Login

MET


Comune di San Casciano
San Casciano, l’assessore Consuelo Cavallini si dimette per impegni professionali
Il ringraziamento del sindaco Roberto Ciappi per il lavoro svolto dall’assessore al servizio della comunità
L’assessora Consuelo Cavallini, dopo oltre 6 anni di servizio per il Comune di San Casciano, di cui un anno e otto mesi trascorsi al fianco del sindaco Roberto Ciappi, ha deciso di rassegnare le dimissioni per sopraggiunti impegni professionali. L’assessora che ha gestito svariate deleghe (Protezione civile, Ambiente e Decoro, Pari opportunità, Innovazione tecnologica, Politiche per l'integrazione, Politiche per la legalità, Politiche agricole, Comunicazione, Cooperazione e gemellaggi), fa un passo indietro perché impegnata in nuovo percorso lavorativo.

“Consuelo Cavallini – dichiara il sindaco – ha contribuito, con le sue competenze, a dare qualità e concretezza al percorso politico e amministrativo di San Casciano; sempre disponibile, operativa, dotata di grande senso di responsabilità e spirito di servizio, l’assessora ha rappresentato un punto di forza per il lavoro condiviso con la giunta e il Consiglio comunale. Fare a meno di lei non sarà facile ma sono convinto che l’impossibilità di svolgere l'incarico con la passione e l'impegno che ha sempre profuso nell'attività amministrativa, assicurando presenza costante e quotidiana, l'avrebbe posta in una condizione di disagio e incompatibilità”.

“Sono orgoglioso di poter ricordare alcuni dei risultati e delle esperienze condivise con lei – continua il sindaco percorsi che hanno proiettato la nostra comunità verso un percorso di crescita riconosciuto a livello regionale e nazionale. Oltre agli importanti risultati ottenuti fra gli altri nelle Politiche ambientali, che hanno portato ad un considerevole aumento della raccolta differenziata, i progetti e le tante attività di promozione della cultura sostenibile e del riuso, le risorse, gli investimenti e i passi compiuti per la gestione dei percorsi di integrazione e accoglienza nei confronti dei richiedenti asilo, il ruolo assunto come prima donna alla guida del coordinamento regionale dell’associazione nazionale Città dell'Olio, vorrei mettere l'accento su due aspetti che a mio avviso hanno contraddistinto l’azione amministrativa dell’assessora Cavallini. Mi riferisco al suo grande lavoro svolto nell’emergenza, parola chiave legata prevalentemente alla gestione della crisi pandemica e ad altre questioni che hanno richiesto nel nostro territorio anche dalla fine del 2019 immediatezza, tempestività, capacità di coordinamento, qualità che l’assessore Cavallini con delega alla Protezione civile ha espletato con totale dedizione. Altro risultato per il quale ringrazio e mi congratulo con l’assessore è l’aver contribuito a far nascere la Commissione consiliare Pari Opportunità e l’esperienza inedita a livello regionale che fa dialogare cinque comuni con il Tavolo per le Politiche di Genere che ha promosso eventi e campagne di sensibilizzazione sul ruolo del mondo femminile nel sistema dei valori culturali e sociali della contemporaneità”.

Parole piene di lucida commozione sono quelle che l’assessore Consuelo Cavallini rivolge al sindaco, alla giunta e all'intero apparato amministrativo del Comune per la decisione assunta. “Sono costretta a rilasciare le mie dimissioni - spiega - per la difficoltà a conciliare la vita professionale con l'incarico di assessore. Ringrazio per la grande opportunità che ho avuto e per la ricchezza personale che ne è derivata, per il gruppo di lavoro e la professionalità di tutti i dipendenti. Sono profondamente dispiaciuta per l’interruzione della mia attività istituzionale ma mi sono trovata davanti ad un bivio. E, dopo aver esaminato con scrupolosa attenzione le possibili alternative, ho dovuto scegliere optando per il percorso professionale che ha aperto una strada importante per il mio futuro.

“Il ruolo e la vita da assessore, intensa, direi totalizzante, - continua - li porterò ovunque con me, dentro al bagaglio politico e al carico umano che ad esso si lega. Sono parti integranti di un'esperienza di altissimo livello che mettono alla prova passioni e vocazioni, sperimentano il significato del bene comune, valorizzano la partecipazione attiva, fanno comprendere quanto importante e necessario sia il contributo dei cittadini alla realizzazione e al cammino della vita pubblica. Richiamano un concetto essenziale, lo Stato è di tutti, lo Stato siamo noi, e dobbiamo averne cura con rispetto e amore per il mantenimento di quei valori che sono stati frutto di conquiste, lotte, sacrifici come la democrazia e la libertà”.

“Un ringraziamento particolare lo rivolgo al sindaco Roberto Ciappi – conclude - che mi ha dato l'opportunità di continuare a servire la mia comunità dopo l'esperienza altrettanto rilevante con l'ex sindaco Pescini. Quella fiducia che mi è stata conferita adesso la rimetto nelle mani del sindaco Ciappi e del lavoro serio e puntuale che connota gli obiettivi condivisi del suo mandato. Insieme, in squadra, il sindaco e la giunta sapranno gestire al meglio il percorso di crescita di San Casciano nell'interesse esclusivo della nostra comunità”.

18/01/2021 20.26
Comune di San Casciano


 
 


Vai al contenuto