Login

MET

Met - News dalle Pubbliche amministrazioni della Toscana centrale

News dalle Pubbliche Amministrazioni
della Città Metropolitana di Firenze


IN PRIMO PIANO....

Comune di Empoli Festival Beat 2017, edizione Metropolitana
Il grande evento empolese tra i beneficiari di un bando pubblico della MetroCittà per la cultura. Sostegno anche da Regione Toscana e aziende private
Countdown ormai iniziato per il Beat Festival di Empoli. Dopo lo straordinario successo del 2015 e del 2016 l’evento al Parco di Serravalle si appresta alla sua terza edizione. Grande musica live, street food, dj set, birre artigianali e sport. Tante conferme ma anche numerose novità per Beat 2017 a partire dalla durata. Il festival infatti si articolerà quest’anno su 4 giornate. Si parte venerdì 25 agosto con il concerto di Alborosie, per poi proseguire sabato 26 agosto con l’esibizione dei Fast Animals and Slow Kids e dei The Zen Circus. Domenica 27 agosto invece spazio alla Beat Night, un grande concerto gratuito con il talento prepotente di Giorgio Poi e altri artisti emergenti. Il gran finale invece è previsto, qualche giorno più tardi, venerdì 1 settembre, quando il festival tornerà ad animare Serravalle e sul palco si esibiranno gli attesissimi Franz Ferdinand. La grande band scozzese torna in Italia per una serata imperdibile, dopo 3 anni di assenza dai palcoscenici italiani.

Il Beat gode del contributo di tre enti pubblici: Regione Toscana, Città Metropolitana e Comune di Empoli, con il quale l’associazione organizzatrice Beat 15 promuove l’evento empolese fin dalla sua origine.

Il festival è stato anche sponsorizzato da aziende private, infatti la stessa amministrazione comunale aveva lanciato un bando alla ricerca di partner che sostenessero l’evento.

Due le aziende che hanno risposto all’appello pubblico: Toscana Energia, main sponsor, e la Zignago Vetro, che infatti sono presenti fra i sostenitori del Beat da sempre.

A questi contributi, come detto, si sono aggiunti la Città Metropolitana di Firenze - che ha giudicato valido il progetto culturale di Beat, sia per quanto riguarda la qualità della direzione artistica che degli spettacoli proposti -, e la Regione Toscana.

Il contributo più importante, di circa 35.000 euro, arriva dalla Città Metropolitana, a cui si aggiungono 2.500 euro della Regione, quindi dai privati 8.000 euro da Toscana Energia e 2.500 euro dalla Zignago. In totale si tratta di 48.000 euro che devono essere sottratti ai 65.000 euro totali preventivamente richiesti dall’associazione organizzatrice al Comune di Empoli come contributo sulla base di un quadro economico previsionale.

Dunque, al momento, il sostegno che l’amministrazione comunale empolese è chiamata a dare per l’organizzazione dell’evento è di 17.000 euro.
19/08/2017 13.14 Comune di Empoli
Comune di Fiesole Chiusura della SS67 in località Anchetta
Da lunedì 21 agosto fino a venerdì 1 settembre per lavori alla fognatura. Itinerari alternativi sulle provinciali 34 di Rosano e 84 di Molino del Piano Da lunedì 21 agosto fino a venerdì 1 settembre sarà di nuovo chiusa completamente al traffico (possibilità di passaggio solo dei mezzi di soccorso) la SS67 in località Anchetta per permettere il posizionamento del tubo della fognatura indispensabile per la depurazione della Valle dell'Arno.
La viabilità alternativa è la stessa della precedente chiusura su Compiobbi, ovvero la SP 34 di Rosano e la SP 84 di Molino del Piano.
I mezzi di trasporto pubblico locale provenienti dalla Val di Sieve e dal Valdarno Aretino saranno tutti deviati sulla SP34.
Funzionerà un servizio di navetta fra la Stazione delle Sieci e la località di Anchetta, dalla quale, a piedi, potrà essere raggiunto il capolinea della Linea ATAF 14/A.
La navetta funzionerà dalle 7,00 alle 19,00 da lunedì a sabato con partenze alle 7,00 alle 8,00 alle 9,00 ecc. da Sieci verso Anchetta e con partenze alle 7,30 alle 8,30 alle 9,30 ecc. da Anchetta verso le Sieci.

19/08/2017 12.52 Comune di Fiesole
Redazione di Met Niccolò Ciatti: Nardella, Città metropolitana parte civile
L'annuncio con un tweet dopo i funerali. Anche il sindaco di Scandicci Sandro Fallani aveva espresso la stessa intenzione (ANSA) - FIRENZE, 19 AGO - La Città metropolitana di Firenze si costituirà "parte civile nel processo contro i responsabili" della morte di Niccolò Ciatti, ucciso in una discoteca di Lloret de Mar. Lo ha annunciato con un tweet il sindaco di Firenze Dario Nardella, che presiede la Città metropolitana, dopo i funerali del giovane. Anche il sindaco di Scandicci Sandro Fallani aveva annunciato la stessa intenzione per il comune nel quale risiedeva Niccolò, rendendo noto di essere in contatto per questo con il suo collega di Lloret de Mar. "Questa grande comunità si stringe intorno alla tua famiglia", scrive Nardella rivolgendosi al giovane morto. "Anche se non servirà a lenire il dolore - aggiunge - abbiamo deciso che la Città Metropolitana di Firenze si costituirà parte civile nel processo contro i responsabili della tua morte. Sei e sarai sempre nei nostri cuori". ?(ANSA).
19/08/2017 23.05 Redazione di Met
Comune di Firenze Tramvia, lunedì sera scavo per l’acquedotto in viale Strozzi all’altezza di viale Lavagnini
Martedì sera cambia il cantiere in via Pisacane Procedono i cantieri della tramvia. Per la prossima settimana sono stati predisposti alcuni provvedimenti di circolazione necessari per l’avanzamento dei lavori. In dettaglio per quanto riguarda la linea 2, lunedì 21 agosto sarà chiuso l’attraversamento dell’area dell’incrocio tra via Guido Monaco e via Cittadella per i veicoli provenienti da viale Fratelli Rosselli. In via Guido Monaco sarà istituita una corsia da via Cittadella a viale Belfiore mentre via Cittadella sarà chiusa da via delle Ghiacciaie a via Guido Monaco (eccetto mezzi di soccorso, frontisti e veicoli diretti ai passi carrabili). Inoltre all’incrocio con via Guido Monaco per i veicoli provenienti da viale Fratelli Rosselli scatterà l’obbligo di svolta a sinistra. Termine previsto 31 agosto.
Passando alla linea 3, dalle 21 di lunedì 21 agosto è in programma uno scavo in viale Strozzi all’altezza di viale Lavagnini per l’impatto dell’acquedotto. Fino al 26 agosto previsto un restringimento di carreggiata. Inizieranno sempre lunedì 21 agosto alle 21 le modifiche del cantiere in via Pisacane (da via Palazzo Bruciato a via Tavanti). Il tratto da via Mazzoni a via Corridoni sarà chiuso mentre in quello da via Tavanti a via Mazzoni scatterà un restringimento di carreggiata. Previsti inoltre divieti di sosta in via Romagnosi e via Tavanti dove sarà istituito anche un restringimento di carreggiata in corrispondenza dell’incrocio con via Vittorio Emanuele II. Restringimento di carreggiata saranno in vigore anche in via Vittorio Emanuele II (da via Alderotti a via Bini). Termine previsto 30 settembre. (mf)
19/08/2017 16.35 Comune di Firenze
Prefettura di Firenze Terrorismo, a Firenze controlli accessi zone pedonali e ZTL
Riunito il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. Pattuglie operative speciali antiterrorismo della Polizia di Stato e dell'Arma dei Carabinieri. Mappatura dei dispositivi che presidiano gli accessi Si è tenuto oggi, come richiesto dal Ministro dell'Interno, il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, alla presenza del sindaco di Firenze Dario Nardella, per la verifica e il monitoraggio delle misure di prevenzione e vigilanza già in atto, che sono state integralmente confermate, compresa la presenza di pattuglie operative speciali antiterrorismo della Polizia di Stato e dell'Arma dei Carabinieri.
Si è poi condiviso di effettuare una mappatura aggiornata dei vari dispositivi che presidiano gli accessi alle zone pedonali ed alla ZTL in generare, per valutare l'opportunità di un ulteriore potenziamento. L'esito di questo approfondimento verrà discusso nella prossima riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica già in programma per martedì 22 agosto.
19/08/2017 14.46 Prefettura di Firenze
Comune di Sesto Fiorentino Cultura, teatro inclusivo e progetti di peer-coaching: al Comune di Sesto Fiorentino un finanziamento di quasi 35mila euro
Coinvolte le compagnie nel Teatro della Limonaia (Associazione Teatro della Limonaia, Associazione Atto Due/Laboratorio Nove, Associazione Company Blu) e la Scuola di Musica È di circa trentacinquemila euro il finanziamento ottenuto dal Comune di Sesto Fiorentino attraverso il recente bando per le attività culturali della Città Metropolitana. Ad essere premiato è stato il progetto “Teatro inclusivo e progetti di peer-coaching” che vede coinvolte le tre prestigiose compagnie “di casa” nel Teatro della Limonaia (Associazione Teatro della Limonaia, Associazione Atto Due/Laboratorio Nove, Associazione Company Blu) e la Scuola di Musica.

Le azioni del progetto spaziano dalla diffusione della drammaturgia teatrale contemporanea attraverso “Intercity Connections”, proposto dall’Associazione Teatro della Limonaia, al tutoraggio (peer-coaching) rivolto ai giovani artisti e agli spettacoli di Danza contemporanea promossi da Company Blu, ai progetti inclusivi “Coro Manos Blancas” e “Musica senza barriere” realizzati dalla Scuola di Musica. Tra le iniziative finanziate, anche “Parambolè”, il laboratorio teatrale realizzato da Atto Due/Laboratorio Nove che vede impegnati anche alcuni richiedenti asilo ospiti delle strutture di Sesto Fiorentino e che il prossimo 17 settembre li vedrà andare in scena in piazza IV Novembre.

In totale, le attività vedranno coinvolti 1250 bambini e ragazzi tra i 3 e 19 anni in mille ore di laboratorio; oltre 130 saranno invece i partecipanti tra percorsi di musicoterapia e corsi di invito all’ascolto. Gli spettacoli teatrali realizzati saranno 53, per un pubblico atteso di oltre 3600 spettatori.

“La nostra città è uno dei principali poli culturali dell’area metropolitana e le attività culturali sono una priorità per la vita della nostra comunità - afferma il sindaco Lorenzo Falchi - Attraverso il coordinamento e la valorizzazione delle esperienze del territorio siamo convinti di poter rafforzare e far crescere ancora la proposta culturale a Sesto Fiorentino, puntando su energie diffuse e sul consolidamento di realtà di altissimo livello. Grazie al contributo ottenuto con il bando della Città Metropolitana, ennesima prova delle ottime capacità progettuali dei nostri uffici, sosterremo iniziative di ampio respiro, sviluppando sinergie e coproduzioni che, talvolta, devono ancora far emergere in pieno tutte le loro potenzialità”.
19/08/2017 13.08 Comune di Sesto Fiorentino
Comune di Montaione Montaione. Pour Parler Trio al Festival della Musica Suonata
Caleidoscopico concerto in Piazza Branchi Volge quasi al termine il Festival della Musica Suonata di Montaione, le cinque serate musicali a cura di Stefano Montagnani che hanno allietato le serate dello splendido borgo valdelsano.
Martedì 22 agosto alle 21.30, come sempre a ingresso gratuito, la suggestiva cornice di Piazza Branchi ospiterà il concerto dei Pour Parler Trio, una ensemble di nuova costituzione che riunisce musicisti che si frequentano da tempo.
Lo spettacolo condurrà l’ascoltatore in un caleidoscopico viaggio attraverso molteplici generi e stili musicali: swing, musette, tango, jazz, bossa, latin e melodia italiana. Il trio propone una rilettura inedita e originale di grandi classici, riproposti però con unitarietà di stile e di linguaggio, per una musica piacevole e ricca di energia.
I Pour Parler trio sono:
Roberto Beneventi: fisarmonica
Stefano Montagnani: chitarra
Mirco Capecchi: Contrabbasso
feat. Elena Guarducci: voce
Il Festival della Musica Suonata si concluderà a San Vivaldo domenica 27 agosto con i Muziki Trio.
18/08/2017 12.07 Comune di Montaione
Comune di Firenze La riqualificazione di piazza del Carmine, lavori alla rete del gas in via Baracca, nuovo asfalto in via Andrea del Sarto
Ecco gli interventi previsti la prossima settimana sulle strade di Firenze L’avanzamento della riqualificazione di piazza del Carmine, l’asfaltatura in via Andrea del Sarto. Ma anche la sostituzione di una valvola della rete di distribuzione del gas in via Baracca e numerosi interventi alla rete di telefonia e di posa di cavi in fibra ottica in via Barsanti, via del Parione, piazza Batoni, via Michelacci. Sono solo alcuni degli interventi che prenderanno il via la prossima settimana nelle strade cittadine con provvedimenti di circolazione. Ecco l’elenco.
Piazza del Carmine: per l’avanzamento dei lavori di riqualificazione della piazza da lunedì 21 agosto saranno istituiti divieti di sosta e transito nel tratto da Borgo Stella a piazza Piattellina e in quello tra via Santa Monaca e Borgo Stella (deroghe per mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili). Sarà istituita una corsia da via Santa Monaca a piazza Piattellina fronte chiesa verso la piazza. Prevista la chiusura anche del tratto della piazza tra Borgo Stella e Borgo San Frediano perché strada senza sfondo: accesso consentito a mezzi di soccorso, titolari di passi carrabili, frontisti e residenti. Divieti di sosta e transito anche di anche in Borgo Stella da via Ardiglione a piazza del Carmine (deroga sempre per mezzi di soccorso e titolari di passi carrabili). Via Ardiglione nel tratto Borgo Stella-via Santa Monaca diventerà a senso unico verso quest’ultima.
Via Andrea del Sarto: per l’avanzamento dei lavori di rifacimento di carreggiata e marciapiedi in corso nella zona, da lunedì 21 agosto la strada sarà chiusa da via D’Annunzio a via Vincenzo da Filicaia. Previsti anche la chiusura di via del Mezzetta da via Andrea del Sarto a via Arrigo da Settimello mentre il tratto da via della Torricella a via Arrigo da Settimello diventerà a senso unico secondo la direttrice via Andrea del Sarto-via del Gignoro. Infine in via Vincenzo da Filicaia previsti divieti di sosta e l’inversione del senso di marcia secondo la direttrice via Andrea del Sarto-via Ramazzini. I provvedimenti rimarranno in vigore 3 giorni.
Via Casamorata: per lavori agli impianti di illuminazione pubblica lunedì 21 agosto la strada sarà chiusa (eccetto mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili) in orario 7-18.
Via Cremani: per lavori edili all’altezza del numero civico 5 con piattaforma aerea lunedì 21 e martedì 22 agosto sarà in vigore un divieto di transito nel tratto via Senese-via Tortoli con inversione del senso di marcia nel tratto di via Cremani compreso tra via del Podestà e via Tortoli. I provvedimenti saranno in vigore in orario 9-18.
Via dei Bassi: lunedì 21 e martedì 22 agosto è in programma un intervento all’impianto della pubblica illuminazione. Il tratto via Spoleto-via dell’Argin Grosso sarà chiuso (eccetto mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili).
Via Divisione Garibaldi: anche in questo caso si tratta di un intervento all’impianto della pubblica illuminazione. Lunedì 21 e martedì 22 agosto la strada sarà chiusa (eccetto mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili).
Via di Ugnano: inizieranno lunedì 21 agosto i lavori per un nuovo allaccio alla rete idrica. Il tratto viuzzo dei Galli-via Perlone Zipoli sarà chiuso fino al 25 agosto (eccetto mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili).
Via di Brozzi: sempre da lunedì 21 e sempre per un nuovo allaccio alla rete idrica scatterà la chiusura del tratto da piazza Primo Maggio a via della Sala (eccetto mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili). Termine previsto 25 agosto.
Piazza Batoni: per la posa di una infrastruttura della telefonia da lunedì 21 agosto sarà chiusa la corsia preferenziale lato fabbricati da via Mortuli a via delle Azalee. L’intervento si concluderà il 26 agosto.
Via di Boldrone: inizieranno lunedì 21 agosto le operazioni di dismissione della rete di distribuzione dell’energia elettrica con piattaforma aerea. La strada sarà chiusa da via della Pietraia a via dell’Osservatorio e sarà istituito un senso unico da via di Boldrone a via San Michele a Castello. I provvedimenti saranno in vigore fino al 30 agosto.
Via Giuseppe Di Vittorio: per lavori alla rete di distruzione del gas da lunedì 21 agosto saranno istituiti un restringimento di carreggiata e un senso unico alternato con movieri (ripristino nelle ore non lavorative). L’intervento si concluderà il 1° settembre.
Via Michelacci-via Zambeccari-via della Cupola-via Palagio degli Spini: per la posa di cavi in fibra ottica da lunedì 21 agosto scatteranno restringimenti di carreggiata nei tratti interessati. Termine previsto 1° settembre.
Via del Parione: per la posa di una infrastruttura della telefonia il tratto Volta della Vecchia-via Tornabuoni sarà chiuso a partire da lunedì 21 agosto (eccetto mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili). L’intervento si concluderà il 2 settembre.
Via Lambertesca-Por Santa Maria-Borgo Santissimi Apostoli: anche in questo caso si tratta della posa di infrastrutture della telefonia con chiusure successive. Si inizia con via Lambertesca (da martedì 22 a giovedì 24 agosto) e anche restringimento e senso unico alternato con movieri in Por Santa Maria. Da giovedì 24 a martedì 29 agosto sarà chiuso Borgo Santissimi Apostoli (da Por Santa Maria a vicolo dell’Oro) e restringimento in vicolo dell'Oro. Infine dal 29 agosto a 3 settembre il divieto di transito interesserà il tratto successivo di Borgo Santissimi Apostoli da vicolo dell’Oro a piazza Santa Trinita.
Via Barsanti: sempre per la posa di infrastrutture della telefonia da lunedì 21 agosto la strada sarà chiusa da via di Caciolle a via Accademia del Cimento (eccetto mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili). Termine previsto 8 settembre.
Via del Moro: la strada sarà chiusa da lunedì 21 agosto per due mesi per un cantiere edile relativo alla ristrutturazione di edificio nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13 (eccetto mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili).
Via Baracca: per effettuare la sostituzione di una valvola della rete di distribuzione del gas da venerdì 25 agosto sarà chiusa la rotatoria all’incrocio con via Pistoiese e parte della carreggiata in ingresso Pistoiese e Baracca in uscita città. Termine previsto 30 agosto.
Infine da lunedì 21 agosto per le operazioni di carico/scarico delle merci della Biennale dell’Antiquariato in lungarno Corsini (da piazza Goldoni a via del Parioncino) saranno istituiti divieti di sosta. (mf)
19/08/2017 16.33 Comune di Firenze
Alia Spa - Servizi Ambientali Firenze: da lunedì prossimo torna regolare lo spazzamento notturno delle strade
Dopo le due settimane di sospensione estiva, da lunedì 21 agosto 2017 riprende il lavaggio e lo spazzamento regolato da divieto di sosta mensile notturno per pulizia strade di Firenze Il servizio ripartirà dalla notte tra lunedì 21 e martedì 22 agosto (divieto di sosta dalle ore 00.00 alle ore 06.00 del 22.08.17) : sono 55 le strade e piazze interessate per prime dalla ripresa. Nelle notti successive il servizio riprenderà nelle altre strade e piazze fiorentine: invitiamo tutti i residenti a prestare la massima collaborazione spostando i propri veicoli la notte d’intervento, così da garantire la pulizia a fondo della sede stradale.

Per conoscere la cadenza di spazzamento della propria strada, consultare il sito web di Alia alla pagina https://www.aliaspa.it/puliziastrade/ o chiamare il Call Center di Alia :
800330011 da telefono fisso
99163315 da cellulare






18/08/2017 10.50 Alia Spa - Servizi Ambientali
Comune di Montelupo Fiorentino L'assessore di Montelupo Simone Londi interviene su discoteche, indifferenza e gestione dei locali
Riflessione amara, forse molto dura da accettare, che ferisce nel profondo, ma che rappresenta l'amara e assurda realtà Ho passato in discoteca quasi tutti i sabati degli ultimi 10 anni e durante queste serate ho visto decine e decine di risse che, fortunatamente, non hanno avuto mai l'epilogo della vicenda di Niccolò Ciatti.
Per questo voglio dirvi una cosa che non è né bella, né piacevole, né confortante:
quasi nessuna rissa è mai stata fermata dalle persone intorno.
Lo so, vi capisco; vedere gli altri che si limitano a guardare di fronte a una scena del genere ci provoca un senso di ripudio e di disgusto.
Ma quanti di quelli che scrivono "che vergogna i ragazzi che sono stati intorno senza far niente" si sono mai trovati davanti a una rissa?
E quanti di loro sono intervenuti per sedarla?
E quanti domani interverrebbero?
Certo, sono convinto che dietro al computer tutti risponderebbero senza il minimo dubbio che non avrebbero problemi a farlo, ma lo scrivono dietro una tastiera; quella tastiera che magari utilizzano per guardare un film in cui 3 cattivi vengono stesi a terra dal buono, che guarda caso è anche il personaggio principale.
Ma la realtà ahinoi, non è questa.
La verità è che ho sempre visto risse formare il vuoto fra loro e la gente intorno, ma non ho mai visto nessuno della persone vicine intervenire, se non amici e conoscenti (a meno che le persone vicine non siano degli esperti di arti marziali o di lotta libera, ma questo è un altro discorso).
E il motivo è molto semplice:
una rissa in discoteca nella sala da ballo può durare al massimo 30/40 secondi (non minuti, secondi!), e spesso anche meno.
Contate il tempo:
10/15 secondi ci vogliono per capire cosa sta succedendo (se vi trovate vicino, altrimenti ce ne vogliono di più).
Vi restano all'incirca 15/20 secondi.
Nel tempo che vi avanza, voi, che non avete nessuna conoscenza di lotta, dovete decidere come affrontare 3 esperti paramilitari russi.
Dato che non avete le capacità per intervenire da soli contro 3, l'unico modo per essere efficaci è quello di puntare sulla quantità, cioè essere almeno il doppio di loro.
Nei pochi secondi che vi avanza quindi, dovete cercare almeno 5 persone disposte a intervenire e farlo contemporaneamente, perché se lo fate uno per volta rischiate solo di peggiorare ancora di più la situazione.
In un film magari questo potrebbe succedere; nella vita reale il più delle volte, semplicemente, non succede.
È brutto da dirsi? Sono d'accordo, è davvero orribile; ma il fatto che sia orribile non cambia la realtà.
Sarebbe piaciuto anche a me: avrei preferito che una decina di quei giovani si scagliassero contro i russi per difendere Niccolò Ciatti, ma così non è stato, e vi assicuro, se mai doveste trovarvi in mezzo a una rissa (vi auguro con tutto il cuore di no) che saranno molte di più le persone che vi guarderanno di quelle che interverranno per darvi una mano.
Leggo alcuni commenti che dicono: "perché non hanno chiamato la polizia"
Ma la polizia per fare cosa, per fermare la rissa??
Nel mentre che tirate fuori il telefono di tasca, componete il numero e spiegate la situazione, la rissa è già finita da un pezzo!
Altri dicono: “io mi sarei messo a urlare aiuto” ma con un impianto da 5000 watt che suona chi volete che li senta i vostri urli?
Ed è questa l'amareggiante verità: la maggior parte delle persone che commenta da casa non ha la minima idea di cosa si sta parlando.
Siamo naturalmente portati a cercare il capro espiatorio per ogni situazione, ma in questo caso, mi sento di dire che la gente nel locale non è tra i responsabile dell’accaduto.
Per quanto ripudiante sia vedere quelle persone star lì ferme a guardare, non sono loro il bersaglio contro cui si devono muovere le accuse.
Ma allora cosa si può fare in situazioni del genere?
Bisogna rassegnarsi all'idea che ogni rissa in un locale non possa che inevitabilmente uccidere qualcuno?
Certo che no.
A mio avviso una grossa e enorme responsabilità in questa vicenda ce l'ha il locale e il numero di addetti alla sicurezza che hanno deciso di inserire in quella serata.
Sono loro i deputati all'incolumità della gente all'interno (e spesso sono anche persone con esperienza negli scontri corpo a corpo).
Nel locale c'erano 9 buttafuori per 2000 persone, uno ogni 220 persone, quando alcuni protocolli sulla sicurezza dicono addirittura che ci vorrebbero 2 buttafuori ogni 100.
40 buttafuori vi sembrano eccessivi?
Va bene, poniamo il caso che ce ne fossero 20, (uno ogni 100) un numero comunque più che doppio rispetto ai 9 presenti.
Se i buttafuori fossero davvero stati 20, molto probabilmente qualcuno di loro sarebbe potuto intervenire perché, e questa è davvero la cosa sconvolgente, non è ammissibile che in un locale scoppi una rissa e che per 30 secondi nessuna persona della sicurezza intervenga.
Ho visto spesso buttafuori correre non appena avvisati di un tafferuglio nel locale e farsi largo, magari anche a spintoni, fra la tanta gente per arrivare il prima possibile a sedare la rissa.
È il loro lavoro, sono pagati per fare questo.
Ma allora dove erano i buttafuori in quella discoteca?
Perché ci hanno messo così tanto ad arrivare?
Possibile che neanche un buttafuori abbia visto la scena?
Sono queste le domande che dobbiamo porci: non come mai il pubblico non sia intervenuto, ma perché chi era deputato a farlo non l'ha fatto.
Perché sappiatelo: se nella prossima rissa in discoteca nessuno si farà male non sarà grazie alle persone nel locale, ma sarà grazie agli addetti alla sicurezza che saranno intervenuti prima di quanto non abbiano fatto con Niccolò Ciatti.

Simone Londi - Montelupo Fiorentino
19/08/2017 15.02 Comune di Montelupo Fiorentino

Comune di Figline e Incisa Valdarno Figline e Incisa. Case popolari: pubblicate le graduatorie definitive
Gli elenchi con i nomi dei 58 ammessi e dei 28 esclusi sono consultabili sul sito www.comunefiv.it Il Comune di Figline e Incisa Valdarno ha adottato le graduatorie definitive degli aspiranti assegnatari di case popolari (alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica). Sono 58 in tutto gli aventi diritto, inseriti in graduatoria in ordine di punteggio e in subordine sulla base della situazione economica (ISEE); per quanto riguarda i cittadini risultati in parità di punteggio e di situazione economica, sono stati collocati sulla base dell’ordine di sorteggio. Si trovano in un elenco a parte, invece, i 28 esclusi per mancanza di requisiti o per documentazione presentata in maniera incompleta.
Gli elenchi degli ammessi e degli esclusi sono consultabili al seguente link: http://comunefiv.it/benessere-sociale/348-graduatoria-definitiva-degli-aspiranti-all%E2%80%99assegnazione-di-alloggi-in-locazione-di-edilizia-residenziale-pubblica-e-r-p-bando-anno-2017.
18/08/2017 13.08 Comune di Figline e Incisa Valdarno
Comune di Fucecchio Eventi estivi, a Fucecchio il bilancio è largamente positivo
Tante iniziative apprezzate dai cittadini che hanno riempito strade e piazze In attesa degli eventi di settembre come la festa medievale Salamarzana (2-3 settembre) e la rassegna di teatro Attacchi di Riso (7, 14 e 21 settembre), l’amministrazione comunale di Fucecchio traccia un primo bilancio delle manifestazioni che hanno caratterizzato l’estate fucecchiese. Si tratta di un bilancio particolarmente lusinghiero sia per la quantità e la qualità degli eventi proposti da associazioni e contrade sia per la grande risposta di partecipazione che c’è stata, a partire dalla rassegna Sere d’Estate promossa dal Centro Commerciale Naturale di Fucecchio: sei eventi ed aperture serali dei negozi che hanno portato nel centro cittadino oltre 10 mila persone. A trainare la manifestazione è stato l’evento d’apertura con la serata che ha visto protagonista il noto Dj Federico Scavo (in questi giorni sta ottenendo grandi successi anche in Versilia durante il tour europeo che lo vede protagonista sulle spiagge più famose del Mediterraneo). “L’evento di Federico Scavo – commenta la neopresidente del CCN Patricia Giannoni - e le serate successive, dedicate alla musica, allo sport, alle contrade e a tanti altri eventi, hanno portato nelle vie e nelle piazze del centro tantissime persone. Rispetto al passato abbiamo deciso di ridurre il numero delle serate di apertura dei negozi per cercare di proporre eventi di maggior qualità e credo che anche gli esercizi commerciali abbiano avuto ottimi riscontri dalla manifestazione. L’inizio della collaborazione con Federico Scavo, inoltre, si è dimostrato molto fruttuoso e ci ha permesso di guadagnare credibilità anche con gli sponsor che ci hanno sostenuto. Stiamo già lavorando per la realizzazione di un progetto da sviluppare nei prossimi mesi. Ci auguriamo di poter proporre un’altra bella sorpresa ai fucecchiesi”.
Nei mesi estivi a Fucecchio si sono concentrate tante altre iniziative di ogni genere: alcune sono ancora in corso, come il “Cinema sotto le stelle” che nella sua formula itinerante si sposta dal centro alle frazioni proponendo i successi stagionali del grande schermo. Altre sono in rampa di lancio come lo spettacolo “Gormenghast” (29, 30 e 31 agosto) della XXVI Scuola Internazionale di Performance di Firenza Guidi, altre ancora si sono concluse raccogliendo consensi e partecipazione come gli spettacoli del teatro amatoriale sul Poggio Salamartano, la rassegna Jazz sotto le Torri, il raduno dei trattori Porsche, la festa dei 30 anni di attività della Pro Loco, lo spettacolo di Giosuè Cino “Tra la vanga e il fucile”, le feste gastronomiche storiche come la Sagra della Bistecca di Galleno e la Sagra della Zuppa di Massarella con il Reality Bites Festival che ha portato sul palco artisti del calibro di Shel Shapiro, Corona, Coez e molti altri. Senza dimenticare poi tutti gli eventi organizzati dalle Contrade del Palio di Fucecchio che sono sempre numerosissimi.
“La nostra – commenta soddisfatto il sindaco Alessio Spinelli – è una realtà molto vitale, molto attiva dove le associazioni e le contrade riescono a coinvolgere i cittadini e a renderli protagonisti dei tanti eventi che vengono organizzati. C’è voglia di stare insieme, di condividere con gli altri il proprio tempo libero e di organizzare eventi che valorizzino il territorio. Le vie e le piazze in questi mesi si sono riempite di gente per iniziative culturali, enogastronomiche, folcloristiche, religiose, sportive, etc.. Tutto questo è un valore aggiunto importantissimo per Fucecchio e per le frazioni. L’impegno del Comune è quello di supportare il lavoro di queste associazioni, di affiancarle e stimolarle affinché questa linfa vitale non si esaurisca. E’ un impegno soprattutto organizzativo che prevede esigui contributi economici da parte dell’amministrazione. E’ comunque importante perché la voglia della gente di vivere il proprio territorio e di stare insieme è un valore da preservare con grande cura”.
19/08/2017 14.57 Comune di Fucecchio

Comune di Pistoia A Pistoia la festa di San Bartolomeo protettore dei bambini
Come ogni anno c'è grande attesa per un appuntamento unico in Toscana. L'iniziativa è in programma 23 e 24 agosto. Tante le iniziative collaterali già a partire da martedì 22 agosto Pistoia è nota per essere l'unica tra le città toscane a dedicare da secoli un culto particolare a San Bartolomeo, apostolo venerato come protettore dei bambini. Un legame che si è originato in passato, e che ha fatto sì che le madri pistoiesi fossero solite chiamare i bambini più vivaci sambartolomeini, sanbartolomei o semplicemente sammei. I ragazzi più agitati, erano anche quelli con più tagli e "sbucci" sulle gambe, al punto che venivano paragonati al Santo, morto per scorticamento dopo aver convertito il fratello del re d'Armenia, esorcizzandone la figlia.

La festa di San Bartolomeo si celebra ogni anno a partire dal pomeriggio del 23 fino alla sera del 24 agosto nella piazza che prende il nome dell'apostolo e nelle vie adiacenti. Caratteristico di questi giorni il rito dell'unzione, una piccola croce tracciata dal sacerdote sulla fronte dei fedeli con olio benedetto, che risale al XV secolo e che si è affermato a Pistoia quando la comunità benedettina di San Bartolomeo venne sostituita dai Canonici regolari lateranensi che diffusero una tradizione di origine umbra.

Una volta purificati i fedeli e protetti i bambini, secondo il credo, dagli spiriti maligni, il premio per quest'ultimi è nelle strade adiacenti la chiesa di San Bartolomeo, che ospitano un grande numero di bancarelle piene di giocattoli e di dolciumi. Fra i dolci tipici, famosa è la “corona di San Bartolomeo” fatta con grossi biscotti di pasta frolla chiamati “pippi”, alternati a confetti e cioccolatini, che viene messa al collo dei bambini. Una golosità tipicamente pistoiese.

Nei giorni del 23 e 24 agosto la chiesa sarà aperta dalle 7.45 alle 24 per permettere ai fedeli di ricevere l’unzione e per partecipare alle funzioni religiose. Gli eventi collaterali prenderanno il via con un giorno di anticipo, martedì 22 agosto. Vediamoli nel dettaglio:

Martedì 22 agosto. Alle 18 è previsto Divina Grazia, un incontro in collaborazione con l'associazione NuMe per scoprire e comprendere la scultura medievale pistoiese, al quale intervengono Mario Cobuzzi de La Sapienza di Roma e Anna Sgarella dell'Università di Firenze. Mirto Campi, sindaco di Fiumalbo, parlerà, alle 21, del tratto transappennico del Cammino di San Bartolomeo in una conferenza alla quale prenderà parte anche il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi.

Mercoledì 23 agosto. La giornata si apre alle 18 con i vespri della vigilia, per proseguire con la Messa (18.30) e con la benedizione dell'olio per le unzioni. Fin dal mattino sono a disposizione dei più piccoli i giochi gonfiabili nel parco dell'oratorio e dalle 17 fino alle 24 sono in programma attività per tutti come trampoli, campana e origami. Sempre dedicato ai bambini lo spettacolo di giochi di prestigio con il gruppo Magic Show. Dalle 19.30 alle 24 sarà aperto al pubblico l'Itinerario della luce, un percorso artistico all'interno dell'abbazia romanica di San Bartolomeo.

Giovedì 24 agosto. La giornata si aprirà alle 8 con le lodi cui seguirà la Messa. La Messa sarà celebrata anche alle 10.30 dal vescovo Fausto Tardelli. Nel pomeriggio, alle 18.30 è prevista una funzione. Dalle 9 in poi sarà possibile ungersi (eccetto negli orari riservati alla Messa e alla chiusura della chiesa dalle 13 alle 14.30). Il programma artistico-ricreativo del 24 agosto prevede l'apertura dell'Itinerario della luce dalle 9 alle 24 e il concerto della Banda Borgognoni alle 18. Per i bambini si ripete il programma di giochi e spettacoli del giorno precedente, al quale si aggiungono le iniziative per i più piccoli a cura della Croce Rossa di Pistoia.

Per maggiori informazioni rivolgersi al numero verde di Pistoia Informa 800-012146.
18/08/2017 13.30 Comune di Pistoia
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze Ladro scoperto fugge per le strade di Empoli e sperona i Carabinieri. Arrestato
Altro inseguuimento in centro a Firenze, denuncia per una 35enne brasiliana PONTASSIEVE. FURTO DI PRESSO BAR - TABACCHI.

Questa notte, i Carabinieri della locale Tenenza, sono intervenuti presso il Bar Tabacchi La Sosta, sito lungo la strada statale Tosco Romagnola, poiché era stato segnalato un furto. Sul posto, gli operanti hanno effettuato il sopralluogo dal quale si evinceva che ignoti si erano introdotti mediante l’effrazione di una finestra ed avevano asportato monete che si trovavano all’interno del registratore di cassa ed alcuni tabacchi. Danno in corso di quantificazione. Indagini in corso da parte dei Carabinieri della Tenenza di Pontassieve.

EMPOLI. TENTA DI RUBARE MA VIENE SCOPERTO. ARRESTATO DAI CARABINIERI.
Nel corso della notte, i Carabinieri della Compagnia di Empoli hanno tratto in arresto per i reati di tentato furto aggravato e lesioni personali M. B., 53enne della zona, già noto ai militari dell’Arma. Nella circostanza, l’uomo, poco dopo mezzanotte, era stato sorpreso, dal figlio del proprietario di un furgone parcheggiato in via XI Febbraio mentre stava cercando di sfondarne il vetro. Accortosi di essere stato scoperto si dava alla fuga a bordo di un’autovettura ma veniva inseguito dalle vittime sia a bordo di un veicolo sia a piedi. I due riuscivano a bloccarlo frontalmente all’altezza dell’incrocio tra la via Giordano e la via XI Febbraio ma il 53enne, vistosi senza via di fuga, non esitava ad urtare il loro mezzo. L’azione del malfattore veniva fermata grazie all’interno dei Carabinieri, allertati dalle vittime, che hanno provveduto a fermarlo ed arrestarlo. L’uomo è stato messo a disposizione della magistratura fiorentina dopo la compilazione degli atti. Il figlio del proprietario del furgono, che guidava il mezzo urtato, riportava lesioni guaribili in 7 giorni.

FIRENZE. INSEGUIMENTO PER LE VIE DEL CENTRO CHE SI E’ CONCLUSO CON LA DENUNCIATA DI UNA 35ENNE BRASILIANA.

E’ successo ieri notte verso le ore 04:00. Una donna, alla guida di un BMW X3, mentre percorreva viale dei Mille, al momento del controllo da parte dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile ha pensato bene di non fermarsi all’alt proseguendo la sua marcia. Da li ne scaturiva un inseguimento che si è concluso poco dopo in via Baldesi. Uscita dall’abitacolo del mezzo, la donna, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta presumibilmente all’assunzione bevande alcoliche e droghe, dopo aver spintonato ripetutamente i militari operanti cercava di allontanarsi a piedi, non riuscendoci perché bloccata. I successivi accertamenti hanno permesso di appurare non solo che il veicolo circolava privo di copertura assicurativa e già sottoposto a sequestro amministrativo ma anche che la conducente risultava non aver mai conseguito la patente di guida. Ad aggravare la sua posizione è stato anche il rifiuto di sottoporsi a qualunque accertamento circa l’assunzione di alcolici o stupefacenti. Per la donna, una brasiliana di 35 anni, nota alle Forze dell’Ordine, sono scattate le denunce per resistenza a Pubblico Ufficiale e Guida sotto influenza dell’alcool e alterazione psicofisica per uso di sostanza stupefacente e guida senza patente.
19/08/2017 13.02 Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze Scarperia, rintracciato dai Carabinieri ed espulso dall'Italia un albanese socialmente pericoloso
Accompagnato alla frontiera aerea di Peretola ed imbarcato nel primo volo disponibile diretto a Tirana Ieri mattina i Carabinieri della Stazione di Scarperia hanno dato esecuzione alla misura di sicurezza dell’espulsione dal territorio dello Stato a carico di un 27enne, cittadino albanese, irregolare sul territorio, già dimorante in Borgo San Lorenzo, di fatto rintracciato nel comune di Scarperia e San Piero.
Il provvedimento è stato emesso dall’Ufficio Esecuzioni della Procura della Repubblica di Firenze nel luglio 2017, previa valutazione della pericolosità sociale avanzata dai militari borghigiani al Magistrato di Sorveglianza. Sull’uomo, infatti, oltre a pesare una condanna per detenzione continuata di stupefacenti con sentenza divenuta definitiva nel 2013, risultavano anche due denunce successive, operate dai Carabinieri della Compagnia di Borgo San Lorenzo nel 2015, per rissa con uso di coltelli e porto di strumenti atti ad offendere.
L’albanese è stato rintracciato in una frazione del comune di Scarperia e San Piero e, dopo le formalità di rito esperite presso l’Ufficio Stranieri della Questura di Firenze, è stato accompagnato alla frontiera aerea di Peretola ed imbarcato nel primo volo disponibile diretto a Tirana.
19/08/2017 13.06 Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze Pontassieve, due denunce per tentata truffa dello specchietto e danneggiamento
Intervento dei Carabinieri dopo un episodio avvenuto sulla provinciale di Rosano Il 18 agosto, alle ore 22.15 circa, una pattuglia dei Carabinieri della Tenenza di Pontassieve, nel transitare nella zona industriale di via Lisbona, veniva affiancata d’auto il cui conducente, un trentatreenne residente a Pelago, in evidente stato di agitazione, riferiva che poco prima, nel percorrere la via Di Rosano (SP34) con direzione di marcia Firenze - Pontassieve, giunto all’altezza della località Candeli del comune di Bagno a Ripoli, nell’effettuare la manovra di sorpasso di altro veicolo, una Fiat modello “Bravo”, di colore nero, udiva un rumore, presumibilmente provocato dal lancio di un sasso che colpiva la fiancata destra della sua auto. L’uomo per tale motivo e poiché il conducente del veicolo sorpassato gli lampeggiava insistentemente, come a invitarlo ad arrestare la marcia, si fermava poco più’ avanti. Il veicolo sorpassato lo affiancava, a bordo si trovavano due persone, il conducente, descritto come soggetto giovane il quale lo rimproverava per la manovra di sorpasso effettuata, e altro passeggero descritto come soggetto più grande di età, entrambi con la barba.

L’uomo continuava a raccontare ai militari che in quel frangente egli aveva domandato al conducente del veicolo sorpassato se gli avessero lanciato un sasso, ricevendo da parte di questo risposta negativa. A quel punto, impaurito dalla situazione e dall’atteggiamento dei soggetti, uno dei due, infatti, era sceso dal mezzo, si allontanava velocemente dal luogo e, giunto a Pontassieve, vedeva una pattuglia di carabinieri e comunicava ai militari quanto poco prima accaduto, non mancando di descrivere i due soggetti e il veicolo sul quale viaggiavano, oltre alla targa parziale.

I carabinieri notiziavano immediatamente la C.O. ed iniziavano le ricerche del veicolo nel territorio, incrociandolo poco dopo, in via di Rosano e successivamente fermandolo in Pontassieve, altezza di Piazza Mosca.

Gli occupanti del veicolo, venivano identificati in due uomini, un fiorentino di 22 anni, pluripregiudicato, disoccupato, conducente del veicolo, ed un pratese di 40 anni, passeggero anteriore, nonché proprietario del mezzo, anch’egli pluripregiudicato, disoccupato, entrambi residenti a Prato. Gli stessi, interrogati dai militari, non erano in grado di giustificare la loro presenza in loco, riferendo dapprima di essere in Pontassieve in cerca di “prostitute”, poi di non sapere dove si trovassero e di come ci fossero arrivati. I due sospetti mostravano un atteggiamento particolarmente nervoso e per il modus operandi, oltreché per i precedenti di Polizia specifici, verosimilmente avevano intenzione di porre in essere la ormai tristemente nota truffa dello specchietto. I fermati venivano quindi sottoposti a perquisizione personale sul posto, che veniva estesa al veicolo a bordo del quale viaggiavano. L’atto di polizia giudiziaria permetteva di rinvenire all’interno dell’abitacolo, precisamente sul tappetino sedile passeggero anteriore, tre sassi, sequestrati dai militari, compatibili con l’ammaccatura riscontrata sull’automobile della vittima.

I due soggetti fermati venivano quindi accompagnati presso la caserma di Pontassieve per gli accertamenti di rito. Poco dopo, presso quegli uffici il conducente del veicolo danneggiato, sporgeva denuncia/querela in relazione ai fatti accaduti poco prima e, in seguito alla ricostruzione dei fatti e del modus operandi dei due sospetti, gravati da precedenti specifici anche molto recenti, gli stessi venivano deferiti all’autorità giudiziaria per danneggiamento e tentata truffa ai danni dell’ignaro cittadino che per fortuna si è tempestivamente rivolto ai carabinieri.
19/08/2017 12.47 Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
 
 




Vai al contenuto