Comune di Pontassieve
PONTASSIEVE - RICERCHE ARCHEOLOGICHE A MONTE GIOVI
Siglata una convenzione tra Comune di Pontassieve, Comunità Montana e Università di Firenze

Ricerche archeologiche a Monte Giovi
Siglata una convenzione tra Comune di Pontassieve, Comunità Montana e Università di Firenze

Il Consiglio Comunale nella seduta di ieri 4 febbraio ha approvato la convenzione tra l’Amministrazione Comunale, la Comunità montana Montagna Fiorentina e l’Università di Firenze per iniziare una serie di scavi archeologici a Monte Giovi, nel territorio del Comune di Pontassieve. Il sito di Monte Giovi, situato al confine dei territori comunali di Pontassieve, Rufina e Vicchio, rappresenta uno dei principali rilievi (998metri s.l.m.) del comprensorio montuoso tra le valli della Sieve e dell'Arno.
Nella zona alcune ricerche realizzate qualche anno fa hanno portato ad ipotizzare e a far nascere l’interesse da parte dell’Università di Firenze – dipartimento di Etruscologia.
Già tra il 1979 e il 1980 da alcuni scavi della Soprintendenza per i beni Archeologici della Toscana in collaborazione con i Gruppi Archeologici locali vennero individuate due aree, una a circa 100 metri alla vetta e l'altra sulla cima, con il ritrovamento di numerosi reperti archeologici. Questi scavi seguirono al ritrovamento fatto prima del 1979 di un bronzetto votivo di origine etrusca.
Tali ricerche si inserirebbero perfettamente nel rinnovato interesse per l'archeologia del territorio suscitato dalla nascita del Museo Archeologico Comprensoriale di Dicomano, avvenuta nel Dicembre del 2008, e inserito nel Sistema Museale Mugello - Val di Sieve.
La nascita di un centro di interesse archeologico, oltre a rappresentare un indubbio accrescimento culturale per i Comuni che comprendono nel loro territorio Monte Giovi, potrebbe rappresentare un'importante attrattiva turistica all'interno del Parco Culturale della memoria che prevede, già adesso, un percorso trekking e numerose testimonianze della storia recente del nostro Territorio; Monte Giovi fu, infatti, teatro di importanti eventi nella guerra di Liberazione e uno degli epicentri della Resistenza in Toscana.
Con questa indagine che partirà a breve – spiega l’Assessore alla politiche culturale del Comune di Pontassieve Alessandro Sarti – grazie alla collaborazione scientifica dell’università di Firenze e il contributo fondamentale della Comunità montana montagna Fiorentina, facciamo un passo per portare a compimento quello che per noi è realmente il parco culturale della memoria, che oltre a contraddistinguere quei luoghi per la loro valenza storica legata alla resistenza è stato in antichità un probabile insediamento archeologico di grande interesse”.

05/02/2010 11.25
Comune di Pontassieve


 
 
Google

a cura di: Provincia di Firenze - Direzione Urp, Partecipazione, E-Government, Quotidiano Met
Elaborato con Web Publishing System
© copyright e licenza d'uso | Informazioni sul sito | Chi siamo | Clausola di esclusione responsabilità |

Vai al contenuto