Login

MET


Redazione Met Sport
L’UISP non si arrende e guarda al futuro
Bilancio 2020 nell’attesa di tornare a muoversi nel segno dello sportpertutti

“In questo anno in cui siamo stati spesso costretti a stare fermi, ci siamo mossi, non solo in modo metaforico, al servizio dei soci e della città”: così Marco Ceccantini, Presidente di UISP Unione Italiana Sport Per tutti Comitato di Firenze, commenta il 2020 che sta per chiudersi. Un anno decisamente anomalo e molto impegnativo sotto tutti i punti di vista in cui la Uisp si è trovata quotidianamente a dover affrontare nuovi scenari e problematiche inaspettate. Nonostante tutte le difficoltà, i risultati non sono mancati.
“Abbiamo dato un servizio alla città quest’estate, in occasione dell’apertura della piscina delle Pavoniere: abbiamo ritenuto che fosse giusto offrire la possibilità di avere uno spazio all’aperto dove rilassarsi per chi non poteva andare in ferie. Una scelta che abbiamo fatto rispettando le norme di sicurezza previste per contrastare il contagio da covid19, anche se a fronte di un maggiore impegno in termini di personale e quindi con costi maggiori, rispetto ad incassi di gran lunga minori. C’è stata però la grande soddisfazione di aver dato il nostro contributo in un frangente così delicato”. Il presidente di Uisp Firenze ricorda anche l’attività svolta con i centri estivi multisport che, seppur con alcune restrizioni, si sono svolti offrendo un prezioso supporto alle famiglie.
“Si può dire che il rapporto con i nostri soci è continuato anche nei momenti più difficili, grazie ad esempio alle lezioni online. Per dare un sostegno concreto, abbiamo raggiunto virtualmente le persone a casa, consapevoli che la mancanza di movimento si traduce alla lunga in problemi di carattere psicologico oltre che di salute, e ci siamo sentiti più vicini e meno soli. Ringraziamo tutti coloro che hanno deciso di sostenere le attività proposte, anche se in una formula emergenziale, ma necessaria” sottolinea Ceccantini.
L’anno che si chiude è stato difficile sotto il profilo economico, inutile nasconderlo: “abbiamo limitato i danni grazie all’impegno di tutti e allo sforzo massimo di dirigenti e collaboratori che sono la forza della nostra associazione”. Anche ora, in questi giorni di festa, il comitato di Firenze sarà operativo in vista del congresso territoriale in programma sabato 16 gennaio 2021, per l’elezione dei nuovi organismi direttivi. L’assemblea sarà anche l’occasione per discutere di uno dei temi più caldi emerso in questi mesi di pandemia, ovvero quello del lavoro sportivo. Il riconoscimento del bonus ai collaboratori ha finalmente dato voce ad un settore finora poco considerato. L’UISP a tutti i livelli si è spesa e continuerà a farlo per raggiungere un nuovo obiettivo: “Auspichiamo una soluzione della vertenza che sani una situazione di iniquità e offra pari opportunità e tutele ai lavoratori sportivi, senza dimenticare un necessario periodo di transizione per arrivare al loro pieno riconoscimento contrattuale” conclude Ceccantini.
L’UISP Firenze guarda al futuro, in attesa di scendere in campo appena sarà possibile negli impianti e nei luoghi della città nel segno dello sportpertutti.

24/12/2020 15.00
Redazione Met Sport


 
 


Vai al contenuto