Login

MET


Redazione di Met
Il controverso rapporto tra Nord e Sud Corea, la forza delle protagoniste femminili e la rivincita del fantasy al 16/mo Florence Korea Film Fest
Il festival dedicato al meglio della cinematografia sud coreana si terrà dal 22 al 30 marzo al cinema La Compagnia di Firenze (via C. Cavour, 50/R)
Ospite speciale l’attore Ha Jung-woo che presenterà in prima europea “Along with the Gods: The Two Worlds”, l’ultima pellicola diretta da Kim Yong-hwa di cui è protagonista

La Vicesindaca Cristina Giachi: “È con piacere che abbiamo deciso di omaggiare l’artista Ha Jung-woo con la consegna delle chiavi della città”

In programma oltre 40 titoli tra corti e lungometraggi, in prima italiana ed europea, una mostra fotografica, uno spettacolo di danza e vari eventi collaterali. Tra le novità la sezione K-South North, che esplora il difficile rapporto tra le due Coree

Il controverso rapporto tra Nord e Sud Corea, due paesi geograficamente vicini eppure concettualmente distanti, l’energia e la forza sprigionata dalle protagoniste femminili e la rivincita del genere fantasy con una pellicola ambiziosa ambientata nell’aldilà: sono questi alcuni temi del 16/mo Florence Korea Film Fest, il festival dedicato al meglio della cinematografia sud coreana contemporanea che si terrà dal 22 al 30 marzo al cinema La Compagnia di Firenze (via Cavour, 50r) e in vari luoghi della città.

La manifestazione quest’anno propone un ricco programma con oltre 40 titoli tra corti e lungometraggi premiati nei festival di tutto il mondo, anteprime, incontri con gli autori, una mostra, eventi collaterali e ospiti tra cui spicca il nome di Ha Jung-woo, stella del cinema coreano della sua generazione, che ha messo in mostra la sua versatilità in vari generi cinematografici, interpretando oltre 40 pellicole. L’attore, insieme al produttore Won Dong-Yeon e al regista Kim Yong-hwa presenterà in prima europea sabato 24 marzo, l’ultima pellicola di cui è protagonista, il fantasy “Along with the Gods: The Two Worlds”, la storia di un vigile del fuoco che perde prematuramente la vita mentre sta salvando una bambina; ad attenderlo, alle soglie della sua nuova dimensione tre guardiani che lo traghetteranno all’interno di un viaggio lungo 49 giorni, di cui solo alla fine conoscerà il suo destino nell’aldilà. L’artista Ha Jung-woo sarà inoltre omaggiato di una retrospettiva di 6 titoli dedicata al suo poliedrico percorso artistico.

4 sezioni tematiche: Orizzonti Coreani, dedicata ai grandi nomi del cinema del paese, con titoli campioni d’incassi in patria e premiati nei festival di tutto il mondo; Independent Korea, sezione che ospita lavori di giovani e talentuosi registi esterni alla grande distribuzione, con tre film che indagano la figura femminile e il tema della solitudine; la Notte Horror, consueto appuntamento per gli amanti del genere; Corto, Corti, spazio dedicato ai cortometraggi. Tra le novità il focus K-South North, 6 pellicole che, attraverso diversi generi esplorano il difficile rapporto tra Corea del Sud e Corea del Nord, con opere che spaziano dal documentario al dramma sportivo fino alla commedia.


“Il Florence Korea Film Fest da 16 anni porta a Firenze un cinema di qualità straordinaria - afferma la Vicesindaca del Comune di Firenze Cristina Giachi - con linguaggi, estetiche, temi e argomenti che rendono questa cultura ogni anno sempre più vicina alla nostra. Per questo è con piacere che abbiamo deciso di omaggiare l’artista Ha Jung-woo con la consegna delle chiavi della città”.

La rassegna, ideata e diretta da Riccardo Gelli dell’associazione Taegukgi – Toscana Korea Association, inaugura la settima edizione della Primavera Orientale, iniziativa che celebra il cinema d’Oriente organizzata da Quelli della Compagnia di Fondazione Sistema Toscana.

THE VILLAINESS_STILL CUT

THE FORTRESS_Press Still

Mostra fotografica ©CHO Daeyeon SONGGWANGSA

13/03/2018 14.43
Redazione di Met


 
 

Google


Vai al contenuto