Login

MET


Comune di Firenze
Firenze. Nessuna sanzione per le attività commerciali colpite dalla crisi che non hanno pagato la Tari entro il termine, approvato odg di Cellai (Forza Italia)
L’atto firmato anche da Bocci (Misto), Bussolin (Lega) e Draghi (Fratelli d’Italia)
Il consiglio comunale, nella seduta di ieri, ha approvato un ordine del giorno a firma del capogruppo di Forza Italia Jacopo Cellai per nuove misure a favore delle attività commerciali colpite dalla crisi in seguito alla pandemia. Tra i firmatari anche Ubaldo Bocci (Misto), Federico Bussolin (capogruppo Lega) e Alessandro Draghi (capogruppo Fratelli d’Italia).

Nell’atto, si invita l’amministrazione comunale “a individuare le modalità con le quali non applicare sanzioni e interessi alle attività commerciali colpite dalla crisi che non abbiano pagato la rata della Tari entro il termine previsto del 2 dicembre 2020 per colpa del Covid”.

“Chiediamo immediatamente alla Giunta di dare seguito all’indirizzo votato. Un piccolo ma importante gesto di buonsenso in favore di tante aziende che non hanno ancora pagato, certamente non per propria volontà, ma perché hanno dovuto comunque far fronte ad affitti, personale e utenze” sottolinea Cellai. (fdr)

Di seguito il testo dell’ordine del giorno

ODG 1310-20 EMENDATO

VISTO il d.l. 18 del 17 marzo 2020 cd. “Cura Italia”;

DATO che questo decreto-legge consente agli enti locali la possibilità di far slittare la data del pagamento della Tari;

TENUTO CONTO che la prossima scadenza della prima rata Tari è prevista per il 2 dicembre 2020 senza applicazione di sanzioni e interessi

RILEVATA l’evidente difficoltà per le attività commerciali di far fronte al pagamento della suddetta scadenza stante l’impossibilità per legge di aprire le proprie attività per lunghi periodi dell’anno 2020 e comunque di una contrazione complessiva degli utenti delle medesime anche nei periodi di apertura a causa dell’emergenza covid ;

POICHÈ il sindaco si è già impegnato pubblicamente a valutare forme di mitigazione delle sanzioni in oggetto;

INVITA L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE a individuare le modalità con le quali non applicare sanzioni e interessi alle attività commerciali colpite dalla crisi che non abbiano pagato la rata della Tari entro il termine previsto del 2 dicembre 2020 per colpa del Covid.

19/01/2021 11.57
Comune di Firenze


 
 


Vai al contenuto