Login

MET


Comune di Firenze
Domani, venerdì 9 aprile, alle 17 sulla piattaforma Zoom “anche a Firenze si commemora la Giornata vittime del conflitto colombiano”
Donata Bianchi (Presidente Commissione della Commissione Pari opportunità, pace, diritti umani, relazioni internazionali, immigrazione)
Domani, venerdì 9 aprile, anche in Italia si commemora la Giornata vittime del conflitto colombiano.

“Con il patrocinio dei Comuni di Firenze e Castiglione del Lago – annuncia la presidente della Commissione della Commissione Pari opportunità, pace, diritti umani, relazioni internazionali, immigrazione Donata Bianchi – ci sarà un incontro con i testimoni su iniziativa dell’Associazione delle vittime del conflitto colombiano. Dalle ore 17, su piattaforma Zoom, ci sarà un incontro per conoscere meglio un conflitto ancora lontano dall’esaurirsi e spesso dimenticato. Io sarò presente per portare un segno di ascolto e di vicinanza alle vittime sopravvissute. Ascoltare le loro parole sarà importante per risignificare, come ha detto la promotrice Claudia Rodriguez, presidente dell’Associazione, la loro storia di esilio e la loro identità all’estero.

Gli enti locali hanno un ruolo politico importante da svolgere nell’accogliere gli esuli, nel sollecitare l’attenzione delle istituzioni internazionali e assumere se possibile una funzione di mediazione. Inutile ricordare l’eredità di La Pira, ma occorre farlo perché Firenze, in questo senso, ha un carisma che può spendere sugli scenari di guerra internazionali per affermare la necessità della pace, del dialogo e della giustizia.

La Colombia è un paese nel quale la fine del conflitto non ha ancora portato al riconoscimento vero ed equo di tutte le parti in causa, l’incontro – conclude la presidente della Presidente della Commissione della Commissione Pari opportunità, pace, diritti umani, relazioni internazionali, immigrazione Donata Bianchi – sarà un’occasione per riportare l’attenzione sulle criticità del processo di pace di una guerra civile che si è protratta fino ad oggi e che tuttora arma diversi attori, trae vantaggio dal narcotraffico, affliggendo la popolazione civile”. (s.spa.)

08/04/2021 20.25
Comune di Firenze


 
 


Met -Vai al contenuto