Login

MET


Comune di Dicomano
Dicomano, sindaco Passiatore: vivere la piazza e la movida con responsabilità
Continua l'iniziativa estiva promossa dal Comune, “ma rispettiamo di più le regole”

Piazza della Repubblica a Dicomano è assurta a “piazza dell'estate”, frequentata da giovani ma anche da famiglie e bambini. Piace, quindi, “Dicomano in piazza”, l'iniziativa promossa dal Comune per rivitalizzare il paese dopo i mesi di lockdown. Da quasi un mese quest'area centrale è stata pedonalizzata - dal giovedì alla domenica, dalle 19 fino a notte - per renderla luogo di incontro, socializzazione e svago nelle serate estive, con tavoli e posti a sedere per consumare cibi e bevande nel rispetto delle misure anti-Covid, illuminazione “bulb lamp” e wifi free.
“I dicomanesi stanno apprezzando questa iniziativa. Dopo mesi molto difficili, avevamo bisogno di recuperare una dimensione di comunità. Dobbiamo però fare ancora uno sforzo”, afferma il sindaco di Dicomano Stefano Passiatore. Che richiama alla responsabilità e al rispetto delle regole: “Se vogliamo che questa piazza continui a essere bella e sicura, aperta a tutti e di tutti occorre più attenzione e rispetto da parte di chi la frequenta. E per questo ai genitori chiedo di prestare più attenzione ai figli in bicicletta perché in piazza non si fanno corse e ci sono bambini molto piccoli e anziani, agli adulti chiedo di aiutarci a lasciare una piazza più pulita, a tutti chiedo di ricordare che non siamo fuori dal pericolo di contagio e dobbiamo rispettare le regole minime, mascherina e distanziamento”. Il primo cittadino dicomanese invita poi a vivere il paese e gli spazi pubblici, come il parco dell’Albereta e gli impianti sportivi, rispettando le regole di civile convivenza. Ed è un invito rivolto in particolare ai più giovani: “A loro chiedo più moderazione nel vivere la movida e nel frequentare aree e spazi pubblici nelle ore notturne. Richiamo alla responsabilità e al rispetto, perché il divertimento di alcuni non può essere il disturbo di altri. Episodi di maleducazione e disturbo della quiete pubblica che sono stati segnalati di recente non si debbono ripetere più. Intanto, i carabinieri, che ringrazio, hanno rafforzato i controlli e sono state elevate le prime contravvenzioni”.

11/07/2020 11.59
Comune di Dicomano


 
 


Vai al contenuto