Login

MET


Regione Toscana
Aferpi, accordo di programma per la variante urbanistica entro un mese
Un accordo di programma per una variante urbanistica che consenta di realizzare un nuovo capannone nel sito produttivo Aferpi a Piombino: verrà fatto entro metà maggio
Un accordo di programma per una variante urbanistica che consenta di realizzare un nuovo capannone nel sito produttivo Aferpi a Piombino: verrà fatto entro metà maggio, secondo quanto è uscito dall'incontro che si è tenuto nel tardo pomeriggio di ieri in Palazzo Strozzi Sacrati tra il presidente della giunta, l'assessore a formazione e lavoro, i tecnici della Regione, i sindacati, sindaco e vicesindaco di Piombino, consigliere regionale di Piombino.

L'incontro era stato chiesto dalle organizzazioni sindacali, dopo aver appreso la notizia di un'ipotesi di investimento sul treno rotaie da parte del gruppo indiano JSW: un investimento fondamentale, hanno sottolineato i sindacati, per non correre il rischio di rimanere fuori dai mercati.

Tre i punti affrontati nell'incontro di ieri sera. Il primo, appunto, è l'accordo di programma, che secondo il presidente va firmato in tempi molto rapidi, non più tardi di una quindicina di giorni, per dare garanzie ad Aferpi. Tra poco più di un mese anche a Piombino ci saranno le elezioni, e spetterà poi alla nuova amministrazione adottare le varianti previste dall'accordo di programma.

La seconda questione è quella della discarica a fianco dell'azienda, che, sempre secondo il presidente e il consigliere regionale di Piombino, va riservata ai flussi di materiale locale necessari per il risanamento ambientale e il trattamento dei residui di lavorazione locali.

Il terzo tema, quello delle aree assegnate ad Aferpi, che sarebbero potute tornare in disponibilità del Comune: su questo il presidente si è offerto nel ruolo di "facilitatore" ai tavoli romani, per forme di restituzione al territorio.

Infine, è stato concordato un incontro specifico con l'assessore a lavoro e formazione, da fare a breve, sul tema delle attività di pubblica utilità per il personale non utilizzato in azienda.

Nel rispetto della legge nazionale sulla par condicio, che regolamenta l'attività di informazione e comunicazione istituzionale nel periodo dei comizi elettorali, servizi e comunicati di Toscana Notizie fino alle elezioni europee e amministrative del 26 maggio prossimo saranno redatti in forma impersonale e senza virgolettati.

16/04/2019 13.17
Regione Toscana


 
 

Google


Vai al contenuto