


Vai al contenuto