Login

MET


Redazione di Met
Da FTS 130mila euro per progetti di spettacolo da remoto
Grazie a Così remoti, così vicini – Nuove idee per un teatro a distanza saranno sostenuti 23 progetti
Sono 23 le proposte per il teatro fruibile da remoto che saranno realizzate con il sostegnodi Fondazione Toscana Spettacolo onlus.

I progetti, individuati con l’avviso Così remoti, così vicini – Nuove idee per un teatro a distanza, riceveranno contributi per complessivi 130mila euro.

All’avviso, pubblicato da FTS, d’intesa con la Regione Toscana, lo scorso 23 novembre per dare risposta alla perdurante sospensione delle attività di spettacolo dal vivo, hanno partecipato in 134, tra compagnie, imprese e associazioni del settore con sede in Toscana.

Questi i 23 progetti individuati:

Blackcandy Produzioni Snc, Canzoni ad alta fedeltà; Compagnia Lombardi – Tiezzi, Giorgio Vasari: le vite. Capitolo 1; EmmeA’ Teatro, Il violino di Rothschild; Esecutivi per lo spettacolo, Opera pop; Ass, cult. Fika, Manuale di movimento per corpi fermi; Fondazione Sipario Toscana, Cosa può un robot; Giardino Chiuso, L’imputato non è colpevole; I Sacchi di Sabbia, Tu nelle paure – Un viaggio tra spaventi di carta; Interno12 APS, La casa sognata; La Ribalta Teatro, BeckettMachine; LaLut, Teatrino sintetico futuribile; Mondo Estremo, Il dottor Semmelweis – La tragedia di un santo moderno; Motus, Capolavori in ballo; MoWan, I Malavoglia-Testimonianze; Officine T.O.K., I-stanze; Sosta Palmizi, Black black sky performing universe; Sotterraneo, La camera dell’ipertrofia; STA Spazio Teatrale Allincontro, Home made – Il teatro fatto a casa; Start.Tip, Red carpet women… e il tappeto lo porta lei; Teatro C’Art, Il clown oggi. Visioni artistiche, pedagogiche e sociali dal territorio all’internazionale; Teatro Studio Krypton, Per lo gran mar de l’essere; Tempo Reale, Teatri di suono. Incontri e seminari;Versilia Danza, Duality - Ricerca e sviluppo per la realizzazione di un progetto di danza multimediale.

L’iniziativa era rivolta agli operatori dello spettacolo con sede in Toscana, con l’obiettivo di raccogliere nuove idee per il teatro fruibile da remoto e sostenerne la realizzazione con un contributo massimo di 10mila euro.

Un modo per affiancare le imprese del settore nella fase di gravissima difficoltà che sta investendo la cultura teatrale e che sta limitando fortemente l’offerta e la fruizione culturale nel territorio toscano.

Le 23 proposte - che dovranno essere realizzate entro il 15 marzo 2021 per essere successivamente diffuse da remoto da Fondazione Toscana Spettacolo - sono relative agli ambiti disciplinari del Teatro, della Danza, della Musica e del Circo contemporaneo; comprendono tutte le tipologie di progetto indicate nell’avviso - spettacoli e creazioni artistiche, progetti di promozione e formazione del pubblico, progetti formativi per le scuole di ogni ordine e grado - e coinvolgono oltre 230 lavoratori, tra attori, autori, tecnici, personale organizzativo ed operatori dello spettacolo.

Così remoti, così vicini – Nuove idee per un teatro a distanzaè nato come progetto speciale, dettato dalla volontà di FTS di coinvolgere e affiancare la comunità teatrale toscana, da sempre ricca di professionalità ed energia creativa, e di stimolare l’elaborazione di nuove idee artistiche già pensate per la modalità a distanza.

L’intento è quello di fornire risposte nella fase di enorme difficoltà che si trovano ad attraversare gli artisti e tutti coloro che lavorano nel settore dello spettacolo dal vivo, senza dimenticare le esigenze degli spettatori e la qualità dell’offerta culturale. Il progetto non si pone come alternativa al teatro, ma vuole essere un segno concreto di vicinanza a chi lavora nel comparto dello spettacolo dal vivo in un contesto di creazione di idee progettuali, nell’attesa di tornare in scena non appena sarà possibile.

L’individuazione dei 23 progetti è stata svolta dalla direzione e dagli uffici di Fondazione Toscana Spettacolo con la collaborazione di Tobia Pescia (responsabile delle produzioni multimediali per Fondazione Sistema Toscana, autore e regista di corti, documentari e fiction) e Giacomo Forte (giornalista, segretario generale del Centro Pecci di Prato, già produttore esecutivo per Rai ed Endemol).

Fondazione Toscana Spettacolo si riserva, inoltre, di considerare in futuro altre proposte, tra quelle pervenute, per eventuali ulteriori occasioni di diffusione.

La lista dei 23 progetti individuati è pubblicata sul sito www.toscanaspettacolo.it

28/12/2020 17.36
Redazione di Met


 
 


Vai al contenuto