Login

MET


Comune di Firenze
Brexit, incontro tra Eurocities e Core Cities UK con il vice commissario europeo Šefcovic
Nardella: “Rapporti tra le città continuano più forti che mai. Sindaci ruolo centrale nei processi di integrazione europea e di attuazione Next Generation EU”
Si è tenuto oggi in forma telematica l’incontro tra Eurocities, la più grande organizzazione delle città europee presieduta dal sindaco Nardella, e Core cities UK, la rete che raggruppa le principali città britanniche - non Londra -, alla presenza del vice commissario europeo Maros Šefcovic. Presenti, tra gli altri, il sindaco di Birmingham Ian Ward, il sindaco di Bristol Marvin Rees, i presidenti dei consigli di Cardiff Thomas Huw, Leeds James Lewis e Sheffield Terry Fox.

“Un incontro di grande importanza nel quale sono stati fissati punti di grande rilevanza politica per il futuro dopo la Brexit. - ha sottolineato il sindaco Nardella - I sindaci hanno concordato di incrementare ancor di più i rapporti tra le città britanniche e le città europee nonostante la fuoriuscita del Regno Unito dall’Ue, anzi tutti quanti ritengono che ora più che mai la collaborazione tra le città possa rappresentare un nuovo inizio, utile sia allo sviluppo delle comunità locali che alle relazioni tra unione europea e Regno Unito”.

Nardella, inoltre, rivolgendosi ai primi cittadini britannici, ha ribadito che “i sindaci devono essere più consapevoli del loro ruolo politico nello spingere l’Unione europea a mantenere i rapporti con il Regno Unito e a disegnare un nuovo quadro di riferimento che parta da sfide importanti come la lotta al cambiamento climatico, la transizione digitale, la rigenerazione urbana delle città”.

“Dopo Brexit i rapporti tra le città non si sono affatto interrotti ma anzi sono più forti che mai. - ha concluso il sindaco Nardella - Crediamo fermamente nell’importanza di mantenere strette relazioni tra Unione europea e Regno Unito e siamo pronti a fare la nostra parte perché queste relazioni ripartano in un nuovo contesto e con nuove modalità. Individuare le modalità più adeguate nel quadro dell'UE per sostenere tale cooperazione e legami tra i nostri rispettivi contesti urbani ed ecosistemi è un grande valore aggiunto per le nostre città, i nostri cittadini, la nostra economia e l'Europa nel suo insieme. Ringrazio il vicepresidente Šefcovic per aver riconosciuto ancora una volta alle città un ruolo effettivo nei processi di integrazione europea e anche nella realizzazione di tanti obiettivi fissati dalla commissione anche per quanto riguarda attuazione del Next Generation EU”.

Si è tenuto oggi in forma telematica l’incontro tra Eurocities, la più grande organizzazione delle città europee presieduta dal sindaco Nardella, e Core cities UK, la rete che raggruppa le principali città britanniche - non Londra -, alla presenza del vice commissario europeo Maros Šefcovic. Presenti, tra gli altri, il sindaco di Birmingham Ian Ward, il sindaco di Bristol Marvin Rees, i presidenti dei consigli di Cardiff Thomas Huw, Leeds James Lewis e Sheffield Terry Fox.

“Un incontro di grande importanza nel quale sono stati fissati punti di grande rilevanza politica per il futuro dopo la Brexit. - ha sottolineato il sindaco Nardella - I sindaci hanno concordato di incrementare ancor di più i rapporti tra le città britanniche e le città europee nonostante la fuoriuscita del Regno Unito dall’Ue, anzi tutti quanti ritengono che ora più che mai la collaborazione tra le città possa rappresentare un nuovo inizio, utile sia allo sviluppo delle comunità locali che alle relazioni tra unione europea e Regno Unito”.

Nardella, inoltre, rivolgendosi ai primi cittadini britannici, ha ribadito che “i sindaci devono essere più consapevoli del loro ruolo politico nello spingere l’Unione europea a mantenere i rapporti con il Regno Unito e a disegnare un nuovo quadro di riferimento che parta da sfide importanti come la lotta al cambiamento climatico, la transizione digitale, la rigenerazione urbana delle città”.

“Dopo Brexit i rapporti tra le città non si sono affatto interrotti ma anzi sono più forti che mai. - ha concluso il sindaco Nardella - Crediamo fermamente nell’importanza di mantenere strette relazioni tra Unione europea e Regno Unito e siamo pronti a fare la nostra parte perché queste relazioni ripartano in un nuovo contesto e con nuove modalità. Individuare le modalità più adeguate nel quadro dell'UE per sostenere tale cooperazione e legami tra i nostri rispettivi contesti urbani ed ecosistemi è un grande valore aggiunto per le nostre città, i nostri cittadini, la nostra economia e l'Europa nel suo insieme. Ringrazio il vicepresidente Šefcovic per aver riconosciuto ancora una volta alle città un ruolo effettivo nei processi di integrazione europea e anche nella realizzazione di tanti obiettivi fissati dalla commissione anche per quanto riguarda attuazione del Next Generation EU”. (sa. ca)

13/09/2021 13.12
Comune di Firenze


 
 


Met -Vai al contenuto