Login

MET


Comune di Capraia e Limite
Capraia e Limite, al via l'installazione per un nuovo percorso escursionistico etrusco che attraversa il territorio e tocca i siti archeologici principali
Il sindaco Giunti: "Occasione per lo sviluppo turistico in un'ottica regionale"
E’ iniziata ieri l’installazione della segnaletica orizzontale e verticale utile alla realizzazione di un percorso escursionistico che attraversa alcuni punti del territorio di Capraia e Limite in cui sono presenti siti archeologici etruschi di primaria importanza.

Il Comune di Capraia e Limite ha partecipato lo scorso anno al bando "In Etruria" della Regione Toscana per la sistemazione di itinerari escursionistici etruschi ed ha ricevuto un finanziamento di 9.620,64 euro, di poco sotto a quello ricevuto dalla città di Volterra e superiore a quello dei comuni limitrofi partecipanti. I lavori di sistemazione sono eseguiti dal Comune assieme all’associazione Toscana Hiking Experience, a cui è stata affidata anche la manutenzione dei percorsi.

La tappa dell’itinerario “TERRE DEGLI ETRUSCHI” che attraversa il Comune di Capraia e Limite ha una lunghezza di circa 13 km, partendo a est dal confine con il Comune di Carmignano per raggiungere ad ovest il Comune di Vinci. Tutte le tappe sono georeferenziate e fanno parte della RET, rete escursionistica toscana che racchiude le strade carrarecce, mulattiere, sentieri, piste, ancorche' vicinali e interpoderali, ubicate al di fuori dei centri urbani.


Il percorso, in relazione alle caratteristiche e alla tipologia di strada su cui si snoda, può essere suddiviso in vari tratti di seguito riportati:


- tratto 1; Da Podere La Vergine a San Martino in Campo Via San Martino

- tratto 2; Da San Martino in Campo a Località Valicarda

- tratto 3; Da incrocio sentieri Valicarda a Cantagallo

- tratto 4; Da Cantagallo a Treggiaia

- tratto 5; Da Treggiaia a bivio Tomba dell’Uovo

- tratto 6; Da bivio Tomba dell’Uovo a Bivio per Montereggi

- tratto 7; Da bivio sentiero per Montereggi all’ingresso Parco Archeologico

- tratto 8; Dal Parco Archeologico di Montereggi all’incrocio con SP 106

- tratto 9; Incrocio con SP 106 al bivio sentiero per località il Colle accanto Cimitero

- tratto 10; Dal bivio per il Colle a il Colle.

- tratto 11; Dal Colle a bivio per Calappiano (via dei Fontini)

- tratto 12; Dal bivio per Calappiano al limite del confine comunale (prima di Calappiano)


Il percorso beneficia della vicinanza di un’importante area di interesse naturale, pur non attraversandola: ricordiamo l’Area naturale di Interesse Locale di Pietramarina. La presenza, inoltre, di due siti archeologici etruschi di grande rilevanza scientifica quali il Parco Archeologico di Montereggi e la Tomba dell’Uovo, arricchisce ulteriormente il percorso inserito nel progetto “Terre degli Etruschi”. Il passaggio attraverso il centro abitato di Limite sull’Arno permette, all’escursionista, di trovare ristoro nei bar/circoli presenti o di eventuali medicinali nella farmacia del paese. Lungo il percorso, sono presenti anche la località Cantagallo e l’abitato di Limite sull’Arno, dotati di strutture ricettive idonee all’ospitalità.


Da sottolineare che, all’interno del territorio comunale di Capraia e Limite, sono presenti siti di interesse storico e culturale che il percorso, con il suo sviluppo, intende valorizzare.

Spiccano il sito archeologico di Montereggi, antico insediamento etrusco posto in posizione dominante sul bacino dell’Arno, e la Tomba dell’Uovo, vicina necropoli etrusca. La presenza di questi luoghi, unitamente ai recenti ritrovamenti della Villa Romana tardoantica dell’Oratorio di Limite sull’Arno,conferma l’appartenenza del territorio ad antiche viabilità che l’uomo ha sfruttato sin da tempi remoti per posizione geografica e convenienza territoriale a fini commerciali e stanziali. Da non dimenticare l’Abbazia di San Martino in Campo e la Pieve di Pulignano, ubicate nelle vicinanze del percorso.

Per quanto riguarda il territorio della Città Metropolitana di Firenze e del crinale del Montalbano, l’itinerario partirà da Fucecchio, in prossimità della via Francigena, e proseguirà attraverso Cerreto Guidi, Vinci, Capraia e Limite, Artimino, Comeana, Signa, Renai, Firenze, per poi giungere a Fiesole, nell’ambito del percorso Volterra-Firenze-Fiesole.

“Siamo contenti di questo passo avanti importante per valorizzare il nostro passato legato alla civiltà etrusca. Il territorio di Capraia e Limite è in posizione strategica da sempre come collocazione geografica, sia per il fiume Arno che per il Montalbano, e lo dimostrano gli insediamenti etruschi e la Villa Romana dell’Oratorio, per citare due esempi molto conosciuti. Con gli itinerari etruschi, inseriti in un’ottica regionale legata al progetto "In Etruria", offriamo nuove possibilità di conoscenza del territorio e creiamo i presupposti per un ulteriore potenziale sviluppo turistico”, commentano il sindaco Giunti e l’assessore all’Ambiente Corrado Ceccarelli.

10/03/2018 14.34
Comune di Capraia e Limite


 
 

Google


Vai al contenuto