Login

MET


Comune di Montelupo Fiorentino
Young4Future: il comune di Montelupo si candida per il bando sulle politiche giovanili di Anci, "Fermenti in comune"
Socialità, occupazione, rigenerazione spazi urbani, comunicazione: la città si apre ai ragazzi, con il coinvolgimento di associazioni del territorio e associazioni giovanili
In principio è stato il Centro Giovani, poi è arrivato il Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze, da qualche anno si è aggiunto FOOL PARK.

Negli anni il comune di Montelupo ha lavorato per consolidare le attività indirizzate alla popolazione giovanile. Una missione non semplice, considerata la difficoltà a intercettare interessi e passioni e la velocità con cui questi mutano. Non solo, il comune di Montelupo non ha scuole superiori e ciò rende più complesso individuare un luogo di scambio e incontro.

Nonostante questo, Montelupo è il comune il più basso indice di vecchiaia del Circondario e con il suo indicatore (153,5) è molto al di sotto della media regionale (210) e anche di quella nazionale (178,4)[Fonte: dati Regione Toscana - Osservatorio Sociale].

Il movimento migratorio degli ultimi vent'anni vede approdare qui molte giovani coppie provenienti dall'hinterland fiorentino, anche grazie a elementi considerati positivi per la vivibilità urbana.

Da tempo si sta lavorando per predisporre un piano di interventi vari e che rispondano ai diversi bisogni dei giovani di Montelupo.

Il Bando "Fermenti in comune", pubblicato da Anci è stato l'occasione per elaborare un progetto che si articola su più azioni e che coinvolge molte realtà di Montelupo e non solo.

Se il progetto sarà finanziato, i giovani avranno l'opportunità di esprimere le proprie potenzialità, idee, aspirazioni e la propria creatività grazie alle azioni che riguardano settori cruciali per la costruzione del loro futuro: dalla formazione alle opportunità lavorative, dallo sviluppo di competenze digitali all'espressione di sé attraverso le diverse forme artistiche, dallo sviluppo di reti territoriali con il gruppo di pari alle occasioni di aggregazione sociale, dall'esplorazione del territorio alla progettazione di spazi e funzioni a loro dedicati, fino alla produzione di contenuti attraverso la gestione di strumenti di comunicazione per conto dell'amministrazione comunale.

La loro presenza nelle attività previste dal progetto aumenterà la vivacità dell'offerta culturale cittadina e porrà le basi per un dialogo intergenerazionale e fra giovani e istituzioni, rendendoli parte integrante dei processi decisionali della città, che si presenterà così come una comunità più coesa e inclusiva, aperta alle contaminazioni culturali.

Un progetto da 120.000 euro di cui il comune di Montelupo cofinanzierà circa la metà che si muove su diverse linee di intervento.

Rientrano fra le azioni previste, l'attivazione di percorsi di orientamento per la formazione e il lavoro, la progettazione partecipata per le nuove funzioni che dovrà avere l'area ex Cinema Risorti, il coinvolgimento nella comunicazione e nella gestione di nuovi canali social, il sostegno economico e l'accompagnamento di alcuni giovani del territorio nella realizzazione di loro progetti presentati in risposta ad una chiamata pubblica e la manifestazione FOOL PARK.

«Il progetto "Youngs4Future" nasce come uno sforzo creativo collettivo che ha visto il coinvolgimento di numerosi soggetti impegnati nella formazione, in percorsi partecipati, in educazione non formale, ma anche associazioni giovanili, associazioni culturali del territorio come la Pro Loco o il Cinema Mignon. Ciascuno ha portato il proprio personale contributo per arricchire l'idea originaria. Come giunta oggi approviamo il progetto che poi presenteremo ad Anci. Noi ce l'abbiamo messa davvero tutta, vediamo se la nostra proposta sarà considerata valida. Senza dubbio non si è trattato di fatica sprecata perché abbiamo messo a sistema idee e progetti che avevamo in mente e che comunque proveremo a realizzare», afferma l'assessore alle Politiche Giovanili, Simone Londi.

27/01/2021 9.41
Comune di Montelupo Fiorentino


 
 


Vai al contenuto