Login

MET


Asl Toscana Centro - Empoli
A Natale l’ospedale di Empoli regala sorrisi: messaggi di auguri in filodiffusione dal personale sanitario e da alcuni studenti dell’Istituto Ferraris Brunelleschi di Empoli
Donati fiori "fatti a mano" dalla scuola primaria di Spicchio
Da domani e nei giorni di Natale e Santo Stefano sarà la voce di alcuni operatori sanitari dell’Ospedale San Giuseppe di Empoli ad augurare Buon Natale ai pazienti ricoverati, ma anche ai colleghi in servizio. Durante la giornata saranno diffusi in tutti i reparti dell’ospedale, tramite il sistema di filodiffusione interna, alcuni messaggi di calore, affetto, ma anche di stimolo per far sentire meno soli nel giorno di festa più attesa dell’anno.

Quest’anno il personale sanitario dell’Ospedale ha pensato di regalare un sorriso con un gesto semplice, visto che l’emergenza sanitaria costringe a vivere un Natale particolare rispetto a quello degli anni passati.

Tanti brevi messaggi di alcuni rappresentati del personale sanitario, tra medici, infermieri, tecnici di laboratorio, operatori socio sanitari, assistenti sanitari si susseguono in un sottofondo musicale natalizio, con l’obiettivo di trasmettere, attraverso le loro voci, calore ai pazienti ricoverati, con la speranza di poter tornare a sorridere presto tutti insieme. E’ anche l’occasione per dare forza a tutti i colleghi in servizio, che come ogni anno il giorno di Natale sono lontani dalle proprie famiglie, ma questa volta sentono il bisogno di uno stimolo maggiore visto che da mesi sono impegnati ad affrontare la pandemia da Covid-19.

“Un gesto semplice, ma ricco di calore umano quello che abbiamo pensato di realizzare per questo Natale diverso dagli altri. Credo che tutti noi abbiamo bisogno di sentirsi “abbracciati” anche solo dal calore della voce in un momento difficile per tutti. Per questo il nostro presidio ospedaliero ha pensato di regale questi messaggi di auguri in un modo singolare- afferma Silvia Guarducci-direttore sanitario San Giuseppe di Empoli.”

Tra i messaggi di auguri e speranza anche quelli di alcuni studenti dell’Istituto superiore Ferraris Brunelleschi di Empoli che hanno voluto dare il loro contributo dedicando un pensiero ai bambini e ai nonni ricoverati durante i giorni di festività, oltre a ringraziare il personale sanitario per l’impegno quotidiano. Gli stessi studenti stamattina hanno dedicato una poesia al personale e ai pazienti ricoverati nei reparti Covid

La scuola primaria Sibilla Aleramo di Spicchio ha invece voluto donare all’Ospedale di Empoli alcuni fiori realizzati a mano dai bambini della classe terza con messaggi di auguri e di affetto per i pazienti ricoverati e il personale sanitario.

23/12/2020 14.56
Asl Toscana Centro - Empoli


 
 


Met -Vai al contenuto