Login

MET


Unione Comuni Valdarno Valdisieve
Il Consiglio Comunale di Londa approva un ordine del giorno a favore di una soluzione pacifica del conflitto Israelo Palestinese
L’auspicio è quello che l’Unione Europea si esprima sull’argomento in maniera comune
Una soluzione pacifica del conflitto Israelo – Palestinese che preveda due stati indipendenti e sovrani e, soprattutto, il rispetto dei diritti umani. A chiederlo è il Consiglio Comunale di Londa che nell’ultima seduta ha approvato all’unanimità dei presenti un ordine del giorno, proposto dalla Giunta, che riguarda una delle situazioni internazionali più controversa: il conflitto che coinvolge lo stato di Israele e le popolazioni palestinesi.
Nel documento il Consiglio londese condanna “l’uccisione di decine di persone e il ferimento di migliaia di manifestanti palestinesi ai confini della striscia di Gaza” e “la scelta del Presidente Trump di trasferire l’ambasciata statunitense a Gerusalemme, decisione illegittima che è fonte di ulteriori tensioni e instabilità nella regione”.
Nello stesso tempo nel documento si considera negativamente lo stallo dei negoziati di pace dovuti “all’espansione indefinita – si legge ancora nel testo – degli insediamenti in Cisgiordania e Gerusalemme Est, illegali per il diritto internazionale e dannosi nella prospettiva della costituzione dei due stati”. Il Consiglio ribadisce il proprio sostegno ad una soluzione negoziata per questo conflitto ed auspica che l’Unione Europea adotti una linea politica comune e parli una sola voce per spingere verso una soluzione pacifica “anche alla luce del ruolo che l’Unione Europea svolge nella regione, primo partner commerciale di Israele e primo sostenitore economico per il consolidamento delle istituzioni in Palestina, e per i legami culturali, sociali economici che legano la UE allo Stato di Israele e alla Autorità Nazionale Palestinese”.
Il documento è stato inviato al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro degli Esteri, all’Alto Rappresentante per la Politica Estera e di Sicurezza della UE, ai Capigruppo Parlamentari, agli Ambasciatori di Palestina, Israele e Stati Uniti.

11/06/2018 9.57
Unione Comuni Valdarno Valdisieve


 
 

Google


Vai al contenuto