Login

MET


Fondazione Sistema Toscana/Mediateca Toscana
Romanò Simchà - Festa ebraica Rom
Un concerto in streaming per il giorno della memoria
Mondi musicali che s’incontrano, tradizioni a confronto, contaminazioni armoniche di due culture che spesso nel corso della storia hanno incrociato i propri cammini.

Enrico Fink e i solisti dell’Orchestra Multietnica di Arezzo dialogano con l’Alexian Group sul palco dell’Excelsior di Reggello in Romanò Simchà, concerto che sarà disponibile in streaming sul canale Youtube del teatro la sera di mercoledì 27 gennaio (ore 21:30) per celebrare del Giorno della Memoria.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione fra l’Amministrazione comunale, la Cooperativa Teatro Excelsior e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus, con l’intento di mantenere vivo il dialogo con gli spettatori, proponendo un’offerta culturale di qualità, fruibile a distanza.

Per accedere gratuitamente allo streaming del concerto - che sarà registrato in teatro il pomeriggio del 27 gennaio e trasmesso a partire dalle 21:30 - è necessaria la prenotazione all’indirizzo di posta elettronica prenotazioni@teatroexcelsior.it .

Romanò Simchà – Festa ebraica rom è l’incontro tra i solisti dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, guidati da Enrico Fink, una delle voci principali nel panorama musicale ebraico italiano, e la tradizione rom rappresentata da Alexian Santino Spinelli, dalle sue composizioni, dalla sua storia familiare, dal suo carisma e dalla sua inconfondibile ­fisarmonica.

Mondi storicamente vitali che si arricchiscono reciprocamente grazie alla musica e all’impegno civile e sociale

Una festa unica, un concerto che vuole rappresentare un momento storico prezioso, in cui le barriere costruiscono ponti, la palizzate sentieri e le tavole si trasformano in luoghi di convivio e di racconto.

"Si tratta – spiega l’assessore all’Istruzione e alla Cultura del Comune di Reggello, Adele Bartolini – di uno spettacolo importante e significativo, che sarà trasmesso online in una giornata fondamentale per tutta l'umanità. Quest'anno non potremo trascorrerla con le ragazze ed i ragazzi delle nostre scuole e condividere in presenza le sensazioni e le emozioni che il Giorno della Memoria suscita in tutte e tutti noi; lo faremo in streaming, la mattina attraverso la convocazione di un consiglio comunale virtuale e la sera proponendo questo evento insieme al teatro Excelsior e alla Fondazione Toscana Spettacolo, perché abbiamo ritenuto che questa fosse l'occasione migliore per potersi mettere a disposizione dei nostri cittadini e di tutti gli appassionati di teatro, musica e cultura.

L'arte ha anche il dovere di non far dimenticare ciò che è stato per far sì che non vengano commessi nuovamente gli stessi errori, ed oggi più che mai. In un momento così difficile per tutta l'umanità che dovrebbe farci sentire tutti più uniti, ma in cui, diversamente, sembrano accentuarsi i sentimenti di odio e diffidenza, è fondamentale far comprendere che l'odio e la violenza non sono mai la soluzione dei problemi e che il rispetto per le differenze è fondamentale".

“Abbiamo proposto all’Amministrazione comunale di Reggello questo concerto – ricorda il direttore della Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Patrizia Coletta – per offrire agli spettatori un appuntamento denso di significati nel Giorno della Memoria. Il rapporto che si instaura tra l’artista e il pubblico durante un concerto è qualcosa di unico e contribuisce ad un percorso di crescita culturale e di partecipazione strettamente connesso con il progresso democratico della collettività. È un’occasione per celebrare un momento importante con una performance in grado di ricordare a tutti come le arti possano rappresentare degli straordinari strumenti per stimolare la riflessione e la condivisione tra persone, tradizioni e culture”.

21/01/2021 12.12
Fondazione Sistema Toscana/Mediateca Toscana


 
 


Vai al contenuto