Login

MET


Arcidiocesi di Firenze
Neonata trovata senza vita in una borsa abbandonata davanti ad una farmacia di Campi Bisenzio
Il Cardinale Betori: "La morte di questa piccola fa ipotizzare una situazione di grave difficoltà che non si è stati capaci di intercettare"
"Questo gesto di disperazione lascia tutti profondamente addolorati e sconcertati. La morte di questa piccola fa ipotizzare una situazione di grave difficoltà che non si è stati capaci di intercettare. La nascita di una nuova vita deve essere accolta e salvaguardata in ogni modo; la Chiesa e molte realtà cattoliche non fanno mancare la presenza e la vicinanza alle mamme in difficoltà che possono rivolgersi ai consultori familiari, ai centri di aiuto alla vita, e come ultima scelta possono lasciare in sicurezza i neonati nelle culle termiche affinché siano affidati ad una famiglia. Sono possibilità che insieme al parto in anonimato negli ospedali devono essere più valorizzate e promosse. Rivolgiamo una preghiera per questa creatura accolta nella luce del Signore, invochiamo pietà cristiana e misericordia per i genitori".

La neonata rinvenuta morta stamattina davanti ad una farmacia di Campi Bisenzio, in base ai primi accertamenti, era stata partorita da pochi giorni. Si trovava all’interno di una borsa da viaggio collocata vicino al cassonetto per la raccolta dei farmaci davanti all’esercizio. Il corpicino presentava il cordone ombelicale ancora attaccato, era avvolto in una coperta e aveva indosso un maglioncino. La borsa era stata lasciata con la cerniera semiaperta. E’ verosimile quindi che chi l’ha lasciata sperava che la bambina potesse sopravvivere. Era di carnagione chiara, ma al momento non è ancora possibile stabilire l’etnia. Sarà disposta autopsia presso l’Istituto di Medicina Legale di Careggi. Si invita chiunque possa avere indicazioni utili a chiarire questa vicenda a rivolgersi agli inquirenti.
Il reato per cui si procede è infanticidio (art. 578 codice penale).

19/11/2019 17.14
Arcidiocesi di Firenze


 
 


Vai al contenuto