Login

MET


Regione Toscana
Regione. Corecom: ‘Toscana in spot’, premiati i tre vincitori
Al primo posto “Il Castello” di Francesca Castriconi, al secondo “Memento Lucem” di Federica Montagni e terzo “Cambia… mente” di Giacomo Gandossi. Il presidente Enzo Brogi: “Abbiamo scelto il tema della tutela ambientale perché, soprattutto tra i giovani, c’è una forte sensibilità su queste tematiche”
Toscana in spot
“Il Castello” di Francesca Castriconi, “Memento Lucem” di Federica Montagni e “Cambia… mente” di Giacomo Gandossi, sono i tre video vincitori di ‘Toscana in spot’, l’iniziativa promossa dal Comitato regionale per le comunicazioni e rivolta a giovani videomaker e autori radiofonici. La presentazione dei video, realizzati sulle tematiche del cambiamento climatico e stili di vita quotidiani, si è tenuta, questa mattina, all’Auditorium de La Nazione, dove a fare da padrona di casa è stata la vicedirettrice del quotidiano Laura Pacciani.

A svelare la classifica è stato il presidente del Corecom Enzo Brogi, che ha confermato l’importanza del bando, giunto alla sesta edizione, pensato “per sostenere nuove tecnologie e professionalità, per offrire ai giovani opportunità e motivazioni al lavoro e per promuovere un’idea che sappia, in appena un minuto, colpire l’attenzione dei cittadini”. “La scelta di focalizzare l’attenzione sulla tutela ambientale - ha detto Brogi - è stata condivisa dal Comitato vista la centralità delle istanze ambientaliste degli ultimi anni. La diffusione di una forte sensibilità su questi temi, in particolar modo tra i giovani, ci ha convinto dell’opportunità di proporre agli autori un confronto con il cambiamento climatico e la conseguente necessità di modificare i nostri stili di vita. La risposta è stata ancora una volta stimolante e creativa”.

Tra i sedici video in concorso, al primo posto si è classificato “Il Castello” https://www.youtube.com/watch?v=U6uhnpVcKdI di Francesca Castriconi che si è aggiudicata 5mila euro. Nella motivazione con cui la giuria ha decretato la vittoria di Castriconi si legge: “lo spot evidenzia una cura registica e qualitativa elevata, affrontando il tema dell’inquinamento ambientale da plastica con leggerezza e ironia”. “’Il Castello’ unisce efficacia comunicativa, originalità del soggetto e qualità estetica”. “Il finale, ironico e al tempo stesso amaro con il castello di plastica abbandonata, lancia un messaggio che invita al rispetto di un bene comune, come il mare”.

Medaglia d’argento per “Memento Lucem” https://www.youtube.com/watch?v=zipFjXm8adM di Federica Montagni che ottiene 3mila euro. La motivazione dei giurati recita: “Un esempio ben riuscito di minimalismo estetico e comunicativo, un unico piano sequenza di una ragazza che esce di casa ma dimentica una luce accesa, la vera protagonista del video. Il lento zoom sulla lampada si chiude con la soluzione: la ragazza che rientra e spegne la luce. Con un’ottima realizzazione tecnica, un soggetto originale e una buona efficacia comunicativa, ‘Memento lucem’ lascia spiazzati e ci porta a riflettere sulle nostre piccole scelte quotidiane, invitandoci ad altrettanto piccoli sforzi che, uniti, possono lasciare il segno”.

Infine, terza posizione per “Cambia… mente” https://www.youtube.com/watch?v=qZOsefMUIaI di Giacomo Gandossi che vince 2mila euro. La commissione motiva il bronzo così: “Questo video si può definire a tutti gli effetti come uno spot ‘di servizio’ che fornisce informazioni utili su come migliorare l’impatto sui consumi ambientali”. “E’ ben realizzato tecnicamente e porta lo spettatore al confronto con numeri e statistiche che indicano la strada del risparmio energetico a partire dalla semplice modifica delle nostre abitudini. E’ un invito esplicito a rivedere i nostri stili di vita”.

Madrina dell’evento è stata Dolcenera che manifesta ancora una volta il suo impegno nella battaglia per un ambiente più pulito e per una crescita di consapevolezza e sensibilità nell’opinione pubblica. “Un cantautore, – ha detto Dolcenera - seppur in un ambito di musica commerciale, ha il dovere di non limitarsi a concepire la musica come divertimento puro ma di esprimere un pensiero sociale. Quando ho scritto ‘Amaremare’, in collaborazione con Greenpeace, ho sentito la necessità di far emergere sul piano della creatività il tema della salvaguardia dell’ambiente”.

Tutti i video sono visibili sul profilo Youtube del Corecom della Toscana

https://www.youtube.com/playlist?list=PL6t5CByRgVQZ6B23dS_o7778j2unmCu2j

04/12/2019 15.44
Regione Toscana


 
 


Vai al contenuto