Login

MET


Città Metropolitana di Firenze
Colletta alimentare. Gandola (Cdx): "Diamo tutti una mano"
Il consigliere metropolitano: "Contribuiamo a dare un volto alla speranza"
E’ tornata, anche quest’anno, la ventitreesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta alimentare promossa dalla Fondazione Banco Alimentare.
Da stamani, in tutta Italia, 145.000 volontari in quasi 13.000 supermercati, stanno invitando a donare alimenti a lunga conservazione che verranno distribuiti a 7.569 strutture caritative che aiutano più di 1.585.000 persone bisognose in Italia, di cui quasi 135.000 bambini fino a 5 anni.
Le donazioni di alimenti ricevute andranno a integrare quanto il Banco Alimentare recupera grazie alla sua attività quotidiana combattendo lo spreco di cibo. Invito a partecipare alla Giornata Nazionale della Colletta Alimentare anche da Paolo Gandola, consigliere metropolitano di Forza Italia - Centrodestra per il cambiamento, per donare una parte della propria spesa a chi ha bisogno.
Il consigliere stamani si è recato presso l'Esselunga di Campi Bisenzio insieme a Angelo-Victor Caruso coordinatore comunale di Forza Italia a Campi Bisenzio e Chiara Martinizzi, vice coordinatrice azzurra, per partecipare personalmente alla colletta e dare il proprio sostegno all'iniziativa e alla speranza.
"Chi può doni - continuano Gandola, Caruso e Martinuzzi - I centri di conforto e caritatevoli presenti in tutta l'area metropolitana hanno sempre più bisogno di ogni genere di alimenti per aiutare un sempre maggiore numero di persone e famiglie che si trovano a vivere una situazione di disagio economico e sociale. Il numero delle famiglie che vivono situazioni di povertà è ancora oggi impressionante e, purtroppo, in aumento:.
Giunga "il più vivo e sentito ringraziamento a tantissimi volontari che stanno consentendo lo svolgimento della giornata della colletta alimentare. Il medesimo ringraziamento - continua Gandola - alle tante famiglie che oggi faranno una spesa per aiutare chi si trova in una situazione di vero b isogno".

30/11/2019 17.48
Città Metropolitana di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto