Login

MET


Comune di Fucecchio
Torna a Fucecchio il festival internazional "Sotto le Torri a ritmo di Jazz"
Tre appuntamenti da non perdere, venerdì 8 giugno apertura con Marc Mommaas e Kenny Wessel
Le raffinate sonorità newyorkesi di Marc Mommaas e Kenny Wessel, i ritmi latini di Felipe Y su Son e l’eleganza di un grande sassofonista italiano, Carlo Atti. Per cinque giorni Fucecchio sarà capitale della musica anche grazie a quel meraviglioso palcoscenico naturale rappresentato dal Poggio Salamartano. Tre concerti (inizio ore 21,30), tutti a ingresso libero, per ascoltare musicisti di fama internazionale grazie all’impegno dell’associazione culturale Oblivium che anche quest’anno ha organizzato un evento musicale di grandissimo livello.

La sedicesima edizione del festival “Jazz sotto le Torri” partirà venerdì 8 giugno con una serata veramente speciale che sarà anche la conclusione di un percorso formativo che in questi giorni si sta svolgendo nelle campagne fucecchiesi, presso l’agriturismo La Pineta grazie al New York Jazz Workshop e a due grandi musicisti come il sassofonista Marc Mommaas e il chitarrista Kenny Wessel. Alle 21,30 apriranno l’esibizione proprio i partecipanti al workshop riuniti nell’International Student Jazz Music Ensemble. Dalle 22 poi si esibiranno il sassofonista di origini olandesi Marc Mommaas, formatosi alla Manhattan School of Music, e il chitarrista e compositore Kenny Wessel che ha collaborato per molti anni con Ornette Coleman, il padre del movimento free jazz. Mommaas e Wessel sono artisti che si sono esibiti nei più importanti festival internazionali di oltre 30 paesi nel mondo.

Per la seconda serata, in programma lunedì 11 giugno, cambio deciso di sonorità e di atmosfera: sarà una notte latina grazie a Felipe Y su Son, un sestetto guidato dal grande Felipe Avelino che sarà accompagnato da Alberto Suarez (percussioni), Gerardo Rosario (congas), Pino Marcoliese (chitarra e tres), Gian Piero Lungone (basso), Dionisio Pablo (sax). Un concerto tutto da ballare grazie ai ritmi caraibici che strumenti tipici della tradizione cubana come il tres e le congas contribuiranno a creare sul Poggio Salamartano.

L’ultimo dei tre appuntamenti si terrà poi mercoledì 13 giugno quando sarà protagonista il Carlo Atti 4tet per un concerto che si preannuncia denso di swing, eleganza e straordinaria energia. Carlo Atti è senza dubbio uno dei più grandi sassofonisti che il jazz italiano abbia conosciuto negli ultimi anni. Per questo concerto straordinario sarà accompagnato dal pianista toscano Daniele Gorgone, conosciuto nel panorama jazz nazionale anche per le innumerevoli collaborazioni con star internazionali, e da due giovani talentuosi come Giovanni Paolo Liguori alla batteria e Michelangelo Scandroglio al contrabbasso.

In caso di pioggia i concerti si terranno sempre sul Poggio Salamartano ma nell’adiacente auditorium della chiesa. Per informazioni: Piero Lo Iacono cell. 329 5998457

“Anche quest’anno – commenta l’assessore alla cultura Daniele Cei – la rassegna Jazz sotto le Torri porta a Fucecchio artisti di spessore internazionale. Apprezzo particolarmente la programmazione di questa sedicesima edizione: la serata di apertura sarà veramente originale grazie a due artisti del panorama musicale newyorkese che non è assolutamente facile ascoltare in Italia; Felipe poi porterà un’ondata di musica caraibica che animerà il centro storico, mentre nella serata conclusiva avremo la possibilità di apprezzare le raffinate sonorità del quartetto guidato da Carlo Atti. Il nostro festival ancora una volta punta sulla musica di qualità. E vorrei sottolineare che offriamo queste tre serate al pubblico in maniera totalmente gratuita. E’ veramente un’occasione da non perdere per i fucecchiesi e per tutti gli appassionati di musica in genere”.

Kenny Wessel (fonte foto comunicato stampa)

06/06/2018 13.33
Comune di Fucecchio


 
 

Google


Vai al contenuto