Login

MET


Comune di Sesto Fiorentino
Le Gorette, partita la prima tranche dei lavori di ristrutturazione della casa vacanze dei Comuni di Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio e Calenzano
L’obiettivo è quello di concludere gli interventi entro il mese di maggio, in tempo per l’inizio delle attività estive
Una struttura rinnovata e più funzionale accoglierà - emergenza sanitaria permettendo - gli anziani di Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio e Calenzano che la prossima estate sceglieranno di trascorrere alcuni giorni di vacanza presso la casa per ferie Le Gorette di Cecina. Sono partiti già da alcune settimane, infatti, i lavori di ristrutturazione dell’ala sud, il cui primo piano sarà completamente riordinato con la realizzazione di camere da uno e due posti letti dotate di servizi igienici privati e il completo rifacimento di pavimentazioni, impianti e infissi.
I lavori sono stati commissionati dall’Associazione Intercomunale Anziani che, sulla base delle possibilità offerte dal Codice del Terzo Settore, ha ricevuto dai comuni la struttura in gestione per quattordici anni a fronte di un progetto di valorizzazione e miglioramento di circa 330mila euro.
L’obiettivo è quello di concludere gli interventi entro il mese di maggio, in tempo per l’inizio delle attività estive presso la struttura.
“L’impegno che l’Associazione Intercomunale Anziani e i suoi volontari si sono assunti è importantissimo, come importantissime sono le attività che da quasi mezzo secolo si svolgono a Le Gorette, offrendo ai nostri anziani periodi di serenità e riposo accessibili a tutti - ricorda il sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi - Grazie alle novità introdotte dal Codice del Terzo Settore è stato possibile impostare l’affidamento della gestione della struttura su un progetto di miglioramento ambizioso e indispensabile. Un grande ringraziamento va al presidente, Graziano Vangi, e a tutta l’associazione che, pur in momento tanto difficile, si sta adoperando per trasformare questo progetto in realtà”.
“Spesso ci dimentichiamo che anche in età più matura abbiamo bisogno di stare insieme agli altri: siamo animali sociali, la solitudine è un nemico terribile che molti anziani purtroppo si trovano a fronteggiare - afferma il sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi - Per questo il progetto delle Gorette è qualcosa di eccezionale, che ci fa sentire parte di una comunità che non abbandona nessuno, ma crea nuove forme di aggregazione per aumentare il benessere di tutti. La ristrutturazione della casa vacanze permetterà ai nostri anziani di godere di un’esperienza ancora più piacevole, e questo non può che renderci orgogliosi del lavoro fatto insieme agli altri Comuni”.
"Le tre amministrazioni confermano l'interesse e il sostegno per questa struttura che da quasi cinquant'anni, mediante l’impegno encomiabile di tanti volontari, permette a tanti anziani dei tre Comuni di vivere un soggiorno piacevole in un luogo bello e tranquillo - dice il sindaco di Calenzano Riccardo Prestini - Le Gorette sono una realtà sociale di grande valore, unica nel suo genere, sulla quale vogliamo continuare ad investire, in un'ottica di piena collaborazione tra Amministrazioni e associazionismo. Ringrazio l'associazione intercomunale anziani e invio un ringraziamento particolare all'associazione anziani di Calenzano, che anche in questo caso ha dato un sostegno importante per la riuscita dell’operazione di miglioramento e riqualificazione della struttura.

Casa per ferie "Le Gorette", mezzo secolo di storia
La casa per ferie "Le Gorette" è stata acquistata nel 1972 dai Comuni di Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio e Calenzano. La struttura ha una superficie di circa 13600 mq su due piani e fino alla metà degli anni Ottanta è stata utilizzata per i soggiorni estivi di bambini e ragazzi. Nel 1984 la gestione è passata all'Associazione Intercomunale Anziani che, avvalendosi di volontari, da allora organizza soggiorni estivi per la terza età. I locali adibiti al riposo degli ospiti all'epoca erano per lo più immense camerate con servizi igienici in comune che, a cavallo degli anni Novanta, furono trasformate in camere singole per meglio rispondere alle mutate esigenze. Nel 2005 e nel 2009 due interventi di ristrutturazione portarono ad un superamento dei bagni in comune, al rifacimento di cucina e lavanderia, all'installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria e alla realizzazione di nuovi sistemi di scarico. Si arriva così al 2020 e alla concessione della struttura per quattordici anni a fronte di un ambizioso piano di investimenti di cui l'associazione si è fatta carico nonostante le difficoltà dell'emergenza sanitaria.
"Ho vissuto personalmente la vicenda de Le Gorette dalla sua nascita e adesso, dopo tanti anni, svolgo attività di volontariato - ricorda il presidente dell'Associazione Intercomunale Anziani Graziano Vangi - A volte, nei momenti di silenzio, magari dopo una giornata di lavoro dedicata alla manutenzione dell’immobile, oltre che riposarmi e respirare la salubre aria della pineta, mi sembra di udire voci che ciclicamente riecheggiano, nomi familiari per coloro che non sono più giovani come me: Oublesse Conti, Elio Marini, Otello Faggi, Liberto Roti. Lo dobbiamo a loro, alla loro lungimiranza e alla loro intelligenza, se oggi i cittadini della Piana possono trascorrere vacanze liete e serene in quella che per molti è diventata come una seconda casa".
"Nel 2022 celebreremo i cinquant'anni - prosegue - e se l’Associazione in tutto questo tempo è stata in grado di far nascere, crescere e sviluppare questo progetto, lo deve solo e soltanto a quel patrimonio sociale che sono i volontari, al loro impegno, al loro altruismo, alla loro generosità e al loro altissimo senso di solidarietà".

26/02/2021 17.36
Comune di Sesto Fiorentino


 
 


Met -Vai al contenuto