Login

MET


Regione Toscana
Sentenza Viareggio, Giani: "Totalmente amareggiato"
"Ferisce profondamente il fatto che la prescrizione impedisca di rendere giustizia alle famiglie 32 vittime". Baccelli: "La giustizia italiana non ha fatto in tempo a condannare imputati che ritiene responsabili"
"Sono totalmente amareggiato per il verdetto sulla strage di Viareggio. Ferisce profondamente il fatto che la prescrizione impedisca di rendere giustizia alle famiglie delle 32 vittime e all'intero territorio viareggino, alla lucchesia, alla Toscana tutta, che quella notte fu squarciata dall'esplosione". A dirlo il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, dopo aver appreso il pronunciamento della Corte di Cassazione sulla vicenda.

"La Cassazione con questa sentenza ha detto a se stessa che la giustizia italiana non ha fatto in tempo a condannare imputati che essa stessa ritiene responsabili di un grave delitto come l’omicidio colposo e che alla fine condannerà comunque per disastro colposo causa evidente di quell'incendio e quindi di quelle 32 vittime innocenti". A dirlo l'assessore regionale ai trasporti Stefano Baccelli, che nel suo precedente incarico di Presidente della Provincia di Lucca ha sostenuto fin dal primo momento l'azione legale delle famiglie delle vittime.

"Ancora non conosciamo le motivazioni della sentenza, ma è certo la Cassazione non ha assolto gli imputati nel merito, non è un riconoscimento di innocenza. Dal punto di vista legale è certamente una sconfitta per le parti civili, di cui fanno parte anche la Regione Toscana e la Provincia di Lucca, ma dal punto di vista morale le parti si invertono e le responsabilità sono attribuite. Un giudizio di questa natura per me è una cosa inaspettata e dolorosa".

08/01/2021 18.33
Regione Toscana


 
 


Vai al contenuto