Login

MET


Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Signa. I Carabinieri arrestano un marocchino per il reato di detenzione e spaccio di spaccio di sostanza stupefacente
Il 37enne è stato associato presso la casa circondariale di Firenze Sollicciano. Controlli serrati a Figline e Incisa e un arresto a Firenze per spaccio alle Cascine

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Signa, nell'ambito di una serie di servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, sono intervenuti, verso le ore 19.00, in via Indicatorio, ed hanno tratto in arresto per il reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente, K.B., marocchino 37enne, già noto alle Forze dell’Ordine, abitante in zona. Nella circostanza, i militari operanti, a seguito di attività info-investigativa, connessa a segnalazioni di spaccio di sostanze stupefacenti, effettuavano specifico servizio finalizzato al contrasto del fenomeno sorprendendo l’uomo, nei pressi di un circolo sportivo con della droga. I successivi accertamenti, anche presso la sua abitazione, hanno permesso di rinvenire e sequestrare 40 grammi di cocaina, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e la somma di 3.305 euro in banconote vario taglio, ritenuti provento della vendita della droga. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Firenze Sollicciano

FIGLINE E INCISA VALDARNO – controlli presso esercizi commerciali durante lo shopping natalizio: 5 persone denunciate in stato di libertà in una settimana
I Carabinieri della Compagnia di Figline Valdarno, nell’ultima settimana (26 novembre – 3 dicembre), hanno intensificato i servizi preventivi presso attività commerciali interessate dal consueto aumento degli acquisti dovuto all’avvicinarsi delle festività natalizie.
In tal modo, i militari hanno proceduto a denunciare a piede libero:
- S.M. (34enne), romeno pregiudicato e senza fissa dimora in Italia, che, unitamente ad un connazionale incensurato (N.A.C. di 30 anni), si è reso responsabile di tentato furto presso il supermercato LIDL di Figline Valdarno ove aveva cercato di sottrarre un carrello di circa 480 € di merce (interamente restituita) utilizzando la porta di ingresso priva di sistema antitaccheggio. Il tempestivo intervento della pattuglia dell’Aliquota Radiomobile ha permesso di bloccare i due fuggitivi in un vicino parcheggio mentre tentavano di allontanarsi a bordo di una VW Passat con targa romena;
- P.P. (23enne), romano incensurato che si è reso responsabile di un furto con destrezza ai danni di una cliente indiana del negozio VALENTINO del luxury outlet “The MALL” di Leccio – Reggello a cui aveva sottratto il telefono cellulare. In tal caso, il tempestivo intervento della pattuglia della locale Stazione Carabinieri ha permesso di rintracciare e bloccare il ragazzo, trovato in possesso dell’I-phone XS in questione (restituito alla turista), ed acclarare le sue responsabilità tramite i dispositivi di videosorveglianza;
- X.B. (41enne), albanese pregiudicato, e C.S. (40enne), italiana censurata, entrambi domiciliati a Reggello (FI), i quali si sono resi responsabili di furto aggravato presso il supermercato LIDL di Figline Valdarno ove avevano sottratto circa 12 € di merce (interamente restituita) tra cui diversi alcolici. Il tempestivo intervento della pattuglia dell’Aliquota Radiomobile ha permesso di bloccare i due fuggitivi in una via adiacente mentre tentavano di allontanarsi, trovando altresì indosso all’uomo un taglierino con lama da 6 cm (sequestrato), ingiustamente portato e per il cui possesso veniva denunciato.

FIRENZE - ARRESTATO SPACCIATORE ALLE “CASCINE”.

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Firenze Peretola, nel corso di un servizio specifico di controllo del territorio finalizzato alla repressione dell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti nel “Parco delle Cascine”, traevano in arresto in viale degli Olmi S.M., 23enne gambiani, senza fissa dimora, pregiudicato, per i reati di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale. Il soggetto veniva sorpreso a cedere 1,18 grammi circa di “hashish” a un giovane italiano, segnalato amministrativamente alla Prefettura. Allo scopo di assicurarsi la fuga, aggrediva i militari operanti che con non poca difficoltà riuscivano a bloccarlo. A seguito della perquisizione personale i militari rinvenivano ulteriori grammi 13,09 di “hashish” e la somma di denaro contante di euro 30 ritenuta il provento dell’attività illecita, il tutto posto sotto sequestro.
L’arrestato è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa del giudizio con rito direttissimo nella mattinata odierna

04/12/2019 12.54
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze


 
 


Vai al contenuto