Login

MET

Met - News dalle Pubbliche amministrazioni della Toscana centrale

News dalle Pubbliche Amministrazioni
della Città Metropolitana di Firenze


IN PRIMO PIANO....

Museo dell’Opera del Duomo Una mostra sulla Cupola del Duomo di Firenze al Meeting di Rimini
La mostra che si inaugura al pubblico il 19 agosto “L’architettura impossibile di Filippo Brunelleschi. La Cupola del Duomo di Firenze” è il titolo della mostra che l'Opera di Santa Maria del Fiore organizza per il Meeting per l'Amicizia tra i Popoli di Rimini 2018. La mostra che si inaugura al pubblico il 19 agosto rimarrà visibile fino a sabato 25 compreso. Curata dall’architetto Samuele Caciagli, l’esposizione è la prima delle iniziative che l'Opera realizza in vista delle Celebrazioni dei 600 anni della Cupola del Brunelleschi che fu iniziata nell’agosto del 1420, anche se già fin dal 1418 il problema di come “voltare la cupola” si pose agli Operai di Santa Maria del Fiore.

Con il capolavoro di Filippo Brunelleschi - che rimane ancora oggi la cupola in muratura più grande al mondo con i suoi 34 metri di altezza e 45 metri e mezzo di diametro - inizia, convenzionalmente, la grande stagione dell'Umanesimo e del Rinascimento. La Cupola è innanzitutto il simbolo dell'Universo, del suo ordine e della sua bellezza. Per i cristiani parla di Dio e del suo ricongiungimento con gli uomini.

“Mi pare che due siano le ragioni, tra le tante, che rendono straordinario il sesto centenario dell’avvio della costruzione della Cupola e quindi la mostra che partirà da Rimini, spiega Andrea Simoncini, consigliere dell’Opera di Santa Maria del Fiore. La prima è che la tecnologia sposi la bellezza. Viviamo tempi in cui lo sviluppo travolgente della tecnologia pone domande inquietanti sui fini per cui è usata la tecnica. Da 600 anni Firenze mostra al mondo che la tecnica è al servizio del genio umano e del suo amore per la bellezza. Il secondo è un messaggio di speranza e dialogo. Quando i fiorentini hanno iniziato a costruire la Cattedrale nessuno aveva una idea di come si sarebbe riusciti a coprirla (di qui il titolo “l’architettura impossibile”), ciononostante non si sono fermati, sapevano che prima o poi sarebbe arrivato qualcuno capace di farlo. Oltre 120 anni dopo è apparso Filippo Brunelleschi. E’ uno straordinario messaggio di speranza e fiducia nella ragione sostenuta dalla fede, una fede che potenzia la ragione e non la oscura”.

L’esposizione, che si estende su uno spazio di 500 mq, si sviluppa attorno ad un modello in scala di grandi dimensioni della Cupola (alto 8 metri e mezzo x 6 di diametro), costruito utilizzando vari materiali e sulle cui vele interne saranno proiettati gli affreschi del Vasari e dello Zuccari.

All'interno i visitatori, su dei monitor, potranno ascoltare la testimonianza dei tre maggiori esperti al mondo della Cupola del Brunelleschi - Roberto Corazzi, Francesco Gurrieri e Massimo Ricci - che hanno dedicato la loro vita allo studio di questa magnifica costruzione. Il percorso proseguirà suddiviso in varie sezioni con l’ausilio di audiovisivi e di grandi pannelli con testi e immagini.

Durante il periodo della mostra, all’interno dello spazio espositivo sarà, inoltre, presente un’area dedicata alla didattica e all'accessibilità dove verranno affrontati temi legati alla Cupola con laboratori rivolti a tutte le fasce di età. Per la didattica sarà possibile partecipare a laboratori sulle tecniche di costruzione della Cupola oppure sulle macchine da cantiere inventate dal Brunelleschi, di cui “il genio” si servì per costruire la copertura del Duomo di Firenze.

Per l’accessibilità saranno proposte delle sessioni che prendendo spunto dai progetti realizzati per le persone con difficoltà cognitiva o visiva, saranno rivolti a tutti: attività di tipo sensoriale e di condivisione dei pensieri e delle emozioni finalizzate alla costruzione di una narrazione creativa.

Infine uno spazio all’interno della mostra sarà dedicato ai progetti multimediali dell’Opera di Santa Maria del Fiore: Sketch the Dome e Autography, quest’ultimo studiato per dissuadere gli atti di vandalismo sui monumenti del complesso monumentale dell'Opera di Santa Maria del Fiore.


Il grande modello della Cupola, progetto di Alessandro Moradei con Elena Mari, è stato gentilmente concesso dalla PromoFirenze .
17/08/2018 12.22 Museo dell’Opera del Duomo
Publiacqua spa Guasto idrico in via del Ponte di Mezzo a Firenze
Nel tratto da via Mariti e via Circondaria. Strada allagata e traffico deviato Informiamo i cittadini del Comune di Firenze che nel pomeriggio di oggi si è verificata la rottura della rete idrica DN 300 (30 centimetri di diametro) di via Ponte di Mezzo, tratto da via Mariti e via Circondaria.
Il traffico in direzione viale Corsica è stato deviato sulla corsia preferenziale. Transito regolare sulla direttrice Corsica-Benedetto Dei.
I nostri tecnici hanno già dato inizio ai lavori propedeutici alla riparazione con le chiusure ed i sezionamenti necessari a ridurre al minimo il disagio. Al momento di stanno registrando abbassamenti di pressione nel tratto interessato ed alle traverse limitrofe. Una volta terminato il sezionamento della rete i disagi saranno limitati alle utenze di via Ponte di Mezzo, tratto indicato. I nostri tecnici proseguiranno il lavoro ad oltranza ed il termine è previsto tra la tardissima serata e le prime ore della notte. Publiacqua si scusa con i cittadini per i disagi che questo guasto potrà creare loro.
17/08/2018 18.45 Publiacqua spa
Regione Toscana Crollo Genova, Rossi: "Toscana mette a disposizione sistema radar per ponti"
Come funziona il sistema toscano. Un progetto di monitoraggio in continuo delle deformazioni tramite interfometria La Regione Toscana metterà a disposizione delle amministrazioni pubbliche e delle società di gestione delle infrastrutture autostradali e ferroviarie in Toscana un sistema di monitoraggio, unico in Italia, che sulla base di tecnologie satellitari permetterà di controllare gli eventuali spostamenti, anche millimetrici, che i ponti possono subire. È quanto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha comunicato oggi con due lettere, la prima indirizzata appunto alle amministrazioni (Comuni e Province, Città Metropolitana di Firenze), la seconda alle società di gestione (Autostrade per l'Italia, Anas, Salt, Sat, Rfi, Lfi).

"I nostri ponti, come è emerso anche in questi terribili giorni, sono monitorati sia dalle province che dai comuni – spiega Rossi – Tuttavia la tragedia di Genova ci impone di essere ancora più attenti e solleciti. Tanto più che anche in Toscana sono molte le infrastrutture costruite in cemento armato che nel corso degli anni hanno avuto problemi, soprattutto a seguito di alluvioni".
"Per questo – spiega il presidente - ho deciso di mettere a disposizione delle amministrazioni il sistema di monitoraggio tramite interferometria radar satellitare che la Regione ha sviluppato a partire dalla fine del 2016, grazie alla collaborazione con l'Università di Firenze, con il Consorzio Lamma e il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile. Con questo monitoraggio sarà possibile controllare ogni 12 giorni gli eventuali spostamenti, anche millimetrici. Cosa che, ovviamente, non ci metterà al riparo da un crollo improvviso, ma potrà segnalare l'emergere di criticità e consentire interventi preventivi".
"Con una lettera analoga – prosegue Rossi - ho messo a disposizione il sistema anche a tutti i gestori delle infrastrutture toscane. Nell'occasione ho chiesto loro informazioni su cosa si sta facendo per garantire la sicurezza dei ponti di loro competenza nel territorio regionale. Nelle prossime settimane, con i Comuni e le Province in modo particolare, potremo presentare al Ministero delle infrastrutture un elenco di interventi urgenti per chiedere i finanziamenti relativi".
Questo perché il progetto di monitoraggio di cui dispone la Toscana è senz'altro un importante investimento in prevenzione, ma da solo non basta. "Il nostro sistema può aiutare – conclude il presidente - ma non risolvere tutti i problemi che solo un massiccio programma di interventi prevenzione, secondo il principio di precauzione, potrà risolvere. E ricordo che in questi anni le Regioni hanno visto i loro bilanci dimezzarsi, le Province hanno subito un sostanziale azzeramento delle loro capacità di spesa e ai Comuni non è certo andata meglio".

Un progetto di monitoraggio in continuo delle deformazioni tramite interfometria radar satellitare, in modo da poter controllare e misurare i cambiamenti del terreno. È questo il sistema di cui dispone la Toscana, prima regione in Italia, grazie a un progetto che punta ad attivare per tempo interventi di prevenzione, anticipando così possibile frane, smottamenti, dissesti.

Si tratta di un'attività che la Regione ha finanziato con 650 mila euro e che viene svolta dal Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Firenze (professori Nicola Casagli e Federico Raspini) in collaborazione con il Consorzio Lamma (Laboratorio di Monitoraggio e Modellistica Ambientale per lo sviluppo sostenibile), partner del progetto, che si occupa della creazione di una applicazione web per la rappresentazione e diffusione dei dati elaborati, e la partecipazione del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile. Il percorso è partito nell'ottobre 2016, grazie all'accordo stipulato tra questi soggetti.
L'interferometria radar satellitare rappresenta lo strumento più all'avanguardia per la misura degli spostamenti superficiali e consente l'individuazione, la mappatura e l'analisi di quelle aree interessate da deformazioni connesse a fenomeni di dissesto idrogeologico come frane e subsidenza indotta da pompaggi della risorsa idrica o legata allo sfruttamento della risorsa geotermica.

Tali dati possono essere utilizzati anche per il monitoraggio di infrastrutture di origine antropica come porti, tracciati stradali, ponti, cavalcavia e viadotti, per valutare la stabilità di edifici e per mettere in evidenza e controllare fenomeni di instabilità in aree di cava. L'obiettivo generale è il monitoraggio in continuo dello scenario deformativo del territorio della Toscana.
In questo modo sarà possibile individuare aree anomale, ovvero aree che si muovono in modo non coerente con il passato e che quindi necessitano di ulteriori indagini ed approfondimenti. Sarà possibile anche rilevare trasformazioni del territorio che non sono state regolarmente autorizzate o che non sono congrue alle norme vigenti.
I risultati delle attività svolte sono trasmessi alla Direzione di Difesa del Suolo e Protezione Civile tramite periodici bollettini di monitoraggio che contengono informazioni, specifiche e sempre aggiornate, delle deformazioni in atto.
17/08/2018 16.41 Regione Toscana
Redazione di Met Al Beat Festival di Empoli il primo appuntamento live dei vincitori del concorso "mai in silenzio"
Giò Mannucci (24 agosto), Fogg (25 agosto), Diari della fine (26 agosto) aprono i concerti de I Ministri, Motta e Cosmo al Parco di Serravalle ad Empoli Per il progetto “Mai in Silenzio: la musica contro la violenza di genere” è stato lanciato lo scorso marzo un bando aperto ai musicisti e gruppi toscani under 35 per la scrittura e interpretazione di un brano originale cantato in italiano, che trattasse il tema della violenza di genere e del rapporto tra i sessi, degli atteggiamenti negativi e di sopraffazione che sono il terreno su cui si produce violenza fisica o psicologica. La partecipazione è stata molto superiore alle aspettative con 101 - singoli musicisti e gruppi - che hanno risposto all’appello, scrivendo canzoni non banali e non scontate superando le difficoltà che un tale tema può porre.


La giuria che ha decretato i vincitori era composta fra gli altri da musicisti di fama quali Irene Grandi, Dario Brunori, Francesco Guasti, Tommaso Novi e Diana Winter. I vincitori sono risultati (dal 1° al 5°) i Frigo con il brano “Leoni da cortile”; Giada Bernardini con “Come la pioggia”; Fogg con “Tutti tranne me”; Diari della fine con “Piccolo così” e Giò Mannucci con “la ballata dell’amore malato”.


Fra i premi in palio oltre alla possibilità di realizzare delle proprie produzioni musicali, la realizzazione di concerti dove suonare i loro brani con l’obiettivo di sensibilizzare platee di giovani sul tema della violenza di genere, scopo primario del progetto.


Al Beat Festival di Empoli, prima tappa del tour, suoneranno il 24 agosto Giò Mannucci in apertura de I Ministri; il 25 agosto FOGG in apertura di Motta e il 26 agosto i Diari della Fine in apertura di Cosmo.


Le canzoni vincitrici del concorso sono trasmesse da tempo in rotazione su Controradio e sono ascoltabili su tutte le piattaforme di distribuzione digitale (itunes, youtube, spotify), basta cercare “Mai in Silenzio - il concorso”. Il sito di riferimento per brani musicali, testi e info è www.mainsilenzio.it


Il progetto "Mai in silenzio: la musica contro la violenza di genere” è realizzato dall’emittente radiofonica Controradio con il sostegno di Regione Toscana nell’ambito del progetto Giovanisì e SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori e con la sponsorizzazione di Unipol.
17/08/2018 11.35 Redazione di Met
Comune di Firenze Firenze. Albert, cavallo della Municipale, va in “pensione” dopo più di 20 anni di onorato servizio
La Polizia Municipale lo donerà ad un privato che se ne occuperà in virtù di una precedente cessione a titolo gratuito di un altro cavallo della Municipale, Pippo, nel 2016 E’ stato uno dei più longevi servitori del Reparto Polizia a Cavallo e dopo 21 anni di servizio per i parchi della città finalmente è arrivato il momento del meritato riposo: stiamo parlando di Albert, cavallo di razza italiana da sella maschio, dal mantello baio, in forza al Reparto a Cavallo della Municipale dall’agosto 1997, giudicato non più idoneo al servizio di pattuglia dal medico veterinario. Albert ha infatti 25 anni, un’età per la quale un cavallo è considerato molto anziano. La Polizia Municipale lo donerà ad un privato che se ne occuperà in virtù di una precedente cessione a titolo gratuito di un altro cavallo della Municipale, Pippo, nel 2016. L’uomo che si occuperà di Albert ha infatti dimostrato competenze nell’accudimento e nella gestione degli equini e a seguito di specifiche visite di controllo effettuate da parte del personale dipendente della Direzione Polizia Municipale “Sezione cavalli” è stato rilevato uno stato di benessere dell’animale ceduto in precedenza. Il privato, inoltre, provvederà a garantire all’animale tutte le cure necessarie senza destinarlo alla macellazione né a gare sportive, a manifestazioni pubbliche o ad altre attività incompatibili con la sua età e con il suo stato di salute. L’animale soggiornerà presso un’associazione di Sesto Fiorentino dove sono previsti il pascolo all'aperto e la presenza di un ricovero al chiuso e dove si trova anche una casa famiglia che si occupa di ragazzi con handicap. Una meritata “pensione” per Albert, considerato con affetto dai suoi colleghi “bipedi” il cavallo più significativo della Polizia Municipale, in quanto per il suo carattere docile e la sua esperienza è stato utilizzato anche per funzioni didattiche coi bambini nelle visite di Vigilandia. Albert inoltre, quale equino più anziano anche per servizio in strada, ha affiancato negli anni passati gli altri più giovani cavalli della Municipale portandoli nei parchi in coppia durante i mesi di addestramento. (edl)
17/08/2018 13.58 Comune di Firenze
Regione Toscana Il Gonfalone della Toscana ai funerali di Stato delle vittime del crollo del ponte di Genova
Sabato 18 agosto Ai funerali di Stato delle vittime del crollo del ponte Morandi di Genova, previsti per domani, sabato 18 agosto, sarà presente anche il Gonfalone della Regione Toscana. A portarlo sarà la vicepresidente della Giunta regionale ed assessore alla Cultura, Monica Barni, che con la sua presenza esprimerà la vicinanza della Toscana alla città di Genova così duramente colpita dalla tragedia.

I funerali si svolgeranno alle 11 nel padiglione Nouvel della Fiera di Genova. La messa sarà celebrata dall'arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, alla presenza di semplici cittadini e dei rappresentanti delle Istituzioni. Domani sarà anche proclamata una giornata di lutto nazionale.
17/08/2018 14.38 Regione Toscana
Comune di Bagno a Ripoli Bagno a Ripoli - Centoquattro candeline per “Giovannina”
Gli auguri dell'amministrazione comunale ad una delle ospiti più longeve della Rsa Santa Monica
La Grande Guerra era alle porte quando nel cuore del Mugello, nella verde frazione di Villore, a Vicchio, veniva alla luce Giovanna Nencetti. Era il 17 agosto 1914. Dopo centoquattro anni, “Giovannina” - chiamata così in virtù del suo metro e cinquanta di altezza – stamani ha festeggiato un compleanno speciale, quasi da record, alla residenza per anziani Santa Monica a Bagno a Ripoli, dove ha il primato di essere una delle ospiti più longeve.
Circondata dall'affetto dei familiari, degli amici e degli operatori della Rsa, la signora Giovanna ha ricevuto anche la visita e un piccolo omaggio floreale dalla vicesindaca Ilaria Belli che ha portato il saluto e gli auguri di tutta l'amministrazione comunale e del sindaco Francesco Casini. Accanto alla festeggiata, i figli Luigi e Luisetta e una parte dei suoi quattro nipoti e ben sei bisnipoti.
Mugellana di nascita e ripolese d'adozione, “Giovannina” Nencetti a diciotto anni lascia Villore e si trasferisce a Firenze dove lavora come “camiciaia” e collaboratrice domestica. Dopo la scomparsa del marito Ezio, avvenuta nel 1986, vive da sola in piena autonomia fino all'età di 99 anni, quando viene accolta nella Rsa Santa Monica.
Testimone di due Guerre Mondiali, nonostante fosse molto piccola, conserva un ricordo indelebile del famigerato terremoto che nel 1919 colpì il Mugello. Bravissima a scuola, come testimonia il diploma di terza elementare conservato gelosamente per tutta la vita, purtroppo non ebbe la possibilità di continuare a studiare ma durante la festa per i suoi 104 anni ha intrattenuto i presenti declamando una commovente poesia imparata da piccola sui banchi di scuola.
17/08/2018 12.01 Ufficio Stampa Comune di Bagno a Ripoli

Comune di Rignano sull'Arno Rignano sull'Arno, Palazzo Comunale listato a lutto
Da ieri, 16 agosto, per onorare le vittime della tragedia di Genova Da ieri il palazzo municipale è listato a lutto per ricordare le vittime della tragedia del Ponte Morandi a Genova.

Come ha detto il Presidente della Repubblica - ricorda il Sindaco Daniele Lorenzini, citando le dichiarazioni di Sergio Mattarella - "questo è il momento dell’impegno comune, per affrontare l’emergenza, per assistere i feriti, per sostenere chi è colpito dal dolore, cui deve seguire un esame serio e severo sulle cause di quanto è accaduto. Nessuna autorità potrà sottrarsi a un esercizio di piena responsabilità: lo esigono le famiglie delle tante vittime, lo esigono le comunità colpite da un evento che lascerà il segno, lo esige la coscienza della nostra società nazionale
17/08/2018 10.23 Comune di Rignano sull'Arno
Comune di Certaldo Certaldo – Kanramachi: “Un’opportunità unica ed un’amicizia per la vita”
Ricevuta oggi dall’amministrazione la delegazione dei ragazzi Arrivati ieri pomeriggio a Certaldo, sono stati accolti oggi dal Sindaco Giacomo Cucini i diciotto giovani provenienti da Kanramachi che saranno ospiti dei loro coetanei certaldesi, in nove famiglie, fino al 22 agosto. I giovani, con quattro accompagnatori guidati dal capo delegazione Tsutomu Matsui, sono stati ricevuti nel salone della Casa di Boccaccio. Con il sindaco il vicesindaco Francesco Dei, l’assessore ai gemellaggi Clara Conforti, il presidente dell’Associazione per gli scambi interculturali Lido Orsi.

I giovani visiteranno oggi Certaldo Alto e nei prossimi giorni alcune mete culturali e turistiche di Valdelsa e della Toscana. Dall’inizio del gemellaggio con Kanramachi avvenuto nel 1983, 35 anni fa, sono state ben 10 le delegazioni di giovani certaldesi che si sono recate in Giappone e 17 quelle di giapponesi che sono venuti a Certaldo.

“Il gemellaggio con Kanramachi è una tradizione consolidata e sono certo andrà avanti in futuro con ogni nuova amministrazione, perché c’è un legame saldo e diffuso tra le due popolazioni – ha detto il sindaco Giacomo Cucini – si è creata una vera amicizia, un gemellaggio forte ed articolato che negli anni ha affiancato allo scambio dei cittadini quello delle attività culturali e dei prodotti enogastronomici. Centinaia di giovani certaldesi hanno avuto questa opportunità, di conoscere bene una cultura così lontana: un’opportunità che spesso non capita due volte nel corso della vita. Anche per questo auguro a tutti i giovani di vivere appieno questa esperienza e di mantenere negli anni questo il legame che si è venuto a creare in questa occasione”.
17/08/2018 13.12 Comune di Certaldo
Comune di Empoli Empoli. Crollo del Ponte Morandi a Genova, bandiere a mezz’asta e listate a lutto
L’amministrazione comunale esprime il cordoglio e la vicinanza dell’intera Città di Empoli ai cittadini genovesi, liguri e a tutti coloro che sono rimasti coinvolti in questa tragedia Il Comune di Empoli partecipa al lutto nazionale in ricordo e rispetto delle vittime del crollo del Ponte Morandi di Genova.

In occasione dei funerale di Stato che si svolgeranno domani, sabato 18 agosto. La funzione si svolgerà alla Fiera di Genova, nel padiglione Jean Nouvel, e sarà celebrata dall'arcivescovo di Genova, il cardinale Angelo Bagnasco.

Il palazzo comunale di Empoli e gli altri edifici comunali espongono le bandiere a mezz’asta e listate a lutto, così anche il Tricolore presente in piazza della Vittoria, in segno di sentita e generale partecipazione al dolore che ha colpito la città di Genova e le famiglie delle vittime e dei dispersi.

L’amministrazione comunale esprime il cordoglio e la vicinanza dell’intera Città di Empoli ai cittadini genovesi, liguri e a tutti coloro che sono rimasti coinvolti in questa tragedia.

17/08/2018 13.14 Comune di Empoli
Comune di Empoli Torna la Serie A al ‘Castellani’, col Cagliari chiusura area sportiva alle 16.30
Apertura pedonale nella zona commerciale fra Maratona e Curva Sud Questa mattina è tornato a riunirsi il Gruppo Operativo Sicurezza che ha il compito di organizzare la gestione dell’area sportiva attorno allo stadio comunale ‘Carlo Castellani’ in occasione delle partite di campionato dell’Empoli FC.

Domenica 19 agosto alle 20.30 è in programma la 1a giornata di Serie A con la gara Empoli-Cagliari.

È stata predisposta la tradizionale chiusura al traffico veicolare non autorizzato a partire dalle 16.30. La riapertura dopo la fine della partita è prevista al termine delle operazioni di rimozione delle barriere.

Nell’area commerciale di Via delle Olimpiadi, fra la Maratona e la Curva Sud, al fine di dare la possibilità ai cittadini di accedere agli esercizi commerciali, sarà mantenuto il corridoio pedonale in quell’area, controllato dagli steward, come già avveniva nel passato campionato.
17/08/2018 13.53 Comune di Empoli
Comune di Firenze Cordoglio del sindaco Nardella per la scomparsa del professor Zolo
Docente di filosofia del diritto all’Università di Firenze «Ho avuto la fortuna e l'onore di averlo come professore all'università. Era un maestro, un giurista tra i più noti esperti di diritto internazionale, che ha impegnato la sua vita alla causa della giustizia e della democrazia». Così il sindaco Dario Nardella ricorda il professor Danilo Zolo, già docente di filosofia del diritto all’Università di Firenze, scomparso ieri nella sua casa di Firenze.
«Esprimo il cordoglio mio personale e della città di Firenze - ha aggiunto il sindaco - ci mancheranno la sua intelligenza, il suo stile, le sue riflessioni sui grandi temi planetari dei diritti umani, del rispetto ambientale, della cooperazione, della solidarietà e della pace». (fn)

17/08/2018 11.19 Comune di Firenze
Comune di Pistoia Pistoia Festival: musica e spettacoli dal 20 al 26 agosto
Dal 20 al 26 agosto sono in programma appuntamenti che fanno parte del calendario del Pistoia Festival Fino al 26 agosto nelle Sale Affrescate del Palazzo comunale è possibile visitare la mostra di Alessandro Ciantelli “Le stagioni della memoria” a cura di Andrea Baldinotti e Maurizio Tuci. L'esposizione è aperta da martedì a venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 18. Lunedì chiuso. Ingresso libero.

Sempre fino al 26 agosto è possibile vedere la mostra “Asinara” di Marco Delogu nel Palazzo Fabroni, via Sant’Andrea, 18 (orari: da martedì a giovedì dalle 10 alle 14, da venerdì a domenica dalle 10 alle 18. Chiuso il lunedì. Ingresso a pagamento (intero 3,50 euro, ridotto 2 euro). Il biglietto è comprensivo anche della collezione permanente.

Prosegue il cinema sotto le stelle nello spazio all’aperto di Villa Baldi Papini. I film in programma sono lunedì 20 Lady Bird, martedì 21 Jurassic World – Il Regno distrutto, mercoledì 22 Manuel, giovedì 23 L'insulto, venerdì 24 Dogman – vm14, sabato 25 Loro 1, domenica 26 Ella & John.

Giovedì 23 agosto

A Pracchia alle 17.30 nei locali della Misericordia terza tappa della V edizione della rassegna musicale “Pracchia…e Orsigna in musica” organizzata dalla Proloco di Pracchia in collaborazione con l’associazione Transapp con la direzione artistica del maestro Alberto Spinelli. Concerto “Il battito del suono” del Bertolucci Young Stick Ensemble diretto da Roger Catino. Ingresso libero. Per informazioni tel. 348.2825778.

A Pistoia in piazza e nella chiesa di San Bartolomeo, dalle 17.30 di giovedì 23 agosto alle 24 di venerdì 24 agosto, si svolgerà la tradizionale Festa di San Bartolomeo.

Come ogni anno Pistoia omaggia San Bartolomeo, la festa dei bambini e delle bambine che si celebra in città dal pomeriggio del 23 agosto e per tutto il giorno successivo e come sempre al programma religioso, con le celebrazioni religiose e le unzioni, si affianca un programma ricreativo con tanti giochi e occasioni di intrattenimento.

In occasione della Festa di San Bartolomeo il Museo del Ricamo in via Ripa del Sale rimarrà aperto fino alle 24. Altre aperture straordinarie sono possibili su prenotazione. Per informazioni tel. 0573-358016.

Venerdì 24 agosto

A Spedaletto, in occasione di San Bartolomeo, patrono del paese di Spedaletto, alle 15 Santa

Messa con unzione, alle 16 Festa dei bambini. Per informazioni tel. 334-6209921.

Sabato 25 agosto

A Sammommè alle 13 pranzo di fine estate e alle 21 “Festa di fine estate” con ballo in piazza a cura della Proloco di Sammommè. Per informazioni tel. 347-9951858.

Alla Fondazione Pistoiese Jorio Vivarelli, via di Felceti, 11 alle 9.30 Un’estate chiacchierina 2018- Mini campus arte e natura. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a orecchioacerbo@gmail.com.

Domenica 26 agosto

A Pracchia, nella chiesa di San Lorenzo alle 17.30, quarto e ultimo concerto della V edizione della rassegna musicale “Pracchia…e Orsigna in musica”, Piano tour: viaggio in musica a sei mani con il Trio pianistico di Bologna con Silvia Orlandi, Alberto Spinelli, Antonella Vegetti, pianoforte. Ingresso libero. Per informazioni 348 2825778.

A Spedaletto alle 10 Camminata tra i boschi. Per informazioni tel. a 334-6209921.
17/08/2018 12.07 Comune di Pistoia
Comune di Firenze Ordinanza Piazze Vivibili, la Polizia Municipale denuncia altre 4 persone
Le persone dormivano sia sulle panchine che per terra con attorno numerose bottiglie di super alcolici ormai svuotate e sono state denunciate per la violazione dell'ordinanza Salgono a otto le denunce per la violazione dell’ordinanza ‘Piazze vivibili’: è successo ieri mattina nei giardini di via Reims di fronte all’accesso del centro anziani, quando una pattuglia della Municipale ha trovato a bivaccare in stato di ebbrezza alcolica ed in evidente alterazione 4 polacchi (3 uomini ed una donna ) di età compresa tra i 35 e i 55 anni, tutti senza fissa dimora in Italia. Le persone dormivano sia sulle panchine che per terra con attorno numerose bottiglie di super alcolici ormai svuotate e sono state denunciate per la violazione dell'ordinanza. Due di loro, sprovvisti di documento di identificazione, sono stati fotosegnalati e denunciati per la loro posizione irregolare con le leggi sull’immigrazione. (edl)
17/08/2018 10.29 Comune di Firenze
Comune di Firenze Denunciato dalla Municipale un extracomunitario per furto di uno zaino sul Ponte Vecchio
Bloccato dagli agenti dell’antidegrado in bicicletta Ha pensato di farla franca sottraendo lo zaino ad una giovane coppia, ma non ha fatto i conti con una pattuglia dell’Antidegrado in bicicletta, che lo ha bloccato e denunciato. E’ successo ieri pomeriggio intorno alle 16 su Ponte Vecchio, vittima una coppia di fidanzati (19 anni lui , 17 lei). Giunto davanti alla statua del Cellini, il ragazzo ha poggiato a terra lo zainetto a contatto delle gambe per scattare una foto ma dopo un paio di minuti ha guardato a terra e lo zaino era sparito. Ha quindi cercato con lo sguardo di individuare chi lo avesse preso, ma dello zaino nessuna traccia. I due giovani hanno chiesto aiuto alla pattuglia della Polizia Municipale in servizio su Ponte Vecchio che a sua volta ha informato i colleghi dell’antidegrado in bicicletta che in quel momento si trovavano proprio all’angolo tra il Ponte Vecchio ed il Corridoio Vasariano. Gli agenti si sono insospettiti alla vista di un extracomunitario che, con fare nervoso, si stava allontanando velocemente con uno zaino in spalla. L’uomo è stato immediatamente bloccato ed il giovane, accorso sul posto, ha riconosciuto lo zaino nelle mani di due Agenti. Il ladro, che non aveva documenti, è stato accompagnato al gabinetto della polizia scientifica e fotosegnalato: si tratta di un 41enne marocchino già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato denunciato per furto e per la sua posizione irregolare con le leggi sull’immigrazione. Lo zaino è stato restituito alla giovane coppia che ha ringraziato gli agenti per l’operato. (edl)
17/08/2018 10.57 Comune di Firenze
Comune di Firenze Morte Dini, l’assessore Funaro: “Amareggiati per la notizia della scarcerazione di uno degli individui coinvolti nell’omicidio di Duccio”
“Il sindaco conferma l’intenzione del Comune di essere sempre al fianco della famiglia anche con la richiesta di costituirsi parte civile nel processo” “Siamo veramente amareggiati per la notizia della scarcerazione di uno degli individui coinvolti nell’omicidio di Duccio Dini. Questa vicenda dimostra che il sistema penale italiano va rivisto, a partire dall’applicazione delle misure cautelari”. Lo afferma l’assessore a Welfare Sara Funaro a proposito della scarcerazione di una delle persone coinvolte nell’inseguimento che lo scorso 10 giugno causò l’incidente di via Canova in cui ha perso la vita Duccio Dini.

“Come Comune abbiamo le mani legate di fronte alla decisione di tenere questa persona agli arresti domiciliari in un alloggio erp - spiega l’assessore -. Questo ci rende ancora più convinti della nostra richiesta alla Regione Toscana di riformare la legge sulle assegnazioni delle case popolari. Non è sostenibile mantenere case di edilizia popolare pubblica a persone coinvolte in reati gravi contro le persone o contro il patrimonio”. “Il sindaco Nardella - conclude Funaro - è in costante contatto con la famiglia di Duccio e conferma l’intenzione del Comune di essere sempre al loro fianco anche con la richiesta di costituirsi parte civile nel processo che si dovrà tenere”. (fp)
17/08/2018 16.54 Comune di Firenze

Comune di Bagno a Ripoli Bagno a Ripoli - Via Roma, da lunedì 20 agosto via ai lavori di Enel alla Fonte e senso unico alternato
Dal 27 si riapre anche il cantiere di Publiacqua Si lavora a pieno ritmo sulle strade di Bagno a Ripoli per sfruttare al massimo il periodo di agosto e delle vacanze. Si aprirà infatti lunedì 20 agosto il cantiere di Enel per l'ammodernamento della rete elettrica sulla Sp 1 “via Roma”. Per consentire i lavori, che richiederanno uno scavo del manto stradale, su via Roma sarà istituito il senso unico alternato nel tratto compreso tra via del Bigallo e via del Carota. I lavori avranno una durata di circa due settimane.
Per alcuni giorni, ma per non più di una settimana, coincideranno con i cantieri di Publiacqua, che da lunedì 27 riprenderà il lavoro per completare la sostituzione della rete idrica. Anche in questo caso, nessuna chiusura della strada: la viabilità sarà consentita grazie al senso unico alternato regolato da semafori e – nelle ore di maggiore affluenza di traffico – da movieri.
Nel caso di Publiacqua, i lavori partiranno dalla frazione di Meoste per “scendere” lungo la via Roma verso il capoluogo, fino all'incrocio con via I Maggio. L'intero intervento si concluderà entro la fine dell'anno e dopo il periodo di assestamento necessario sarà riasfaltata interamente la strada.
17/08/2018 12.03 Ufficio Stampa Comune di Bagno a Ripoli

Comune di Firenze Auto al setaccio in via Canova, multe per oltre 3500 euro
In azione le pattuglie della Polizia municipale Un veicolo sequestrato, cinque revisioni scadute per altrettanti veicoli (uno dei quali già sospeso dalla circolazione), due fermi amministrativi, una carta di circolazione sospesa, 57 veicoli controllati e verbali per 3.654 euro: è questo il bilancio del posto di controllo organizzato in Via Canova dalle pattuglie dell’Autoreparto e delle Analisi e Strategie ieri mattina tra le 9 e le 12. Tramite l’ausilio dello scout speed, gli agenti hanno potuto accertare 5 veicoli senza revisione: per 4 conducenti è scattato il verbale di 169 euro con annotazione sulla carta di circolazione, mentre per il quinto, il cui veicolo è risultato essere già sospeso dalla circolazione sempre per la mancata revisione , è scattato un verbale da 1.959 euro oltre al fermo del veicolo per 90 giorni. Ma non solo: sempre lo stesso conducente circolava con pneumatici usurati oltre i limiti stabiliti dal Codice della strada, per cui dovrà pagare un altro verbale da 85 euro. Un guidatore è stato invece “pizzicato” senza assicurazione: dovrà pagare un verbale da 849 euro e il suo veicolo è stato sequestrato e condotto in depositeria. Ed infine andata male al conducente di un’auto che destinava il suo veicolo come NCC contrariamente a come indicato sulla carta di circolazione. Per lui è scattato il verbale da 85 euro con conseguente sospensione della carta di circolazione oltre al fermo del veicolo. (edl)
17/08/2018 12.54 Comune di Firenze
Regione Toscana Treni, bonus pendolari per luglio, interessata la linea Porrettana
Su questa linea l'indice di riferimento previsto non ha infatti raggiunto la soglia del 96,4% ed è quindi scattato il bonus Gli abbonati della linea Pistoia-Porretta hanno diritto al bonus previsto dal contratto di servizio tra Regione e Trenitalia per i disservizi (ritardi e soppressioni) registrati sulla rete regionale durante il mese di luglio. Solo su questa linea l'indice di riferimento previsto non ha infatti raggiunto la soglia del 96,4% ed è quindi scattato il bonus.

L'indice di riferimento è calcolato considerando l'andamento del servizio linea per linea, in particolare i ritardi in minuti accumulati in arrivo e i minuti di servizio non resi (treni soppressi), in entrambi i casi per cause imputabili al gestore del servizio o al gestore della rete.
Per 13 delle 14 linee monitorate l'indice è rimasto al di sopra del limite previsto, mentre nella Porrettana è sceso a 95,2%.

Erano molti mesi che questo risultato negativo non si verificava su questa linea: una circostanza cui, si evidenzia all'assessorato regionale ai trasporti, hanno concorso alcune problematiche relative al funzionamento dei passaggi al livello e la soppressione in un solo giorno di 4 treni (sulla Porrettana circolano solo 6 coppie di treni al giorno); in ogni caso la Regione ha richiamato Trenitalia e Rfi alla massima attenzione sul funzionamento del servizio e sul'efficienza degli impianti di circolazione affinché la linea possa ritornare rapidamente alle performance degli ultimi mesi.
17/08/2018 14.07 Regione Toscana
Asl Toscana Centro - Prato Prato. Incidente in via Monnet: migliorano le condizioni della donna investita. In coma il marito
Emergenza organizzativa ieri mattina affrontata con prontezza dal reparto di Chirurgia generale del Santo Stefano di Prato Sono ancora in prognosi riservata i due coniugi cinquantenni di nazionalità cinese, investiti ieri pomeriggio all’intersezione tra via Cavour e via Monnet a Prato ma migliorano le condizioni della donna. Rimangono molto critiche, invece, la condizione del marito che è in coma per una lesione cerebrale gravissima non operabile. Entrambi sono ricoverati nel reparto di rianimazione del Santo Stefano di Prato.

I chirurghi dell’ospedale coordinati dal dottor Stefano Cantafio e il personale infermieristico coordinato dalla caposala Donatella Granci, hanno affrontato prontamente l’eccezionale emergenza organizzativa che si è presentata ieri mattina quando i due pazienti sono arrivati al Pronto Soccorso con un grave politrauma associato a rottura della milza in shock emorragico. Il personale infermieristico attivato dal chirurgo e dagli anestesisti di guardia, ha allestito due sale operatorie per consentire alle due equipe composte dai chirurghi Stefano Cantafio, Francesco Feroci e Alessia Garzi, di lavorare in contemporanea per effettuare la splenectomia sui due pazienti. Fin da subito, però, ai sanitari le condizioni dell’uomo sono apparse più gravi.

Anche il direttore dell’Unità operativa di chirurgia generale, dottor Franco Franceschini che in questo periodo di ferie è sostituito dal dottor Cantafio, si è voluto complimentare con i medici, gli infermieri e con tutto il personale di sala per la professionalità e l’efficienza con cui è stata affrontata una situazione complessa come quella che si è presentata ieri all’arrivo dei due coniugi in ospedale. Considerato anche il periodo dell'anno particolarmente delicato, le sinergie fra personale infermieristico, chirurghi e anestesisti hanno funzionato grazie a un ambiente di lavoro caratterizzato da spirito di collaborazione e forte orientamento alla realizzazione di obiettivi condivisi nell'interesse dei pazienti.
17/08/2018 14.42 Asl Toscana Centro - Prato
 
 




Vai al contenuto