Login

MET


Città Metropolitana di Firenze
Unità di crisi metropolitana per l'ex Sheraton di Firenze. Si apre il confronto finalizzato alla salvaguardia occupazionale
Serrato confronto in Palazzo Medici Riccardi sul futuro del noto albergo e dei 53 dipendenti. La nuova azienda aggiudicataria si presenta alle istituzioni
Bandiere dei lavoratori ex Sheraton davanti alla sede della Citta' Metropolitana (foto Met - Antonello Serino)
Si è protratto fino al primo pomeriggio in Palazzo Medici Riccardi il quarto incontro fra istituzioni, organizzazioni sindacali, curatore fallimentare, società appaltatrice dei servizi pulizie, rifacimento camere e facchinaggio del “Conference Florentia Hotel” (denominazione attuale di quello conosciuto in passato come Sheraton Firenze) e società aggiudicataria provvisoria in seguito alla procedura competitiva avviata a fine dicembre 2017 dal Tribunale di Firenze e finalizzata all'assegnazione in affitto del complesso alberghiero.
La vicenda avviata nel 1995 con il fallimento della società proprietaria, sembra essere giunta ad una possibile svolta.
L'azienda aggiudicataria si è resa disponibile all'avvio del confronto con i vari soggetti interessati con l'obiettivo della tutela occupazionale e del consolidamento e rilancio dell'hotel, da svolgersi presso l'Unità di Crisi Metropolitana riconosciuta come luogo di mediazione e composizione della vertenza.

11/01/2018 16.27
Città Metropolitana di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto