Login

MET


Comune di Fucecchio
Fucecchio. L’istituto Checchi cresce ancora: sempre più forte il legame col tessuto produttivo del territorio
A Fucecchio dal prossimo anno scolastico sarà attivo l’indirizzo tecnologico Calzaturiero
Con l’attivazione del nuovo indirizzo di Istruzione Tecnica, settore Tecnologico, “Sistema Moda” – articolazione “Calzature e Moda”, l’istituto superiore “A. Checchi” di Fucecchio amplia ulteriormente la propria offerta formativa già particolarmente ricca e diversificata, capace di incontrare le diverse vocazioni dei giovani del territorio. Presso l’istituto è già attivo infatti il polo liceale con il liceo scientifico ordinario, il liceo scientifico delle scienze applicate, il liceo scientifico sportivo e il liceo linguistico; il polo professionale con l’indirizzo Manutenzione e Assistenza Tecnica e il professionale per l’industria e l’artigianato per il Made in Italy, rivolto alla filiera del settore “Moda”; il polo tecnico, con il Tecnico Economico e, ora, dal prossimo anno scolastico, il tecnologico “Calzaturiero”.
La qualità dei percorsi di studio, mirati alla realizzazione di curricoli rimodulati con l’obiettivo di far acquisire agli studenti competenze concretamente spendibili nel mondo del lavoro o in successivi percorsi universitari, caratterizza tutti gli indirizzi del nostro Istituto.
Certamente, in linea con tale prospettiva, l’indirizzo calzaturiero risponde ad un bisogno formativo espresso dal tessuto produttivo di un distretto, quello del cuoio, al centro del quale Fucecchio si colloca in posizione strategica. Gli studenti che si iscriveranno per il prossimo anno scolastico al calzaturiero, saranno, fra cinque anni, i primi diplomati “tecnici calzaturieri”, in un circondario in cui oggi la richiesta di tecnici qualificati, supera l’offerta. I giovani che si diplomeranno tecnici calzaturieri avranno quindi una concreta possibilità di inserirsi, subito dopo il diploma, nel mondo del lavoro anche se non sarà loro preclusa la possibilità di accedere a tutte le facoltà universitarie o di specializzarsi ulteriormente come tecnici accedendo all’istruzione tecnica superiore.

Il nuovo indirizzo sarà presentato al territorio, in particolare alle famiglie dei giovani studenti, mercoledì 18 dicembre alle ore 18 presso la sede liceale dell’istituto Checchi in Via Padre Checchi. All’evento è stato invitato l'assessore regionale alla scuola Cristina Grieco ed esponenti del mondo del lavoro. Nell’occasione il dirigente scolastico sarà lieta di accogliere le famiglie interessate per dare informazioni sugli indirizzi dell’Istituto e, in particolare, sul nuovo indirizzo attivato.

“I nostri diplomati - spiega la dirigente Anna Rita Leone - saranno tecnici particolarmente qualificati, in grado di inserirsi in un settore produttivo di grande rilievo, quello della filiera Moda – Calzature, grazie ad un percorso di studio di eccellenza che si avvarrà della collaborazione del Consorzio Toscana Manifatture e di Po.Te.Co. per l’attivazione di esperienze formative e di alternanza scuola/lavoro di particolare valore. La presenza di laboratori all’avanguardia, già esistenti nella scuola e in via di ampliamento a cura di Pratika Group, favorirà la realizzazione di percorsi di studio al passo con le più attuali tecniche lavorative e innovativi dal punto di vista delle pratiche didattiche. Tante quindi le prospettive per gli studenti dell’istituto Checchi che, grazie all’attivazione del nuovo indirizzo, potrà ulteriormente contribuire alla crescita dei giovani studenti che sceglieranno la nostra scuola per realizzare il loro progetto di vita”.

"Il consorzio Toscana Manifatture - affermano il presidente Luca Sani e il direttore Gianluca Papini - ha raggiunto un obiettivo strategico ritenuto fondamentale per dare le giuste competenze e conoscenze a tutti gli studenti che vogliono identificarsi nella filiera moda/calzatura. Tecnologia, digitalizzazione e progettazione in laboratori all'avanguardia per dar vita ad una scuola indirizzata a preparare gli allievi alle necessità delle aziende. Avere una forza lavoro qualificata è un valore richiesto per riportare le produzioni nel distretto. Il Checchi dovrà diventare un'eccellenza, un istituto di riferimento per chi vuole fare moda."

“Il settore calzaturiero a Fucecchio – spiegano il sindaco Alessio Spinelli e l’assessore all’istruzione Emma Donnini – si è dimostrato più forte di qualsiasi crisi. Come abbiamo avuto modo di evidenziare anche recentemente, questo settore oggi rappresenta la vera locomotiva economica del territorio, grazie ad una crescita che ha visto un aumento degli addetti costante: + 15,8% nel biennio 2012-2014, + 16,1% tra 2014 e 2016 e + 8,1% per il biennio 2016-2018. L’amministrazione comunale intende supportare queste imprese private che producono ricchezza attraverso investimenti in infrastrutture e sostenendo la formazione professionale che avvicina il mondo della scuola a quello del lavoro. Proprio come nel caso di questo nuovo indirizzo di studi che va ad ampliare l’offerta formativa dell’istituto Checchi, oggi un vero e proprio punto di riferimento anche per il suo legame con i settori produttivi del territorio”.

Un’altra voce autorevole in tema di formazione professionale è quella del direttore di Po.Te.Co., Domenico Castiello. “Lunedì scorso – racconta - alla presenza dell’assessore regionale Cristina Grieco e dell’autorità di gestione del Fondo Sociale Europeo (FSE) sono stati consegnati alla Caritas regionale 320 paia di scarpe realizzati all’interno di due percorsi formativi finanziati con fondi europei; oggi siamo all’istituto Checchi per presentare il nuovo indirizzo scolastico per tecnici della calzatura. Tutto questo rappresenta un grande successo che è stato possibile raggiungere grazie alla sinergia, che da anni è presente nel nostro territorio, tra scuola, istituzioni e realtà produttive. All’interno di questa rete sicuramente riveste un ruolo fondamentale Po.Te.Co che con le sue strutture (laboratori, conciaria sperimentale e manovia sperimentale) supporta le scuole del territorio mettendo a disposizione non solo le strutture ma anche le conoscenze tecniche settoriali. Dopo la conceria sperimentale in funzione da molti anni, è entrata in piena attività anche la manovia sperimentale dove vengono formati i giovani e meno giovani con strutture e competenze derivati dal settore produttivo”.

La manovia sperimentale, grazie al contributo di Toscana Manifatture, è il fulcro del nuovo indirizzo dell’istituto Checchi, perché senza supporto laboratoriale un percorso così impegnativo dal punto di vista tecnico non sarebbe possibile. Grazie a questo nuovo indirizzo di studi, le scuole del comprensorio saranno in grado di supportare a 360 gradi il tessuto produttivo che caratterizza il territorio.

“Agli studenti vorrei dire – conclude Castiello - che il settore calzaturiero è una fetta importante dell’economia toscana e che necessita sempre di più di giovani preparati e vogliosi di crescere e innamorarsi del proprio lavoro. Costruire una scarpa bella e funzionale è un arte che necessita di essere trasmessa di generazione in generazione quindi non perdiamo questa grande occasione”.

L’istituto Checchi cresce ancora - Foto di gruppo (da comunicato)

04/12/2019 16.29
Comune di Fucecchio


 
 

Google


Vai al contenuto