Login

MET

Met - News dalle Pubbliche amministrazioni della Toscana centrale

News dalle Pubbliche Amministrazioni
della Città Metropolitana di Firenze


IN PRIMO PIANO....

Comune di Firenze Firenze. Programma di Mandato 2019-2024
Il documento è stato presentato dal Sindaco e approvato dal Consiglio Comunale Il programma generale di mandato è il primo momento della pianificazione strategica dell’ente locale e si sostanzia nella redazione delle linee programmatiche che individuano gli indirizzi, gli obiettivi e le azioni da realizzare nel corso del mandato.

Le linee programmatiche sviluppano il programma elettorale “Firenze è la città che siamo” presentato dal Sindaco e dalla Coalizione che lo ha sostenuto in occasione delle elezioni amministrative del 26 maggio 2019.

Il Programma Mandato 2019-2024 è composto da 14 Indirizzi Strategici, 27 Obiettivi Strategici e oltre 300 Azioni e costituiscono il presupposto fondamentale dell’azione del governo locale e la base della successiva programmazione dell’Ente, nonché del monitoraggio e della rendicontazione dei risultati.

Programma di mandato: https://www.comune.fi.it/system/files/2019-09/programma-di-mandato.pdf
Slide di presentazione: https://www.comune.fi.it/system/files/2019-09/presentazione-slide.pdf


18/09/2019 13.18 Comune di Firenze
Comune di Firenze Firenze. Giornalismo, il sindaco Nardella: “Firenze sia al centro di un nuovo umanesimo che faccia riscoprire l’importanza di un’informazione corretta”
“Firenze ha nel sua dna l’umanesimo ed è da sempre luogo di pensiero denso e profondo" “Firenze ha nel sua dna l’umanesimo ed è da sempre luogo di pensiero denso e profondo. Oggi la città si candida ad ospitare un appuntamento che metta al centro un nuovo umanesimo e un nuovo giornalismo in cui contino rigore e sobrietà e che faccia riscoprire la vera informazione contro le fake news e l’eccessivo asservimento ai social media. Facciamo un appello al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha insegnato nella nostra Università, affinché colga questo invito”. Lo ha detto il sindaco Dario Nardella intervenendo alla cerimonia in vista dei 100 anni di Sergio Lepri, giornalista, già direttore dell’Agenzia Ansa, che si è svolta a Palazzo Vecchio.

Erano presenti, tra gli altri, anche il direttore dell’Ansa Luigi Contu e il presidente Giulio Anselmi, il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Toscana Carlo Bartoli, la responsabile della sede dell’Ansa Toscana Paola Catani.

Il sindaco, nel ricordare la lunga e proficua carriera giornalistica di Lepri, gli ha donato la spilla col giglio di Firenze e lo ha invitato a partecipare come oratore alla cerimonia per ricordare la Liberazione il prossimo 25 aprile.
18/09/2019 12.51 Comune di Firenze
Comune di Firenze Biennale dell’Antiquariato, lo spettacolo pirotecnico per l’inaugurazione
Giovedì 19 settembre, previsti divieti di sosta in lungarno Corsini e Guicciardini e dalle 21.30 anche divieti di transito Giovedì sera in occasione dell’inaugurazione della Biennale dell’Antiquariato è in programma uno spettacolo pirotecnico. Per consentire lo svolgimento dell’evento è stata predisposta una serie di provvedimenti di mobilità che interessano in particolar modo lungarno Corsini. Si inizia con i divieti di sosta da mezzanotte alle 6 di giovedì e di venerdì. Da mezzanotte di giovedì scatteranno anche divieti di transito sia sulla pista ciclabile che sul marciapiede lato fiume. Dalle 18 di giovedì alle 6 di venerdì si aggiungerà il divieto di sosta su lungarno Corsini e su lungarno Guicciardini. Alle 21 sarà la volta dei divieti di transito che, fino a mezzanotte, interesseranno lungarno Corsini e lungarno Guicciardini (da via dei Coverelli a piazza Nazario Sauro). Per garantire una viabilità alternativa saranno revocate le aree pedonali di piazza Pitti-via Guicciardini-via dello Sprone (da via Toscanella a via Guicciardini), di via dei Bardi e del primo tratto di via Tornabuoni (da via del Parione a lungarno Corsini). (mf)
18/09/2019 8.49 Comune di Firenze
Regione Toscana Formazione 4.0, Grieco ai lavori del progetto europeo 40Ready
In una fase di cambiamenti tecnologici, la formazione è cruciale: l'acquisizione e l'aggiornamento delle competenze necessarie nei processi di innovazione costituiscono un elemento decisivo per la competitività delle imprese e l'occupabilità dei cittadini In una fase di cambiamenti tecnologici, la formazione è cruciale: l'acquisizione e l'aggiornamento delle competenze necessarie nei processi di innovazione costituiscono un elemento decisivo per la competitività delle imprese e l'occupabilità dei cittadini. Dal 2017 la Regione Toscana, grazie ai fondi Por Fse, finanzia un insieme integrato di interventi per la formazione 4.0, di cui hanno già beneficiato oltre 1.000 manager e imprenditori, 2.800 lavoratori e oltre 2.500 studenti dei percorsi Ifts e Its.

Per confrontarsi sulla formazione 4.0 con le altre regioni europee e imparare dalle loro esperienze migliori, la Regione Toscana è partner del progetto Interreg Europe "40Ready – Supporting SME capacity to participate in the 4.0 revolution", che coinvolge - oltre alla Toscana e ad altre Regioni italiane - Regioni di Finlandia, Polonia, Spagna, Romania, Lituania e Belgio (https://www.interregeurope.eu/40ready/).

Il progetto 40Ready ha preso il via a Firenze per un workshop di due giorni in cui verrà analizzato l'adattamento dei lavoratori, delle imprese e degli imprenditori alla quarta rivoluzione industriale, per valutare poi i margini di miglioramento di tali linee di intervento e le possibili integrazioni tra le misure del Fse e quelle del Fesr, per l'elaborazione di politiche integrate per la competitività delle Pmi.

In parallelo allo scambio di esperienze con le altre regioni europee, sarà attivato un tavolo regionale di lavoro con le parti sociali. "Del resto - ha ricordato l'assessore a istruzione, formazione e lavoro Cristina Grieco, che ha aperto i lavori del workshop – il confronto e la collaborazione con tutte le parti sociali sono il metodo di lavoro adottato dalla Regione Toscana per affrontare tutte le questioni fondamentali per lo sviluppo della regione. Lo conferma l'intesa per lo sviluppo della Toscana siglata lo scorso luglio, che è già entrata in questi giorni nella sua fase operativa e nella quale la formazione per Industria 4.0 costituisce uno degli ambiti di intervento".

Nel programma dei lavori anche una visita dei partner europei all'Its Energia e ambiente, con presentazione degli Its, visite agli spazi di formazione e ai laboratori e incontri con i ragazzi che frequentano i corsi. I percorsi Its sono il canale di eccellenza, per la formazione post diploma di tecnici in possesso delle competenze specialistiche, trasversali e interdisciplinari richieste dalle imprese orientate verso processi di digitalizzazione, in quanto nascono da alleanze formative (collaborazioni e progettazioni integrate di istituzioni scolastiche, università, organismi formativi e imprese), sono concentrati sui settori regionali strategici e garantiscono un altissimo tasso di occupabilità dei formati.

A questo indirizzo le iscrizioni per i corsi in avvio per l'anno formativo 2019/2020: http://www.regione.toscana.it/-/corsi-its-2019-2020
18/09/2019 10.52 Regione Toscana
Comune di Firenze Una notte al Museo. In sacco a pelo nel Salone dei Cinquecento
Sabato 21 settembre torna l’iniziativa dedicata ai bambini e alle bambine dai 6 ai 12 anni Palazzo Vecchio viene visitato ogni giorno da migliaia di persone: vi si apprezzano la storia e i capolavori, con una particolare attenzione alle testimonianze dell’età medicea, ovvero al periodo in cui – dal 1540 – l’edificio divenne residenza della famiglia Medici e di tutta la corte. Si possono ancora ammirare le stanze, riccamente ornate e dipinte, degli appartamenti della Duchessa Eleonora di Toledo o quelle dedicate agli ospiti illustri, immaginando – grazie a lettere, inventari e descrizioni – brani di vita quotidiana che vi hanno avuto luogo. E sebbene da allora siano trascorsi cinquecento anni, per una notte sarà possibile rivivere l’emozione di dormire nel Palazzo Ducale del XVI secolo. Ecco che, a pochi giorni dalla ripresa delle scuole, sabato 21 settembre il Comune di Firenze, i Musei Civici Fiorentini e MUS.E offrono ai bambini e alle loro famiglie la possibilità di vivere un’esperienza unica: dopo un percorso guidato alla scoperta del palazzo – e un po’ di latte offerto da Mukki, conciliante il sonno - sarà possibile pernottare al suo interno fino alla mattina successiva. La notte trascorrerà niente di meno che nel Salone dei Cinquecento, grandiosa sala pubblica, dove i bambini e i loro genitori potranno chiudere gli occhi vegliati da soffitti d’oro, statue e dipinti. E al risveglio, grazie alla collaborazione di Rigoni di Asiago e di Fondaco Italia, i partecipanti potranno fruire di una buona colazione… per poi lasciare il posto ai visitatori del giorno dopo.
L’esperienza della Notte al Museo – sperimentata da alcuni anni durante Firenze dei Bambini – ha registrato un grandissimo successo fin dal debutto, con centinaia di richieste di partecipazione. Leggi una testimonianza sul blog di MUS.E.

Prenotazione obbligatoria.

Info:

Quando: sabato 21 settembre 2019 dalle h21 alle h9

Dove: Museo di Palazzo Vecchio

Per chi: per famiglie con bambini dai 6 ai 12 anni (è consentita la partecipazione di un solo adulto accompagnatore per ciascun bambino)

Costi ingresso + attività: ingresso intero €12,50 - ridotto €10,00 18/25 anni e studenti universitari - gratuito minori di 18 anni, soci ICOM, ICOMOS, ICCROM, disabili e accompagnatori, guide turistiche e interpreti + attività €2,50 (residenti Città Metropolitana) - €5,00 (non residenti Città Metropolitana).

La prenotazione è obbligatoria. I posti sono limitati. Sui dati dei partecipanti verranno effettuati gli opportuni controlli per motivi di sicurezza, condizione necessaria per la partecipazione all’iniziativa.

Si ringraziano Mukki, Rigoni di Asiago e Fondaco Italia per il sostegno. Per informazioni e prenotazioni: Tel. 055-2768224 / 055 2768558
info@muse.comune.fi.it
18/09/2019 11.07 Comune di Firenze
Comune di Firenze Firenze. Scavo urgente di Toscana Energia per una fuga di gas, stamani, mercoledì 18 settembre, rallentamenti in via Bolognese
Anche via di Careggi chiusa in direzione del polo ospedaliero: termine previsto nel pomeriggio Questa mattina si sono verificati problemi di circolazione in via Bolognese a causa di uno scavo urgente di Toscana Energia per una fuga di gas all’intersezione con via di Careggi.
Per effettuare l’intervento è stata chiusa via di Careggi in direzione del polo ospedaliero (percorribile, in doppio senso di marcia, solo ed esclusivamente per residenti e autorizzati provenendo dalla via dei Massoni) e in via Bolognese è in vigore un senso unico alternato. Sul posto sono presenti le pattuglie della Polizia Municipale. (mf)
18/09/2019 11.55 Comune di Firenze
Autostrade per l'Italia A1 Milano-Napoli: chiuso per una notte il tratto Firenze Sud-Incisa Reggello
Per programmati lavori di pavimentazione e di rifacimento della segnaletica orizzontale, nella notte tra il 21 e il 22 settembre Sulla A1 Milano-Napoli, per programmati lavori di pavimentazione e di rifacimento della segnaletica orizzontale, previsti in orario notturno, a ridotta circolazione di veicoli, dalle 23:00 di sabato 21 alle 6:00 di domenica 22 settembre, sarà chiuso il tratto compreso tra Firenze sud e Incisa Reggello, verso Roma. Di conseguenza, sarà chiusa l'entrata della stazione di Firenze sud, verso Roma.
Inoltre, dalle 22:00 di sabato 21 alle 6:00 di domenica 22 settembre, sarà chiusa l'area di servizio "Chianti ovest" situata all'interno del suddetto tratto.
In alternativa si consigliano i seguenti itinerari:
-per le brevi percorrenze: dopo l'uscita obbligatoria alla stazione di Firenze sud, si potrà percorrere la viabilità ordinaria dove, per l'occasione, sarà predisposta segnaletica temporanea di colore giallo, indicante "Roma" con rientro sulla A1, alla stazione autostradale di Incisa Reggello, per proseguire in direzione di Roma;
-per le lunghe percorrenze: si consiglia di uscire alla stazione di Firenze Impruneta e proseguire sulla viabilità ordinaria seguendo le indicazioni per Siena, percorrere il Raccordo Siena-Bettolle SS326 e rientrare sulla A1 alla stazione autostradale di Valdichiana, per proseguire in direzione di Roma.

Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite i collegamenti "My Way" in onda su Sky Meteo24 (canale 501 Sky), su Sky TG24 (canali 100 e 500 Sky e canale 50 del digitale terrestre), su La7 e La7d (canale 7 e 29 del digitale terrestre), sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple. Sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24.
18/09/2019 12.40 Autostrade per l'Italia
Fondazione Sistema Toscana/Mediateca Toscana Japan Express 999
Continua in Mediateca Toscana (via San Gallo, 25, Firenze) il corso sull'animazione giapponese, a cura di Alessandro Bucca. Il prossimo appuntamento, giovedì 19 settembre, ore 16.30. Ingresso libero Un percorso attraverso il cinema d’animazione giapponese e di approfondimento sui più importanti autori di questo genere: da Lupin III a Ghost in Shell, da Hayao Miyazaki a Satoshi Kon: questo, in sintesi, il contenuto del corso, in programma alla Mediateca Toscana (via San Gallo, 25), dal titolo Japan Express 999, a cura di Alessandro Bucca.

Dopo il primo appuntamento di venerdì 6 settembre, si prosegue giovedì 19 settembre (ore 16.30), con un nuovo incontro. Attraverso la visione e l’analisi delle clip dei più importanti titoli dell’animazione giapponese, Alessandro Bucca guiderà i partecipanti alla scoperta di una cultura misteriosa e affascinante, che ha fatto dell'animazione una delle principali forme artistiche e comunicative.

"Immagine nel tempo, immagine del tempo, società dell'immagine”, sarà il titolo del secondo appuntamento, giovedì 19 settembre. Verrà affrontata la tematica dell’evoluzione dell’immagine nella società, tra memoria e tradizione, tra passato e futuro, in un viaggio nel tempo che mette in luce le dinamiche e le contraddizioni della società giapponese.
Tra le opere analizzate ci saranno Pom Poko e La storia della principessa splendente di Isao Takahata, Millennium Actress e Paprika- Sognando un sogno di Satoshi Kon, La ragazza che saltava nel tempo di Mamoru Hosoda, Quando c'era Marnie di Hiromasa Yonebayashi.

L’ingresso è libero: è gradita la prenotazione, scrivendo a biblioteca@fst.it
Tel. 055 2719036
18/09/2019 10.37 Fondazione Sistema Toscana/Mediateca Toscana
Comune di Fiesole Puliamo Fiesole
L'evento in collaborazione di Alia si svolgerà sabato 21 settembre dalle ore 9:00 alle 13:00. Il programma Il Comune di Fiesole organizza ormai da anni l’iniziativa “Puliamo Fiesole”. In questa occasione gruppi di cittadini si occupano di ripulire alcune aree pubbliche come gesto, sia di effettivo miglioramento, ma soprattutto come forma di educazione.
Quest’anno, anche a seguito dell’estensione del servizio di raccolta rifiuti porta a porta, l'Amministrazione ha programmato una attività che vedrà, dopo una prima fase di raccolta svolta come negli anni precedenti, la differenziazione dei rifiuti recuperati, la loro sistemazione in appositi contenitori e lo smaltimento o riuso. Per questa iniziativa avrà il supporto e la collaborazione di ALIA che sarà presente con i propri operatori e materiali informativi in tre piazze.

Il valore dell’iniziativa quest’anno non sarà quindi tanto e solo l’effettivo impatto immediato, ma vuole esprimersi in una attività di informazione e formazione delle corrette modalità di differenziazione dei rifiuti, dove i cittadini possano chiedere informazioni e condividere le proprie esperienze.

Il programma:
SABATO 21 SETTEMBRE 2019 DALLE ORE 9,00 ALLE ORE 13,00
PULIAMO FIESOLE
DIFFERENZIATA E RACCOLTA PORTA A PORTA

ORE 9,00 CITTADINANZA ATTIVA

AZIONE DI PULIZIA DI UN’AREA, CON RITROVO PRESSO:

- PIAZZA MINO
- PIAZZA MEZZADRI
- PIAZZA MAZZINI

ORE 11,30 DIFFERENZIAMO INSIEME

I RIFIUTI RACCOLTI NELL’AZIONE DI PULIZIA VERRANNO DIFFERENZIATI “IN DIRETTA” NELLE TRE PIAZZE

ORE 9 – 13 PUNTO INFORMATIVO

NELLE TRE PIAZZE SARÀ PRESENTE UN PUNTO INFORMATIVO SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA E SULLE MODALITÀ DELLA RACCOLTA PORTA A PORTA

CON LA PARTECIPAZIONE DI OPERATORI DI ALIA

PER PARTECIPARE ALLE OPERAZIONI DI PULIZIA È NECESSARIO VENIRE MUNITI DI GILET AD ALTA VISIBILITÀ E DI GUANTI DA LAVORO



18/09/2019 11.02 Comune di Fiesole
Comune di Bagno a Ripoli Bagno a Ripoli - Rischio idraulico, il Comune aggiorna le mappe grazie ai fondi della Regione
Il Comune ripolese tra i vincitori del bando regionale in materia di rischio di alluvioni e di tutela dei corsi d’acqua. Il Sindaco Casini: “Risorse importanti per pianificare i prossimi interventi di prevenzione e di salvaguardia del territorio” Con un bando da 480mila euro la Regione Toscana ha deciso di sostenere l’aggiornamento delle mappe comunali di rischio idraulico, in applicazione della legge regionale 41/2018 sulle Disposizioni in materia di rischio di alluvioni e di tutela dei corsi d’acqua.

Tra gli enti rientrati in graduatoria figura il Comune di Bagno a Ripoli, che insieme ad altri 17 enti pubblici a livello regionale avrà la possibilità di approfondire le conoscenze dell’assetto idrogeologico del proprio territorio. L’istanza del Comune ripolese, classificatosi al 7° posto nella graduatoria finale, è stata ammessa al finanziamento per un importo di 50 mila euro, di cui 40 mila già liquidati e 10 mila a consuntivo.

«Grazie a questo bando – commenta il Sindaco Francesco Casini – avremo un quadro più completo e aggiornato della situazione del rischio idraulico nel nostro Comune. Si tratta di risorse importanti che permetteranno di pianificare i prossimi interventi di prevenzione e di salvaguardia del territorio». Gli fa eco l’assessore all’ambiente Enrico Minelli: «Siamo molto felici di essere rientrati in questa graduatoria, è un ottimo risultato conseguito dalla nostra macchina comunale. La nuova mappatura resa possibile da queste risorse regionali sarà fondamentale per unire conoscenza, prevenzione e programmazione».

  • **********
Bagno a Ripoli, 18 settembre 2019
18/09/2019 11.27 Ufficio stampa Comune di Bagno a Ripoli

Comune di Firenze Il Museo Novecento suona contemporaneo
Venerdì 20 il penultimo appuntamento con i concerti del festival On stage alle 21:30 Roberto Fabbriciani e il suo flauto Penultimo appuntamento con la musica del festival Firenze Suona Contemporanea che anche quest’anno vede il Museo Novecento tra le sue location d’eccezione. Il Giardino Monocromatico, così si intitola l’XI edizione del festival, che venerdì 20 settembre alle 21:30 vedrà esibirsi lo storico flauto di Roberto Fabbriciani (l’ultimo appuntamento al museo è la maratona-concerto dedicata al movimento Fluxus dal titolo Flash fluxus, il 27 settembre).

Fabbriciani eseguirà brani tratti dal repertorio di Giacinto Scelsi, Kazuo Fukushima, Luciano Berio, Toru Takemitsu, Salvatore Sciarrino, Toshio Hosokawa, Aldo Clementi, Malika Kishino.

Roberto Fabbriciani, flautista e compositore, è nato ad Arezzo. È internazionalmente riconosciuto tra i migliori interpreti. Roberto Fabbriciani ha innovato la tecnica flautistica moltiplicando con la ricerca personale le possibilità sonore dello strumento. Ha collaborato con i maggiori compositori del nostro tempo: Luciano Berio, Pierre Boulez, Sylvano Bussotti, John Cage, Elliot Carter, Aldo Clementi, Luis De Pablo, Franco Donatoni, Brian Ferneyhough, Jean Françaix, Giorgio Gaslini, Adriano Guarnieri, Toshio Hosokawa, Ernest Krenek, György Kurtág, György Ligeti, Luca Lombardi, Bruno Maderna, Giacomo Manzoni, Olivier Messiaen, Ennio Morricone, Luigi Nono, Goffredo Petrassi, Henri Pousseur, Wolfgang Rihm, Jean-Claude Risset, Nino Rota, Nicola Sani, Giacinto Scelsi, Salvatore Sciarrino, Mauricio Sotelo, Karlheinz Stockhausen, Toru Takemitsu, Isang Yun, i quali gli hanno dedicato numerose ed importanti opere da lui eseguite in prima assoluta. Con Luigi Nono ha lavorato a lungo, presso lo studio sperimentale della SWF a Freiburg, aprendo e percorrendo vie nuove ed inusitate per la musica. Ha suonato come solista con i direttori Claudio Abbado, Luciano Berio, Ernest Bour, Riccardo Chailly, Sergiu Comissiona, Peter Eötvös, Vladimir Fedoseyev, Gianandrea Gavazzeni, Michael Gielen, Cristóbal Halffter, Djansug Kachidse, Vladimir Jurowsky, Peter Maag, Bruno Maderna, Diego Masson, Riccardo Muti, Zoltán Peskó, Josep Pons, Giuseppe Sinopoli, Lothar Zagrosek e con orchestre quali l’Orchestra della Scala di Milano, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, le Orchestre della Rai, Orquesta Nacional de España, London Sinfonietta, LSO, RTL Luxembourg, BRTN Brussel, Orchestre Symphonique de la Monnaie, WDR di Colonia, SWF Baden-Baden, Deutsches Symphonie-Orchester Berlin, Bayerischer Rundfunks, Münchener e Berliner Philharmoniker. Ha effettuato concerti presso prestigiosi teatri ed istituzioni musicali: Scala di Milano, Filarmonica di Berlino, Royal Festival Hall di Londra, Suntory Hall di Tokyo, Sala Cajkowskij di Mosca, Carnegie Hall di New York e Teatro Colón di Buenos Aires ed ha più volte partecipato a festivals quali Biennale di Venezia, Maggio Musicale Fiorentino, Ravenna, Londra, Edimburgo, Parigi, Bruxelles, Granada, Luzern, Warsaw, Salisburgo, Wien, Lockenhaus, Donaueschingen, Köln, München, Berlin, St. Petersburg, Tokyo, Cervantino, Wellington. Ha inciso numerosi dischi molti dei quali premiati dalla critica ed è stato docente di flauto presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze e del corso di alto perfezionamento presso l’Università Mozarteum di Salisburgo. E' autore di opere musicali e testi didattici adottati nei percorsi della didattica musicale internazionale, editi da Ricordi e Suvini Zerboni. Tra le sue recenti composizioni: Glacier in Extinction; Alchemies; Cantus; Suoni per Gigi; Quando sorge il sole; Zeus joueur de flûtes; Figaro il Barbiere (liberamente da Rossini); Grande, grande amore; Alluvione; Conversazione su Tiresia (di Andrea Camilleri).

Programma della serata

Giacinto Scelsi Pwyllper flauto solo (1954)

Kazuo Fukushima Requiem per flauto solo (1956)

Luciano Berio Sequenza I per flauto solo (1958)

Toru Takemitsu Air per flauto solo (1996)

Salvatore Sciarrino All'aure in una lontananza (1977) per flauto solo

Toshio Hosokawa Vertical Song I per flauto solo (1995)

Aldo Clementi Fantasia su roBErto FABbriCiAni per flauto solo (1980/81)

Malika Kishino Monochromer Garten VIII per flauto in sol (2016)
18/09/2019 11.31 Comune di Firenze
Università di Firenze Studenti e lavoro, torna il Career Day alla Fortezza da Basso
Giovedì 3 e venerdì 4 ottobre laureandi e laureati dell’Università di Firenze a colloquio con le aziende Laureandi e laureati dell’Università di Firenze a colloquio con le aziende per un tirocinio o un inserimento professionale. Giovedì 3 e venerdì 4 ottobre si svolge alla Fortezza da Basso (Viale Filippo Strozzi, 1 - ore 9.30/17.30) la nona edizione del Career Day, organizzata dall’Ateneo fiorentino per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro degli studenti che hanno concluso o stanno per concludere la propria carriera universitaria (in allegato una foto della scorsa edizione dell'iniziativa).

Per iscriversi all’evento c’è tempo fino al 2 ottobre (anche quest’anno è richiesta la compilazione di un curriculum vitae sulla piattaforma di Almalaurea).

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere a placement@unifi.it
18/09/2019 11.52 Università di Firenze
Comune di San Casciano Lavori e arredi nuovi nelle scuole. Infissi e pavimenti alla primaria di San Donato e al nido di Sambuca, banchi e lavagne digitali alla primaria di Barberino
Aule imbiancate e lavori di risistemazione e revisione nelle scuole dell’infanzia di Vico e Barberino. In fase di completamento l’installazione dell’ombreggiante nella scuola primaria di Barberino Scuole belle e confortevoli pronte per accogliere il nuovo anno scolastico. È stata una stagione densa di opere pubbliche quella che nei mesi estivi, approfittando dell'interruzione dell'attività scolastica, il Comune di Barberino Tavarnelle ha messo in campo attraverso la realizzazione di varie opere di manutenzione ordinaria e straordinaria nei plessi del territorio. Con l'obiettivo di migliorare, riqualificare e rispondere alle esigenze di tutte le scuole, la giunta Baroncelli, dopo aver esaminato le priorità, ha portato a termine una lunga serie di interventi negli spazi interni e nelle aree verdi degli edifici scolastici.

In particolare sono stati sostituiti gli infissi, sono state imbiancate le aule di varie scuole come la primaria di San Donato e l'infanzia di Vico, sono state installate nuove pavimentazioni, adatte allo svolgimento delle attività motorie, nella scuola primaria di San Donato e nel nido comunale di Sambuca val di Pesa Il Melograno. A breve, nell'ambito dei lavori di completamento della scuola primaria di Barberino, sarà ultimata la collocazione dell'ombreggiante per favorire migliori condizioni climatiche nelle aule. In questa stessa scuola sono stati effettuati lavori per i nuovi arredi di tre aule, corredate di lavagne digitali. Nella scuola dell'infanzia di Barberino i lavori si sono concentrati sul miglioramento dell'impianto termico. Le opere sono state coordinate dall'assessore ai Lavori Pubblici Roberto Fontani e dal responsabile dell’edilizia scolastica Loris Agresti.

“Quanto ai lavori in corso – commenta il sindaco David Baroncelli - abbiamo concluso la progettazione per la riqualificazione e l’adeguamento sismico nella scuola dell’infanzia di Vico d’Elsa e quella preliminare per la costruzione della nuova scuola primaria di San Donato. Altro intervento di fondamentale importanza è la realizzazione in corso d’opera della nuova scuola dell’infanzia di Marcialla, che procede a ritmo serrato, secondo quanto previsto dal cronoprogramma. Prevediamo di ultimare la costruzione della nuova scuola entro il 2020”.
18/09/2019 8.51 Comune di San Casciano
Comune di Montaione Montaione. European Heritage Days: L’ European Heritage Days racconta del proprio patrimonio culturale dal 1991, attraverso una serie di eventi a tema
Le Giornate Europee del Patrimonio proseguiranno anche quest’anno, come da tradizione, nella seconda metà di settembre. Il 21 e 22 settembre si replica quello che è ormai un appuntamento fisso con il proprio patrimonio culturale Sabato 21 e domenica 22 settembre le Giornate Europee del Patrimonio (GEP 2019) sono ispirate al tema “Un due tre… Arte! Cultura e intrattenimento”. 
Visite guidate, iniziative speciali e aperture straordinarie saranno organizzate nei musei e nei luoghi della cultura statali, per incoraggiare la scoperta (o la riscoperta)di una vasta gamma di risorse culturali, storie e luoghi che hanno contribuito a plasmare la cultura e il patrimonio dell’Europa. L’obiettivo è quello di approfondire la comprensione del passato comune dell’Europa, valorizzare i valori tradizionali e promuovere nuove iniziative di educazione al patrimonio e di conservazione.

In occasione del GEP 2019 il Comune di Montaione in collaborazione con l’ Associazione Archeologica Valdelsa Fiorentina propone una interessante iniziativa gratuita per valorizzare il proprio patrimonio archeologico e diffonderne la conoscenza.

SABATO 21 SETTEMBRE:
Ore 15:30
PRESENTAZIONE del RECENTE RESTAURO della Cisterna Romana di Montaione
a cui interverranno:
Elena Corsinovi – Assessore alla Cultura
Michele Bueno – Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio
    
VISITA GUIDATA della CISTERNA ROMANA a cura di Elena Funghini

 ore 16:30:
VISITA GUIDATA al MUSEO CIVICO di Montaione presso Palazzo Pretorio  a cura di Sabrina Bartali
 “La Luce al Tempo dei Romani” LABORATORIO per BAMBINI (6-10 anni) a cura di Sonia Turi
 
Per Informazioni:
Ufficio Turistico di Montaione – turismo@comune.montaione.fi.it – 0571 699 255
 
18/09/2019 12.19 Comune di Montaione
Comune di Figline e Incisa Valdarno Servizi scolastici: date di partenza (e numero iscritti) a Figline e Incisa
Con l’avvio delle lezioni, ripartono anche trasporto, pre e post scuola e ristorazione. Riattivato anche l’ufficio mensa Con l’avvio delle attività didattiche, ripartono anche i servizi scolastici a Figline e Incisa Valdarno. I 400 iscritti hanno potuto usufruire del servizio di trasporto fin dal primo giorno di scuola, lunedì 16 settembre, con gli 8 bus comunali che hanno effettuato il servizio completo in tutti i plessi di Incisa, mentre a Figline fino al 4 ottobre vigeranno alcune eccezioni dovute all’orario diversificato per l’accoglienza delle prime classi. Sia le eccezioni che gli orari dei bus sono disponibili al seguente link: http://www.comunefiv.it/modulistica-downloads/category/28-trasporto .

Il pre scuola, invece, è partito ieri (martedì 17 settembre) per i 206 bambini iscritti, mentre il post scuola inizierà lunedì 23 settembre per i suoi 78 iscritti, in concomitanza con l’avvio del tempo pieno. Stessa data di partenza (23 settembre) anche per il servizio di ristorazione scolastica, al quale sono attualmente iscritti oltre 1200 utenti (più di 250mila, invece, i pasti totali serviti lo scorso anno scolastico).

UFFICIO MENSA – A gestire il servizio mena è la ditta Elior, già concessionaria per le mense di Figline dal 2008 al 2015 e nel 2018/19. I suoi operatori saranno a disposizione dei genitori nelle seguenti sedi: a Figline, presso il centro cottura della scuola primaria Cavicchi (via Martiri Cavicchi 14) il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 11 alle 13 e il giovedì dalle 14,30 alle 17 oppure telefonicamente, al numero 055.9156248; a Incisa, (presso lo Sportello FacileFiv del Comune, in piazza del Municipio 5, piano terra) il 1° e 3° martedì del mese, dalle 14,30 alle 17,30.
18/09/2019 12.43 Comune di Figline e Incisa Valdarno
Comune di Rignano sull'Arno Da venerdì 20 settembre la Festa del Perdono di Rignano sull'Arno
Quattro giorni di festa nel capoluogo comunale: torna anche il Palio delle Tre Corone Il programma della Festa del Perdono organizzata dalla Pro Loco di Rignano sull’Arno in collaborazione con il Comune di Rignano sull’Arno.

Venerdì 20 settembre
Ore 21.00 - Corteo storico “Compagnia dei Popoli” preceduto dal ”Gruppo Storico e Sbandieratori della Citta` di Castiglion Fiorentino ”
Ore 21.30 - Piazza dei Martiri Esibizione degli Sbandieratori della Citta` di Castiglion Fiorentino
Ore 22.00 - Piazza dei Martiri
Palio delle Tre Corone - Gioco della “Giostra del Saracino con la Pertica”

Sabato 21 settembre
Ore 16.00 - Partenza Camminata a cura di Notte di Note
Ore 17.00 - Gioco a cura di Spazio Nebbia e Commercianti
Ore 18.00
- Spettacolo itinerante Circensi
- Percorso “Vespe” (motocicli) - Piazza dei Martiri

Dalle 19.00 alle 2.00 - TUTTO IN UNA NOTTE Musica e Sapori per le vie di Rignano
Esercizi commerciali, ristoratori e somministratori aper ti
Ore 22.00 - Piazza dei Martiri
Palio delle Tre Corone - Gioco della “Pigiatura dell’Uva”

Domenica 22 settembre

Ore 10.00
- Bancarellata delle Associazioni e dell’Artigianato
- Mostra fotografica - Via Unita` Italiana, P.za della Chimera

Ore 16.00 - Corteo storico “Compagnia dei Popoli” con gli Sbandieratori di Arezzo
16.30 - Piazza dei Martiri
Esibizione degli Sbandieratori di Arezzo

17.15 - Piazza dei Martiri
Palio delle Tre Corone - Giochi Medievali per i Bambini

Ore 18.00 - Piazza XXV Aprile
Grande Tombola in piazza a cura dell’AVIS Rignano

Ore 21.00 - Piazza dei Martiri
Palio delle Tre Corone
- Gioco del “Tiro della Fune”
Premiazione con consegna del Palio delle Tre Corone

Lunedì 23 settembre

Dalle 8.00 alle 20.00
- Fiera delle merci e mercatino delle Associazioni

Ore 21.00 - Piazza dei Martiri
Spettacolo Teatrale La Compagnia di’ Borratino, presenta: “La Bottega di’ Lio”

Martedì 24 settembre
Ore 14.30 - Piazza dei Martiri CORSA CICLISTICA per Juniores 61a Coppa Piero Mugnaioni, XXI° Trofeo Industria Commercio e Artigianato, XVII° Memorial Orazio Mistretta, X° Memorial Leonardo Tani

Ore 21.00 - Moda & Spettacolo a cura dei Commercianti
Piazza XXV Aprile
Ore 23.00 - Giardini Baden Powell
Chiusura dei festeggiamenti con FUOCHI D’ARTIFICIO

Domenica 29 settembre
5a RIGNANO RUN - Corsa Competitiva e non competitiva di Km. 13,7 - Camminata Ludico Motoria di Km. 5,0

Per tutta la durata della Festa FIERA DI BENEFICENZA a cura del Comitato C.R.I. di Rignano.
18/09/2019 10.25 Comune di Rignano sull'Arno
Comune di Firenze L'assessore Martini a La Verna con il Gonfalone per la ricorrenza delle Stimmate di San Francesco
Anche quest’anno una delegazione della città di Firenze è stata presente martedì 17 settembre, a La Verna in occasione delle solenni celebrazioni per le stigmate di San Francesco Anche quest’anno una delegazione della città di Firenze è stata presente martedì 17 settembre, a La Verna in occasione delle solenni celebrazioni per le stigmate di San Francesco. È stato l’assessore alla cultura della memoria Alessandro Martini a guidare la rappresentanza fiorentina accompagnata dal gonfalone. La Verna è stata per anni proprietà e sotto la protezione della città di Firenze.
“Tra Firenze e La Verna esiste un particolare legame storico – spiega l’assessore Martini –. Con il santuario infatti c’è un antico rapporto di amicizia e di protezione che risale all’epoca di papa Eugenio IV, che nel 1432 lo affidò alla città. E il Comune, che era diventato proprietario del complesso conventuale, nel 1934 lo donò ai frati minori francescani; da allora questo legame non è mai venuto meno, tanto che alla Verna c’è tuttora un quartiere dedicato alla comunità di Firenze”.
“Il ricevimento delle stimmate è stato un episodio fondamentale di San Francesco. Aver rappresentato Firenze in questa celebrazione è stato davvero un onore e una grande emozione oltre che la testimonianza del ruolo di Firenze quale città di pace, accoglienza e dialogo” conclude l’assessore Martini. (mf)
18/09/2019 8.41 Comune di Firenze
Comune di Montelupo Fiorentino Montelupo. Progetto Co.re al MMAB di Montelupo Fiorentino
La performance gratuita del Co.Re. e dei Musicanti si svolgerà venerdì 20 settembre alle ore 17.00 in piazza Vittorio Veneto Il CoRe è un coro che comprende le persone residenti nelle strutture per anziani del circondario Empolese-Valdelsa e Valdarno Inferiore, i loro familiari, i volontari e gli operatori che lavorano nelle strutture. È guidato da Simone Faraoni, maestro di musica e direttore di coro professionista.

Esso si è formato nel 2010, per iniziativa di una rete informale dei servizi semiresidenziali e residenziali per anziani, pubblici e privati.

Un incontro e un confronto tra servizi e professionisti che col tempo si è trasformato in una relazione continua, intensa, con ricadute importanti sulla qualità della vita nelle residenze.

Il percorso è progettato e coordinato dalla “Rete Animatori”, coordinamento informale tra animatori geriatrici impegnati nelle RSA del territorio; in questa esperienza confluiscono una proposta espressiva musicale e una di raccolta di storie autobiografiche.

Le performance del Co.re. nascono con l’obiettivo di promuovere le occasioni di partecipazione alla vita della comunità per le persone che vivono nelle case per anziani.

Dare voce alle storie di chi invecchia per contribuire a costruire rinnovate visione di questa epoca della vita.

Il prossimo spettacolo del Co.re sarà a Montelupo Fiorentino, al MMAB in piazza Vittorio Vento 11 a partire dalle ore 17.00; con ingresso gratuito.


“Sono convinta che la creatività sia uno degli strumenti principali per mantenere la mente attiva e costruire relazioni positive. A tutte le età. Il progetto Co.re che a più riprese è stato portato come esempio di buona pratica interviene in maniera attiva e propositiva per dare possibilità, forse neppure immaginate, a coloro che vivono o frequentano le Residenze Sanitarie Assistite.
Un ulteriore aspetto da valorizzare è il fatto che il progetto parte dal basso, dagli operatori della rete, da coloro che quotidianamente vivono a contatto con gli anziani e che quindi hanno chiara la percezione di quali siano gli strumenti più adeguati da usare. Sono quindi felice che lo spettacolo del Co.re sia ospitato dal nostro MMAB, che si conferma sempre più un luogo aperto ai molteplici linguaggi e alle diverse esperienze”, afferma l’assessore alle politiche sociali, Stefania Fontanelli.
18/09/2019 11.28 Comune di Montelupo Fiorentino
Comune di Carmignano Animali fantastici … e dove trovarli. Attività per i più piccoli al Museo archeologico di Artimino
Laboratorio e visita per famiglie domenica 22 settembre Ruggenti animali alati, figure misteriose a tratti paurose, reali o immaginarie: quanti e quali sono gli animali fantastici che popolano le teche del Museo archeologico di Artimino? Per scoprirlo, divertendosi con un laboratorio didattico a misura di bambino, è in programma domenica 22 settembre alle 16 l’attività Animali Fantastici al Museo (età indicata dai 4 ai 12 anni).

Un viaggio nella fantasia, ma anche nella storia, alla scoperta degli animali raffigurati nei reperti etruschi del Museo. Conclusa la visita i partecipanti potranno creare il proprio “bestiario”, muniti di fogli e pastelli riprodurranno gli animali reali o fantastici osservati durante la visita.

Costo attività 5 euro, comprensivo di biglietto di ingresso al Museo. Prenotazione obbligatoria a parcoarcheologico@comune.carmignano.po.it entro le 13 del 21 settembre. Il museo Archeologico di Artimino è aperto (mercoledì escluso) tutte le mattine dalle 9.30 alle 13.30, il sabato e la domenica anche il pomeriggio dalle 15 alle 18 www.parcoarcheologicocarmignano.it
18/09/2019 12.13 Comune di Carmignano
Comune di San Casciano SanCasciano. Iniziative e progetti per gli studenti del territorio
L’augurio del sindaco Roberto Ciappi: “La scuola è il cuore di una comunità, batte per la crescita didattica e morale di ogni studente”. La prima campanella è suonata per oltre 1600 allievi Lettere, disegni e canti hanno accolto il saluto itinerante del sindaco Roberto Ciappi che ieri, insieme all’assessore alla Pubblica Istruzione Elisabetta Masti, si è recato nelle scuole del capoluogo per rivolgere agli studenti sancascianesi l’augurio di un nuovo anno scolastico, ricco di esperienze, amicizie e stimoli all’apprendimento. La prima campanella è suonata per oltre 1600 allievi, di cui 520 iscritti alla scuola secondaria di primo grado, 706 alle primarie, 365 alle scuole dell’infanzia e 61 ai nidi comunali. Anche quello che si è appena inaugurato sarà un anno pieno di iniziative, progetti, eventi a favore delle esigenze dei bambini e dei ragazzi. Il programma dei servizi e delle attività propone il ritorno del menù multietnico nella mensa scolastica che permetterà, persino ai palati più difficili, di esplorare i sapori del mondo portando a tavola piatti della tradizione regionale e internazionale.

I ragazzi saranno al centro di progetti e iniziative di sensibilizzazione su tematiche ambientali e sociali e di supporto allo studio rivolte agli studenti con particolari bisogni e alle famiglie più deboli della popolazione. Alcuni esempi sono la consegna delle ecoborracce alle prime e alle seconde classi delle scuole primarie che quest’anno si avvarrà della collaborazione di Publiacqua, e il progetto che andrà a sostenere gli allievi con Dsa (Disturbi specifici dell’apprendimento), avviato ormai da 4 anni e implementato dalla scorsa edizione con l’utilizzo di specifici strumenti tra cui hardware, software e supporti digitali.

“La scuola è il cuore di una comunità, batte per la crescita didattica e morale di ogni studente – dichiara il sindaco Roberto Ciappi - in classe si impara a studiare, ad acquisire nozioni e ad ampliare, anno dopo anno, il bagaglio di conoscenze che ci permetterà un giorno di affermare uno spazio di realizzazione professionale ma ancora più importante è la ricerca di quell’identità che ci farà diventare grandi, si cerca la strada per scoprire noi stessi e aprirci agli altri, la scuola è per sua natura inclusiva, è uno strumento di costruzione di relazioni e un luogo in cui la passione deve andare di pari passo con la comprensione, l’ascolto, il dialogo. Auguro a tutti gli studenti di coltivare se stessi e portare avanti con determinazione i valori di condivisione, cooperazione e solidarietà”.
18/09/2019 8.50 Comune di San Casciano
Asl Toscana Centro Pet Therapy in terapia intensiva
Prima volta al San Giuseppe con il cocker Nello che va a trovare il suo padrone ricoverato Nello, un bellissimo cocker nero ha fatto visita al suo padrone ricoverato in condizioni critiche da circa due settimane presso il reparto di terapia intensiva dell'Ospedale San Giuseppe di Empoli.

Era la prima volta che un animale da compagnia entrava nella terapia intensiva del San Giuseppe e l’incontro ha coinvolto i sanitari presenti che lo hanno organizzato, anche attraverso il coordinamento infermieristico di Lucia Salvadori, mettendo in atto, tutte le procedure previste dal regolamento aziendale sul Pet visiting: l’importante ed efficace percorso dell'umanizzazione delle cure previsto dalla regione Toscana ed in particolare nei contesti assistenziali ad alta criticità.

“Superata la fase critica e risvegliato il paziente dal coma farmacologico, - spiega il direttore del reparto, dottor Rosario Spina- la presenza delle persone care rappresenta uno stimolo psicologico, ed è determinante: in particolare il legame di amicizia tra l' uomo ed il cane, i gesti affettuosi convenzionali che si scambiano fungono da elemento facilitatore per lo svezzamento dalle cure intensive”.

Nello ha potuto riconoscere il suo padrone gli si è avvicinato lo ha annusato, salendo sul letto, ed in cambio ha ricevuto delle tenere carezze dalla mano del suo amato padrone.

La pet-therapy è anche prevista nelle linee-guida di trattamento della Critical Care Society U.S.A. (Società scientifica statunitense di Terapia Intensiva).

“La terapia intensiva di Empoli– sottolinea Spina- come nella maggior parte delle terapie intensive toscane è una rianimazione “aperta”, non solo perché i familiari possono entrare senza limiti di orario , ma “aperta” significa anche più umana. Fino a poco tempo fa le terapie intensive erano i luoghi più chiusi degli ospedali; adesso si prendono cura anche delle famiglie con i loro problemi, i dubbi, i pianti che queste circostanze creano”.
18/09/2019 12.24 Asl Toscana Centro
Comune di Pistoia Pistoia. Sabato 21 e domenica 22 settembre ingressi e visite ai musei gratuiti per le Giornate Europee del Patrimonio
Dalle 10 alle 18 si possono visitare Museo Civico e Museo dello Spedale del Ceppo. Domenica 22 settembre visita guidata alle sale monumentali dell'antico Palazzo comunale su prenotazione a PistoiaInforma entro venerdì 20 settembre Anche quest'anno i Musei Civici di Pistoia hanno aderito alle Giornate Europee del Patrimonio (GEP), con un programma di ingressi gratuiti al Museo Civico e Museo dello Spedale del Ceppo e visita gratuita all'antico Palazzo comunale di piazza del Duomo.

Sabato 21 e domenica 22 settembre si entra, quindi, liberamente al Museo Civico d'arte antica in Palazzo Comunale e al Museo dello Spedale del Ceppo, aperti con orario continuato dalle ore 10 alle ore 18.

Domenica 22 settembre, alle ore 16, si svolgerà la visita accompagnata al Palazzo comunale e al suo patrimonio artistico “Il Palazzo della Città”. E' possibile scoprire il Palazzo, le sue sale monumentali (Sala Maggiore, Sala di Grandonio - dove si svolge il consiglio comunale - Cappella di Sant'Agata e Sala Guelfa, attuale ufficio del sindaco), il Museo Civico e i luoghi solitamente inaccessibili al pubblico, quali la scala a chiocciola, che corre lungo tutto il corpo più antico del palazzo, e il cavalcavia costruito nella prima metà del Seicento dall'architetto Pantaleone Quadri per collegare la Sala Maggiore al Duomo. La visita, a cura di Artemisia Associazione Culturale, è gratuita ma su prenotazione, da effettuare - entro venerdì 20 settembre alle ore 13 - al numero verde di Pistoiainforma 800 012146. Punto di ritrovo del gruppo: biglietteria del Museo Civico, dieci minuti prima dell’inizio della visita.

Le Giornate Europee del Patrimonio sono una manifestazione promossa dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. Si tratta di un’occasione di straordinaria importanza per riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche della società italiana.

All’iniziativa, com’è ormai tradizione, aderiscono anche molti luoghi della cultura non statali, tra musei civici, comuni, gallerie, fondazioni e associazioni private, costruendo un’offerta culturale estremamente variegata.

Il tema di quest'anno, “Un due tre... Arte! Cultura e intrattenimento”, rappresenta un'occasione per riflettere sul benessere che deriva dall'esperienza culturale e sui benefici che la fruizione del patrimonio culturale può determinare in termini di divertimento, condivisione, sperimentazione ed evasione.

Il programma completo delle iniziative in programma per le GEP è consultabile sul sito web del MIBAC https://bit.ly/32SGz1S e sul portale istituzionale europeo http://www.europeanheritagedays.com

Per ulteriori informazioni:

Unità Operativa Musei e Beni Culturali del Comune di Pistoia tel. 0573 – 371214, 371277

Museo Civico d'arte antica tel. 0573 371296

Museo dello Spedale del Ceppo tel. 0573 371023

http://musei.comune.pistoia.it/
18/09/2019 12.33 Comune di Pistoia
Redazione di Met Ultimi giorni per la mostra sulla Grande Guerra e le Case della Memoria
Fino al 30 settembre un tuffo nella Storia al Castello Sonnino Ultimi giorni a disposizione per visitare la mostra dedicata alla Grande Guerra e ai grandi personaggi che hanno fatto la storia del nostro Paese. È aperta fino al 30 settembre al Castello Sonnino di Montespertoli in provincia di Firenze (via Volterrana Nord 5), l’esposizione “Memoria d’Autore. I Grandi Personaggi e la Grande Guerra nelle Case della Memoria”, organizzata dall’Associazione Nazionale Case della Memoria e inaugurata lo scorso 28 giugno a 100 anni esatti dalla firma del Trattato di Versailles che mise ufficialmente fine alla Prima Guerra Mondiale.

La mostra, a ingresso libero, è ospitata nell’antica e bellissima vinsantaia e fa parte di un progetto legato proprio alla presenza nella rete del Castello di Montespertoli, Casa della Memoria di Sidney Sonnino che fu ministro degli Esteri del Regno d’Italia dalla neutralità fino alla conferenza di pace di Parigi. Tutti i giorni, dalle ore 10 alle ore 18, i visitatori saranno accolti all’Enoteca del Castello. Le visite guidate saranno effettuate alle ore 11.30 e alle ore 15. Per gruppi di più di 10 persone è obbligatoria la prenotazione.

All’interno del castello, oggi residenza dei baroni Alessandro e Caterina de Renzis Sonnino, sono conservati importanti documenti della partecipazione di Sidney Sonnino alla Conferenza di Parigi e al Trattato di Versailles. Tra questi anche una parte della prima bandiera italiana che sventolò al Brennero nel 1918, conservata in un’urna di legno a forma di pietra miliare romana. Dei veri e propri pezzi di Storia visibili attraverso la visita guidata all’Archivio Sonnino e al Castello possibile su prenotazione (contributo di 10 euro; max 20 persone a visita).

Tutti i visitatori della Mostra che vorranno fermarsi a mangiare all’Enoteca, beneficeranno di uno sconto del 10% su tutti i prodotti della Fattoria e per la visita della Torre. Per info e prenotazioni: 0571.609198; 338.3772213: info@castellosonnino.it

Nata da un’idea di Adriano Rigoli e Marco Capaccioli, presidente e vicepresidente dell’Associazione, a cura e con l’inquadramento storico di Francesco Cutolo, l’esposizione si propone di ripercorrere le vicende di alcune personalità italiane legate al circuito delle Case della Memoria. In particolare, due protagonisti di spicco della vita politica e intellettuale italiana, che rivestirono un ruolo decisivo nell’ esperienza bellica: Sidney Sonnino, ministro degli Esteri del Regno d’Italia dalla neutralità fino alla conferenza di pace di Parigi e Gabriele D’Annunzio capofila dell’interventismo, militare pluridecorato e comandante delle truppe di “irregolari” che, tra il 1919 e il 1920, occuparono la città di Fiume.

La figura di Sonnino, è centrale. Fu lui, nella Galleria degli Specchi del Palazzo di Versailles, a siglare nel 1919 il Trattato che sancì quella che per l’Italia è rimasta la “vittoria mutilata”: un’espressione coniata da D'Annunzio per riferirsi agli inadeguati compensi territoriali ottenuti dall'Italia rispetto a quanto concordato in cambio dell’entrata in guerra con l'Intesa. Durante la Conferenza di Parigi infatti la fermezza di Sidney Sonnino cozzo` con la risolutezza del presidente americano Woodrow Wilson a non concedere nessuna parte della Dalmazia. A fine aprile 1919, il Presidente del Consiglio Orlando e Sonnino abbandonarono per protesta la Conferenza, compromettendo le trattative.

Orlando e Sonnino il 5 maggio 1919 annunciarono che sarebbero tornati a Parigi, e lo fecero, ma il clima ormai era compromesso, sia in Francia che in Italia. Il 23 giugno, proprio su di una proposta di politica estera, il governo Orlando si dimetteva. Sonnino e altri due membri della delegazione italiana si fermarono a Parigi per firmare il Trattato di Versailles, il 28 giugno 1919. Fu il suo ultimo atto: il governo Orlando si era dimesso e il successore, Nitti, preferi` affidare gli Esteri a Tommaso Tittoni. Alla fine il regno di Vittorio Emanuele III si vide riconoscere il Trentino, l’Alto Adige, l’Istria e Trieste, ma non la Dalmazia e Fiume, che sarebbe stata occupata, nel 1919, con un colpo di mano, da una spedizione guidata da D’Annunzio, alla testa dei suoi legionari, evento di cui lo scorso 12 settembre si è ricordato il centenario.





Associazione Nazionale Case della Memoria

L’Associazione Nazionale Case della Memoria mette in rete 78 case museo in 12 regioni italiane (Piemonte, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Basilicata, Puglia, Sicilia e Sardegna) che hanno deciso di lavorare insieme a progetti comuni e per promuovere questa forma museale in maniera più incisiva anche in Italia. Abitazioni legate a tanti personaggi della cultura italiana: Giotto, Giovanni Boccaccio, Francesco Datini, Leonardo da Vinci, Niccolò Machiavelli, Francesco Cavassa e Emanuele Tapparelli d’Azeglio, Agnolo Firenzuola, Pontormo, Benvenuto Cellini, Filippo Sassetti, Lorenzo Bartolini, Silvio Pellico, John Keats e Percy Bysshe Shelley, Francesco Guerrazzi, Giuseppe Verdi, Elizabeth Barrett e Robert Browning, Pellegrino Artusi, Corrado Arezzo de Spucches e Gaetan Combes de Lestrade, Giosuè Carducci, Sidney Sonnino, Giovanni Pascoli, Giacomo Puccini, Ferruccio Busoni, Maria Montessori, Enrico Caruso, Giorgio e Isa de Chirico, Antonio Gramsci, Raffaele Bendandi, Piero Bargellini, Enzo Ferrari, Primo Conti, Leonetto Tintori e Elena Berruti, Indro Montanelli, Italo Zetti, Ivan Bruschi, Ilario Fioravanti, Goffredo Parise, Barbara Marini Clarelli e Francesco Santi, Loris Jacopo Bononi, Giorgio Morandi, Sigfrido Bartolini, Venturino Venturi, Luciano Pavarotti, Robert Hawthorn Kitson con Frank William Brangwyn e Daphne Phelps, Elémire Zolla, Toti Scialoja e Gabriella Drudi, Gabriele D’Annunzio (il Vittoriale degli Italiani), Papa Clemente XII, Giacinto Scelsi e Giulio Turci, Filadelfo e Nera Simi, Secondo Casadei, Carlo Levi, Domenico Aiello e Michele Tedesco, Marino Moretti, Augusto e Anna Maria Radicati, Mauro Giuliani, Carlo Mattioli, Michelangelo Buonarroti, Sofia ed Emanuele Cacherano, Michele De Napoli, Aurelio Saffi, Antonio Boschi e Marieda Di Stefano, Francesco Messina, Giuseppe Garibaldi, Francesco Baracca, Giovanni Verità, Ugo Tognazzi, Salvatore Quasimodo, Cosimo Della Ducata, Tullio Vietri e con il Cimitero di Porta a Pinti (cosiddetto Cimitero degli Inglesi), il Cimitero degli Allori a Firenze e la Casa della Memoria di Milano.

L’Associazione Nazionale Case della Memoria è in Italia l’unica rete museale di case museo di personaggi illustri a livello nazionale, partecipa alla Conferenza Permanente delle Associazioni Museali Italiane di ICOM Italia ed è “istituzione cooperante" del Programma UNESCO "Memory of the World" (sottocomitato Educazione e Ricerca). Info: www.casedellamemoria.it
18/09/2019 11.02 Redazione di Met
Comune di Bagno a Ripoli Bagno a Ripoli - A Ponte a Ema un’iniziativa per gli amici a quattro zampe
Domenica 22 settembre “Woof, Eat-Play-Love” alla Locanda Santa Caterina Domenica prossima la Locanda Santa Caterina di Ponte a Ema ospiterà un’iniziativa solidale a favore della Federazione Tutela Animali e Ambiente Firenze. “Woof, Eat-Play-Love” è il nome della giornata dedicata al benessere e alla salute del cane. Parteciperanno i veterinari Carlo Pizzirani e Duccio Pratesi, che spiegheranno l’importanza del primo soccorso soprattutto nei casi di avvelenamento. Interverranno anche altri professionisti del settore cinofilo.

Questo il programma della giornata del 22 settembre:

10.00: Apertura

12.00: Dimostrazione di attivazione mentale – Come giocare col proprio cane ed educarlo al tempo stesso

13.00: Talk show con veterinari su primo soccorso e nutrizioni

14.30: Dimostrazione di mantrailing

15.30: Comedy show

16.00: Sfilate di abiti e accessori per cani

  • ********
Bagno a Ripoli, 18 settembre 2019
18/09/2019 11.37 Ufficio stampa Comune di Bagno a Ripoli

Comune di Empoli Empoli-Cittadella, alle 11 di sabato 21 settembre al via l’allestimento in zona stadio
Gara di Serie B al ‘Castellani’ sabato 21 settembre alle 15 La chiusura della viabilità dell’area sportiva avverrà alle 11.00 per consentire l’allestimento delle varie barriere attorno allo stadio. In particolare sarà chiuso l’ingresso al quartiere di Serravalle all’altezza della rotatoria sulla statale.

I cancelli dell’impianto saranno aperti dalle 13.

La ripresa della normale circolazione avverrà intorno alle 18.

Il traffico lungo la strada Tosco Romagnola (statale 67) non subirà modifiche, la circolazione non sarà chiusa per il deflusso dei tifosi ospiti.

18/09/2019 11.05 Comune di Empoli
Enel SpA Firenze diventa capitale dell'energia, dal 18 al 20 settembre il convegno internazionale di AEIT
Per tre giorni i principali attori del settore elettrico si confronteranno presso il complesso di Sant’Apollonia. Interverrà anche E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione Per tre giorni Firenze diventa capitale dell’energia: si svolgerà da domani (mercoledì 18 settembre) a venerdì 20 settembre, presso il prestigioso complesso di Sant’Apollonia il Convegno annuale internazionale di AEIT (Associazione Italiana di Elettrotecnica, Elettronica, Automazione, Informatica e Telecomunicazioni), una delle più antiche e prestigiose Associazioni tecnico-scientifiche italiane ed europee.

Fondata da Galileo Ferraris nel 1897, AEIT è ora presieduta dall’Ing. Debora Stefani ed annovera fra i propri soci brillanti ricercatori, docenti universitari, professionisti a vari livelli ed aziende leader nei propri settori. L'attività dell'Associazione si sviluppa attraverso i convegni, nella pubblicazione dei lavori negli atti, nel networking delle analoghe associazioni europee e mondiali.

Ogni anno AEIT organizza il Convegno annuale internazionale rivolto ai propri soci, aziende e a tutti gli operatori del settore sui temi più attuali e rilevanti del sistema energetico italiano, con particolare riferimento alle nuove tecnologie emergenti e alle infrastrutture: l’edizione 2019, la 111.a nella storia di AEIT, si svolgerà proprio a Firenze, a Sant’Apollonia in via San Gallo 25, e ai lavori parteciperà anche E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione e che focalizzerà i propri interventi sul ruolo chiave della distribuzione di energia elettrica nel settore dell’innovazione e della digitalizzazione.

Durante la Opening Session, che avrà luogo domani (mercoledì 18 settembre) a partire dalle ore 10:30, interverranno alcuni dei principali attori del settore elettrico italiano. Questo il programma dell’apertura dei lavori:

Vincenzo Ranieri – Chief Executive Officer di E-Distribuzione spa

Luigi Michi – Direttore Strategie e Sviluppo di TERNA spa

Maurizio Delfanti – Chief Exexcutive Officer R.S.E.

Filomena D’Arcangelo – Direttore ANIE Area Tecnologia e Ambiente

Roberto Candela - Chief Executive Officier Prysmian Electroncs

Diego Percopo - Chief Executive Officer – EF Solare ITALIA

Paolo Perani – Strategic Business Development Manager

Eugenio Fedeli – Direttore R&D RFI SPA

Bruno Cova – Direttore S&P Cesi spa

Durante il Convegno verranno presentati circa 110 lavori e vi saranno appositi spazi dedicati ai soci giovani AEIT e agli studenti che illustreranno i propri elaborati. Ci sarà anche un momento sulle novità legate al mondo imprenditoriale con la presentazione di cinque start up. I lavori si chiuderanno venerdì con l’annuncio della 112.a edizione che si svolgerà a Catania nel settembre 2020.

Programma al seguente link:
https://convegni.aeit.it/AEIT2019/
18/09/2019 8.55 Enel SpA
Comune di Castelfiorentino Castelfiorentino. “Agricolando”, due fine settimana di festa a Dogana
Sabato e Domenica (21-22, 28-29 settembre), quattro giorni di vita rurale fra antichi mestieri, laboratori e giochi, planetario digitale, educazione alimentare, stand gastronomici. Dalla vita all’aria aperta allo spettacolo del firmamento. Dall’educazione alimentare alla “coppa dello zuccone”, iniziativa che ha riscosso lo scorso anno un grande successo e che concluderà in modo scoppiettante la manifestazione. Due fine settimana in festa nella frazione di Dogana (Castelfiorentino, FI) con “Agricolando”, gran kermesse all’insegna della vita contadina tra antichi mestieri, laboratori didattici, giochi e stand gastronomici che si svolgerà sabato e domenica: 21 e 22 settembre, e 28-29 settembre.
Organizzata dal locale Circolo Arci in collaborazione con il Comune di Castelfiorentino, “Agricolando” si presenta quest’anno con diverse novità, due delle quali già il primo giorno della manifestazione: un convegno di informazione ed educazione alimentare (“I falsi miti dell’agroalimentare italiano” ore 16.00, a cura del dott. Francesco Marino, dottore agronomo) e “Il planetario digitale” (ore 17.00-24.00, ingresso 2 euro), spettacolo del firmamento dedicato alle famiglie che si potrà ammirare anche in pieno giorno. Grazie all’impiego di un soffitto emisferico, i planetari riproducono infatti dei cieli in miniatura, simulati con estremo realismo da speciali proiettori, in grado di rappresentare stelle, pianeti e tutti i principali fenomeni della volta celeste.
Sempre nel pomeriggio di sabato, sono previsti inoltre un mercatino gastronomico e giochi per bambini. In serata (dalle ore 19.30) cena sull’aia con pietanze tipiche, accompagnata dalla musica di Maurizio Siracusa. Da leccarsi i baffi il menù, che contempla antipasto contadino, ribollita, zuppa di funghi, lasagne porri e salsiccia, trippa alla “doganese”, braciole contadine, contorni misti, dolci artigianali e vino del contadino (“ma di quello bono”).
Domenica 22 settembre apertura degli stand e avvio della festa già dal primo mattino (ore 10.00), con l’esposizione dei trattori nuovi e d’epoca, gli animali, il mercatino gastronomico e le auto nuove. Alle 12.00 aprirà anche il ristorante, mentre nel pomeriggio (ore 14.00) l’area formativa bimbi, con la fattoria didattica in compagnia degli animali e “l’orto dei bambini”; a seguire (ore 15.00) un laboratorio di biscotti, decorazioni e smielatura, e una dimostrazione di cani da pastore. Sempre nel pomeriggio torneo di calcio femminile organizzato dalla polisportiva “I Giglio”.
Sabato 28 settembre, oltre ad alcune iniziative già previste il 21 (mercatino gastronomico, giochi, planetario) ci sarà anche una gara ciclistica categoria giovanissimi (1° trofeo “Dogana Cup”), altre iniziativa come “la ruota” e “la carrozza”, mentre domenica 29 settembre, oltre agli stand e ai laboratori, è prevista dalle ore 15.00 la “Coppa dello Zuccone”, gara di tiro alla fune aperta a tutti. La singolare contesa, che vedrà alternare squadre di sei membri (5 uomini e 1 donna) avrà per oggetto un macchinario realizzato artigianalmente dagli organizzatori, in cima al quale sarà posizionata una zucca enorme. (iscrizione 5 euro). Durante la pesa della zucca, sarà anche organizzato un torneo di tiro dello zuccone su carro.
“Mi rende sempre più orgoglioso ” – sottolinea Daniele Di Lucia, segretario del Circolo Arci Dogana (e anche consigliere comunale con delega alle frazioni) - far parte del gruppo organizzativo di Agricolando. L’approssimarsi di questo evento porta nella frazione un’atmosfera di gioia, e noi pensiamo che questa atmosfera venga percepita anche dall’intero paese di Castelfiorentino, che ogni anno ci ripaga con un’affluenza e una partecipazione più numerosa del previsto. Ormai, Agricolando ha acquisito una sua identità, che a ogni edizione cerchiamo di migliorare con alcune novità. La nostra priorità resta la gioia dei bambini, ai quali offriamo di trascorrere delle belle giornate all’aria aperta insieme ai genitori per assaporare opportunità di divertimento sano che oggi sembrano quasi scomparse. I bambini di oggi – conclude Di Lucia - hanno bisogno di tornare a divertirsi con poco, e noi cerchiamo di farlo facendogli assaporare e conoscere le tradizioni di una volta “.
“Iniziative come Agricolando – sottolinea l’Assessore all’Agricoltura, Alessandro Dimasi – sono importanti perché ci ricordano ciò che noi siamo e da dove veniamo, e ci aiutano a comprendere l’evoluzione del lavoro, dalle pratiche più faticose all’impiego dei macchinari di nuova tecnologia. Si tratta, inoltre, di una manifestazione molto sentita e partecipata, un’occasione di aggregazione e socializzazione per l’intera comunità, dai bambini alle persone anziane”.
“Una festa sempre più ricca – sottolinea il Sindaco, Alessio Falorni – un evento imperdibile per tutti i castellani che conferma peraltro l’esperimento avviato con successo lo scorso anno di due fine settimana anziché uno, andando così a potenziare in modo stabile il panorama degli eventi del nostro territorio, in questo scorcio di fine estate durante il quale le temperature sono anche più miti. Molte le novità di questa edizione, che non è solo all’insegna del divertimento ma anche della didattica e dell’informazione, con un’attenzione speciale alle nuove generazioni. Desidero pertanto ringraziare tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito all’organizzazione di questa festa, a partire naturalmente dai volontari del circolo Arci e della frazione di Dogana”.
Per ulteriori informazioni sulla festa si può visitare la pagina facebook di Agricolando.




18/09/2019 11.25 Ufficio stampa Comune di Castelfiorentino
Diocesi di Prato «Dal disagio alla prossimità», presentazione del rapporto Caritas sulla povertà a Prato
Giovedì 19 settembre, a partire dalle 15 in palazzo vescovile Si intitola «Dal disagio alla prossimità: tessere relazioni per rigenerare il territorio» l’appuntamento di quest’anno nel corso del quale sarà presentato il rapporto diocesano sulle povertà a Prato. Si tratta del report annualmente redatto dalla Caritas grazie alle informazioni raccolte dal sistema Mirod – messa in rete degli osservatori diocesani – composto da ventidue punti di ascolto sparsi sul territorio. Per la Chiesa di Prato è l’occasione per scattare una fotografia dei bisogni della città e capire come poter intervenire per aiutare e accompagnare le persone e le famiglie che si trovano in situazioni di disagio.

La presentazione è in programma domani, giovedì 19 settembre, a partire dalle 15 in palazzo vescovile (ingresso da piazza Duomo, 48). Dopo i saluti della direttrice della Caritas diocesana Idalia Venco, verrà illustrato il rapporto povertà 2019 da Massimiliano Lotti, referente osservatorio Caritas. Alle 16 Gino Mazzoli, dell’Università Cattolica di Milano, parlerà di «Nuovi orizzonti di welfare: la collaborazione fra terzo settore e servizi sociali»; alle 16,30, su «Il Ruolo della SdS nell’integrazione dei Servizi e nel Welfare comunitario» si soffermerà Lorena Paganelli, direttrice Società della Salute Area Pratese; alle 17, Noemi Imprescia, U.O. Inclusione e Accoglienza del Comune di Prato/Società della Salute, tratterà di «Innovazione e buone prassi nel lavoro di prossimità dei servizi sociali professionali». Le conclusioni sono affidate al vescovo Giovanni Nerbini, Vescovo di Prato. Modera l’incontro Giacomo Cocchi, giornalista di Tv Prato e Toscana Oggi
18/09/2019 11.11 Diocesi di Prato
Comune di Certaldo Certaldo. "Diversiamoci", perchè la diversità non sia più limite ma ricchezza
Teatro e musica per raccontare la bellezza dell’inclusione. Giovedì 26 settembre , Polisportiva e Istituto Comprensivo in scena Dopo il successo della prima rappresentazione nel maggio di quest'anno, giovedì 26 settembre alle ore 21.30 al Teatro Multisala Boccaccio, torna in replica lo spettacolo “DIVERSIAMOCI” con Mattia Bandini, Filippo Belfortini, Giulio Bracali, Aurora Cecchelli, Martina Franchini, Dario Giannini, Francesca Manganelli, Benedetta Sordi, Cosimo Valiani, Caterina Fondelli; testo e regia di Lucia Baldi. Parteciperanno alla serata gli alunni delle classi seconde della scuola secondaria di Certaldo con brani musicali diretti dagli insegnanti Leonardo Allegri e Ciro Carrera.

Tema dello spettacolo è quello della “diversità” vista come ricchezza, come valore fondamentale... l’importanza di comprendere e accettare la nostra unicità e diversità per accettare poi quella altrui. Uno spettacolo a tratti comici con personaggi volutamente sopra le righe, un po’ folli... che affrontano un viaggio, apparentemente assurdo, per inseguire il proprio sogno nonostante tutto e tutti. Si troveranno ad affrontare pericoli, “paure”... le loro!...

Per scoprire alla fine che divertirsi “con” la diversità e non “della” diversità, è l’unica arma che ci può sottrarre dalla incalzante omologazione dei nostri tempi.

Lo spettacolo, ingresso con offerta libera, è realizzato dal gruppo teatrale della Polisportiva Certaldo, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Certaldo, il patrocinio del Comune di Certaldo, la partecipazione del Lions Club Certaldo Boccaccio. Il ricavato sarà devoluto all'associazione "Fiori di Vetro onlus" associazione di volontariato per l'autismo.
18/09/2019 10.22 Comune di Certaldo
Guardia di Finanza - Comando regionale GdF. Arrestato per rapina a mano armata
Nell’ambito del dispositivo di controllo del territorio, militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Firenze hanno arrestato un cittadino di origini campane che aveva appena compiuto una rapina a mano armata nella zona di Santa Croce a danno di una giovane di origini sudamericane che, a tarda notte, stava facendo rientro a piedi a casa Nell’ambito del dispositivo di controllo del territorio, militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Firenze hanno arrestato un cittadino di origini campane che aveva appena compiuto una rapina a mano armata nella zona di Santa Croce a danno di una giovane di origini sudamericane che, a tarda notte, stava facendo rientro a piedi a casa.
La pattuglia, che stava operando nel centro cittadino, notava la straniera che si trovava in uno stato di forte agitazione e che, una volta avvicinata, riferiva ai militari di essere stata aggredita poco prima da una persona armata di pistola, che gli sottraeva una borsa contenente documenti, denaro, cellulare ed altri effetti personali.
Acquisita una descrizione del soggetto, in breve tempo, i due militari perlustravano le vie limitrofe, riuscendo ad individuare una persona che, alla loro vista, manifestava l’intenzione di estrarre una pistola detenuta nella cintura, sotto la maglietta, e che solo successivamente è risultata una replica priva del caricatore. Il rapinatore veniva immediatamente immobilizzato dal pronto intervento dei militari e messo in sicurezza.
Arrestato per rapina aggravata, su disposizione del Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Firenze, il soggetto veniva accompagnato presso il carcere di Sollicciano e il Tribunale ne convalidava l’arresto.
18/09/2019 13.02 Guardia di Finanza - Comando regionale
Comune di Firenze Parte la sperimentazione della app IF - Infomobilità Firenze
I cittadini potranno partecipare al test della app del Comune di Firenze dedicata a chi si muove in città IF - Infomobilità Firenze è la app ufficiale del Comune di Firenze per aggiornare i cittadini con informazioni su tutti gli aspetti della mobilità cittadina, sia pubblica (bus, treni, tram) che privata (parcheggi, ricarica elettrica, sharing).
La piattaforma fornisce informazioni certificate dall’Amministrazione su cantieri stradali, variazioni alla viabilità in occasione di eventi programmati o inaspettati, news e allerte, e permette di valutare le soluzioni di viaggio migliori e di consultare gli orari dei mezzi pubblici.

È possibile anche personalizzare i servizi della app, creando un profilo a cui associare il proprio percorso abituale e ricevere così notifiche sulle modifiche alla viabilità lungo quel percorso o nel proprio quartiere.

Chiunque lo desideri può chiedere di partecipare alla fase finale della progettazione della app, utilizzando in anteprima la versione beta e segnalando eventuali possibili miglioramenti.
Per diventare un tester e ricevere subito una versione demo dell’app mobile, è necessario registrarsi al link sotto.

Ai primi 60 tester che si iscriveranno presso l’infopoint della Settimana Europea della Mobilità, a Palazzo Vecchio, Cortile della Dogana, il 18 settembre (dalle 10 alle 13), il 19 settembre (dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17) e il 20 settembre (dalle 10 alle 13), un omaggio sostenibile.

Terminata la fase di sperimentazione, la app sarà disponibile per tutti gli utenti sugli store Google e Apple.

Iscrizione alla sperimentazione della piattaforma IF - Infomobilità Firenze: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfI6Yfm5rGd52ogLfE64dhiSNeW-jRmZRUiCz2uwRZIg2gz8w/viewform


18/09/2019 13.15 Comune di Firenze
Comune di Calenzano Campi Bisenzio. "Puliamo il Mondo"
Venerdì 20 settembre presso il Parco della Marinella e vedrà il coinvolgimento delle prime classi della Scuola Secondaria F.Matteucci dell'Istituto comprensivo Rita Levi Montalcini Il Comune di Campi Bisenzio, anche per quest'anno, aderirà all'iniziativa di volontariato ambientale "Puliamo il Mondo" organizzata in Italia da Legambiente con i patrocini del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e di UPI.

"Puliamo il Mondo" è diventato un appuntamento di fondamentale importanza per dare un importante segnale concreto di senso civico e di identità territoriale nel contribuire alla pulizia di spazi comunali che ci appartengono.

"Questa manifestazione - dice l'Assessore all'Ambiente Riccardo Nucciotti - è rivolta ai giovani cittadini di Campi Bisenzio per sensibilizzarli alla cura del proprio territorio e per rinsaldare il rapporto tra ambiente e cittadini e tra comunità ed enti pubblici. "Puliamo il Mondo" è un'azione di cura e pulizia, un'azione concreta per avere città più pulite e vivibili, un piccolo gesto di grande valore educativo che contribuisce a sviluppare il senso civico dei partecipanti".

L'iniziativa "Puliamo il Mondo" verrà svolta in collaborazione con il Centro Commerciale "i Gigli", il quale, dopo il successo riscontrato l'anno precedente, si è reso disponibile nella promozione della stessa, acquistando i Kit necessari da distribuire ai partecipanti.

"Puliamo il Mondo" si svolgerà venerdì 20 settembre presso il Parco della Marinella e vedrà il coinvolgimento delle prime classi della Scuola Secondaria F.Matteucci dell'Istituto comprensivo Rita Levi Montalcini. Agli alunni partecipanti verrà consegnato il Kit di Legambiente e degli snack gentilmente offerti dal Centro Commerciale "I Gigli".
18/09/2019 9.37 Comune di Calenzano
Comune di Empoli Brenda Barnini: «Empulita, iniziativa nata dal basso che va amplificata»
Il sindaco incontra le quattro giovani donne che hanno dato vita a un gruppo ambientalista di volontari. «Sono un esempio per tutti» A unirle non è solo l’amicizia e gli anni passati insieme sui banchi del liceo classico ‘Virgilio’ di Empoli. A unirle è anche il puro spirito civico, un vero e proprio amore per l’ambiente e per la propria città. Un sentimento e un impegno morale che le ha portate a costituire un gruppo nato spontaneamente con l’obiettivo di occuparsi nella pulizia di aree verdi di Empoli.

La loro filosofia è semplice: un piccolo gesto può cambiare il mondo.

E il loro ‘piccolo gesto’ è stato - dopo aver visto rifiuti e sporcizia nelle campagne della zona di Arnovecchio, dove si ritrovano come altri cittadini per fare passeggiate all’aria aperta - quello di prendersi qualche ora per pulire, raccogliere rifiuti e restituire decoro in risposta alla inciviltà di chi li abbandona.

Loro sono il gruppo ‘Empulita’, appunto da Empoli Pulita, hanno 21 anni e si chiamano Giada Benedetti, Sara Biondi di Empoli; Corinna Maria Irene Romagnoli e Lucia Spinelli di Montespertoli.

Il sindaco Brenda Barnini ieri, martedì 17 settembre, le ha convocate e ospitate nel suo ufficio per conoscerle, complimentarsi e ringraziare a nome di tutta la cittadinanza per la loro opera, che ha coinvolto anche altre persone della zona di Arnovecchio, giovani e adulti, e perché la loro iniziativa sia da esempio a tutti.

«EmPulita è una bellissima esperienza di cittadinanza attiva promossa da quattro amiche che hanno a cuore l'ambiente e che si sono messe concretamente a fare qualcosa di buono. Il loro impegno deve essere amplificato per il bene della nostra città e per valorizzare lo spirito di queste quattro giovani donne, che mi hanno trasmesso speranza e fiducia nel futuro – ha spiegato Brenda Barnini -. Ho parlato con loro dell’idea di collaborare con Alia, intanto per munirle di strumenti più consoni alla raccolta di rifiuti in sicurezza e per coinvolgere ancora più cittadini. Sono già molto seguite su facebook e altri empolesi hanno raccolto il loro messaggio. Ad animarle è un puro spirito civico che deve essere di esempio a tutti nelle tematiche ambientali. Una iniziativa nata dal basso che deve essere amplificata per aumentare la sua capacità di influenza e di emulazione positiva. Prima di pulire, inoltre – mi hanno detto - bisognerebbe pensare a non sporcare».

Empulita è già intervenuta sette volte su Arnovecchio e Tinaia, per una ventina di ore di volontariato.

«Ognuno può fare cambiare qualcosa in un sistema che non funziona con una piccola azione – dicono Giada, Sara, Corinna e Lucia. Iniziamo da piccole scelte sostenibili quotidiane. Nell’uso di cosmetici, detersivi comprati al supermercato. Nella borraccia al posto della bottiglietta di plastica».
18/09/2019 13.22 Comune di Empoli
Comune di Empoli Empoli. “La Lettura non va in vacanza”, premiazione della gara di lettura
Lunedì 23 settembre alle 17, Cenacolo degli Agostiniani. Giulia Terreni, assessore alla cultura del Comune di Empoli, consegnerà a tutti i bambini gli attestati di partecipazione e premierà i vincitori È il momento di premiare i piccoli grandi lettori che hanno partecipato alla gara di lettura del concorso ‘La lettura non va in vacanza’, iniziativa di promozione del libro e della lettura organizzata dalla biblioteca comunale ‘Renato Fucini’.

I bambini partecipanti sono stati ventotto, di cui diciassette per la categoria 7-9 anni e undici per la categoria 10-12 anni. I libri letti e recensiti sono stati 365. Davvero un grande numero.

Lunedì 23 settembre, alle 17, al Cenacolo degli Agostiniani (Via dei Neri, 15) si terrà la premiazione della quinta edizione del concorso che ormai da cinque anni coinvolge durante l’estate gli utenti della Sezione Ragazzi.

LA PREMIAZIONE - Sarà un momento di festa dedicato a tutti i bambini che hanno partecipato all’iniziativa, organizzata dalla biblioteca comunale in collaborazione con le librerie cittadine La Rinascita e Cuentame.

Giulia Terreni, assessore alla cultura del Comune di Empoli, consegnerà a tutti i bambini gli attestati di partecipazione e premierà i vincitori come migliori lettori dell’estate nelle due categorie, 7-9 anni e 10-12 anni. Saranno premiati anche i migliori recensori delle due categorie e non mancheranno altri riconoscimenti e tante sorprese!

COME SI È SVOLTO IL CONCORSO – La lettura non va in vacanza
Da metà giugno a metà settembre i piccoli lettori, ogni volta che hanno preso in prestito un libro in biblioteca o acquistato un libro in libreria, hanno ricevuto un segnalibro colorato, sul quale, al termine della lettura, potevano scrivere una breve recensione per consigliare o sconsigliare il libro agli altri lettori.

Il segnalibro, riconsegnato in biblioteca, diventava l’anello della catena di lettura di ogni bambino, che si allungava e colorava sempre di più. Tutte le catene sono state appese per il periodo estivo in biblioteca vicino alla Sezione Ragazzi.

Inoltre ogni volta che un bambino allungava la catena aveva diritto alla pesca di un segnalibro: nella busta di tutti questi segnalibri si nascondeva un unico segnalibro speciale, che lunedì premierà il lettore più fortunato!
18/09/2019 10.47 Comune di Empoli
Comune di Empoli Empoli. ‘Fiera di Settembre’, torna il Luna Park a Serravalle. I provvedimenti
Come cambia la viabilità. Le giostre fino a domenica 29 Settembre, piazzale del Parco di Serravalle. Ordinanza vetro-lattina
Dieci giorni dedicati al divertimento per tutti i giovani, dai più grandi ai più piccoli, per tutte le famiglie. È la ‘Fiera di Settembre’, il tradizionale ‘Luna Park’ nel piazzale del parco di Serravalle che, da venerdì pomeriggio, 20 settembre, a domenica 29 settembre 2019, regalerà giornate e serate di puro divertimento.

Le giostre cominceranno a girare dalle 15.30 alle 24, presenti anche tante attività commerciali e gastronomiche-dolciarie per stuzzicare il palato di tutti.

Si parte alle 15.30 di venerdì fino alla sera di domenica 29.

SICUREZZA – È stata predisposta, come accaduto per gli ultimi eventi a Empoli, un’ordinanza di divieto di utilizzo di contenitori in vetro e lattine.
Il divieto assoluto è in vigore nell'orario di svolgimento della manifestazione di seguito riportato:
Giorni feriali dalle ore 14.30 alle ore 01,00;
Giorni prefestivi dalle ore 14.30 alle ore 01,30;
Giorni festivi mattina dalle ore 09.00 alle ore 13.00;
Giorni festivi pomeriggio dalle ore 14.00 alle ore 01.30;Ultimo pomeriggio dalle 14.00 alle ore 24.00.

Sono previsti tre ingressi al Luna Park che saranno presidiati da steward: il tutto tenendo conto delle nuove normative di Safety-Security.

COME CAMBIA LA VIABILITA’ - Per permettere l’allestimento delle strutture della ‘Fiera di Settembre’ a Serravalle e lo svolgimento dell’iniziativa, sono state adottate alcune modifiche alla viabilità, che resteranno in vigore fino al 2 ottobre 2018.

Nel dettaglio: Parco di Serravalle, divieto di transito e sosta nell’area sterrata, compresi i vialetti di accesso, fino alle 20 del 2 ottobre prossimo; fino alle 24 del 2 ottobre in Via di Serravalle divieto di sosta e transito; divieto di transito e di sosta anche in Via di Serravalle a San Martino (tratto lato via di Serravalle); Via Giuntini (parcheggi retro Sammontana) fino alle 24 del 3 ottobre divieto di sosta e di transito è consentito solo ai mezzi degli esercenti dello spettacolo viaggiante;

Via di Serravalle, tratto lato Via San Martino, fino alle 24 del 2 ottobre divieto di transito e sosta su ambo i lati.

Nella zona di via Guido Monaco classico cambio di viabilità con strada che si trasforma in doppio senso da domani, 19 settembre alle 15, in pratica al termine del mercato settimanale.
Via Guido Monaco fino alle 20 del 2 ottobre doppio senso di circolazione fra via Basilicata e via delle Olimpiadi, divieto di fermata lato destro del tratto tra via Basilicata e via delle Olimpiadi; Via G. Monaco all’intersezione con viale delle Olimpiadi, per chi percorre via Monaco, ‘STOP’, fermarsi e dare precedenza; Via G. Monaco lato destro dall’intersezione con viale delle Olimpiadi doppio senso di circolazione e all'intersezione con via Basilicata preavviso di strada senza sfondo; Viale delle Olimpiadi ambo i rami intersezione con via G. Monaco fino alle 24 del 2 ottobre, preavviso di intersezione con strada a doppio senso di circolazione; Viale delle Olimpiadi racchetta all'intersezione con Via di Serravalle dal civico 74 e Via di Serravalle fino alle 24 del 2 ottobre divieto di transito e sosta; Via Basilicata all’intersezione con via Campania fino alle 24 del 2 ottobre strada senza sfondo.

18/09/2019 10.30 Comune di Empoli
Enel SpA Si è aperto il convegno AEIT, per tre giorni Firenze capitale dell'energia
I principali attori del sistema energetico italiano si confrontano fino a venerdì 20 settembre presso il complesso di Sant’Apollonia: innovazione tecnologica e digitalizzazione del sistema elettrico tra i temi al centro del dibattito. L’assessore Cecilia Del Re, il rettore dell’Università di Firenze Luigi Dei, la presidente di AEIT Debora Stefani e il CEO di E-Distribuzione Vincenzo Ranieri hanno aperto i lavori È iniziato questa mattina a Firenze il Convegno annuale internazionale di AEIT (Associazione Italiana di Elettrotecnica, Elettronica, Automazione, Informatica e Telecomunicazioni), che quest’anno si svolge nel capoluogo toscano presso il complesso di Sant’Apollonia in via San Gallo 25.

Ad aprire i lavori della 111° edizione del consesso di AEIT, una delle più antiche e prestigiose associazioni tecnico-scientifiche italiane ed europee, sono stati l’assessore all’innovazione tecnologica e all’ambiente del Comune di Firenze Cecilia Del Re, il rettore dell’Università di Firenze Luigi Dei, la presidente di AEIT Debora Stefani, il CEO di E-Distribuzione (la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione) Vincenzo Ranieri altri rappresentanti di AEIT, aziende e mondo accademico.

Per tre giorni, da oggi fino a venerdì 20 settembre, i soci di AEIT, le principali aziende ed operatori del settore rifletteranno sui temi attuali e rilevanti del sistema energetico italiano, con particolare riferimento alle nuove tecnologie e alla digitalizzazione delle infrastrutture: come ha sottolineato Vincenzo Ranieri durante il suo intervento, la transizione energetica in corso vede tra i principali driver anche il sistema elettrico. Le smart grids – implementate anche dai progetti in corso Open Meter con l’installazione della nuova generazione di contatori elettronici, DSO 4.0 e altre operazioni per il telecontrollo degli impianti – rendono le reti elettriche automatizzate, resilienti ed efficienti, in grado di gestire una generazione elettrica sempre più distribuita e rinnovabile, e saranno uno degli elementi chiave nel settore dell’innovazione anche per il sistema Paese.

Durante i tre giorni fiorentini verranno presentati circa 110 lavori e vi saranno appositi spazi dedicati ai soci giovani AEIT e agli studenti che illustreranno i propri elaborati. Ci sarà anche un momento sulle novità legate al mondo imprenditoriale con la presentazione di cinque start up innovative nel settore energetico. Il convegno si chiuderà venerdì con l’annuncio della 112.a edizione che si svolgerà a Catania nel settembre 2020.

Fondata da Galileo Ferraris nel 1897, AEIT è ora presieduta da Debora Stefani ed annovera fra i propri soci brillanti ricercatori, docenti universitari, professionisti a vari livelli ed aziende leader nei propri settori. L'attività dell'Associazione si sviluppa attraverso i convegni, nella pubblicazione dei lavori negli atti, nel networking delle analoghe associazioni europee e mondiali.

Qui i dettagli del programma del Convegno AEIT in corso a Firenze: https://convegni.aeit.it/AEIT2019/
18/09/2019 13.14 Enel SpA
Comune di Capraia e Limite Capraia e Limite. Open day alla Villa Romana di Limite sull’Arno
Domenica 22 settembre Dalla fine di agosto è partita una nuova campagna di scavi riservata a studenti, laureandi e dottorandi del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa.
Il gruppo di lavoro, guidato dal Professor Federico Cantini, Ordinario di Archeologia cristiana e medievale dell'Ateneo pisano e direttore scientifico degli scavi, ha fatto ulteriori scoperte.

Queste novità saranno visibili alla cittadinanza domenica 22 settembre durante un “Open day”: dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30 sarà possibile vedere da vicino i resti del complesso e ammirare il mosaico che ritrae una scena di caccia.

“Un progetto di studio e valorizzazione del sito archeologico, ha dichiarato il sindaco Alessandro Giunti, che prosegue incessante e che quest’anno vede affiancarsi anche un workshop dedicato alla sperimentazione di metodologie diagnostiche, come ad esempio i raggi X di fluorescenza, per determinare i materiali archeologici, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della terra dell'Università di Pisa e con l'Università belga di Gent”.

Le indagini stanno consentendo di riportare alla luce anche alcune strutture definite da muri legati da argilla. In questi giorni, in particolare, gli archeologi stanno rimuovendo spessi strati di sabbie e argille, che si sono accumulate nel sito dopo l'abbandono del complesso, avvenuto nella prima metà del VI secolo. Al di sotto di questi spessi depositi sarà probabile incontrare i piani di vita tardoantichi, che si impostano su altri depositi alluvionali, che, come emerso dalla campagna di scavo dell'anno scorso, ricoprono addirittura delle capanne dell'età del Bronzo, simile a quelle rinvenute nella vicina Bibbiani.

“La campagna di scavo di quest'anno, dichiara Federico Cantini, si è concentrata nell'area esterna alle terme, dove stanno emergendo grandi pilastri riferibili ad una fase di restauro della villa, che, ricordiamo, fu verosimilmente realizzata alla metà del IV secolo dal potente senatore e governatore della Tuscia et Umbria, Vettio Agorio Pretestato. Se fino ad oggi ci siamo concentrati negli ambienti interni del complesso, in questa campagna abbiamo voluto indagare le aree esterne, per comprendere l’uso degli spazi limitrofi alla villa, di solito destinati a strutture di servizio o alle attività produttive”.

Quella che si può ammirare oggi in via Palandri in zona Oratorio è solamente una piccola parte dell'antica villa romana, che si estendeva anche in zone adesso occupate da abitazioni e fabbriche dismesse.
Si tratta di un complesso eccezionale, una sorta di piccola villa del casale di Piazza Armerina, una residenza appartenuta ad un altro, seppur ignoto, senatore tardo romano.
18/09/2019 13.26 Comune di Capraia e Limite
Comune di Montespertoli Montespertoli. "I colori dell'autunno" corso di pittura per i mesi di ottobre e novembre
Iscrizioni aperte fino a lunedì 30 settembre L'Amministrazione Comunale organizza per i mesi ottobre-novembre 2019, un corso di Pittura a tempera su tela dal titolo 'I COLORI DELL'AUTUNNO' a cura della pittrice Rita Pedullà.
Il corso riguarda lo studio e la pittura a tempera su tela degli elementi naturali dell'autunno: foglie, melograni, fichi ed altro con l'obiettivo di insegnare sia la tecnica pittorica che l'aspetto terapeutico della pittura stessa.
Il corso gratuito inizierà mercoledì 2 ottobre alle ore 18.00 presso l'Auditorium del Centro culturale 'Le Corti' in via Sonnino 1 a Montespertoli.
La partecipazione al corso è gratuita ed è per un massimo di 10 partecipanti.
Per info ed iscrizioni Ufficio turistico di Montespertoli, tel. 0571600255, e-mail: ufficioturistico@comune.montespertoli.fi.it
Iscrizioni aperte fino a lunedì 30 settembre.
18/09/2019 9.50 Comune di Montespertoli
 
 




Vai al contenuto