Login

MET


Comune di Scarperia e San Piero
Scarperia e San Piero. Rette dell'asilo più basse grazi ai fondi Miur
Buone notizie per le famiglie con figli in età prescolare ai quali il MIUR ha dedicato la propria attenzione con lo stanziamento di 209 milioni di euro
Asilo nido (foto Antonello Serino Redazione di Met)
Buone notizie per le famiglie con figli in età prescolare ai quali il MIUR ha dedicato la propria attenzione con lo stanziamento di 209 milioni di euro. Di questi, 58 mila sono stati versati nelle casse comunali di Scarperia e San Piero consentendo all’Amministrazione di portare avanti un ampio progetto di agevolazione economica e di incremento dell’offerta educativa. Un programma strutturato in 4 interventi distinti che hanno come obbiettivo principale quello di aiutare i genitori con figli di età compresa tra 0 e 6 anni a sostenere le spese sia del percorso prescolastico 2018-2019 che dell’offerta estiva proposta da Panpepato e Lo Scricciolo. La maggior parte dei fondi a disposizione verranno utilizzati per abbattere le rette dei tre asili nido del territorio con un aiuto alle famiglie reso sotto forma di voucher compreso tra 270 e 830 euro a seconda delle modalità di frequenza, nello specifico verranno assegnati 830€ per coloro che frequentano l’asilo quotidianamente a tempo pieno e 630€ per coloro che fanno il tempo corto mentre un voucher di 300 € e uno di 270 € saranno assegnati a bambini che hanno una frequenza al nido rispettivamente di tre o due giorni a settimana. Si tratta dunque di un bonus ad importo fisso che andrà ad agevolare soprattutto le fasce di Isee più basse per le quali di fatto risulteranno gratuite diverse mensilità. L’Amministrazione ha scelto inoltre di destinare parte dei fondi (circa 5.000 €) all’acquisto di altri due posti presso l’asilo dei nonni per il prossimo anno scolastico raggiungendo una quota di 7 posti totali, mentre si vaglia la possibilità di estendere l’orario pomeridiano dell’asilo nido Panpepato e della materna privata per andare incontro alle esigenze dei genitori lavoratori. I restanti fondi sono stati impiegati per finanziare parte dei campi estivi organizzati presso i locali della scuola dell’infanzia consentendo ai bambini di prendervi parte ad una tariffa agevolata.

“Finalmente possiamo beneficiare dei fondi previsti dalla legge “buona scuola” andando a sostenere le famiglie nell’oneroso percorso prescolastico” afferma l’assessore all’istruzione Loretta Ciani “percorso che spesso pesa notevolmente sul bilancio familiare, costringendo i genitori a difficili compromessi tra gli impegni lavorativi e la cura dei figli. Ci auguriamo che il nuovo Governo possa proseguire l’azione intrapresa affinché queste agevolazioni economiche diventino un sostegno fisso e duraturo”.

12/06/2018 12.07
Comune di Scarperia e San Piero


 
 

Google


Vai al contenuto