Login

MET

Met - News dalle Pubbliche amministrazioni della Toscana centrale

News dalle Pubbliche Amministrazioni
della Città Metropolitana di Firenze icona met


IN PRIMO PIANO....

Città Metropolitana di Firenze Notiziario della viabilità di giovedì 23 maggio 2024
Principali cantieri previsti sulle strade della Città Metropolitana di Firenze. Le ultime novità nella zona del Mugello (Sp 503 del Passo del Giogo) e del Valdarno (Sp 87 Ponte Matassino-Reggello)

Novità

Sulla strada provinciale 503 del Passo del Giogo per indagini geognostiche, senso unico alternato orario 07:00/20:00, nel tratto dal km 15+600 al km 15+800, nel Comune di Firenzuola, fino al 07/06/2024.

Sulla strada provinciale 87 Ponte Matassino-Reggello per messa in sicurezza del ponte, senso unico alternato orario 20:30/06:30, nel tratto in prossimità del ponte suli Arno al km. 0+700 circa, nel Comune di Figline e Incisa Valdarno, fino al 24/05/2024.


Mugello

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per lavori di demolizione del ponte e successiva ricostruzione, Chiusura al transito e deviazione della circolazione sulla variante di cantiere, nel tratto dal km 27+850 al km 28+000 circa nel Comune di Borgo San Lorenzo, fino al 12/01/2025.

Sulla strada provinciale 20 Modiglianese per eventi meteorologici del 16 e 17 maggio 2023, Confermata chiusura, nel tratto compreso tra l´intersezione con la SP29 e la località Abeto nel Comune di Marradi, fino al 31/12/2024.
(data indicativa e comunque fino a ripristino della viabilità)

Sulla strada provinciale 29 traversa di Lutirano per eventi meteorologici del 16 e 17 Maggio 2023, Chiusura confermata, nel tratto dal Km 3+500 fino al confine regionale, fino al 31/12/2024.
(data indicativa e comunque fino a ripristino della viabilità)

Sulla strada provinciale 610 Selice-Montanara Imolese per valutare consistenza di tutte le opere costituenti il ponte, senso unico alternato con orario 07:00/18:00 nel Comune di Firenzuola, nel tratto dal km 65+000, fino al 31/12/2024.
(data indicativa e comunque fino a termine lavori). Integrazione dall'ordinanza 1574 del 01/06/2023

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per Eventi meteorologici del 16 e 17 maggio 2023, senso unico alternato, nel tratto in prossimità del km 48+000 Comune Borgo San Lorenzo, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa) e comunque fino a termine lavori

Sulla strada provinciale 477 dell'Alpe di Casaglia per eventi meteorologici del 16 e 17 maggio 2023, Transito consentito ai veicoli di massa complessiva non sup. a 20 ton, ai mezzi di soccorso, ai mezzi di pubblica utilità e ai mezzi impegnati nel ripristino della viabilità anche di massa superiore, nel tratto dal km 2+800 al km 16+000 nei comuni di Borgo San Lorenzo e Palazzuolo sul Senio, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa) e comunque fino a termine lavori. Modifiche alle ordinanze 1453 del 19/05/2023, 1454 del 21/05/2023, 1568 del 31/05/2023 e 1574 del 01/06/2023

Sulla strada provinciale 306 Casolana-Riolese per eventi meteorologici del 16 e 17 Maggio 2023, transito consentito ai veicoli di massa complessiva non sup. a 20 ton, ai mezzi di soccorso, ai mezzi di pubblica utilità e ai mezzi impegnati nel ripristino della viabilità anche di massa superiore, nel tratto fra il confine di regione e il km 35+500 e dal km 37+200 (centro abitato di Palazzuolo) al km 48+500 (intersezione con la SR302) nei Comuni di Palazzuolo sul Senio e Marradi, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa) e comunque fino a termine lavori. Modifiche alle ordinanze 1453 del 19/05/2023, 1454 del 21/05/2023, 1568 del 31/05/2023 e 1574 del 01/06/2023

Sulla strada provinciale 32 della Faggiola per eventi meteorologici del 16 e 17 Maggio 2023, Circolazione consentita a tutti i veicoli di massa complessiva non sup. a 35 q.li, con orario 05:30/21:00, mezzi soccorso e pubblica utilità e H24 a tutti i mezzi impegnati nel ripristino viabilità, nel tratto dal km 0+000 al km 18+150 nei comuni di Firenzuola e Palazzuolo sul Senio, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa) e comunque fino a termine lavori. Modifiche e integrazioni alle ordinanze 1453 del 19/05/2023, 1454 del 21/05/2023, 1568 del 31/05/2023 e 1574 del 01/06/2023

Sulla strada provinciale 58 Piancaldolese per eventi metereologici del 16 e 17 Maggio 2023, transito consentito a tutti i veicoli di massa complessiva non sup a 20 ton, ai mezzi di soccorso, mezzi di pubblica utilità e mezzi impegnati nel ripristino della viabilità anche di massa superiore, nel tratto tra l´intersezione con la SP117 e il confine di Regione nel Comune di Firenzuola, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa e comunque fino al termine lavori)

Sulla strada provinciale 20 Modiglianese per eventi meteorologici del 16 e 17 maggio 2023, Transito consentito ai veicoli di massa complessiva non sup. a 20 ton, ai mezzi di soccorso, ai mezzi di pubblica utilità e ai mezzi impegnati nel ripristino della viabilità anche di massa superiore, nel tratto dal km 0+900 al confine con la SP29, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa) e comunque fino a termine lavori. Modifiche e integrazioni alle ordinanze 1453 del 19/05/2023, 1454 del 21/05/2023, 1568 del 31/05/2023 e 1574 del 01/06/2023

Sulla strada provinciale 29 traversa di Lutirano per eventi meteorologici del 16 e 17 Maggio 2023, transito consentito a tutti i veicoli di massa complessiva non sup. a 20 ton, ai mezzi di soccorso, ai mezzi di pubblica utilità e ai mezzi impegnati nel ripristino della viabilità anche di massa supe, nel tratto tra il Km 0+000 e il Km 3+500 nel Comune di Marradi, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa) e comunque fino a termine lavori. Modifiche e integrazione alle ordinanze 1453 del 19/05/2023, 1454 del 21/05/2023, 1568 del 31/05/2023 e 1574 del 01/06/2023

Sulla strada provinciale 58 Piancaldolese per Eventi meteorologici del 16 e 17 maggio, chiusura al transito-parzializzazione della circolazione: consentita a tutti i veicoli di non superiore a 35 q.li, con orario 05:30/21:00 e a tutti i mezzi di pubblica utilità anche oltre 3,5 tonn., nel tratto dall´intersezione con la SP117 fino al confine di regione, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa) e comunque fino a termine lavori. Modifica alle ordinanze 1453 del 19/05/2023, 1454 del 21/05/2023 e 1568 del 31/05/2023

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per lavori di demolizione e successiva ricostruzione del ponte, senso unico alternato, nel tratto dal km 27+850 al km 28+000 circa nel Comune di Borgo San Lorenzo, fino al 29/11/2024.

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per lavori di demolizione e successiva ricostruzione del ponte, divieto di transito in entrambi i sensi di marcia, per i veicoli aventi massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, nel tratto al km 27+930nel Comune di Borgo San Lorenzo, fino al 29/11/2024.

Sulla strada provinciale 8 Militare per Barberino di Mugello per messa in sicurezza della strada causa cedimento della scarpata di valle, senso unico alternato, nel tratto dal Km 27+900 al Km 28+300 nel Comune di Barberino di Mugello, fino al 05/07/2024.

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per cedimento del muro di sostegno del corpo stradale, senso unico alternato, nel tratto dal km 24+500 al km 24+700 circa loc.Faltona nel Comune di Borgo San Lorenzo, fino al 30/06/2024.

Sulla strada provinciale 551 traversa del Mugello per completare i lavori nell?area della rotatoria, senso unico alternato, nel tratto in corrispondenza dell´area soggetta ai lavori presso la rotatoria al km 14+400 circa (intersezione con Viale Beato Angelico), nel Comune di Vicchio, fino al 30/06/2024.

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per lavori di manutenzione straordinaria per il consolidamento del ponte, chiusura al transito con deviazione sulla strada comunale di Casaglia, nel tratto compreso fra le progressive chilometriche 50+900 e 51+420 Comune di Borgo San Lorenzo, fino al 29/06/2024.
Proroga ordinanza n° 899 del 11/04/2024

Sulla strada provinciale 8 Militare per Barberino di Mugello per sfalcio della vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 36 di Montepiano per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 37 Galliano-S. Agata per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 39 di Panna per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 107 di Legri e del Carlone per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 129 Masso Rondinaio per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 131 di Bilancino per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 503 del Passo del Giogo per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 20 Modiglianese per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 29 traversa di Lutirano per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 74 Marradi-San Benedetto per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 306 Casolana-Riolese per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 477 dell'Alpe di Casaglia per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 58 Piancaldolese per potatura di piante, senso unico alternato orario lavori 07.30/18.30, nel tratto dal km 9+500 al km 10+500 Comune di Firenzuola, fino al 01/06/2024.
Proroga ordinanza n° 974 del 18/04/2024

Sulla strada provinciale 610 Selice-Montanara Imolese per potatura di piante, senso unico alternato orario lavori 07:30/18:30, nel tratto dal km 64+500 al km 65+000 nel Comune di Firenzuola, fino al 01/06/2024.
Proroga ordinanza n° 976 del 18/04/2024

Sulla strada provinciale 8 Militare per Barberino di Mugello per ripristino del manto stradale, senso unico alternato con orario 8:00/18:00, nel tratto fra le progressive chilometriche 11+800 e 29+620 comune di Calenzano e Barberino di Mugello, fino al 31/05/2024.

Sulla strada provinciale 551 traversa del Mugello per taglio delle alberature e rimozione del materiale vegetale, senso unico alternato orario lavori 08:00/17:00, nel tratto dal km 2+200 al km 2+500 circa, nel Comune di Scarperia e San Piero, fino al 30/05/2024.

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per lavori di messa in sicurezza e ripristino della copertura di fabbricato, senso unico alternato, nel tratto dal km 18+700 al km 18+800 circa, nel Comune di Borgo San Lorenzo, fino al 24/05/2024.


Valdarno

Sulla strada provinciale 95 del Castagno per transito di un mezzo per trasporto legname, deroga al divieto di transito per i veicoli con massa complessiva a pieno carico superiore a 35 quintali, nel tratto dal km 8+200 al km 10+500 circa, nel Comune di San Godenzo, fino al 31/12/2024.

Sulla strada provinciale Aretina per S. Donato per realizzazione paratia di micropali e piazzola per tiranti, senso unico alternato, nel tratto in prossimità del cantiere dal km 16+650 al km 16+750 circa, nel Comune di Figline e Incisa Valdarno, fino al 03/12/2024.

Sulla strada provinciale 9ter del Rabbi (Cavallino) per lavori di manutenzione reti, senso unico alternato orario 08:00/18:00, nel tratto dal km 53+200 al km 60+536, nel Comune di San Godenzo, fino al 08/11/2024.

Sulla strada provinciale 9ter del Rabbi (Cavallino) per lavori di svuotamento reti, senso unico alternato orario 08:00/18:00, nel tratto dal km 53+200 al km 60+536, nel Comune di San Godenzo, fino al 08/11/2024.

Sulla strada provinciale 95 del Castagno per lavori di fresatura e asfaltatura, senso unico alternato orario 08:00/18:00, nel tratto dal km 6+000 circa al km 6+300, nel Comune di San Godenzo, fino al 14/08/2024.

Sulla strada provinciale 18 Braccio di S. Clemente per lavori al cavalcavia ferroviario, senso unico alternato, nel tratto dal km 0+400 al km 0+600, nel Comune di Rignano sull Arno, fino al 05/08/2024.

Sulla strada regionale 69 di Val dArno per lavori di realizzazione nuova rotatoria, senso unico alternato con orario 08:00/18:00, nel tratto al km 1+700 circa, nel Comune di Pelago, fino al 19/07/2024.

Sulla strada provinciale 89 bis per intervento di adeguamento del ponte, senso unico alternato, nel tratto in corrispondenza del ponte sul Fiume Arno in località Pian dell?Isola, nei Comuni di Figline ed Incisa Valdarno e di Reggello, fino al 30/06/2024.

Sulla strada provinciale 87 Ponte Matassino-Reggello per attestato di transitabilità, divieto di transito ai veicoli aventi una massa superiore a 26 tonnellate, nel tratto al km 0+700 circa Ponte Matassino - Reggello nel Comune di Figline e Incisa Valdarno, fino al 30/06/2024.
fino al venire meno delle condizioni che hanno reso necessaria tale limitazione

Sulla strada provinciale 87 Ponte Matassino-Reggello per lavori di finitura della nuova rotatoria, senso unico alternato con orario 08:00/18:00, nel tratto dal km 3+300 al km 3+400 circa nel Comune di Reggello, fino al 15/06/2024.


Chianti Val di Pesa

Sulla strada provinciale 70 Imprunetana per Pozzolatico per lavori di regimazione idraulica delle acque superficiali e ripristino muro franato, senso unico alternato, nel tratto dal km 3+400 al km 3+700 circa, nel Comune di Impruneta, fino al 31/12/2024.
Fino a termine lavori

Sulla strada regionale 429 di Val d'Elsa per creare condizioni di maggiore sicurezza, restringimento della carreggiata con segnaletica orizzontale strisce gialle, nel tratto dal km 44+550 al km 44+650 nel Comune di Barberino Tavarnelle, fino al 31/12/2024.
Fino al termine dei lavori

Sulla strada regionale 222 Chiantigiana per creare condizioni di maggiore sicurezza, restringimento della carreggiata con segnaletica orizzontale strisce gialle, nel tratto dal km 19+800 al km 19+900 in Comune di Greve in Chianti, fino al 31/12/2024.
Fino al termine dei lavori

Sulla strada provinciale 4 Volterrana per creare condizioni di maggiore sicurezza, senso unico alternato, nel tratto dal km 7+180 al km 7+380 nel Comune di San Casciano Val di Pesa, fino al 31/12/2024.
Fino a termine lavori

Sulla strada provinciale 119 del Palagione per evento franoso, senso unico alternato, nel tratto dal km 5+400 al Km 5+600 nel Comune di Greve in Chianti, fino al 31/12/2024.
Fino al termine dei lavori

Sulla strada regionale 222 Chiantigiana per realizzazione accesso carrabile di cantiere, senso unico alternato, nel tratto dal km 7+140 al km 7+290 circa, nel Comune di Impruneta, fino al 10/07/2024.

Sulla strada provinciale 92 Grevigiana per Mercatale per senso unico alternato, messa in sicurezza porzione di muro, nel tratto dal km 5+700 al km 6+100, nel Comune di San Casciano Val di Pesa, fino al 30/06/2024.
comunque fino al termine dei lavori

Sulla strada provinciale 12 Val di Pesa per posa infrastruttura cavi in fibra ottica, senso unico alternato, nel tratto dal km 1+600 al km 2+100, nel Comune di San Casciano Val di Pesa, fino al 24/05/2024.


Area fiorentina

Sulla strada provinciale 54 dei Bosconi per messa in sicurezza del muro di contenimento, senso unico alternato, nel tratto dal km 1+200 al km 1+400 circa, nel Comune di Fiesole, fino al 07/04/2025.

Sulla strada provinciale 107 di Legri e del Carlone per crollo di un muro a sostegno della sede stradale, senso unico alternato, nel tratto dal km 4+000 al km 4+150 nel Comune di Calenzano, fino al 31/12/2024.
Comunque fino al termine dei lavori

Sulla strada provinciale Aretina per S. Donato per aggravamento di una lesione trasversale, divieto di transito ai trasporti eccezionali con massa complessiva a pieno carico superiore alle 44 tonnellate, nel tratto ponte sul Borro di Querceto, posto al Km 7+850, nel Comune di Bagno a Ripoli, fino al 31/12/2024.

Sulla strada provinciale Aretina per S. Donato per manutenzione straordinaria facciata su strada, senso unico alternato, nel tratto dal km 8+410 al km 8+424 circa, nel Comune di Bagno a Ripoli, fino al 06/07/2024.

Sulla strada provinciale 34 di Rosano per ripristino della pavimentazione stradale, senso unico alternato orario 20:00/06:00, nel tratto a tratti saltuari, dal km 0+800 al km9+200, nel Comune di Bagno a Ripoli, fino al 21/06/2024.

Sulla strada provinciale 98 di Scandicci per smaltimento risulta di potatura bordo strada, senso unico alternato orario 08:00/17:00, nel tratto dal km3+500 al km4+500 nel Comune di Scandicci, fino al 24/05/2024.


Fi-Pi-Li

Sulla strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno per lavori sulle barriere acustiche, restringimento della carreggiata mediante realizzazione due corsie in direzione Mare, nel tratto dal km 0+000 al km 2+200 nel Comune di Firenze, fino al 31/10/2024.
Proroga ordinanza n° 2133 del 19/07/2023 - Rettifica ordinanza n° 3148 del 07/11/2023 - Proroga ordinanza n° 3160 del 08/11/2023

Sulla strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno per lavori di alleggerimento e regolazione idraulica del muro al km 51+800, restringimento di carreggiata in direzione Mare, nel tratto tra il km 51+100 e il km 51+900, fino al 31/10/2024.
Proroga ordinanza n° 3164 del 09/11/2023

Sulla strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno per Lavori di messa in sicurezza del viadotto Ponzano al km 24+300, restringimento della carreggiata e divieto di transito agli automezzi con massa superiore alle 44 tonn., nel tratto dal km 24+750 al km 24+100 in direzione Firenze in corrispondenza del viadotto il restringimento; tra Empoli Centro e Empoli Est il divieto ai mezzi pesanti, fino al 14/07/2024.
Proroga ordinanza n° 3286 del 27/11/2023


Empolese-Valdelsa

Sulla strada provinciale 79 Lucardese per ripristino del piano viabile, senso unico alternato orario 07:00/17:00, nel tratto dal km 0+572 al km 1+437 circa Comune di Montespertoli, fino al 30/06/2024.


Nota: Le notizie contenute in questa pagina sono fornite in base alla programmazione dei lavori stradali. A seguito delle condizioni meteo o di esigenze dei cantieri possono verificarsi situazioni diverse da quelle indicate.
23/05/2024 10.04 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Dimore Storiche Italiane. Evento nazionale a Pratolino
Domenica 26 maggio dalle ore 10 alle 20. Ingresso gratuito "Domenica 26 maggio anche il Parco Mediceo di Pratolino partecipa alla XIV° giornata nazionale dell'Associazione Dimore Storiche Italiane con l'apertura straordinaria della Cappella del Buontalenti e di alcuni interni della Villa Paggeria.

L'orario di apertura del Parco è dalle 10 alle 20, l'ingresso è gratuito e non è necessaria la prenotazione."
23/05/2024 11.35 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Consiglio Metrocittà Firenze approva variazioni a Bilancio e al Dup
Nell'ultima Assemblea di Palazzo Medici Riccardi Il Consiglio della Città Metropolitana di Firenze ha approvato variazioni per il biennio 2024-2026 al Bilancio e al Dup (Documento unico di programmazione).

Con la manovra di variazione al Bilancio 2024-2026, approvata dalla maggioranza e con i voti contrari delle opposizioni l’avanzo applicato al bilancio passa da 37,8 milioni di euro a 58,1.

Il Consiglio ha anche preso in esame una variazione al Dup – Documento unico di programmazione 2024-2026 per la parte relativa al programma triennale degli acquisti di beni e servizi 2024-2026 recependo nuove procedure. Viene inserita la fornitura di due macchine operatrici Terne per il servizio di manutenzione stradale Zona 1 e la campagna di rilievo del traffico sulla rete stradale di competenza.
Recepite anche modifiche al Programma triennale delle opere pubbliche 2024-2026 con una serie di interventi quali il ripristino della sede stradale della SR 302 e messa in sicurezza del tratto dal km 39+510 al km 39+720 interessato da una frana al km. 39+600 nel Comune di Borgo San Lorenzo; fra le località di Ronta e di Razzuolo per complessivi € 2.100.000,00 (di cui euro 500.000,00 nel 2024 ed € 1.600.000,00 nel 2025) finanziato con risorse Regionali e l’intervento di manutenzione straordinaria, per sostituzione giunti, sulla strada di grande comunicazione FiPiLi per complessivi 2.000.000,00 di euro, finanziato con risorse regionali.
22/05/2024 13.26 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Roberto Innocenti: prorogata la mostra "Illustrare il tempo" in Palazzo Medici Riccardi"
Fino al 25 agosto 2024 nelle sale Fabiani Prorogata fino al 25 agosto 2024 la mostra “Roberto Innocenti. Illustrare il tempo” - promossa da Città Metropolitana di Firenze curata da Paola Vassalli e Valentina Zucchi e organizzata da MUS.E - dedicata al grande illustratore fiorentino e allestita nelle sale Fabiani di Palazzo Medici Riccardi.

Visto il grande successo di pubblico riscosso, Città Metropolitana di Firenze e MUS.E hanno scelto di prolungare la durata della mostra (che sarebbe dovuta terminare domenica 26 maggio) di altri tre mesi organizzando una serie di attività collaterali per avvicinarsi all’opera dell’illustratore. Il primo appuntamento è fissato per venerdì 14 giugno quando è in programma “Una giornata con Roberto Innocenti”. Si comincia dalle 11 alle 12 con un momento firmacopie, per proseguire alle 15 con una conversazione tra l’autore e il pubblico, seguito (dalle 16 alle 17) da un'altra occasione in cui sarà possibile fare autografare i libri e il catalogo della mostra, acquistabili presso il bookshop del museo. In occasione di questa giornata l’accesso alla sola mostra di Roberto Innocenti sarà gratuito.

Inoltre, chi è curioso di conoscere più a fondo i lavori di Innocenti - unico illustratore italiano ad aver vinto l’Hans Christian Andersen Award, equivalente del premio Nobel della letteratura per l’infanzia - avrà a disposizione tre visite guidate durante le quali i mediatori MUS.E accompagneranno alla scoperta delle opere in mostra. Le visite guidate sono in programma il 30 giugno, il 28 luglio e il 25 agosto alle 10:30.

“Roberto Innocenti. Illustrare il tempo” offre agli esperti e agli appassionati l’occasione di approfondire il lavoro dell’illustratore a cavallo fra XX e XXI secolo. Le 80 tavole di Innocenti – che col suo tratto inconfondibile ha interpretato capolavori immortali della letteratura come Le avventure di Pinocchio, Canto di Natale, lo Schiaccianoci, solo per citarne alcuni - tanto dense e accurate nei dettagli quanto innovative e ampie nell’impianto e nel taglio visivo, restituiscono al lettore un universo immaginifico ricco di suggestioni e di stimoli. L’attenzione ai personaggi, alle architetture, al paesaggio - esito di un’osservazione minuziosa ed espressa grazie a un tratto nitido - porta Roberto Innocenti a impaginare scenari di grande fascino, entro cui la storia si apre a ulteriori narrazioni e l’osservazione a infinite indagini.

Profondamente segnato dalla Seconda guerra mondiale nella sua infanzia, l’inclinazione al disegno di Innocenti trova le prime espressioni nei settori della grafica e dell’animazione, per poi conoscere un crescente successo nell’illustrazione, portandolo a diventare una delle figure di spicco del panorama internazionale.

Dopo alcuni libri d’esordio le prime celebri creazioni di Roberto Innocenti si hanno all’inizio degli anni Ottanta (Cenerentola è del 1983 e Rosa Bianca del 1985) e negli anni successivi l’autore sviluppa con la sua eccellente cifra stilistica una serie di libri che lo porteranno alla notorietà in tutto il mondo: mentre Rosa Bianca viene tradotto in oltre venti lingue, tra la fine del XX e l’inizio del XXI secolo prendono vita con The Creative Company i capolavori di Le avventure di Pinocchio, Canto di Natale, Schiaccianoci, L’ultima spiaggia, La storia di Erika, la Casa nel tempo.

Roberto Innocenti

Roberto Innocenti (Bagno a Ripoli, 1940) è il solo illustratore italiano insignito dell’Hans Christian Andersen Award (2008), il Nobel della letteratura per ragazzi, secondo nella storia dopo Gianni Rodari (1970). Fra i massimi riconoscimenti internazionali, riceve la Golden Apple della Biennale Illustratori di Bratislava per Rose Blanche (1985) e per A Christmas Carol (1991). Del 1985 è anche il premio Gustav Heinemann per la Pace. Fra i massimi illustratori contemporanei, ha ricevuto il Certificate of Excellence del New York Times. Autodidatta, viene pubblicato nei primi anni Ottanta su Graphis Annual. Il successo di Innocenti arriva prima di tutto grazie alla sua infinita pazienza e perseveranza. Oggi il suo talento è riconosciuto in tutto il mondo, ma la strada è stata complessa; il rifiuto e il silenzio sono stati suoi frequenti compagni. Nel frattempo, tuttavia, gli amici, i collaboratori e i colleghi lo hanno aiutato a costruire la sua strada verso il successo nel mondo dell'editoria per l'infanzia. John Alcorn, Rita Marshall e in ultimo The Creative Company sono solo alcuni dei nomi che hanno contribuito ad aprirgli le porte della fama internazionale. Riconoscimento che l'uomo e il suo talento hanno ampiamente meritato. A pubblicarlo per primo in Italia è ancora una volta un piccolo editore, Alfredo Stoppa, per la casa editrice C’era una volta di Pordenone. Oggi in Italia i suoi libri sono nel catalogo de La Margherita edizioni.
23/05/2024 13.45 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Centenario don Milani. Domenica 26 maggio a Barbiana
Bindi: "Consegneremo la Costituzione ai giovani" Si conclude a Barbiana domenica 26 maggio il Centenario della nascita di don Lorenzo Milani.
“È stato un anno impegnativo, con tanti incontri tutti molto partecipati, di grande spessore culturale e civile che hanno permesso di riscoprire l’attualità di don Lorenzo”, sottolinea Rosy Bindi, presidente del Comitato nazionale che promuove l’evento.
“lI giovani, che il Priore voleva cittadini sovrani, consapevoli dei loro diritti e doveri, saranno i protagonisti della giornata conclusiva.
Ascolteremo le loro riflessioni e le loro aspettative e al termine di questo confronto consegneremo, in un ideale passaggio di testimone tra don Lorenzo e le nuove generazioni, il testo della Costituzione a tutti i ragazzi presenti”.

La cerimonia sarà aperta alle ore 11.00 con i saluti istituzionali. Seguiranno gli interventi dei rappresentanti dei giovani e del cardinale Giuseppe Betori. Gustavo Zagrebelsky, presidente emerito della Corte Costituzionale, terrà una lectio magistralis su Milani e la Costituzione, mentre le conclusioni sono affidate a Rosy Bindi, presidente del Comitato nazionale.
Alle ore 15 è prevista la S. Messa
La giornata avrà inizio intorno alle 9.30 con la partenza dal Lago Viola della XXIIl edizione della marcia di Barbiana, organizzata dal Comune di Vicchio.


Tutte le informazioni anche logistiche sul sito www.donmilanicentenario.it
Per i rapporti con stampa contattare
Michele Brancale +39 3356797976
Chiara Rinaldini +39 3356652651
21/05/2024 10.39 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana: proroga del comodato d’uso dei locali in Palazzo Medici Riccardi
Approvata nell’ultimo Consiglio metropolitano. Sindaco e Presidente hanno firmato oggi l’accordo Martedì 21 maggio, presso la sede dell'Istituto in via Giosue Carducci 5/37, il Sindaco metropolitano e il Presidente dell'Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell'Età Contemporanea Vannino Chiti hanno firmato un protocollo pluriennale di comodato d’uso per i locali di Palazzo Medici Riccardi che ospitano parte del patrimonio documentario dell’Istituto.

L’ultimo Consiglio metropolitano aveva approvato all’unanimità la proroga del comodato fino al 31 maggio 2027 dietro la corresponsione alla Metrocittà della somma forfettaria di 1.020 euro l’anno, quale quota una tantum di partecipazione alle spese per le utenze.

L’Isrt, associato all’Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia, oltre a custodire il prezioso archivio, promuove lo studio dell’antifascismo e della Resistenza e più ampiamente la conoscenza della storia contemporanea italiana.
Fin dalla sua fondazione l’Istituto storico della Resistenza in Toscana ha avuto sede all’interno di Palazzo Medici Riccardi, in un numero di sale variato nel tempo. Attualmente occupa tre locali posti con ingresso da via Cavour n. 3 e passaggio in comune con la biglietteria del museo, per una superficie complessiva di circa 206 mq.

In vista della scadenza del contratto, l’Istituto ha chiesto di rinnovare il comodato anche anticipatamente e per un periodo di almeno 3 anni, in vista della programmazione di attività di ricerca, didattica e divulgazione storica, in proprio e in collaborazione con istituzioni amministrative e culturali e associazioni del territorio. Inoltre, la mole e il pregio dei materiali archivistici l’Isrt rendono necessario un ampio lavoro strutturale, oneroso e particolarmente complesso, ai fini della loro organizzazione e della loro catalogazione che necessita di personale qualificato.

21/05/2024 15.35 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Aspettando la Grand Départ: calendario degli eventi correlati in tutti i comuni della Metrocittà Firenze
Più di 30 iniziative per grandi e piccini tra maggio e giugno. Gli orari delle iniziative Continuano gli appuntamenti del cartellone eventi Città Metropolitana, organizzati in occasione della partenza del Tour de France 2024 da Firenze, e presentati stamani dagli organizzatori e promotori con il consigliere della Città Metropolitana di Firenze delegato allo sport.

In allegato il calendario completo degli eventi correlati con l’aggiornamento per i mesi di maggio e giugno e la descrizione delle attività.

Nel terzo file, in pdf, gli orari e le location delle iniziative collegate al Tour de France 2024 .

Si precisa che le date e le location potranno subire variazioni e quindi si renderà necessario, mediante aggiornamenti, modificare quelle già pubblicate.


16/05/2024 12.57 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Firenze, campo da softball in via del Mezzetta e Piscina del liceo Da Vinci. Come utilizzarli
La Città Metropolitana di Firenze ha affidato la gestione a società sportive La Città Metropolitana di Firenze ha recentemente svolto importanti interventi di riqualificazione e di riorganizzazione di due impianti sportivi fiorentini di cui è proprietaria: il campo da softball di via del Mezzetta, unito al complesso scolastico che ospita il liceo scientifico Gramsci, l’ Iis Peano e l’ Istituto Saffi” e la piscina di via Marignolli, facente parte del complesso scolastico sede del Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci.
Gli interventi in via del Mezzetta hanno consentito di dotare il campo da softball delle strutture indispensabili allo svolgimento dell’attività sportiva: spogliatoi con docce e servizi igienici, magazzino per il rimessaggio delle attrezzature e una tribuna per ospitare il pubblico durante eventi come partite ed esibizioni. L’impianto è omologato Fibs (Federazione italiana baseball softball) e potranno essere effettuate manifestazioni sportive per incontri baseball under 12 e softball per ogni età.
L’impianto natatorio di via Marignolli è stato ristrutturato a norma con riqualificazione del vano vasca, degli spogliatoi e di tutti i locali di servizio. Revisionati e compiute sostituzioni degli impianti idrico, meccanico e elettrico.
Essendo gli impianti sportivi dell’ente beni indisponibili, destinati a soddisfare le esigenze e i bisogni dei cittadini, la Città Metropolitana di Firenze ha ritenuto opportuno affidarne la gestione a società sportive qualificate, così da garantirne la valorizzazione facendone un luogo di diffusione della pratica sportiva e di aggregazione sociale.
Nel 2023 è stato perciò disposto l’affidamento della concessione del servizio di gestione dell’impianto sportivo del campo da Softball di via del Mezzetta e con lettera sono stati invitati a partecipare alla procedura telematica gli operatori economici interessati.
Alla selezione ha partecipato la società Fiorentina Baseball Srl Sportiva Dilettantistica, con sede in Viale Manfredo Fanti 18, 50137 Firenze, la quale con punteggio complessivo di 68/100 (48,00 offerta tecnica, 20 offerta economica) e rialzo di euro 10,00 sull’importo del canone annuo posto a base di gara, si è aggiudicata, la concessione del servizio (determina dirigenziale n. 291 del 13/02/2024).
Il contratto è stato stipulato in data 10 aprile 2024 tra l’Arch. Alberto Migliori in nome e per conto della Città metropolitana di Firenze, in qualità di Dirigente della Direzione Patrimonio e Tpl, e il legale rappresentante della Società Fiorentina Baseball Società Sportiva Dilettantistica a Responsabilità Limitata.
La concessione ha un valore complessivo di € 250.750,00 con la previsione di un contributo annuo a carico dell’aggiudicatario pari a euro 3.360,00 oltre Iva e avrà durata di 5 anni.
Il 19 aprile la Città Metropolitana di Firenze ha consegnato le chiavi dell’impianto alla società aggiudicataria.
L’affidamento della concessione del servizio di gestione dell’impianto natatorio di via Marignolli è stato disposto nel novembre 2023 e con lettera del dicembre dello stesso anno sono stati invitati a partecipare alla procedura telematica gli operatori economici interessati.
Alla procedura di gara hanno partecipato 4 società sportive:
1. S.s.d. Imperium a.r.l.
2. Aquasport Ssd Arl
3. Associazione UISP Comitato Territoriale di Firenze
4. Società Sportiva Dilettantistica Esseci Nuoto a r.l.
E’ risultato quale miglior offerente Aquasport Ssd Arl, con punteggio complessivo di 86,60/100 (68,80 offerta tecnica, 17,80 offerta economica) e rialzo di € 8.100,00 sul canone di concessione annuale posto a base di gara.
Il contratto è stato stipulato il 22 aprile 2024 tra la Città Metropolitana di Firenze e il legale rappresentante della Società Aquasport Società Sportiva Dilettantistica a Responsabilità Limitata.
Considerata la durata di anni 5 il valore complessivo della concessione ammonta a euro 1.162.340,00 ed è previsto un canone annuo di € 20.100,00 oltre Iva che verrà corrisposto dalla società aggiudicataria alla Città metropolitana di Firenze.
Il 30 aprile 2024 la Città Metropolitana di Firenze ha consegnato le chiavi dell’impianto alla società aggiudicataria.
Ambedue gli impianti hanno già iniziato l’attività, con utilizzo la mattina da parte degli istituti scolastici e al pomeriggio con apertura al pubblico.
Per informazioni in merito a corsi ed orari si indicano i seguenti contatti:

Impianto sportivo per il Sofball
Sito web: www.fiorentinabaseball.it
Numero dedicato:+39 3703629236
Email: info@fiorentinabaseball.it
PEC: fiorentinabaseball@pec.net

Impianto natatorio via Marignolli
Numero dedicato:+39 351 4895401
Email: piscinaleonardodavinci@gmail.com
PEC: infoaquasportasd@pec.it
Facebook: Piscina Leonardo Da Vinci
Instagram: piscina_davinci_firenze
21/05/2024 11.36 Città Metropolitana di Firenze
Museo dell’Opera del Duomo L’Opera di Santa Maria del Fiore ha acquisito una scultura inedita in terracotta del primo Rinascimento che ritrae il grande architetto Filippo Brunelleschi
Si tratta di una eccezionale scoperta: dopo quasi sei secoli è stato ritrovato il modello del ritratto di Brunelleschi per il monumento commemorativo nel Duomo di Firenze. L’opera fu realizzata nel 1447 da Andrea di Lazzaro Cavalcanti detto il Buggiano, figlio adottivo e unico erede di Brunelleschi L’Opera di Santa Maria del Fiore ha acquistato un’inedita scultura del primo Rinascimento che ritrae Filippo Brunelleschi, il grande architetto celebrato già dai contemporanei per la grandiosa impresa della Cupola del Duomo di Firenze e quale fautore della Rinascita delle arti nel primo Quattrocento. Si tratta di una testa in terracotta (cm 25,6 x 22,1 x 20,2) modellata senza l’ausilio di un calco, plasmando un compatto blocco di argilla quasi pieno, come testimonia anche il peso considerevole (kg. 7,1), da Andrea di Lazzaro Cavalcanti detto il Buggiano (1412 - 1462), figlio adottivo e unico erede di Brunelleschi, all’indomani della morte del padre.

L’eccezionale scoperta si deve agli storici dell’arte Giancarlo Gentilini e Alfredo Bellandi che hanno identificato in questa scultura il modello realizzato dal Buggiano, presumibilmente tra febbraio e marzo del 1447, per il busto marmoreo del Brunelleschi destinato al monumento commemorativo nel Duomo di Firenze a lui affidato dagli Operai dell’Opera di Santa Maria del Fiore.

La scultura, rinvenuta tra gli arredi di una dimora storica dell’area fiorentina - incredibilmente sopravvissuta a quasi 700 anni di vita, considerato la delicatezza del materiale di cui è fatta - è stata acquistata dall’Opera di Santa Maria del Fiore per 300 mila euro e, dopo il restauro, sarà esposta in mostra per poi entrare a far parte della collezione del Museo dell’Opera del Duomo.

Si può senza dubbio dire che si tratta di una scoperta eccezionale perché, oltre all’indubbio valore dell’arte di Andrea Cavalcanti, sono rarissimi i ritratti del Brunelleschi coevi o di poco successivi alla sua morte. A parte quello nel monumento marmoreo nella Cattedrale di Firenze e la maschera mortuaria nel Museo dell’Opera del Duomo, se ne conoscono solo altri due in pittura: il profilo giovanile inserito da Masaccio negli affreschi della Cappella Brancacci al Carmine, nella scena raffigurante San Pietro in cattedra (1427-28), e quello assai più modesto nella nota tavola conservata nel Museo del Louvre, attribuita dal Vasari a Paolo Uccello e oggi discussa con una datazione verso il 1470. Va aggiunto che si tratta di una delle più antiche effigi in terracotta esistenti, non lontana dal celebre busto di Niccolò da Uzzano riferito a Donatello o Desiderio da Settignano (Firenze, Museo Nazionale del Bargello) che quindi costituisce anche una significativa testimonianza della rinascita di un genere quale fu il ritratto scultoreo tra i più rappresentativi del nuovo spirito dell’Umanesimo.

“La testa in terracotta con le fattezze del volto di Filippo Brunelleschi fu plasmata da Andrea Cavalcanti (il Buggiano), che di Filippo fu figlio adottivo ed erede - afferma Antonio Natali, consigliere dell’Opera di Santa Maria del Fiore - È noto che entrambi ebbero dall’Opera di Santa Maria del Fiore incarichi ragguardevoli: di Brunelleschi non importa dire, mentre del Buggiano andranno ricordati i mirabili lavabi umanistici nelle sagrestie del duomo e, in questo frangente, soprattutto il monumento celebrativo di Brunelleschi in cattedrale, che ha il suo modello proprio nell’odierna testa di terracotta. Della quale, con queste premesse, ognuno capirà come fosse perfino ineluttabile l’acquisizione da parte dell’Opera di Santa Maria del Fiore”.

“Riteniamo che sia davvero un’opportunità eccezionale, un privilegio impensabile, poter presentare l’inedito, vivido ritratto di Filippo Brunelleschi, modellato dal figlio adottivo, Andrea Cavalcanti, all’indomani della sua morte, affermano Giancarlo Gentilini e Alfredo Bellandi. Come ben si desume da molteplici aspetti formali e tecnici, l’opera che qui presentiamo è dunque da ritenere il modello approntato dal Buggiano per l’esecuzione del ritratto marmoreo. Si tratta di un ritratto ‘al vero’, considerando che Brunelleschi era notoriamente “piccolo di persona e di fattezze” (Vasari 1568), e le misure del volto (forse leggermente ridotte dal consueto ‘ritiro’ dell’argilla) sono sostanzialmente equiparabili a quelle che si ravvisano nella maschera mortuaria in gesso e nell’effigie marmorea, ma rispetto al calco facciale l’immagine, ora priva della contrazione del rigor mortis, assume proporzioni più armoniche, il volto è quasi iscrivibile in una sfera”.

L’opera necessita di un restauro, in quanto seppur integra (a parte un’unica lacuna nel mento, che una vecchia, maldestra integrazione in gesso fa sembrare più estesa), presenta diffuse scalfitture e residui di una velatura gessosa e tracce di varie stesure pittoriche (una con apparenti tonalità naturalistiche e almeno due di colore bruno, forse per simulare il bronzo, posteriori al restauro del mento).

Le fasi della vicenda

Il 15 aprile 1446 Brunelleschi muore nella sua casa a Firenze e verosimilmente il Buggiano realizza nello stesso giorno e luogo, dove anch’egli viveva, la maschera funeraria secondo un uso del mondo antico romano ben noto e praticato a Firenze. Il 30 dicembre dello stesso anno, I Consoli dell’Arte della Lana stabiliscono che il corpo di Brunelleschi, provvisoriamente deposto nel Campanile di Giotto, venga sepolto in Cattedrale. Il 18 febbraio dell’anno successivo, il 1447, gli Operai dell’Opera di Santa Maria del Fiore deliberarono la realizzazione di un monumento parietale in suo onore, costituito dalla sua “figura al naturale” e da una ‘memoria’ celebrativa epigrafica affidata al Marsuppini. Poco dopo, il 27 febbraio, Andrea Cavalcanti, da tempo attivo nel cantiere di Santa Maria del Fiore, riceve dall’Opera il marmo necessario per realizzare il monumento. Tra febbraio e marzo 1447, il Cavalcanti realizza il modello per il busto clipeato del monumento commemorativo nel Duomo di Firenze. Il monumento sarà terminato nel 1447, sappiamo che era ancora in lavorazione verso la fine di maggio quando fu approvato il testo composto dal Marsuppini. Il modello, presumibilmente, dopo la realizzazione del monumento, fu relegato nella bottega dello scultore tra i materiali di studio e sussidiari. Lo stato di conservazione dell’opera testimonia un successivo reimpiego come scultura autonoma, probabilmente conservata a lungo con la consapevolezza dell’illustre identità dell’effigiato poi in seguito caduta nell’oblio.

Andrea di Lazzaro Cavalcanti detto il Buggiano dal borgo della Valdinievole dove nacque nel 1412, figlio del mezzadro del fratello di Brunelleschi, venne adottato all’età di sette anni da Filippo, già affermato e influente come scultore e architetto, che lo inserì nei principali cantieri delle chiese fiorentine dove scolpì opere ragguardevoli in gran parte progettate dallo stesso Brunelleschi, come i due splendidi lavabi delle Sagrestie del Duomo e il Sepolcro mediceo al centro della Sagrestia Vecchia in San Lorenzo. Scultore prolifico e versatile in marmo, legno, terracotta e stucco, viene ricordato da Antonio Manetti nella Notizia di Filippo di ser Brunellesco (Vita di Filippo Brunelleschi) (1487 ca.) come “suo discepolo” e “sua reda”, e di questa illustre tradizione cittadina si nutre Vasari nell’edizione Torrentina delle Vite dove traccia un breve profilo dello scultore che morì a Firenze il 21 febbraio 1462.

Artista d’estrazione donatelliana dallo stile austero di vellutata marmorea delicatezza nei suoi fanciulli carichi di un vigoroso espressionismo fisiognomico che popolano sarcofagi all’antica, lavabi e rilievi mariani, il Buggiano si distingue nel revival classicista del primo Quattrocento per una rivisitazione dell’arte antica guidata da conoscenze filologiche e dall’adesione al naturalismo quattrocentesco ispirata da Donatello, Michelozzo, Luca della Robbia e Bernardo Rossellino - che intorno al 1450 lo coinvolse per il coronamento del Monumento Bruni in Santa Croce -, tramite i quali declinò il suo stile composito con un timbro volutamente arcaistico che lo distingue nel pentagramma della scultura rinascimentale.
23/05/2024 13.17 Museo dell’Opera del Duomo
Comune di Figline e Incisa Valdarno Figline Incisa. Adottata la variante al Piano Strutturale, contestuale variante al Piano Operativo e adottato il relativo Rapporto Ambientale. Riguarda la zona della Gaglianella a Figline (ex vivaio) lungo la SP56
La documentazione può essere visionata online oppure presso il Servizio di Pianificazione urbanistica comunale, su prenotazione allo 05591251. Ecco i tempi per presentare eventuali osservazioni C'è tempo fino al 7 luglio per presentare eventuali osservazioni alla Variante al Piano Strutturale e contestuale Variante al Piano Operativo per l'intervento soggetto a convenzione lungo la S.P. 56 a Figline (zona Gaglianella, Figline), approvata in Consiglio comunale a fine aprile (con Delibera C.C. n. 24 del 23.04.2024, esecutiva ai sensi di legge) e pubblicata sul BURT n.19 del 08.05.2024 . C'è invece tempo fino al 22 giugno per prentare osservazioni al Rapporto Ambientale.

La variante - che ha per oggetto una modifica normativa al Piano Strutturale e una modifica normativa e grafica al Piano Operativo - è di iniziativa privata ed è finalizzata ad incrementare (ampliandone il perimetro, anche in modalità discontinua e con riorganizzazione delle aree pubbliche) la previsione del comparto edilizio, con destinazione direzionale e di servizio.

La documentazione relativa alla variante urbanistica e del rapporto ambientale adottati sono consultabili:
- online, cliccando qui;
- presso il Servizio Pianificazione urbanistica e ambiente su appuntamento, nella sede comunale di Incisa (in piazza del Municipio 5), da richiedere al numero 05591251 (orari di apertura: da lun a ven 8.30-13.30; mart e giov anche 15.30-18).

Le osservazioni si presentano nelle seguenti modalità:
- documento sottoscritto con firma digitale inviato tramite posta elettronica certificata, all’indirizzo
comune.figlineincisa@postacert.toscana.it la data di spedizione è comprovata dalla ricevuta di conferma;
- originale cartaceo firmato presentato allo SPORTELLO FACILE FIV, nelle sedi comunali di Figline o di Incisa;
- originale cartaceo firmato inviato tramite servizio postale al seguente indirizzo:
Municipio di Incisa
Servizio Pianificazione urbanistica e Ambiente,
Piazza del Municipio n. 5 - Incisa, 50063
Figline e Incisa Valdarno (FI)
23/05/2024 10.17 Comune di Figline e Incisa Valdarno
Città Metropolitana di Firenze Presentata la nuova edizione di Bicincittà a Firenze
Sabato 25 maggio 2024, in notturna Sabato 25 maggio in notturna Firenze si colora di giallo e anticipa il conto alla rovescia verso il Tour de France. Torna a Firenze, e sarà eccezionalmente in notturna, Bicincittà, tradizionale evento, giunto alla 36esima edizione, che Uisp dedica alla bicicletta, intesa come mobilità sostenibile oltre che all’insegna della socialità, dello stare insieme, dello sport per tutti e anche con uno scopo benefico.
Queste e tante altre passioni e sensibilità sono colte nel messaggio di Bicincittà che da anni gode di grande successo e partecipazione. Sabato 25 maggio saranno di nuovo lanciati a Firenze svariati messaggi. Quelli che riguardano mobilità alternativa, cultura urbana ed educazione ambientale, i principi cardine di Bicincittà. Lo scopo è quello di proporre ai cittadini una giornata diversa, all’insegna dello sport, del vivere sano e della mobilità sostenibile, e anche della beneficenza. Quest’anno poi ci sarà un tema in più: quello di essere momento di avvicinamento ufficiale alla tappa di partenza del Tour de France che il prossimo 29 giugno porterà i ciclisti della più importante corsa a tappe del mondo da Firenze a Rimini, transitando per numerosi Comuni della Città metropolitana di Firenze. Bicincittà sarà quindi organizzata dal Comitato Uisp di Firenze presieduto da Marco Ceccantini in collaborazione con Comune di Firenze, col patrocinio anche di Città Metropolitana di Firenze, Regione Toscana, Università degli Studi di Firenze e Museo di Gino Bartali presieduto e diretto da Maurizio Bresci. Banca Alta Toscana è main sponsor dell’evento.
L’evento è stato presentato presso la Piscina Le Pavoniere alle Cascine a Firenze, non lontano dal punto di ritrovo e partenza di sabato. Presenti tra gli altri oltre a Marco Ceccantini, Alberto Panizza, presidente di Giglio Amico, Giovanni Buti, responsabile sezione ciclismo Uisp Firenze, i rappresentanti istituzionali di Comune di Firenze e Città Metropolitana.

Agli iscritti verranno regalate le maglie ufficiali dell’evento, naturalmente le maglie saranno gialle, il colore del simbolo del primato del Tour de France. Il Museo Gino Bartali inoltre metterà a disposizione 100 t-shirt del Museo. Ecco perché è consigliato fare la preiscrizione via mail, in modo da essere sicuri di avere in dote anche questo suggestivo gadget. E’ attesa una partecipazione di non meno di 250 persone, ma potrebbero essere di più visto il grande appeal che il conto alla rovescia del Tour sta creando in città e anche l’opportunità di trascorrere una serata diversa, all’insegna dell’ecologia, della mobilità sostenibile, dello stare insieme, tutti messaggi di cui c’è grande voglia tra le persone.

La partenza sarà alle 21 presso il Piazzale del Re alla Cascine, in prossimità della sede del Tiro a Volo Firenze. Si andrà in direzione centro storico di Firenze toccando quasi subito Piazzale Vittorio Veneto con l’effetto scenico e colorato della grande ruota panoramica e inondati dalla nuova illuminazione “a giorno” con luci a led varata alcuni mesi fa dal Comune di Firenze. Poi via verso i Lungarni, Porta Romana, il centro storico con i principali monumenti tra cui Duomo e piazza della Signoria, per far ritorno in Piazzale del Re dopo poco più di 6 km complessivi. Un festoso "sciame giallo" quindi ricorderà ai passanti che di lì a un mese partirà la più importante corsa a tappe ciclistica del mondo. Si transita in buona parte del percorso che proprio i corridori professionisti seguiranno per recarsi al punto di partenza ufficiale, il Piazzale Michelangelo.

E’ obbligatorio indossare il casco per i minorenni ed è fortemente consigliato anche per gli adulti. Tutte le biciclette devono essere dotate di luci bianche frontali e rosse posteriori, o intermittenti o fisse.

Si può aderire iscrivendosi preventivamente tramite mail a firenze@uisp.it (consigliato); ci si può poi iscrivere anche sul posto dove ci saranno I “banchetti” di Giglio Amico associazione a cui andrà in beneficenza l’incasso della manifestazione. Il costo è di 7 euro per i singoli con agevolazioni progressive per I gruppi. Se ci si iscrive in due dello stesso nucleo familiare ad esempio il costo complessivo è di 10 euro.
A supporto dell’organizzazione anche le società ciclistiche affiliate alla Uisp, oltre che l’esperienza dello staff della sezione ciclismo di Uisp Firenze.

“La bici – ha spiegato Marco Ceccantini, presidente Uisp Firenze - è uno strumento bellissimo che utilizziamo fin da piccoli; è uno dei primi strumenti che mette in relazione i figli con i genitori, è quin di un momento di felicità e libertà. Ecco perché Bicintittà rappresenta tutto questo, unito al messaggio dell’ambiente, della mobilità sostenibile, dell’utilizzo delle piste cicliabili. Vi aspettiamo sabato, in sicurezza, col caschetto e le luci di posizione per verificare di persona come Bicintittà e la Uisp coniugano la promozione del movimento e la valenza ambientale”.
“Siamo orgogliosi di partecipare a un evento come questo che ha il classico sapore della fiorentinità e dello sport – ha detto Alberto Panizza, presidente di Giglio Amico -. Ringraziamo Uisp Firenze per essere stati coinvolti. Siamo in attività da oltre 28 anni, periodo durante il quale abbiamo distribuito quasi un milione e 100mila euro, con eventi di varia natura, pubblicazione di libri e altro. Le nostre elargizioni ci vengono suggerite dalle assistenti sociali del Comune di Firenze, cosa che ci dà garanzie assolute sulla loro destinazione”.

https://www.facebook.com/uispcomitatodifirenze/posts/pfbid02H4V5g8oDDaR3duYyPEHrwQkaTpEDmL7By81BYg4jy7SeCJfRrWEgzu6LZ1kmmdByl
21/05/2024 18.47 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Lavori sulla Sp 87 “Ponte di Matassino – Reggello"
Dalle ore 20.30 di giovedì 23 alle 6.30 di venerdì 24 maggio 2024 Per effettuare lavori di manutenzione del ponte sull’Arno in località Matassino, previsti nell'ambito dell'azione di monitoraggio sullo stesso, l’Ufficio Viabilità della Metrocittà Firenze ha stabilito un senso unico alternato regolato da impianto semaforico e/o movieri, oltre alla localizzata limitazione di velocità a 30 km/h, in prossimità del ponte sull'Arno al km. 0+700 circa, nel Comune di Figline e Incisa Valdarno, dalle ore 20.30 di giovedì 23 fino alle ore 6.30 di venerdì 24 maggio 2024.
21/05/2024 8.12 Città Metropolitana di Firenze
Comune di Montelupo Fiorentino Montelupo. Piano operativo comunale: dopo l’adozione è possibile presentare le osservazioni
C’è tempo fino al 21 luglio e occorre utilizzare il modello disponibile sul sito del comune Lo scorso 8 aprile il Consiglio Comunale ha adottato il Piano Operativo Comunale. Un passaggio che di fatto sancisce l’entrata in vigore della normativa del nuovo strumento, assieme a quella del Regolamento Urbanistico, fino all’approvazione del POC.
Il Piano Operativo Comunale (POC), lo ricordiamo, è l’atto di governo che disciplina l’attività urbanistica ed edilizia per l’intero territorio comunale di Montelupo Fiorentino ed è in stratta relazione con una programmazione di area definita dal Piano Strutturale Intercomunale adottato a fine 2023.

Il piano può essere consultato sul sito del Comune di Montelupo e a partire da oggi 22 maggio fino al 21 luglio è possibile presentare le osservazioni.

Tutte le osservazioni devono essere inviati per PEC all’indirizzo comune.montelupo-fiorentino@postacert.toscana.it specificando come oggetto “Osservazione al Piano Operativo del Comune di Montelupo Fiorentino adottato ai sensi dell’art. 19 L.R.T. 65/2014?.

È necessario presentare, assieme al modello disponibile sul sito del comune, i seguenti documenti:

copia di un documento di identità valido del richiedente;

delega del proprietario, se l’accesso agli atti è richiesto da un tecnico incaricato;

documentazione grafica.
22/05/2024 13.02 Comune di Montelupo Fiorentino
Comune di Firenze Firenze ricorda la strage di Capaci
Deposta una corona di fiori sulla lapide presente in Palazzo Vecchio Firenze ricorda la strage di Capaci del 23 maggio 1992 nella quale persero la vita il magistrato Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e i poliziotti Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Dicillo.

La cerimonia si è svolta alle 9 alla presenza dell'assessora alla cultura della memoria e della legalità e del Gonfalone, con la deposizione di una corona di fiori sulla lapide presente a Palazzo Vecchio.

Lo scorso 8 marzo a Francesca Morvillo, per 17 anni sostituto procuratore al tribunale dei minorenni prima di diventare consigliera di Corte di Appello a Palermo, è stata intitolata una piazza nel complesso dell'ex Manifattura Tabacchi.
23/05/2024 10.50 Comune di Firenze
Comune di Certaldo Aggiornamento sui lavori di riqualificazione del centro urbano di Certaldo: approvata la variante di Via 2 Giugno
Proseguono i lavori di riqualificazione del centro urbano di Certaldo, che coinvolgono Via 2 Giugno, Piazza Boccaccio, Borgo Garibaldi e Via Roma. Recentemente è stata approvata una variante del progetto per Via 2 Giugno, in accordo con la Soprintendenza, come annunciato già a dicembre scorso. Tale variante prevede il riutilizzo dei sampietrini di Piazza Boccaccio, con l'obiettivo di alleggerire visivamente l'aspetto della strada, conferendole un carattere commerciale e chiaramente pedonale.

Il finanziamento della variante è stato reso possibile grazie all’avanzo di gara, senza quindi incrementare l’appalto con ulteriori risorse. Questa soluzione è stata studiata per migliorare l'accoglienza e l'attrattività di Via 2 Giugno, sia per i residenti sia per i turisti. I sampietrini saranno utilizzati sugli ampi marciapiedi laterali e nella parte che confina con la piazza, creando disegni che conferiranno movimento alla pavimentazione. La via sarà inoltre arricchita da isole verdi e sedute.

La modifica progettuale include anche piccole variazioni al progetto di Piazza Boccaccio. Sono stati ridefiniti i dettagli delle aiuole laterali e il posizionamento delle panchine, per garantire una maggiore tutela dell’apparato radicale delle piante presenti, evitando danni alle radici.

Attualmente, il cantiere è in piena attività. Al termine dei lavori, la piazza vedrà il rifacimento ex novo di tutti i suoi sottoservizi, inclusi quelli per la regimazione delle acque e le linee elettriche. La conclusione dei lavori è prevista per i primi di luglio, con una serie di eventi di rilancio già programmati. Tra questi, tre grandi concerti, già finanziati, e Mercantia, che si estenderà anche nella parte bassa del centro con un programma particolarmente ricco.

L'Amministrazione ricorda che la riqualificazione del centro urbano di Certaldo rappresenta un importante intervento per migliorare la vivibilità e l’attrattività della città, preservando al contempo il suo patrimonio storico e ambientale.
22/05/2024 13.08 Comune di Certaldo
Musei Statali Giardino di Boboli sempre piu’ accessibile, in arrivo quattro nuove aperture straordinarie di lunedì
27 maggio, 3 giugno, 1 luglio, 29 luglio Boboli sempre più accessibile: in arrivo quattro nuove aperture straordinarie del parco di lunedi, ordinariamente giornata di chiusura settimanale. Oltre a quella già programmata del 24 giugno 2024 (orario 8,15-19,10) ora infatti c’è anche la possibilità di concedersi una passeggiata nel giardino dei Granduchi anche il 27 di maggio (orario 8,15-18,30), e poi, con l’orario estivo ampliato dalle 8,15 alle 19,10, il 3 giugno, il 1 luglio e il 29 luglio.
Il biglietto è a prezzo ordinario, l’ultimo ingresso consentito è sempre un’ora prima della chiusura.

23/05/2024 10.21 Musei Statali
Comune di Bagno a Ripoli Bagno a Ripoli. Inaugurato il bassorilievo per Fabio Sequi, morto per salvare due persone in mare
L'opera ha trovato casa al parco urbano di Grassina

Tantissime persone, ieri pomeriggio, all'inaugurazione del bassorilievo dedicato a Fabio Sequi, giovane grassinese scomparso il 6 agosto scorso 2023 a soli 36 anni per salvare due persone dal mare mosso a San Vincenzo.
Il bassorilievo ha trovato casa al parco urbano di Grassina, dove Fabio, creativo impiegato in un’azienda di moda del territorio, spesso trascorreva la pausa pranzo insieme alla cagnolina Sagoma.
L’opera, raffigurante Fabio di spalle insieme a Sagoma, è stata realizzata da Martina Possenti, amica di Fabio, dello studio d’arte Il Burattino di Firenze. L’installazione del bassorilievo nasce da un’idea della famiglia e degli amici di Fabio in collaborazione con il Comune.

“Su quale strade camminerai, cosa avrai nelle tue mani, le tue mani, ti muoverai e potrai volare, nuoterai su una stella”: questa la dedica scelta per accompagnare il bassorilievo.
All’inaugurazione, accanto ai genitori Luciana e Nedo, ai familiari e a tantissime amiche e amici del giovane, le istituzioni e molti cittadini.

La vicenda di Fabio, scomparso da eroe per un gesto di estremo altruismo, la scorsa estate ha colpito e sconvolto tutta la comunità. Centinaia di cittadini, a circa un mese dalla tragedia, il 10 settembre, giorno in cui Fabio avrebbe compiuto 36 anni, resero omaggio al ragazzo partecipando alla mostra allestita dagli amici in palazzo comunale con le opere – dipinti, sculture, installazioni – realizzate dal giovane creativo, impiegato in un’azienda di moda e appassionato d’arte.
23/05/2024 10.51 Ufficio stampa Comune di Bagno a Ripoli

Comune di Firenze Trasparenza, rigore, pari opportunità e inclusione lavorativa dei disabili, sicurezza nei cantieri e responsabilizzazione dei committenti privati: Firenze sigla accordo con i sindacati
I punti cardine del protocollo d’intesa siglato lunedì 21 maggio dal sindaco con le rappresentanze sindacali, alla presenza degli assessori all’educazione e alla mobilità. Nello specifico l’accordo prevede: trasparenza in tutti gli appalti del Comune di Firenze sia di lavori che di servizi che forniture, l’amministrazione incontrerà le organizzazioni sindacali per illustrare e analizzare la programmazione dei lavori pubblici, e ci saranno accordi per Cantieri trasparenti in analogia a quanto già fatto per le tramvie in appalti di importo superiore a due milioni di euro; rigore nell’applicazione dei contratti, prevedendo quindi di utilizzare il contratto collettivo nazionale e i contratti integrativi regionali o territoriali e previsione di costo della manodopera e sicurezza non ribassabili; pari opportunità di genere e inclusione lavorativa dei disabili con l’utilizzo degli strumenti premiali; per garantire la sicurezza dei cantieri utilizzo degli strumenti premiali nei bandi di gara ed istituzione del tavolo permanente per la sicurezza negli appalti di importo superiore a un milione di euro e no al subappalto a cascata; e per la responsabilizzazione dei committenti privati la creazione di una banca dati dei cantieri privati condivisa con i soggetti competenti al controllo al fine di verificare il rispetto delle regole dei cantieri privati.

Prevede anche: obbligo dell’amministrazione comunale a verificare che, se viene proposto in sede di offerta un diverso contratto, lo stesso garantisca ai dipendenti le stesse tutele economiche e normative di quello indicato dalla stazione appaltante; per i contratti di durata, inserimento nei bandi di gara di specifiche clausole sociali relativamente al riassorbimento complessivo della manodopera già impiegata nell’appalto; che il prezzo non superi il 10% sul punteggio complessivo disponibile (e comunque non oltre il 20%); inserimento tra i criteri premiali dei bandi di gara le modalità di gestione della sicurezza; impegno, in conformità con l’articolo 119 comma 17 del nuovo codice degli appalti, per generalizzare il divieto di subappalto a cascata; inserimento di clausole risolutive del contratto anche nel caso in cui successivamente alla stipula del contratto intervengano elementi interdittivi sulla documentazione antimafia; per appalti di lavori di importo superiore a 1 milione di euro istituzione del Tavolo Permanente della Sicurezza, composto da tutti gli RLS aziendali, un RLST, il coordinatore della sicurezza in fase esecutiva, gli RSPP aziendali, la Direzione Lavori.
23/05/2024 10.47 Comune di Firenze
Istituto Geografico Militare Presentato progetto Pegaso presso Istituto Geografico Militare dell’Esercito Italiano
La nuova rete nazionale GNSS “Global Navigation Satellite System” frutto della collaborazione tra Difesa Servizi, Istituto Geografico Militare e Trimble Europe - azienda leader nel settore GPS L’Amministratore Delegato di Difesa Servizi Luca Andreoli: “È passato qualche anno da quando è stato avviato questo progetto e siamo orgogliosi di presentarlo oggi.
È stato un percorso avvincente con uno scambio intellettuale importante che ha messo a sistema le capacità e l’esperienza del mondo militare tramite l’Istituto Geografico Militare e la professionalità e le competenze del mondo civile tramite l’azienda Trimble. Anche riuscire a sviluppare questa sinergia pubblico - privato è uno strumento innovativo perché ci consente di ottenere risultati efficaci, sicuri e in pochissimo tempo.
Il partenariato pubblico privato è uno strumento in cui Difesa Servizi crede e ne è convinta utilizzatrice, non solo per questo progetto ma anche per numerosi altri come sarà per il Polo Nazionale
della Dimensione Subacquea della Marina Militare. Il mondo della Difesa torna ad essere trainante nella ricerca e nell’innovazione per lo sviluppo del Pese e della collettività”

Per il Comandante dell’Istituto Geografico Militare di Firenze, Generale di Corpo d’Armata Massimo Panizzi :“Un progetto innovativo che unisce le migliori risorse di pubblico e privato sfruttando la tecnologia più moderna. L'Istituto Geografico Militare, ente dell'Esercito Italiano, opererà , con le proprie competenze civili e militari, per certificare l'esattezza del dato".

Il progetto PEGASO rappresenta un'importante pietra miliare nel panorama delle tecnologie geospaziali, offrendo al Paese una soluzione avanzata e affidabile per la distribuzione in tempo reale delle correzioni differenziali delle osservazioni satellitari

Il successo di questo progetto è il frutto di un impegno condiviso e di una visione comune per il futuro dell'innovazione tecnologica nel nostro Paese.


Per saperne di più

Pegaso VRS Now è la rete di stazioni di riferimento virtuali (Virtual Reference Station – VRS) certificata dall’Istituto Geografico Militare italiano (IGM), che fornisce accesso immediato alle correzioni GNSS in tempo reale (RTK – Real-Time Kinematics) in tutta Italia. La sua importanza nazionale è caratterizzata da una serie di caratteristiche che la rendono esclusiva: unica rete in Italia progettata, certificata e calcolata dall'Istituto Geografico Militare, ed equipaggiata con strumentazione Trimble di ultima generazione,190 stazioni di riferimento fisiche di ultima generazione distribuite per garantire ridondanza di servizio ed una copertura totale del territorio italiano, capacità di tracciare tutti i segnali GNSS per offrire un servizio affidabile e prestazioni efficienti garantendo una correzione centimetrica.



Il progetto PEGASO rappresenta un'importante pietra miliare nel panorama delle tecnologie geospaziali, offrendo al Paese una soluzione avanzata e affidabile per la distribuzione in tempo reale delle correzioni differenziali delle osservazioni satellitari supportando una vasta gamma di applicazioni. Un importante traguardo nel panorama dell'innovazione tecnologica e della collaborazione tra settore pubblico e privato.

Grazie alla collaborazione tra Difesa Servizi, l'Istituto Geografico Militare di Firenze e la società Trimble Europe, si è riusciti a realizzare una rete GNSS certificata senza precedenti in Italia, con applicazioni che spaziano dal posizionamento topografico alla logistica dei trasporti, dall'agricoltura di precisione all'automotive e alla navigazione.
22/05/2024 13.50 Istituto Geografico Militare
Comune di Figline e Incisa Valdarno Figline e Incisa. Ex scuole Lambruschini: in fase di ultimazione pareti esterne e fondazioni
Prossimo step: il montaggio delle finestre. Poi via al consolidamento solai e alle lavorazioni sulla nuova facciata su via Fabbrini Montaggio delle pietre mancati, pulizia delle pareti lapidee esterne, ultimazione delle fondazioni grazie anche all’istallazione di 32 micropali, ed al consolidamento dei solai. È in dirittura d’arrivo questa prima parte dei lavori in corso sulle ex scuole Lambruschini di Figline, l’edificio di proprietà comunale che, dopo il dissequestro definitivo del 2016, periodici interventi di ripulitura, progettazione e operazioni propedeutiche alla ristrutturazione dell’immobile (eseguite a cavallo tra 2022 e 2023), diventerà un vero e proprio “palazzo della Cultura”. È lì, infatti, che troveranno spazio la nuova Biblioteca comunale “Marsilio Ficino”, una sala polivalente e l’archivio post-unitario, in seguito al completamento delle parti esterne dell’opera (con restauro conservativo, portico coperto, infissi e vetrate), del piano terra della struttura e dell’impiantistica. Inoltre, a fine interventi (che si concluderanno orientativamente entro dicembre 2024), è prevista anche la sistemazione dei Giardini Morelli posti davanti alle ex scuole Lambruschini. Il tutto grazie ad un investimento di oltre 6 milioni di euro, di cui 1,5 di fondi PNRR. A curare l’intervento è Edilcostruzioni group srl, ditta specializzata in edilizia e restauro e attiva da oltre 40 anni sul territorio nazionale e internazionale che, una volta ultimate le lavorazioni in corso, passerà al montaggio degli infissi, delle pavimentazioni e degli impianti meccanici, per poi dedicarsi alla facciata lungo via Fabbrini.

IN FOTO: architetto Leonardo Bernini (assistente direttore tecnico di cantiere); ingegnere Renato Di Giandomenico (direttore tecnico); Roberto Calussi, dirigente area tecnica comunale; ingegnere Simone Tognaccini (collaboratore assistenza di direzione lavori); architetto Pier Matteo Fagnoni, direttore lavori e progettista; sindaca Giulia Mugnai; ispettore cantiere (per direzione lavori) Claudio Cassinelli.

Per la timeline dei lavori alle Lambruschini negli anni, si rimanda ai seguenti link
ink 1, pag 24: https://www.figlineincisainforma.it/templates/www.figlineincisainforma.it/docs/campagne_informative/Rapporto_Fine_Mandato_low.pdf
link 2, pag 8: https://www.figlineincisainforma.it/templates/www.figlineincisainforma.it/img_virtual_cm/1/cm_obj_148401.pdfl
22/05/2024 12.32 Comune di Figline e Incisa Valdarno
Comune di Firenze Tiziano Terzani mi disse
La presentazione del libro a 20 anni dalla scomparsa di Tiziano Terzani al Teatro Cantiere Florica nel Quartiere 4 giovedì 23 maggio alle 19 Giovedì 23 maggio, ore 19, presso il Teatro Cantiere Florida, via Pisana 111/R, nel ventesimo anniversario della scomparsa di Tiziano Terzani, l'illustre giornalista rivive nel cuore del suo quartiere d'origine, Monticelli. Il Florida è a breve distanza dalla sua casa natale e lì si terrà un evento speciale: la presentazione del libro “Tiziano Terzani mi disse” (Ediciclo Editore).

Questo libro rappresenta un ritratto inedito di Terzani, un viaggio emozionante attraverso le testimonianze di coloro che lo hanno conosciuto e amato. Grazie alle voci di amici e familiari, il libro esplora i luoghi toscani che hanno segnato le radici di Terzani, quelli da cui è partito per i suoi viaggi e che hanno plasmato la sua identità, i suoi ideali e la sua straordinaria vita.

L’evento sarà un’occasione unica per riscoprire e celebrare il ricco patrimonio culturale e umano di Tiziano Terzani, offrendo agli spettatori la possibilità di immergersi nella sua straordinaria storia attraverso le parole di chi gli è stato vicino.

Interverranno:

Angela Terzani Staude

Fabio Terzani (cugino di Tiziano Terzani)

Massimo Mangialavori (omeopata di Tiziano Terzani)

Jacopo Storni (autore del libro “Tiziano Terzani mi disse”, Ediciclo Editore).
Conduce la serata Martina Castagnoli della libreria On the Road. Ingresso libero.
23/05/2024 10.44 Comune di Firenze
Comune di Reggello - Ufficio Stampa Reggello. Gli appuntamenti del fine settimana
Appuntamenti per i bambini, buon cibo a Matassino e Vallombrosa, Aperifoto a Reggello, tante le occasioni per divertirsi all'aria aperta. Iniziative ed eventi organizzati o con il patrocinio del Comune di Reggello

Sagra Fragole & Panna
Da giovedì 23 a domenica 26 maggio
Matassino
La festa propone stand gastronomici dove gustare ottime fragole e panna, crepes alla nutella, birre, hot dogs, salsicce, panini assortiti e tante altre prelibatezze dolci e salate e un ricco programma di eventi sportivi, cene a tema, spettacoli danzanti e musica dal vivo.

Lettura per tutti - La gabbianella e il gatto che le insegnò a volare
Sabato 25 maggio - dalle ore 9 alle 12
Laboratorio, lettura e giochi alla Biblioteca comunale di Cascia dedicato alle bambine e ai bambini della scuola primaria.
Realizzato da Società cooperativa sociale LeGO
Per iscrizioni e informazioni è possibile telefonare alla Biblioteca: 055 8669252 / 253 (la mattina) o inviare un'email a biblioteca@comune.reggello.fi.it

Aperifoto
Sabato 25 maggio - dalle ore 17:30 alle 20
Piazza Potente (Reggello)
La piazza si trasforma in un grande set fotografico con cavalli, rapaci, auto d'epoca, moto e modelle.
Costo della partecipazione: 10 €
Organizzazione Proloco Reggello e Cascia, in collaborazione con Reggello Caffè Bistrot , il Gottino, Doppiopassopub, Caffè Dejà vù, Bar Foffa e Delleame profumeria.

Mangialonga di Vallombrosa - I sapori della Foresta
Domenica 26 maggio - dalle ore 9 alle 18
La quota di iscrizione è di
Euro 30,00 per adulto,
Euro 20,00 per bambino fino a 12 anni.
Bambini 0-6 anni gratis.
Pacchetto famiglia: 2adulti+2bambini Euro 90,00
Per i gruppi: è prevista 1 gratuità ogni 15 adulti paganti.
Le gratuità vengono riconosciute solo se il gruppo iscrive in contemporanea tutti i partecipanti.
Organizzazione: Proloco Saltino Vallombrosa con gli esercizi commerciali della zona.
L’iscrizione comprende: gadget, cartina del percorso, passaporto per ogni tappa degustazione.
Scrivendo tramite e-mail all’indirizzo prolocosaltinovallombrosa@gmail.com otterrete il regolamento dell'evento e la liberatoria da compilare, firmare e restituire.

Piccolo Coro dell'Istituto Comprensivo di Reggello
Domenica 26 maggio
Ore 18, Chiesa di San Jacopo a Reggello
Direzione Massimo Cardelli e pianista Lorenzo Francalanci
23/05/2024 12.10 Comune di Reggello - Ufficio Stampa
Comune di Firenze Cultura, pubblicato il bando per i contributi triennali 2024-2026
Le domande di partecipazione potranno essere presentate dal 27 maggio al 14 giugno È online l'avviso di selezione per l'erogazione dei contributi triennali 2024-2026 a sostegno della programmazione annuale e del funzionamento di soggetti culturali operanti nel Comune di Firenze.
L’avviso è rivolto ad associazioni culturali, enti no profit pubblici e privati, società cooperative a mutualità prevalente, associazioni di promozione sociale e di volontariato e alle imprese sociali operanti nel settore culturale, ricreativo e del tempo libero, con sede legale o operativa sul territorio comunale.
Le domande di partecipazione potranno essere presentate dal 27 maggio alle ore 9, tramite la piattaforma online accessibile al link: https://servizionline.comune.fi.it/contributiculturali.
Il termine per la presentazione delle domande è fissato al 14 giugno alle 13.
L'avviso e la relativa modulistica sono consultabili e scaricabili dalla pagina "Amministrazione Trasparente - Sovvenzioni, contributi, sussidi e vantaggi economici" della rete civica del Comune di Firenze:

https://www.comune.fi.it/pagina/amministrazione-trasparente/sovvenzioni-contributi-sussidi-e-vantaggi-economici
23/05/2024 11.37 Comune di Firenze
Comune di Firenze Festa dell’età libera al Quartiere 5
Sabato 25 maggio dalle ore 15.30 presso il Centro “La Mimosa” Sabato 25 maggio dalle ore 15.30 presso il Centro “La Mimosa” in Via Locchi-Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto, è nuovamente programmata la tradizionale festa di tutti i Centri dell’Età Libera.

Si tratta della 10ª edizione della festa, che ormai è diventata davvero un appuntamento atteso, non solo dalle persone anziane, ma anche da tutti i cittadini del Quartiere 5 che vogliono cogliere l’occasione per conoscere queste realtà del territorio o semplicemente passare un pomeriggio all’insegna del divertimento e della condivisione.

Anche quest’anno ci sarà l’opportunità di incontrarsi e scambiare opinioni, idee e progetti con le tante realtà che durante l’anno sono attive ed impegnate nell’animazione delle persone anziane, sia nei centri che nell’associazionismo.

È importante avere un momento di aggregazione e confronto, che sappia valorizzare e stimolare le tante attività dei Centri per l’Età Libera, favorendo la collaborazione tra di esse e con altre realtà del territorio.

Saranno presenti diversi stand, rappresentanti tutte quelle sensibilità che sono caratteristiche delle politiche per la socializzazione della popolazione anziana.

Come sempre la serata si concluderà con una bella merenda.
23/05/2024 10.41 Comune di Firenze
Autostrade per l'Italia A1 Milano-Napoli: chiusura per una notte l'allacciamento A11 da Bologna direzione Firenze Ovest
Dalle 22:00 di venerdì 24 alle 6:00 di sabato 25 maggio, per chi proviene da Bologna, sarà chiuso il ramo di allacciamento sulla A11 Firenze-Pisa nord, verso Firenze ovest Sulla A1 Milano-Napoli, per consentire attività di ispezione e manutenzione delle barriere di sicurezza, dalle 22:00 di venerdì 24 alle 6:00 di sabato 25 maggio, per chi proviene da Bologna, sarà chiuso il ramo di allacciamento sulla A11 Firenze-Pisa nord, verso Firenze ovest.
In alternativa si consiglia di uscire alla stazione di Firenze nord, al km 279+900 della A1 e seguire le indicazioni per Firenze Centro/Aeroporto.



Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati sui seguenti canali: tramite i collegamenti in onda su RTL102.5, RTL102.5 News e su Rai Isoradio, su Canale5 e La7, sulla app Muovy scaricabile gratuitamente dagli store Android e Apple, sul sito autostrade.it, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center viabilità Muovy al numero 803.111 attivo 24 ore su 24.
23/05/2024 11.33 Autostrade per l'Italia
Comune di Lastra a Signa Lastra a Signa. Dal 23 maggio si aprono le iscrizioni al servizio di trasporto e refezione scolastica per l‘anno 2024/2025
Dal 23 maggio al 15 giugno dovranno essere effettuate le iscrizioni al servizio di trasporto e refezione scolastica per l‘anno 2024/2025. Per iscriversi occorrerà compilare la domanda on line presente sul sito web del Comune di Lastra a Signa nella sezione dei Servizi Educativi utilizzando lo Spid Ricordiamo che da quest’anno le iscrizioni devono essere effettuate sia dai nuovi iscritti e da coloro che risultano già iscritti. A partire dall’ anno 2024/2025 ai sensi del nuovo Regolamento del servizio di Refezione Scolastica entrerà in vigore il nuovo pagamento digitalizzato PAGOPA, tramite accesso al portale Servizi Educativi utilizzando lo SPID. Pertanto non sarà più in vigore il sistema di pagamento delle tessere ricaricabili.

Maggiori informazioni nella sezione Servizi Educativi- Refezione Scolastica del sito web del Comune di Lastra a Signa.
23/05/2024 10.09 Comune di Lastra a Signa
Comune di Empoli Empoli. “A Futura Memoria!”: evento di restituzione del progetto del Servizio Civile Universale
L’iniziativa conclusiva del percorso fatto si terrà alla Casa della Memoria, in via Livornese, 42, a Empoli, venerdì 24 maggio 2024, alle 16.30 “A Futura Memoria!”, tutto pronto per l’evento di restituzione del progetto di Servizio Civile Universale dedicato alla Memoria, all'antifascismo e alla pace nell’ambito di Arci Servizio Civile Empoli. L’iniziativa conclusiva del percorso fatto si terrà venerdì 24 maggio 2024, alle 16.30, alla Casa della Memoria, in via Livornese 42, a Empoli.

Verrà inaugurata una mostra fotografica, a ottant'anni dalla deportazione del marzo 1944, che raccoglie materiale fotografico e documenti ufficiali per ricordare le storie di alcuni deportati e delle loro famiglie e per promuovere la Memoria di una delle pagine più oscure della nostra storia. Ideata e allestita da Marco Orsi, volontario del Servizio Civile svolto all’Aned Empolese Valdelsa, sarà l’occasione per i due volontari del Servizio Civile di presentare i progetti sviluppati durante il loro anno di servizio.

L’evento è collegato al progetto di Chiara Saggio, presentato il 13 gennaio 2024, alla biblioteca comunale Renato Fucini di Empoli e vedrà infatti come protagonisti i volti dei deportati empolesi e le loro storie.

LA MOSTRA - Sarà dunque possibile ripercorrere con loro un pezzo della storia di Empoli e ammirare la mostra che resterà visitabile anche nei giorni di sabato 25 e domenica 26 maggio 2024, in orario dalle 16.30 alle 19.30. Inoltre, la mostra rimarrà allestita fino al 2 giugno 2024 e sarà possibile visitarla nei giorni di apertura della Casa della Memoria, ovvero il lunedì e il mercoledì, dalle 16 alle 19. Sempre ad ingresso gratuito.
23/05/2024 13.05 Comune di Empoli
Questura di Firenze Operazione “Rail safe day”: controlli straordinari della Polizia di Stato nelle stazioni della Toscana
I dati 1559 persone controllate, 3 persone arrestate, 2 indagati e 5 sanzioni elevate, nelle ultime 24 ore; sono stati ispezionati 40 siti ferroviari da 145 operatori della Polizia ferroviaria nelle stazioni della Toscana: questo il bilancio dei controlli effettuati martedì scorso in occasione dell’operazione “Rail Safe Day”.

La giornata di controlli straordinari è stata organizzata all’interno di un dispositivo promosso su scala nazionale dal Servizio Polizia Ferroviaria finalizzato alla prevenzione dei comportamenti scorretti in ambito ferroviario.

La Polizia Ferroviaria di Pisa ha arrestato un ragazzo di 27 anni accusato di furto aggravato e danneggiamento ai danni di una macchinetta automatica di biglietti, mentre gli agenti della Polfer di Santa Maria Novella hanno arrestato un cittadino rumeno di 51 anni per una revoca di decreto di sospensione di ordine di esecuzione per la carcerazione e ripristino dell’ordine medesimo per reati contro la persona.

Infine, la Polizia Ferroviaria di Arezzo ha collaborato con i colleghi del Compartimento Veneto su un intercity notte che da Chiusi era diretto a Mestre (VE), poiché avevano fermato un giovane italiano di 25 anni, destinatario di un’esecuzione di Ordinanza di custodia cautelare in carcere, per evasione e rati contro il patrimonio.
23/05/2024 12.36 Questura di Firenze
Asl Toscana Centro “Settimana della prevenzione”, gli appuntamenti al Centro Coop Empoli con attività di assistenza sanitaria, infermieri di famiglia e AFA
Informazioni, programmi per il benessere e anche vaccinazioni Prosegue la "Settimana della prevenzione" presso il Centro Coop Empoli patrocinata dalla Asl Toscana centro. Fra le varie iniziative, le attività svolte dalla zona distretto Empolese Valdarno Inferiore. Sabato 25 maggio dalle 9 alle 13, gli operatori della “SOSD Attività di Assistenza Sanitaria Empoli, Prato e Pistoia”, saranno presenti per offrire attività di consulenza e informazioni sui vaccini e per attività di promozione e offerta screening Regione Toscana in collaborazione con la SOS Screening della ASL Toscana Centro. Questa stessa attività prosegue venerdì 31 maggio (in orario 15-19) e sabato 1 giugno (in orario 9-13).

Sabato 1° giugno dalle 9 alle 13 sarà possibile effettuare, presso gli ambulatori della Casa della Salute S. Andrea, la vaccinazione contro la difterite tetano e pertosse a libero accesso e senza richiesta medica.

All’iniziativa presso il Centro Coop Empoli fino al 1° giugno (in orario 10-13 e 16-19) saranno presenti per promozione, informazione e consulenza, anche gli Infermieri di Famiglia e Comunità.

Spazio anche alle informazioni sull’Attività Fisica Adattata (AFA), il percorso non sanitario che prevede programmi di attività motoria di gruppo, svolti in palestra e in piscina, finalizzati a migliorare il benessere della persona e a contrastare le difficoltà di movimento temporanee o conseguenti a malattie croniche, condotti da personale qualificato.

La dott.ssa Elena Gazzarri, Referente Attività Fisica Adattata (AFA) sarà disponibile al Centro Coop per la promozione/informazione e le valutazioni, necessarie per frequentare i corsi nelle date di giovedì 23 maggio (9.30-13.00); martedì 28 maggio (9.30-13.00); mercoledì 29 maggio (9.30-13.00).

L’obiettivo della "Settimana della prevenzione" che ha preso il via il 17 maggio scorso e che si concluderà il 1° giugno, è la diffusione della cultura della prevenzione come filosofia di vita, con l’obiettivo di incoraggiare stili di vita corretti e corretta alimentazione, attraverso un vero e proprio percorso di educazione sanitaria.

Al di fuori della "Settimana della prevenzione", l’attività proseguirà ancora il 15 giugno dalle 15 alle 18 e il 29 giugno dalle 9.00 alle 13.00: la “SOSD Attività di Assistenza Sanitaria Empoli, Prato e Pistoia” sarà presente al Centro Coop Empoli, presso gli ambulatori della Casa della Salute, per offrire a libero accesso e senza richiesta medica la vaccinazione contro difterite, tetano e pertosse.
23/05/2024 12.00 Asl Toscana Centro
Comune di Firenze "Anch’io sono fiorentino" mostra fotografica di Nikoraren Shishikura alla BiblioteCanova Isolotto
Inaugurazione venerdì 24 maggio; la mostra sarà visitabile fino all’8 giugno negli orari di apertura della biblioteca Venerdì 24 maggio 2024 alle 12 alla BiblioteCanova Isolotto di via Chiusi 4/3a, inaugurazione della mostra fotografica “Anch’io sono fiorentino” di Nikoraren Shishikura grazie al progetto interculturale “You and us in Florence”, dell’Associazione NJinga Mbande APS, per migliorare l’inclusione ed l’interazione degli studenti stranieri con gli abitanti della città.

La mostra sarà visitabile da venerdì 24 maggio a sabato 8 giugno 2024 negli orari di apertura della biblioteca.

In questa seconda edizione sono protagonisti, oltre agli studenti stranieri, i ragazzi e le ragazze nati e cresciuti a Firenze. Giovani i cui genitori hanno scelto Firenze come luogo di lavoro e di studio, giovani che fanno parte di una nuova generazione dl ius culture, ragazzi dell’Angola, Svizzera, Perù, Giappone, Brazil, Nigeria, Filippina e Serbia.

La mostra vuole invitare tutti a riflettere sulla differenza che esiste tra i tratti somatici ben visibili riconducibili all’origine dei genitori e l’appartenenza reale e profonda alla città. Sono Fiorentini tutti quelli che vivono la città, chi l’ha scelta come luogo di studio, di ricerca, di lavoro, di vita e di soggiorno durante le loro vacanze.

Nikoraren Shishikura nasce nel 2004 a Tokyo da padre serbo e madre giapponese. Si appassiona alla fotografia una volta terminato l’isolamento dovuto alla pandemia di Covid, interessandosi particolarmente alla street photography.
23/05/2024 11.33 Comune di Firenze
Università di Firenze Università di Firenze. A Luca Bindi riconoscimento dell’Accademia Nazionale delle Scienze
Ha ricevuto la medaglia dei XL per le sue scoperte sui quasicristalli Luca Bindi, docente di Mineralogia e Cristallografia dell’Università di Firenze, ha ricevuto oggi, giovedì 23 maggio, dall’Accademia Nazionale delle Scienze la medaglia dei XL per le Scienze Fisiche e Naturali 2024.

Conferita questa mattina a Roma in Villa Torlonia, sede storica dell’Accademia, la medaglia dei XL è un riconoscimento istituito nel 1866 tramite Decreto Regio dall’allora presidente dell’Accademia Carlo Matteucci e intende valorizzare l'eccellenza scientifica riconosciuta a livello internazionale. Lo studioso dell’Ateneo fiorentino, infatti, ha documentato per la prima volta alcuni quasicristalli naturali, unici per la loro struttura che non si ripete regolarmente come nei cristalli ordinari.

“Luca Bindi – riportano le motivazioni all’onorificenza – dopo la sua scoperta nella meteorite di Khatyrka del primo quasicristallo naturale, l’icosaedrite Al63Cu24Fe13, ha orientato le sue ricerche e quelle del suo gruppo allo studio della stabilità dei quasicristalli in condizioni estreme”.

“Ha dimostrato che l’icosaedrite si è formata nello spazio a pressioni elevatissime e che è stabile a temperature che vanno da vicino allo zero assoluto a migliaia di gradi centigradi. Rappresenta quindi un testimone dell’impatto forse di due asteroidi ancor prima della formazione della Terra. Bindi ha inoltre ritrovato un altro quasicristallo naturale, di formula Al71Ni24Fe5, che presenta rotazione 10 e piastrella decagonale e che perciò fu denominato come minerale decagonite”.

“Inoltre – proseguono le motivazioni – Bindi ha rinvenuto nella trinitite, scoria vetroso-metallica sparsa sul suolo nel sito di Los Alamos, una terza specie di quasicristallo, icosaedrico e primo del tipo silicatico (Si61Cu30Ca7Fe2), formatasi nelle condizioni di estrema temperatura e pressione del Trinity Test, la prima esplosione atomica effettuata dall’uomo prima di sganciare le bombe sul Giappone”.

Luca Bindi è il direttore del Dipartimento di Scienze della Terra e ha vinto numerosi premi scientifici, tra cui il Premio Presidente della Repubblica 2015 per le Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali dell’Accademia Nazionale dei Lincei e il Premio Aspen Institute Italia. È Socio Corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei per la classe delle Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali, categoria Geoscienze.
23/05/2024 13.31 Università di Firenze
 
 




Vai al contenuto