Login

MET



Controlli voce Chiudi controlli
: Volume:  1 Velocità  1 Tono:  1
Comune di Montemurlo
La collina delle meraviglie”, alla scoperta della Via delle Rocche a Montemurlo
Sabato 21 maggio dalle ore 16 presentazione del percorso trekking che collega Montemurlo e Vernio, visita guidata alla Rocca e laboratorio gratuito di archeologia medievale per adulti e bambini
Il primo appuntamento alla scoperta della “Collina delle meraviglie - Montemurlo green”, il marchio di promozione territoriale voluto dal Comune di Montemurlo per valorizzare le eccellenze naturalistiche ed eco-sostenibili, è per sabato 21 maggio dalle ore 16 con la presentazione del percorso trekking “La via delle Rocche” e il simbolico taglio del nastro con l'inaugurazione del totem informativo dedicato al cammino. A seguire si svolgerà la visita guidata gratuita alla Rocca di Montemurlo, solitamente chiusa al pubblico, e si potrà partecipare ad un interessante laboratorio di archeologia sui segreti delle mura medievali, un'occasione imperdibile per giovani esploratori e adulti curiosi. I bambini inoltre si potranno divertire con una coinvolgente caccia al tesoro sempre alla scoperta della Rocca e del Medioevo. Il laboratorio è gratuito ma occorre prenotarsi al numero telefono 0574558567. L'iniziativa è promossa dal Comune di Montemurlo con Fondazione Cdse e i Laboratori Archeologici San Gallo.

«Si tratta della prima iniziativa legata al lancio del marchio “La collina delle meraviglie - Montemurlo green” ed è una preziosa opportunità per scoprire il tratto montemurlese della via delle Rocche, un cammino suggestivo che parte proprio dalla nostra Rocca, tocca la Pieve di San Giovanni e arriva alle cave di serpentino, che hanno fornito il marmo verde per tante chiese e cattedrali, simboli dell'architettura romanica. - spiegano il sindaco Simone Calamai e l'assessore alla promozione del territorio, Giuseppe Forastiero - Una giornata di divertimento e di scoperta della storia locale e di luoghi suggestivi a pochi passi da casa. Una possibilità ulteriore di promozione del territorio che si inserisce nella più vasta rete dei cammini, come ad esempio quello iacopeo, già percorso da centinaia di camminatori da tutta Italia»

La Via delle Rocche è il nuovo percorso - lungo circa 44 chilometri e di media difficoltà - che unisce la Rocca di Montemurlo, Torre Melagrana in Calvana, la Rocca di Cerbaia e la Rocca di Vernio. L’obiettivo del suggestivo cammino, promosso dall’ambito turistico pratese, è quello di coniugare la valorizzazione di ambiente e risorse storico - artistiche.
Un lavoro di squadra ha visto protagoniste le amministrazioni comunali con la Fondazione CDSE e Legambiente. Significativa la collaborazione del Cai e dei Laboratori Archeologici San Gallo, spin off accademico dell’Università di Firenze.
La Via delle Rocche ripercorre gli antichi sentieri medievali di mezza costa che si snodavano dall’area pistoiese al Passo di Montepiano, in un percorso affascinante ancora caratterizzato da pievi, badie, piccoli borghi arroccati e da un’accoglienza diffusa e generosa. A Montemurlo si parte dalla Rocca e dalla bella piazza della Pieve di San Giovanni Decollato e si va alle cave di Serpentino del Monteferrato. Dove possibile il cammino utilizza la rete sentieristica CAI, è stato comunque individuato un percorso in grado di collegarsi alla Via della Lana e della Seta e al Cammino di San Jacopo.

Nella foto da sinistra Giuseppe Forastiero assessore promozione territorio, Alessia Cecconi della Fondazione Cdse, il sindaco Calamai e Luisa Ciardi Cdse

18/05/2022 16.31
Comune di Montemurlo


 
 


Met -Vai al contenuto