Login

MET

Met - News dalle Pubbliche amministrazioni della Toscana centrale

News dalle Pubbliche Amministrazioni
della Città Metropolitana di Firenze


IN PRIMO PIANO....

Comune di Firenze Il “Vaso di fiori” torna a Palazzo Pitti
Venerdì 19 luglio il quadro sarà nuovamente esposto a Firenze durante la cerimonia ufficiale di restituzione Dopo 75 anni il “Vaso di Fiori”, capolavoro di Jan Van Hysum, torna a Palazzo Pitti. L’opera era stata infatti trafugata nel 1944 dalle forze di occupazione naziste in fuga verso il nord Italia. L’epopea di questo quadro attraversa mezzo continente e inizia con l’acquisto da parte del granduca Leopoldo II che lo volle per la Galleria Palatina. L’opera, dopo un lungo periodo d’esposizione a Pitti venne, prima, trasportata nella villa medicea di Poggio a Caiano, poi, spostata nella villa Bossi Pucci di Firenze, spedita a Bolzano insieme a molte altre opere d’arte e infine trafugata, per ricomparire solo dopo molti decenni in Germania in mani private. Dopo un importante lavoro diplomatico e di investigazione, il quadro è stato finalmente restituito al patrimonio artistico italiano e fiorentino in modo particolare. Venerdì 19 luglio, alle 12 presso la Sala Bianca del Museo di Palazzo Pitti, si terrà la cerimonia ufficiale di restituzione. L’evento riveste una particolare rilevanza perché si tratta di uno dei pochissimi casi in cui un tesoro trafugato, in situazioni storiche “particolari”, torna al legittimo proprietario.

18/07/2019 12.17 Comune di Firenze
Ataf Ataf, su tutti i bus il pagamento cashless
Acquistare il biglietto diventa più semplice, per una mobilità smart e sostenibile. Il biglietto si può acquistare a bordo anche con carta di pagamento contacless senza nessuna maggiorazione di prezzo Attivo da oggi su tutti i 355 autobus di ATAF e sui 15 di Busitalia (Gruppo FS Italiane) dei servizi Volainbus e The Mall, il nuovo sistema di pagamento cashless per l’acquisto dei biglietti a bordo senza nessuna maggiorazione di prezzo. Il servizio andrà a pieno regime da agosto. ATAF è la prima azienda in Italia ad attivare il servizio su tutta la flotta.

Il servizio è attualmente disponibile per i possessori di carte di pagamento contactless dei circuiti Mastercard, Maestro, Visa e V PAY.

Il progetto Florence Cashless Experience è stato presentato oggi al Museo Novecento in Piazza Santa Maria Novella a Firenze alla presenza del Sindaco di Firenze Dario Nardella, dall’Amministratore Delegato di Busitalia e Presidente di ATAF Gestioni, Stefano Rossi e dell’Amministratore Delegato di ATAF Gestioni, Stefano Bonora.

Per agevolare gli acquisti multipli, quali ad esempio quelli delle famiglie, si potranno comprare contemporaneamente fino ad un massimo di 5 biglietti Ataf&Linea. Dopo l’acquisto del primo biglietto occorre premere l’icona “Add Passenger” e avvicinare nuovamente la carta di pagamento al validatore e ripetere questa operazione per ciascun passeggero aggiuntivo

Il biglietto può essere acquistato a bordo di tutti gli autobus ATAF al prezzo di 1,50 euro senza nessuna maggiorazione ed è valido nei 90 minuti successivi all’acquisto anche sui bus Linea e sul tram.

In caso di verifica il passeggero deve comunicare al personale incaricato le ultime quattro cifre della carta di pagamento utilizzata per l’acquisto.

Anche sui servizi Busitalia Volainbus (link diretto Firenze-aeroporto Amerigo Vespucci) e The Mall (link diretto Firenze-outlet The Mall) da oggi è possibile acquistare il biglietto utilizzando una carta di pagamento contactless dei circuiti Mastercard, Maestro, Visa e V PAY.

Con carta di pagamento è possibile acquistare a bordo, massimo quattro biglietti, il ticket Volainbus alla tariffa ordinaria di Euro 6,00; e il biglietto The Mall alla tariffa ordinaria di Euro 7,00.

Florence Cashless Experience, con una componente tecnologica di ultima generazione, è un progetto pilota sulla User Experience. Obiettivo è valutare il gradimento di questa innovazione che presenta molti plus come la semplicità di utilizzo, la facilità di accesso ai servizi superando le problematiche di reperibilità del biglietto, la possibilità di acquistare contemporaneamente più di un biglietto, nonché l’accesso alla migliore tariffa (non è applicata alcuna maggiorazione al prezzo di acquisto del biglietto).

Il nuovo sistema di pagamento adottato da Busitalia e ATAF, in linea con il Piano industriale 2019-2023 di FS Italiane, rafforzerà il ruolo del trasporto pubblico locale rendendo la città e il territorio più efficienti e accoglienti per cittadini e turisti.

“Florence Cashless Experience è per Busitalia un progetto pilota che nasce con l’obiettivo di migliorare alle persone l’esperienza d’uso dei servizi di Trasporto Pubblico Urbano e su di quelli a forte vocazione turistica come Volainbus e The Mall. A Firenze si concretizza quella che fino a qualche mese fa era solo una suggestione: acquistare il biglietto a bordo con un semplice TAP al validatore dimenticando il biglietto cartaceo. Progetto che garantisce ai nostri passeggeri un servizio migliore e l’accesso alla tariffa più conveniente”, Stefano Rossi Amministratore Delegato di Busitalia e Presidente di ATAF Gestioni.

Stefano Bonora, Amministratore Delegato di ATAF Gestioni: “Il Florence Cashless Experience è un progetto fortemente innovativo dal punto di vista tecnologico che diventa realtà a bordo dei mezzi ATAF. Da oggi a Firenze è infatti possibile acquistare il biglietto di trasporto pubblico urbano a bordo dei bus utilizzando una carta di pagamento contactless che, avvicinata al validatore verde, con un semplice TAP consente di acquistare il biglietto Ataf&Linea valido 90minuti al consueto prezzo di
Euro 1,50”.

Video Tutorial - Ataf: https://we.tl/t-8c6CbsW3CH.
18/07/2019 17.11 Ataf
GestTramvia Mercoledì 24 luglio sciopero nazionale dei trasporti di 4 ore
Lo sciopero interesserà la tramvia dalle 12.00 alle 16.00 Tramvia GEST
Mercoledì 24 luglio - Sciopero nazionale dei trasporti di 4 ore
Lo sciopero interesserà la tramvia dalle 12.00 alle 16.00.
La regolarità in questa fascia oraria dipenderà dal grado di adesione allo sciopero.
Saranno dati aggiornamenti in tempo reale su Telegram (https://t.me/tramviagest).
Per maggiori info: www.gestramvia.it
18/07/2019 10.04 GestTramvia
Redazione di Met Viabilità, il 3 e il 10 agosto sono da bollino nero
Viabilità Italia invita a programmare bene le partenze Presentato al Viminale il Piano di Viabilità Italia per l'estate 2019. L'impegno comune di Polizia di Stato e Carabinieri, insieme alle polizie locali, Aiscat e Anas, è di facilitare, attraverso informazioni sul traffico e servizi operativi che impegneranno uomini e mezzi, gli spostamenti nel periodo estivo.

Pronta al lancio, inoltre, la nuova campagna di comunicazione della Polizia di Stato, #seisicuro, realizzata con Autostrade per l'Italia. Uso non corretto dello smartphone, eccesso di velocità, mancato uso delle cinture di sicurezza, abuso di alcol e droghe sono infatti le principali cause di incidenti tra strade e autostrade.

Attenzione, infine, ai giorni di maggior traffico: il 3 e il 10 agosto sono da bollino nero. L'obiettivo non è "spaventare" gli automobilisti, ma solo informarli della alta probabilità di disagi e, quindi, se possibile, indurli a cambiare i propri piani di partenza.
18/07/2019 16.21 Redazione di Met
Comune di Montelupo Fiorentino Villa dell’Ambrogiana a Montelupo: 6000 persone da marzo a giugno
Oltre 60 appuntamenti hanno animato per 3 mesi il complesso dell’Ambrogiana. Il racconto delle attività in attesa di sapere se sarà rinnovata la concessione 1.400 presenze per le visite guidate gestite dall'Associazione Pro Loco Montelupo Fiorentino e dalla Fondazione Museo Montelupo Onlus
1.500 presenze per le visite guidate a cura del F.A.I.
450 presenze per i concerti del Maggio Musicale Fiorentino e del duo Musica Nuda
750 per convegni, presentazioni di libri e film, spettacoli
2.000 per l'evento “Fool Park – volume 2”

In totale sono oltre 6000 le persone che hanno visitato la Villa Medicea dell’Ambrogiana da marzo a giugno 2019. I numeri, tuttavia, pur impressionanti e oggettivi, raccontano solo in modo parziale quello che è stato “primavera in villa”.

Lo stupore di coloro che hanno varcato il grande portone dell’Ambrogiana per la prima volta dopo secoli; l’emozione degli spettacoli teatrali; la disponibilità dei giovani che hanno svolto il ruolo di guide durante la giornata del FAI; il rispettoso clima di festa che ha invaso i giardini della villa per Fool Park; le tante, innumerevoli collaborazioni e i contatti che in questi mesi si sono attivati.

L’amministrazione comunale, la Pro Loco Montelupo e la Fondazione Museo Montelupo, sono stati i motori di questo ingranaggio. Ma in questi mesi tanti progetti non sarebbero stati realizzati senza il contributo di associazioni, enti (Unesco, Fai, istituti scolastici, Maggio Musicale Fiorentino solo per citarne alcuni) e singoli cittadini.

Vediamo un breve riepilogo delle iniziative che sono state proposte, dal 9 marzo al 30 giugno 2019.

- 50 visite a cura della Pro Loco e della Fondazione Museo Montelupo Onlus

- Domenica 10 marzo il cortile e i giardini del complesso dell’Ambrogiana sono stati percorsi dagli oltre 600 atleti che hanno partecipato alla “Empoli Half Marathon”.

- 16 marzo 2019 convegno sul futuro del complesso mediceo “Villa dell’Ambrogiana: verso la riconquista dell’identità culturale”, promosso dal comune di Montelupo assieme al Club UNESCO di Vinci e con il supporto di Promo PA Fondazione.

- 23 marzo 2019 convegno promosso dall’associazione Auser e dal comune di Montelupo dal titolo “PAROLE TRADITE - Fra informazione e disinformazione”, con intervenuti giornalisti della stampa regionale e internazionale.

- Domenica 19 maggio: giornata di apertura speciale promossa in collaborazione con il FAI regionale. Nonostante la pioggia, sono entrate in 8 ore circa 1.500 persone, accompagnate a gruppi di circa 30 persone (studenti dell'I.C. Cattaneo di San Miniato, volontari del F.A.I., dipendenti comunali, volontari dell'associazione Pro Loco)

- Martedì 28 maggio: esibizione degli studenti dell'Istituto Comprensivo Baccio da Montelupo in un flash mob per la celebrazione relativa ai duecento anni della poesia “L'infinito” di Giacomo Leopardi.

- Domenica 2 giugno: passeggiata in bicicletta negli spazi esterni del complesso mediceo durante la manifestazione “Festa della Terracotta”.

- Venerdì 3 giugno: i locali della Terza Sezione hanno ospitato una lezione del master dell'Università di Firenze in Psicopatologia Forense e Criminologia, con il coordinamento del professor Franco Scarpa, ex direttore dell'OPG di Montelupo, di cui hanno usufruito circa 40 studenti.

- Venerdì 3 giugno: evento dal titolo “Cos'è stato l'OPG di Montelupo Fiorentino?”, e a seguire la presentazione del libro “Resti tra noi – etnografia di un manicomio criminale” del ricercatore Luigigiovanni Quarta. Nella stessa serata è stato proiettato in anteprima il documentario “Alle cinque della sera” della regista Maria Luisa Carretto, girato proprio all'Ambrogiana negli ultimi mesi prima della dismissione definitiva.

- Domenica 16 giugno: concerto “Disprigionare l'immenso”. Gli artisti del coro del Maggio Musicale Fiorentino hanno reso il loro tributo alla poetessa Alda Merini, alternando la lettura delle sue poesie con l'esecuzione musicale dello Stabat Mater di Pergolesi.

- Giovedì 20 giugno, come anteprima di Cèramica, concerto jazz del duo Musica Nuda, al secolo Petra Magoni e Ferruccio Spinetti.

- Sabato 22 giugno durante Cèramica 2019, spettacolo di teatro itinerante lungo il percorso di visita, “Tutti quelli che cadono li amo profondamente” a cura dell'associazione Arbus, per il progetto “Teatro come differenza”.

- Venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 giugno durante Cèramica 2019 sono stati organizzati nello spazio adibito a conferenze al piano terra della Terza Sezione, tutti i convegni, gli incontri e le presentazioni della manifestazione a tema ceramico, per un totale di 15 eventi che hanno registrato un totale di circa 200 presenze.

- Venerdì 28 e sabato 29 giugno: Fool Park – vol. 2. Si è trattato di un evento rivolto espressamente ai giovani e ai giovanissimi, con la collaborazione della rete ERGO (gli operatori, gli enti, le associazioni che operano con i giovani nel territorio dell'empolese valdelsa) e del locale 8BIT. Nella Terza Sezione il sabato pomeriggio si sono svolti laboratori, spettacoli e attività ludico sportive a cura delle associazioni coinvolte.

Il commento del sindaco Paolo Masetti
«Quando abbiamo pensato al messaggio per comunicare questo “Primavera in villa”, abbiamo scelto “accade l’impossibile”. Mai slogan è risultato più adatto. In 3 mesi è accaduto veramente l’impossibile. Abbiamo assistito ad un impegno da parte della struttura comunale importante. Nella giornata di apertura del FAI, molti dipendenti comunali hanno svolto servizio a titolo gratuito e questo dà la misura di quanto questo progetto sia sentito. I volontari della Pro Loco non si sono risparmiati nel fare visite per rispondere ad una domanda sempre crescente. Con il passare delle settimane abbiamo poi assistito ad una crescita continua dell’interesse per questo luogo, per la sua storia e per le storie di vita che racconta. Ed abbiamo finito in bellezza con Fool Park: una festa di ragazzi per i ragazzi. È il futuro che entra in questo luogo. Prima di tutto voglio ringraziare coloro che in qualche modo hanno preso parte al nostro progetto (per alcuni folle): quello di riaprire la villa alla città, di riportare la vita in questo luogo. Ora è il momento dei bilanci, ma anche di uno sguardo al futuro. Abbiamo chiesto al Demanio di poter rinnovare la convenzione per un periodo più lungo. Stiamo aspettando una risposta che auspichiamo possa essere positiva. È fondamentale far vivere quel luogo in attesa che venga trovata una sua destinazione definitiva».

18/07/2019 12.44 Comune di Montelupo Fiorentino
Regione Toscana Teatro, musica, spettacolo dal vivo
Oltre 2 milioni per il sistema delle istituzioni culturali Più di 2 milioni per i grandi attrattori culturali ovvero per chi promuove il sistema delle arti e degli istituti culturali. La giunta regionale su proposta della vicepresidente e assessore alla cultura Monica Barni ha approvato la delibera che assegna risorse a soggetti accreditati che fanno spettacolo dal vivo, a chi promuove progetti di teatro in carcere e teatro sociale e alle formazioni bandistiche e corali.

"Con questa delibera - ha commentato la vicepresidente Barni -confermiamo l'impegno della Regione nel sostenere il sistema delle istituzioni culturali che rispondono positivamente a requisiti legati alla qualità e alla capacità di coinvolgere il pubblico anche attraverso l'educazione. Il patrimonio culturale toscano è tra i più ricchi del paese e il nostro sforzo deve essere quello di creare le condizioni per la sua fruizione".

Spettacolo dal vivo
Sono sei gli enti già accreditati ai quali saranno destinati contributi, un totale di 1 milione e 510mila euro: la Compagnia Virgilio Sieni per il progetto di attività di ricerca sui linguaggi del corpo in relazione alle arti contemporanee, l'Associazione Teatrale Pistoiese per il progetto che si compone dell'attività di produzione, di ospitalità e che si caratterizza per la sua multidiscipliniaretà dell'offerta, dalla prosa al teatro ragazzi, dalla danza alla musica; l'associazione Pupi e Fresedde – Teatro di Rifredi, per un progetto artistico che ha come obiettivo quello di coinvolgere fasce di pubblico le più vaste e differenziate possibili, con particolare attenzione al pubblico giovanile; la Fondazione Sipario Toscana, per il progetto di attività rivolto al pubblico dell'infanzia e della gioventù che comprende la produzione e l'ospitalità, la promozione e la formazione del pubbli co con il coinvolgimento di scuole, università, associazioni, enti culturali; il Centro di ricerca, produzione, didattica musicale Tempo Reale, per il progetto incentrato sulla produzione, promozione e valorizzazione della ricerca musicale e sonora; la Fondazione Fabbrica Europa per le arti contemporanee per il progetto di attività che valorizza le espressioni artistiche più innovative e le creazioni che esplorano l'interdisciplinarietà dei linguaggi contemporanei attraverso eventi, produzioni e coproduzioni.

Teatro in carcere e sociale
Quando il teatro diventa elemento di crescita civile e sociale, quando favorisce la socializzazione della popolazione detenuta o di chi è colpito da disagio fisico o psichico: sono le finalità per le quali gli spettacoli ricevono questa tranche di finanziamenti. In totale 305mila euro che andranno a al Teatro in carcere cioè progetti di attività che valorizzano lo spettacolo dal vivo come strumento di intervento negli Istituti di pena per favorire la socializzazione della popolazione detenuta e al Teatro Sociale cioè progetti di attività che promuovono la partecipazione ed il protagonismo di soggetti con disagio fisico e psichico e che si caratterizzano per la ricerca, l'innovazione dei linguaggi artistici e la proposta di nuove forme di spettacoli.

Formazioni bandistiche e corali
All'Associazione Nazionale Bande Italiane Musicali Autonome (A.N.B.I.M.A.) e all'Associazione Cori della Toscana saranno destinati in titale 210mila euro, per progetti di promozione e di educazione musicale di base.

18/07/2019 15.09 Regione Toscana
Strade Anas Anas, piano per l'esodo estivo 2019
“Al primo posto c’è la sicurezza di chi percorre le nostre strade, in linea con le indicazioni della Capo Gruppo Fs Italiane”. Attivati 1.100 automezzi, 5236 telecamere fisse, 1004 pannelli a messaggio variabile e 2.500 addetti. Servizio di viabilità in tempo reale al numero verde 800.841.148 disponibile h24 Al via il piano Esodo 2019 sulla rete Anas (Gruppo FS Italiane). In vista delle prime partenze per le vacanze, sono state programmate una serie di attività e misure da mettere in campo con l’obiettivo di facilitare gli spostamenti dei vacanzieri lungo i 30.000 chilometri di strade e autostrade, garantendone in primis la sicurezza attraverso la manutenzione stradale, l’informazione al cliente con canali dedicati, e il pronto intervento con monitoraggio 24 ore su 24.

“Al primo posto – ha spiegato l’AD di Anas Massimo Simonini - c’è la sicurezza di chi percorre le nostre strade, in linea con le indicazioni della Capo Gruppo Fs Italiane che ha lanciato una sfida di lungo periodo molto ambiziosa che prevede la riduzione del 50% degli incidenti mortali sulle strade Anas entro il 2030. Negli ultimi anni l’aumento della spesa in attività di manutenzione programmata ha permesso un graduale miglioramento delle condizioni dell’infrastruttura stradale. Nella stessa direzione – ha evidenziato Simonini – va la proposta di Anas di rimodulazione del Contratto di Programma 2016-2020, che prevede il passaggio da 23,4 miliardi a un totale di 29,9 miliardi di investimenti. Di questi – ha sottolineato Simonini - 15,9 miliardi (+ 44% rispetto a prima), pari al53% del complessivo, sono destinati a manutenzione programmata, adeguamento e messa in sicurezza mentre 14 miliardi, pari al 47 del totale, sono destinati a nuove opere e completamenti itinerari”.



Il Piano esodo 2019

Il piano 2019 è redatto in collaborazione con il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, insieme a Viabilità Italia, al Ministero degli Interni, all’Aiscat, alla Protezione Civile, alla Polizia Stradale, alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri e al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Anas sarà presente sulle strade e autostrade di competenza con circa 1.100 automezzi, 5236 telecamere fisse, 1004 pannelli a messaggio variabile e 2.500 addetti. Il monitoraggio h24 della rete e l'assistenza per il pronto intervento verranno gestiti con 200 operatori impegnati tra la Sala situazioni nazionale e le 21 sale operative territoriali, tra cui quella dell'autostrada A2 “Autostrada del Mediterraneo”, che opera in affiancamento alla Polizia Stradale.

Il monitoraggio 24 ore su 24 del traffico riguarderà in particolare i principali assi strategici: l’A2 “Autostrada del Mediterraneo”; in Sicilia, Autostrada A19 Palermo -Catania e Autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo; nel Lazio la strada statale 148 Pontina, rientrata in gestione ad Anas a gennaio 2019 nell’ambito del piano “Rientro Strade”, avviato di concerto con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti per la riorganizzazione e ottimizzazione della gestione della rete viaria; inFriuli Venezia Giulia, i Raccordi Autostradali RA13 ed RA14 verso i valichi di confine; l’Itinerario E45 (SS675 e SS3 bis) che interessa Umbria, Toscana, Emilia Romagna; le direttrici SS1 Aurelia, SS16 Adriatica, SS131 Carlo Felice, SS36 del Lago di Como e dello Spluga, SS45 di Val Trebbia, SS106 Jonica e SS18 Tirrena Inferiore, la SS26 della Valle D’Aosta e SS309 Romea.

I cantieri

Al fine di garantire una maggiore fluidità del traffico, Anas ha rimosso tutti i cantieri possibili. Resteranno, in via principale, 17 cantieri inamovibili sulle Autostrade e 10 cantieri sui Raccordi Autostradali, impegnati in interventi di potenziamento e messa in sicurezza della rete.

Il numero maggiore di cantieri (15) è presente in Sicilia sulla A19 Palermo-Catania che, come è noto, è oggetto di un importante piano di riqualificazione e di manutenzione straordinaria del valore di oltre 870 milioni di euro. I restanti due si trovano sempre in Sicilia sulla A29 Palermo-Mazara del Vallo e sulla A19 dir Alcamo-Trapani.

Per quanto riguarda i Raccordi Autostradali, sono presenti 6 cantieri sul RA05 Sicignano Potenza, 1 sul RA11 Ascoli-Porto d’Ascoli, 1 sul RA06 Perugia-Bettolle, 1 sul RA02 Salerno-Avellino e 1 sul RA09 Raccordo di Benevento. Completamente rimossi tutti i cantieri lungo l’A2 “Autostrada del Mediterraneo”.



Un viaggio informato

- Anas anche quest’anno offre agli utenti un viaggio informato. Le notizie sulla viabilità sono disponibili sul sito stradeanas.it alla sezione Info viabilità/Piani interventi (link www.stradeanas.it/it/piani-interventi) e attraverso i canali social corporate (Facebook.com/stradeanas e gli account Twitter @stradeanas, @VAIstradeanas e @clientiAnas) seguendo l’hashtag #esodoestivo2019.

Le informazioni sul traffico sono inoltre disponibili sui seguenti canali:

- VAI (Viabilità Anas Integrata) all’indirizzo www.stradeanas.it/info-viabilità/vai;

- APP "VAI" di Anas, scaricabile gratuitamente in "App store" e in "Play store";

- CCISS Viaggiare Informati del Ministero delle Infrastrutture al quale Anas partecipa attivamente con risorse dedicate e dati sul traffico;

- Numero unico 800.841.148 del Servizio Clienti Anas per parlare con un operatore h24 e avere informazioni sulla viabilità oppure, digitando il tasto cinque, per avere una panoramica sullo stato del traffico sulla rete durante il fine settimana.

Bollettini di viabilità sono trasmessi su Tgcom24 e sulle radio partner di Anas: Rai Isoradio, Radio Italia (nazionale), Radio Birikina, Radio Bella e Monella e Radio Piterpan (Veneto e Friuli Venezia Giulia), Radio Rock (Lazio), Radio Margherita (Sicilia) e Radio Sintony (Sardegna).



Campagne sicurezza stradale

Per richiamare l’attenzione sulla sicurezza stradale Anas promuove anche quest’anno, in collaborazione con la Polizia di Stato, la campagna di comunicazione#GUIDAeBASTA per sensibilizzare gli utenti della strada a essere prudenti e concentrati mentre si è al volante. La campagna è dedicata ai rischi che derivano dalla distrazione, dalle cattive abitudini alla guida (come l’uso dello smartphone) e dal mancato rispetto delle regole del Codice della Strada.

La musica è un veicolo molto potente per le diffusione del messaggio della sicurezza stradale. La più importante attività del 2019 su questo tema è stata la seconda edizione del contest “Sicurezza stradale in musica”, aperto a cantanti, musicisti o band emergenti. Il brano “(In)sicurezza” dei vincitori del contest 2019, iPunto.exe, due giovani ragazzi della Basilicata, è stato pubblicato da una delle più importanti etichette musicali: Virgin Records di Universal Music Italy.


  1. AMAMIeBASTA contro l’abbandono degli animali lungo le strade

I cantonieri di Anas salvano ogni giorno moltissimi cani che ancora vengono abbandonati lungo le strade italiane, garantendo la loro sicurezza e quella degli automobilisti. Ecco perché anche quest’anno Anas promuove la campagna #AMAMIeBASTA, ideata insieme a LNDC Lega nazionale per la difesa del cane, e finalizzata alla lotta contro gli incidenti provocati dall’abbandono degli animali domestici in strada con l’obiettivo di garantire maggior sicurezza a chi si mette in viaggio. In Italia, infatti, ogni anno si registrano centinaia di incidenti stradali, anche mortali, causati da animali abbandonati, fenomeno che aumenta durante i periodi estivi.
18/07/2019 17.50 Strade Anas
Comune di Firenze Firenze. il sindaco Nardella incontra i sindacati: “La riforma Bonisoli un’occasione mancata”
Il sindaco Dario Nardella e l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi hanno incontrato il 18 luglio a Palazzo Vecchio i rappresentanti dei sindacati nel settore dei beni culturali Il sindaco Dario Nardella e l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi hanno incontrato questa mattina a Palazzo Vecchio i rappresentanti dei sindacati nel settore dei beni culturali. Il tema della riunione è stata la recente proposta di riforma museale avanzata dal ministro Alberto Bonisoli.

“E’ stato un incontro di grande sintonia – ha affermato il sindaco – nel quale abbiamo condiviso le comuni preoccupazioni sulla riforma. Per me questa rimane un’occasione mancata che non affronta i problemi strutturali del settore, ovvero la crisi occupazionale, i modelli gestionali, il rapporto con le autonomie territoriali. Proprio su quest’ultimo punto da parte dei sindacati c’è piena condivisione del fatto che è stato un errore aver tenuto finora fuori Comuni e Regioni dal tavolo”.

“Siamo dispiaciuti e delusi – ha continuato Nardella – per il mancato coinvolgimento e chiediamo aiuto anche ai sindacati per sensibilizzare il ministro: non c’è peggior riforma di quella che non è corroborata dal basso bensì cade dall’alto. Questa non è quella riforma seria e vera che serve all’intero Paese e non solo ai musei”.

“Siamo disponibili – ha concluso il sindaco – a un confronto più ampio anche con Regioni e sindacati, non perdiamo l’occasione di una discussione approfondita”.
18/07/2019 14.59 Comune di Firenze
Comune di Figline e Incisa Valdarno Il 25 luglio festa nel centro di Figline: c’è la Notte bianca
Giovedì appuntamento con giochi per bambini, concerti, Fluo party e tante altre iniziative per tutte le età Il 25 luglio Figline conoscerà la sua notte più lunga, la Notte Bianca 2019. Colleventi, organizzatore della manifestazione in collaborazione con il Centro commerciale naturale “Il Granaio” e la Pro loco “Marsilio Ficino”, ha pensato proprio a tutto: dalle 18 il centro storico ospiterà un mercatino con una varia offerta di prodotti, mentre il momento clou dell’evento sarà dalle 21, quando prenderanno vita le varie aree della manifestazione: in programma ci sono spettacoli, giochi per i bambini, musica dal vivo con la cover band Jamiroquai Tribute e un dj set accenderà la notte con un coloratissimo Fluo Party.

La luce della festa si diffonderà anche in corso Mazzini e corso Matteotti, dove verranno allestiti gli stand delle attività commerciali e uno spazio in cui farsi dipingere il volto da professionisti del truccabimbi. Camminando per il paese potrà capitare inoltre di incontrare personaggi sui trampoli, oppure abili giocolieri sui pattini a rotelle che regaleranno ai presenti uno spettacolo molto particolare.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Figline e Incisa Valdarno, ha coinvolto anche l’Amministrazione per il coordinamento dell’evento: “La Notte bianca – ha spiegato l’assessore al Commercio, Enrico Buoncompagni - è un’occasione per far vivere il nostro bellissimo centro storico, è uno strumento di aggregazione e un momento importante per far comunità. Oltre agli organizzatori, tengo a ringraziare anche i commercianti per aver contribuito alla realizzazione di questo evento, che avrà un carattere trasversale in modo da poter intercettare tutte le fasce di età”.
18/07/2019 15.06 Comune di Figline e Incisa Valdarno
Comune di Empoli Empoli. BEAT 2019: cinque giorni di musica, divertimento e rispetto dell’ambiente
Per il quinto anno il parco di Serravalle ospita il festival dedicato ai concerti live, allo street food, allo sport. Un evento tutto plastic free. Tutti i concerti saranno a ingresso gratuito, anche nel main stage Cinque anni. Un piccolo grande traguardo. Ma non un punto di arrivo, bensì un punto di partenza. Il Beat festival arriva alla sua quinta edizione e festeggia con cinque giorni di grande musica e divertimento nel cuore verde di Empoli.

Con un format consolidato ma che come sempre si rinnoverà con sorprese e novità anche quest’anno. Cinque giorni, articolati su due settimane, con la prima parte del festival che andrà in scena il 30 e 31 agosto e il 1 settembre 2019. Poi una pausa di qualche giorno e la manifestazione tornerà nei giorni di giovedì 5 settembre e venerdì 6 settembre.

Come sempre la cornice del festival sarà lo stupendo parco di Serravalle, che, con il suo verde e la sua atmosfera è stata fonte d’ispirazione proprio per la creazione della manifestazione. La grande novità di quest’anno riguarda i concerti del main stage che saranno tutti quanti ad ingresso gratuito.

BRENDA BARNINI, sindaco del Comune di Empoli
"Beat Festival rappresenta ormai l’appuntamento più importante dell’estate empolese, un grande festival dedicato soprattutto ai giovani, ma frequentato da tutti. È pensato per i giovani empolesi che hanno apprezzato questo nuovo evento. Una grande occasione per finire l’estate in maniera piacevole in uno dei luoghi più belli della nostra città, il Parco di Serravalle. Quest’anno tutti i concerti saranno gratuiti, una decisione degli organizzatori che ha visto l’amministrazione comunale favorevole. Siamo contenti che il Beat Festival, ormai legato in maniera inscindibile alla nostra città, diventi occasione per lanciarsi ancora di più da parte di artisti emergenti, ma anche un’opportunità di cultura a costo zero. Non esiste un festival di grande qualità gratuito come il nostro Beat. Quindi un grande regalo ai cittadini empolesi. È nato da una scommessa, e dopo 5 edizioni possiamo dire che è diventato una realtà. Quest'anno l'evento ha accettato anche la grande sfida sull'ambiente, quindi sarà plastic free totalmente accentuando l’impronta green che volevano dare visto il contesto in cui è ospitato".

UMBERTO BONANNI Presidente Associazione Beat
"Arrivare al quinto anno non è scontato per due motivi: uno per il clima totalmente in sintonia con il Comune con cui c'è in sostanza una coprogettazione; l'altro il sostegno forte del pubblico della zona che esprime affetto e amore per il festival, ed è stato così fin dal primo giorno. Abbiamo deciso di festeggiare il quinto anno del festival con l'ingresso gratuito. Tanta musica nuova, giovane, una new wave italiana. Una programmazione che si presta al gratuito. Il Beat è un festival importante che coinvolge centinaia di persone, che ha una programmazione lunga e una progettazione difficile. Crediamo che la scelta di tutti i concerti gratuiti sarà vincente".

ROBERTO DEL PASQUA Associazione Beat -

"Tanti artisti, in una complessità nuova. Dalla mezzanotte i live, dalla musica rock che vedrà il palco sul tetto di un autobus allestito per l'occasione all'elettronica dello staff MIND, al reggae, all'afro, al pop, al freestyle con la rampa per gli skaters. Inoltre la domenica 1 settembre per la prima volta ci sarà una gara con l'associazione Triathlon dal mattino alle 10 al pomeriggio. Ne parleremo ancora".

FABIO BARSOTTINI, vicesindaco del Comune di Empoli -

"Il BEAT è un appuntamento atteso ogni anno. Siamo orgogliosi che dopo cinque anni la scommessa di rendere sempre più partecipi le persone a vivere il festival sia vinta. Si parte dalla novità plastic free che rappresenta ancora di più un’occasione per tutti coloro che saranno presenti di responsabilizzarsi sul tema ambientale e sui rifiuti biodegradabili".

OSPITI - Il palco del Beat vedrà ancora una volta grandi nomi della musica Italiana ed internazionale.

Si comincia venerdì 30 agosto con due grandi artisti, che stanno scalando le classifiche della musica Italiana. Sul main Stage ci saranno CLAVDIO e Fulminacci, per una grande serata dedicata alla musica italiana d’autore. CLAVDIO reduce dal grande successo del suo album Togliatti Boulevard trascinato dalle hit “Cuore” e "Nacchere" sta infiammando le platee di tutta Italia. Fulminacci invece, astro nascente della musica del nostro paese, è appena stato insignito del premio Tenco per la miglior opera prima per l’album “La vita veramente”. Oltre a loro sul palco si esibirà anche Legno.

Sabato 31 agosto invece spazio alla grande musica internazionale: al Beat festival arriva The Bloody Beetroots per un Dj set da urlo che farà scatenare tutto il parco di Serravalle. Sir Bob Cornelius Rifo è pronto a infiammare il pubblico. Ad aprire la sua esibizione ci saranno Wajad e Il Mago. Il 1 settembre invece sarà la volta della musica Hip Hop e di Franco 126. Il rapper romano, dalla capitale è arrivato alla ribalta in tutta Italia ed è pronto per la tappa empolese del suo tour. La sua esibizione sarà preceduta da quella de Gli Psicologi. Poi una piccola pausa, ma il Festival tornerà alla grande giovedì 5 settembre con uno dei concerti più attesi di tutta l’estate quello dei Fast Animals and Slow Kids. La band perugina è il vero fenomeno rock del momento e sta registrando sold out in tutta Italia. Ad anticiparli sul palco ci sarà un’altra grande band italiana, i Rovere. Il gran finale del beat arriverà invece venerdì 6 settembre con una serata che si preannuncia indimenticabile. Sul palco La rappresentante di lista e poi tutti a ballare con Ivreatronic, la crew di musica elettronica formata da Dj e producers che coinvolgerà il pubblico con uno spettacolo pazzesco.

JUMP - Anche quest’anno non mancherà la Jump Arena che vedrà esibirsi nei cinque giorni del Festival, dal pomeriggio alla sera, le migliori band emergenti del panorama nazionale. Una fucina di grandi talenti, come testimoniano i tanti nomi passati da quel palco che oggi hanno spiccato il volo. E poi i dj Set per ballare fino a tarda notte in collaborazione con lo staff Mind. La migliore musica elettronica in circolazione. Tra band e dj ad esibirsi nell’area della Jump Arena saranno oltre 60 artisti.

FOOD - Ma come sempre Beat non sarà solamente grande musica. Torna l’area Street Food dedicata al grande cibo di strada. Saranno 22 i truck che delizieranno i visitatori del parco con prelibatezze provenienti da tutta Italia. Non può mancare anche l’area dedicata ai birrifici artigianali, in totale 18, con le migliore bionde “fatte in casa” d’Italia. Ad animare l’area delle birre la scatenata crew di Orme Radio con musica dal vivo, spettacoli e trasmissioni live.

SPORT - Ma Beat sarà anche sport. Le associazioni sportive del territorio si esibiranno all’interno del parco di Serravalle con dimostrazioni e permetteranno a chi volesse cimentarsi nelle varie discipline di provare sotto la guida di istruttori esperti. L’area sport sarà animata come sempre dal palco di Radio Lady dove oltre a musica e intrattenimento andranno in scena le esibizioni di numerose associazioni sportive.

MARKET - Uno dei motivi per venire a Beat Festival 2019 a Empoli è anche la possibilità di farsi un giro nel market di vintage e artigianato in cui si trovano cose che non trovi da nessun altra parte. Quest'anno questa area del festival verrà realizzata in collaborazione con WOM - Wonderful Market, uno di più interessanti e qualitativi market della Toscana.

PLASTIC FREE - Non mancherà un occhio di riguardo per l’ambiente. Lo spirito del Beat è sempre stato quello di rispettare l’ambiente e la natura in cui è immerso. Per questo gli organizzatori a braccetto con l’amministrazione comunale hanno deciso di mettere in piedi un’edizione plastic free della manifestazione. Tutti gli stand, i food truck e i birrifici che saranno presenti utilizzeranno bicchieri, piatti e posate realizzati in materiale biodegradabile.

PARTNER - Oltre all’amministrazione comunale che anche quest’anno ha dato il suo patrocinio all’evento, l’associazione Beat 15 che organizza il Festival intende ringraziare gli sponsor che hanno deciso di collaborare a questa splendida avventura. Si tratta di Tinghi Motors e Toscana Energia, partner storici e amici del Beat.
18/07/2019 15.15 Comune di Empoli
Unioncamere Toscana La valorizzazione del patrimonio culturale e del turismo toscano: presentata a Firenze la “Mappa delle opportunità”
Lo strumento che mostrerà in tempo reale il quadro del sistema turistico territoriale connesso agli attrattori
Firenze, 18 luglio 2019 - Sviluppo e promozione del turismo è una competenza prioritaria che è stata affidata al Sistema delle Camere di Commercio dalla recente legge di riforma. Si tratta di un nuovo ruolo di servizio reso al territorio ed ai suoi attori. Per parlare di questo e I

Del progetto del Sistema camerale toscano “La valorizzazione del patrimonio culturale e del turismo”, si è svolto il 16 luglio scorso a Firenze, organizzato da Unioncamere Toscana ed ISNART, il Convegno “IMPRESE>TURISMO”.

Il Progetto, realizzato dalle CCIAA di Lucca, Maremma e Tirreno, Massa Carrara, Pisa e Prato, ha quale finalità, lo sviluppo di specifici strumenti per l’osservazione economica del turismo attraverso l’uso di “Big data” ed ha portato alla creazione di una piattaforma web che permette di analizzare la capacità di connessione tra le risorse culturali e naturali ed il sistema turistico dei singoli territori.

E’ così nata la “Mappa delle opportunità” una piattaforma basata su di un sistema di Intelligenza Artificiale che coglie e restituisce il rapporto tra un attrattore ed il sistema turistico territoriale, permettendo di individuare le carenze presenti ed offrendo nel contempo la possibilità di colmarle con nuovi servizi, nuove attività imprenditoriali, nuove offerte, sostenendo le necessarie azioni di governance da sviluppare a livello locale.

Le Camere contribuiscono quindi concretamente alla “digital transformation” del turismo aiutando le imprese a comprendere le dinamiche economiche e sociali connesse al settore turistico per poter analizzare in modo puntuale ed innovativo le interconnessioni tra attrattori, sistema turistico e mutamenti della domanda, intercettando in tempo reale le opportunità offerte dai mercati.

Lo strumento creato, una volta a regime, mostrerà in tempo reale il quadro del sistema turistico territoriale connesso agli attrattori identificati, verificandone l’adeguatezza non in termini generici ed astratti ma all’interno di una cornice di vincoli qualitativi predefiniti in modo da evidenziare non solo le disponibilità di un territorio in termini di alloggi, ristoranti, parcheggi, fermate di mobilità pubblica, ecc…, ma anche la loro puntuale distanza dall’attrattore identificato.

Si creerà quindi una mappa interattiva on-line che descrive i collegamenti, in senso lato, del singolo attrattore inserendolo al centro di un sistema di connessioni “semantiche” costruito con i riferimenti disponibili sul web.

L’obiettivo è di segmentare in tempo reale i “turisti digitali” in base al loro comportamento e al loro ascolto web e social avvalendosi delle innovative opportunità offerte dall’analisi dei Big Data e dall’Intelligenza Artificiale

Il progetto si propone pertanto di:

- delineare i principali fattori che influenzano il “futuro digitale” nel turismo

- segmentare i “turisti digitali” in base al loro comportamento e al loro ascolto web e social

- analizzare l’adozione di strumenti digitali in Italia nel settore turismo

- avvalersi nell’elaborazione dei risultati delle nuove opportunità offerte dall’analisi dei big data, dall’artificial intellingence e, in futuro, anche dalla blockchain

La fase iniziale del progetto, a cui hanno partecipato strutture camerali di 18 regioni e che ha visto il coinvolgimento attraverso le Camere di Commercio di 91 territori, ha portato ad individuare a livello nazionale 583 attrattori turistici, di cui 38 in Toscana.
18/07/2019 12.15 Unioncamere Toscana
Comune di Firenze Le bellezze del giardino della Villa Medicea di Castello: nel fine settimana visite guidate e tour
Sabato 20 e domenica 21 luglio ultimo week end prima della pausa estiva per partecipare alle visite guidate gratuite tenute dai mediatori culturali di MUS.E nell’ambito della collaborazione tra Polo Museale della Toscana e Comune di Firenze. Le visite riprenderanno poi nei week end di settembre dal 7 al 29. Proseguono i tour esclusivi alla Villa medicea della Petraia e al Giardino della Villa di Castello a cura di Polo Museale della Toscana, Comune di Firenze e City Sightseeing Quello di sabato 20 e domenica 21 luglio sarà l'ultimo week end prima della pausa estiva per partecipare alle visite guidate gratuite alla scoperta delle bellezze del Giardino della Villa Medicea di Castello tenute dai mediatori culturali di MUS.E nell’ambito della collaborazione siglata con un Protocollo di Intesa tra il Polo museale della Toscana e il Comune di Firenze, che sostiene la valorizzazione delle Ville Medicee. Dopo una interruzione nelle settimane più calde dell’estate, i fine settimana di visita, parte del programma delle celebrazioni per il Cinquecentenario di Cosimo I e Caterina de' Medici (www.500cosimocaterina.it), riprenderanno nei weekend di settembre, da quello del 7-8 a quello del 28-29 settembre. Durante il percorso di visita al Giardino della Villa Medicea di Castello, realizzato da Cosimo I de' Medici e primo esempio di giardino formale all'italiana, sarà possibile ammirare le straordinarie varietà botaniche di agrumi e le principali opere monumentali, tra cui la celebre Grotta degli animali, vero e proprio theatrum aquae, detta anche Grotta del Diluvio da Giorgio Vasari, tra i primi esempi di grotta artificiale. Un luogo meraviglioso che dopo un lungo e complesso intervento di restauro a cura del Polo museale della Toscana e della Soprintendenza ABAP di Firenze, portato a termine nel 2018, torna ad essere nuovamente visibile agli occhi dei turisti nella sua integrità.
Le visite si svolgeranno alle ore 9.30 e alle ore 11.00. L’accesso alla Villa e le visite sono gratuite, la prenotazione è obbligatoria. Numero massimo di partecipanti 25 persone a visita. Info e prenotazioni MUS.E, Tel. +39 055 2768224 – +39 055 2768558 / info@muse.comune.fi.it / www.musefirenze.it
N.B. La visita non è accessibile a persone con difficoltà motorie o problemi cardiaci. Le visite sono sospese in caso di pioggia. Le visite guidate sono specificatamente dedicate al giardino, non ci sarà la visita guidata all’interno della villa. Per le visite all’interno della villa visitare il sito: www.accademiadellacrusca.it Scopri di più sulla Villa di Castello sul sito del Polo Museale della Toscana

Sabato 20, domenica 21 e lunedì 22 luglio sarà possibile anche partecipare alle visite esclusive alla scoperta della Villa medicea della Petraia e al Giardino della Villa di Castello a cura di Polo Museale della Toscana, Comune di Firenze e City Sightseeing. I tour, a bordo di un minibus, partiranno ogni sabato e domenica e ogni 1° e 4° lunedì del mese dal centro di Firenze e proseguiranno fino alla fine di settembre. L’iniziativa è resa possibile grazie anche al sostegno della Fondazione Angeli del Bello che supporta il personale di vigilanza nelle aperture del Giardino della Villa medicea di Castello.
Partenza: Sightseeing Experience Visitor Center all’interno della stazione Santa Maria Novella, atrio biglietterie
Orario di partenza: 9.15
Durata: 3 h e 30
Costi: adulti (+16) € 35; ridotti (5-15) € 25
Info e prenotazioni: www.city-sightseeing.it/it/medici-tour/

18/07/2019 13.13 Comune di Firenze
Comune di Firenze I 160 anni di costituzione della Legione Carabinieri di Firenze ed i 160 anni dalla nascita de La Nazione
Luca Milani (Presidente del Consiglio comunale): “Un anniversario che conferma il legame della nostra città con l'Arma ed il suo quotidiano cittadino” Il Presidente del Consiglio comunale Luca Milani ha presieduto nella Sala d'Armi di Palazzo Vecchio la cerimonia per i 160 anni di costituzione della Legione Carabinieri di Firenze ed i 160 anni dalla nascita de La Nazione.

“Ci troviamo a festeggiare due compleanni importanti. Il 160° anniversario della Legione carabinieri di Firenze ed i 160 anni del nostro quotidiano cittadino, “La Nazione”. E lo facciamo in Palazzo Vecchio che è la casa di tutti i fiorentini.

In questo breve saluto, che rivolgo anche a nome del sindaco, non posso non porgere un saluto al Comandante della Legione Carabinieri di Firenze ed alle donne ed agli uomini in divisa che, ogni giorno, mettono la loro vita al servizio della Repubblica, con dedizione e coraggio.

I Carabinieri – ha sottolineato il presidente del Consiglio comunale Luca Milani – contribuiscono a diffondere la buona immagine della nostra Nazione e garantiscono la nostra sicurezza. Questo anniversario, così particolare, deve anche far riflettere tutti i fiorentini ed i toscani sull'importanza di un Corpo che è entrato indissolubilmente nella vita della nostra società.

Il quotidiano impegno nel servizio al cittadino e l'alta professionalità ha permesso ai Carabinieri di reagire con prontezza ed efficacia ai fenomeni criminali. La loro presenza nelle nostre strade e nelle nostre piazze amplifica la percezione di sicurezza e previene la criminalità. Ed è su questo che occorre sempre puntare: la prevenzione, prima ancora della repressione.

Sono felice di questa cerimonia per un anniversario che conferma il legame tra la nostra città e la nostra regione con l'Arma dei Carabinieri.

Un ringraziamento di cuore a tutte le donne ed a tutti gli uomini che si prodigano per farci vivere più serenamente.

E con i Carabinieri festeggiamo anche il nostro quotidiano cittadino che, da 160 anni, segue la cronaca, la politica, la vita culturale e sportiva della nostra Firenze e di tutta la Regione.

La Nazione è ormai anch'essa un'istituzione.

Nato da un'idea di Bettino Ricasoli che voleva celebrare lo Stato Unitario, questo nostro quotidiano – ha continuato il presidente del Consiglio comunale Luca Milani – è riuscito a raccontare, giorno dopo giorno, due Guerre Mondiali, la nascita della Repubblica, il boom economico, l'alluvione di Firenze, gli anni di piombo, tangentopoli e poi la Seconda e Terza Repubblica. Il compito del direttore, del suo staff e di tutti i giornalisti non è sempre facile perché non è facile raccontare la vita di una città, e di una Regione, che sono un pezzo importante dell’Italia.

La Nazione, tra l'altro, è stata anche una grande scuola di giornalismo e si è saputa adeguare ai tempi. Oggi si comunica molto con i social, si fanno veicolare le notizie attraverso internet. Tutti siamo sempre più connessi attraverso telefonini, computer e tablet. Nel quotidiano – ha concluso Milani – si può però ancora ritrovare l'autorevolezza di articoli che spiegano la cronaca, raccontano le storie, ci illuminano con le inchieste.

La Nazione rimane un punto di riferimento per i suoi lettori e per tutta la città.

Auguri di cuore alla Legione Carabinieri di Firenze ed a La Nazione. Firenze è con voi”.
18/07/2019 12.49 Comune di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Chiusura della S.P. 85 fra Tosi e Vallombrosa
Per asfaltatura nei giorni 18 e 19 luglio. Le deviazioni previste per auto e mezzi pesanti Per lavori di asfaltatura sulla S.P. 85 fra Tosi e Vallombrosa, che nei giorni 18 e 19 luglio riguarderanno il tratto in prossimità dell’Abbazia di Vallombrosa, vista l'impossibilità di istituire un senso unico alternato per la strettezza della strada, è stata prevista la chiusura al transito della S.P. 85 “Di Vallombrosa”, dal km. 11+800 al km. 12+100 circa, nel Comune di Reggello, il giorno 18/07/2019 dalle ore 13:30 alle ore 19:00 e il giorno 19/07/2019 dalle ore 09:00 alle ore 17:00.
Sarà garantito il transito ai mezzi del trasporto pubblico.
I veicoli con massa a pieno carico inferiore a 3,5 t. saranno deviati sulla viabilità comunale e forestale (via San Benedetto – via del Lago).
I mezzi con massa a pieno carico superiore a 3,5 t saranno deviati sulla strada forestale per Consuma S.R. 70 (direzione di marcia Saltino-Tosi) e sulla strada comunale per Saltino Via 2 giugno (direzione di marcia Tosi-Saltino).
Un senso unico alternato regolato da impianto semaforico o movieri sarà invece attivo su tratti diversi e saltuari della S.P. 85 compresi fra il km. 7+500 e il km 11+500 circa dal giorno 22/07/2019 al giorno 26/07/2019, con orario 08:00-18:00.
18/07/2019 13.03 Città Metropolitana di Firenze
Comune di Certaldo Certaldo. Mercantia 2019: “Un’edizione speciale dalla quale avviare una riflessione”
Il sindaco Giacomo Cucini: “Qualità, internazionalità e sicurezza i punti di forza”. Gigli: “Un’atmosfera magica, proseguiamo le collaborazioni internazionali”. Conforti: “Grazie a compagnie e artisti locali, con loro un evento più ricco” A meno di una settimana dalla chiusura del Festival, l’amministrazione comunale

traccia come di consueto un bilancio ragionato dell’edizione appena conclusa, la 32esima, con un po’ di dati alla mano, anche per anticipare le linee guida del lavoro che già a partire da settembre inizierà per l’edizione successiva.

Come è stata dunque, questa Mercantia 2019 "La Santa Allegria" che si è svolta a Certaldo (Firenze) dal 10 al 14 luglio?

“Ogni anno Mercantia è il frutto di alcune scelte, è una festa dei miracoli - ha detto il direttore Alessandro Gigli, ricordando che anche quest’anno ha iniziato a piovere poche ore dopo la fine dell’ultimo spettacolo - e dell’abbondanza, ma non può esserci sempre tutto e la festa di quest’anno è stata caratterizzata da atmosfere magiche, da eventi forse meno fragorosi ma da una grande piacevolezza. Durante il festival decine di persone ci hanno fatto i complimenti, sia chi veniva la prima volta che persone che ogni anno vengono appositamente da lontano. Per il futuro mi piacerebbe avere il supporto di qualche giovane in fase creative e di ampliare le collaborazioni internazionali, non solo con i progetti europei, ma anche quelle che nascono da felici incontri, come quello con un festival in Argentina grazie ad una compagnia presente quest’anno”.

“Mercantia è caratterizzata da eventi di grande livello e quest'anno anche da un alto tasso di presenza di compagnie straniere - ha detto l’assessore con delega alla cultura ed a Mercantia, Clara Conforti - ma in questo contesto mi fa piacere ricordare l'importante contributo di tante associazioni e compagnie teatrali locali, che hanno agito sia individualmente che in collaborazione tra di loro o in collaborazione con compagnie teatrali ospiti dall'Italia e dall'estero: Associazione Polis, Oranona Teatro, Sandra Landi, Ipotesi Teatrale, Accademia della danza, Pro Loco, Italo Pecoretti, Jig Rig, Compagnia del Drago Nero, Giampiero D'Amico, Filippo Marconi, Giampiero Franceschi.”

“L'edizione 2019 è stata davvero un’edizione speciale e positiva per tanti elementi - ha detto il sindaco Giacomo Cucini - anzitutto è entrato nel vivo il progetto triennale europeo Mysteries & Drolls, che ci ha permesso di parlare alle istituzioni europee e di avere a Certaldo una vetrina di spettacoli internazionali di grande livello; il secondo elemento è stato il riconoscimento simbolico della Regione Toscana con il presidente Eugenio Giani ed il consigliere regionale Enrico Sostegni, che ci hanno conferito il Pegaso d'argento, riconoscimento simbolico che si affianca al riconoscimento materiale e sostanziale che da sempre la Regione ci dà con un contributo economico; altro elemento fondamentale è che anche quest'anno non ci sono stati problemi né di ordine pubblico nè sanitari ed abbiamo per la prima volta sperimentato un sistema di videocontrollo dei punti topici del borgo, grazie alla collaborazione con AntennaGO SpaceTV che oltre alle videocamere ha realizzato tanti servizi di diretta streaming ed intrattenimento televisivo collegati al Festival. Un discorso a parte merita invece - ha detto il sindaco - l'analisi delle presenze di spettatori paganti a Mercantia. Mercantia quest'anno ha fatto registrare nella parte alta quasi 25 mila. Lo scorso anno furono poco più di 27 mila, ma si tratta di un’oscillazione che può essere fisiologica, sia perchè in questa estate molti concerti e festival in Toscana hanno fatto registrare flessioni assai più forti della nostra rispetto alle aspettative, che per il fatto che Mercantia non punta a crescere illimitatamente nei numeri ma ad essere e rimanere un grande festival di esempio nel suo settore, capace di attrarre spettatori dall'Italia e dall'estero.”

“Dobbiamo però fare una riflessione sul festival - prosegue il sindaco - su come deve cambiare, su come ritrovare una formula attrattiva che continui a far essere Mercantia nella ricerca e nella sperimentazione del teatro di strada. Mercantia oggi richiede al Comune un investimento di circa 450mila euro, ma le entrate tra incassi, pagamento di spazi e suolo pubblico, contribuiti pubblici e sponsorizzazioni non coprono mai l’investimento. Un leggero disavanzo il Comune lo mette in conto ogni anno, perchè sono spese che servono a generare indotto economico, visibilità e dimensione internazionale. Però nessuno deve dare per scontato che il comune potrà sempre metterci una pezza e fare ogni anno Mercantia come se niente fosse. È indispensabile, come ho già detto in altre occasioni, che tutti quelli che hanno a cuore Mercantia sostengano la manifestazione. Serve un cambio di atteggiamento, se vogliamo che il festival rimanga per tanti anni ancora un unicum, tale da attrarre spettatori dall'Italia e dall’estero e generare indotto per il territorio”
18/07/2019 16.50 Comune di Certaldo
Unione Montana dei Comuni del Mugello In Mugello, Palazzuolo si rituffa nel Medioevo. A Borgo c'è 'Ingorgo Letterario'
Tra gli appuntamenti del fine settimana anche “Museo in Musica” e... Un tuffo nel passato, dritti al Medioevo. Palazzuolo sul Senio questo weekend torna a rivivere atmosfere medievali con la tradizionale rievocazione storica con cavalieri, dame, campi d'armi e battaglie, piatti dell'epoca ma anche musica e animazione. A Borgo San Lorenzo è la cultura protagonista con la versione estiva di “Ingorgo Letterario”, tra libri, incontri con scrittori, bookcrossing e caffè letterari. E per chi ama la musica, primi due appuntamenti della rassegna “Il Museo in Musica” con jazz al Chini Museo, a Borgo, e musica classica al Museo dei Ferri Taglienti di Scarperia, dove peraltro è visitabile la mostra delle pregiate coltellerie locali dal titolo “Tradizione e innovazioni” …. 

Per saperne di più: www.mugellotoscana.it

In primo piano
dal 19 al 21/07 – MEDIEOVO ALLA CORTE DEGLI UBALDINI
Palazzuolo sul Senio
Le manifestazione storiche che ripercorrono la storia e la cultura locale si sviluppano in aree aperte nella porzione antica del paese a Palazzuolo sul Senio. Negli angoli storici sono allestite porzioni di vita del periodo fra il 1100 e 1400 che permettono di fare rivivere agli ospiti il clima dei periodi antichi. Molti sono gli spettacoli e gli allestimenti che mutano di giorno in giorno offrendo continuamente nuovi giochi, nuovi mercati, nuovi combattimenti, nuovi spettacoli teatrali. Le aree degli accampamenti militari sono a disposizione per didattica e visite guidate e i vari gruppi di intrattenimento dislocati nei vari angoli del borgo fanno divertire ed intrattengono i turisti coinvolgendoli nella manifestazione. Le osterie propongono menù a tema e facendo assaporare i vecchi e nuovi piatti della cucina locale. Un vero divertimento, un grande programma, un appuntamento che si ripete da 25 anni e che ogni volta richiama migliaia di partecipanti.
Info: 334 8889910 - www.osteghibellina.net

20 e 21/07 - INGORGO LETTERARIO nel Borgo (Inborgo letterario)
Borgo San Lorenzo
Festival mugellano del libro e degli autori inversione estiva, light, ma comunque sempre un'occasione da non perdere per gli amanti dei libri e della lettura.
Varie le iniziative in programma: postazioni di bookcrossing (per portare un libro e prenderne un altro); presentazioni di libri e incontri con autori (Cristina Steanescu conQuando le foglie ridono; lo scrittore emergente Marco Parracciani con Business per Bamboccioni; Silvia Ciompi con il romanzo Tutto il mare è nei tuoi occhi; Antonio Fusco, funzionario nella Polizia di Stato e criminologo forense, che ha pubblicato per Giunti vari romanzi di successo gialli e noir; Laura Calosso con Due fiochi di neve uguali).
Torna anche il Vicolo della Poesia organizzato dalla poetessa mugellana Beatrice Niccolai che quest’anno compie 5 anni, con un nutrito programma di appuntamenti e con ospiti importanti come l’attrice Carlina Torta e il meteorologo Paolo Sottocorona.
Non mancherà uno spazio per il libero scambio di fumetti, figurine e piccoli oggetti vintage.
Info: www.prolocoborgosanlorenzo.it

Concerti e teatro
19 e 21/07 - MUSEO IN MUSICA 2019
Rassegna musicale nei musei del Mugello. Ingresso gratuito – ore 21
19/07 – “SOCIETA' DEI RITMI MODERNI”concerto Jazz a Borgo San Lorenzo Chini Museo, Villa Pecori Giraldi
21/07 – “INDIGO STRING EXPERIENCE” con LA GAZZA LADRA (OUVERTURE) concerto di musica classica a Scarperia, Palazzo dei Vicari Museo dei Ferri Taglienti
Info: 055 84527209 – 055 8331000 – 328 7816084

19,20 e 21/07 - LUGLIO IN MUSICA 2019
Scarperia e San Piero, Scarperia – ore 21
La buona musica a Scarperia, dalla classica, al jazz, al rock anni 60' - 90'.
19/07 -“IL RESPIRO È GIÀ CANTO” con Corale di Santa Cecilia Vecchia Propositura
20/07 - “DA VINCI AL MUGELLO” opera teatrale di Marco Paoli da un racconto di Tebaldo Lorini. Palazzo dei Vicari
21/07 -“INDIGO STRING EXPERIENCE” con LA GAZZA LADRA (OUVERTURE) concerto di musica classica a Scarperia, Palazzo dei Vicari Museo dei Ferri Taglienti
Info: 055 8468165 – www.prolocoscarperia.it

19,20 e 21/07 - BOCCA SCENA Itinerant Food&Theatre
Nelle frazioni del Mugello – ore 21,15
19/07 – "VINO DIVINO"Loc. Pulicciano, Ronta di e con Marco Paoli
20/07 – "DA VINCI AL MUGELLO"Palazzo dei Vicari
21/07 –"IO SONO IL CALIFFO" Loc. Faltona, con Marco Paoli e Francesco Fuligni
Info e prenotazioni: 370 3092227

20 e 27/07; 10 e 31/08 – ESTATE FRASCOLANA V^ed.
Dicomano, loc. Frascole scavi archeologici – ore 18
Circo, musica e teatro per godersi appieno la meravigliosa area archeologica di Frascole.
In caso di maltempo, gli eventi si terranno presso l'area ex-Macelli o il Museo Archeologico Comprensoriale.

20/07 - “DI FERRO E DI POESIA”musica e versi per i reperti dell'immaginario a cura di Catalyst
Info: 055 8385408 –www.comune.dicomano.fi.it

20/07 – IL MULINO
Firenzuola – dalle 23 alle 4
Dj set a cura di Associazione Santerno in Piena.
Fb Santerno in Piena

20/07- ESTATE GALLIANESE
Barberino di Mugello, Galliano – dalle 20,30
Serata musicale imperdibile a Galliano: tutta musica anni '90, in una fresca cornice estiva, con un piccolo stand di somministrazione.
Info: www.prolocobarberino.net

21/07 – PIZZICA E TARANTA
Firenzuola , loc. Sagramoso – ore 21,30
“I Calanti” in concerto, pizziche, tarante e specialità salentine. Una serata dedicata alle tradizioni della Puglia nella suggestiva cornice dell'Appennino tosco-romagnolo.
Info: 339 3431068

Trekking e appuntamenti nei rifugi
20/07 – SERATA DA GUFI, CIVETTE, ALLOCCHI
Firenzuola, Badia di Moscheta - ore 20
Escursione notturna in ascolto dei rapaci notturni e video; adatta a tutta la famiglia.
Info e prenotazioni: 333 4446351 - 335 7549072

20 e 21/07 - TREKKING LUNGO IL SANTERNO
Firenzuola
Una due giorni di trekking con pernottamento in tenda lungo il fiume Santerno
Info e prenotazioni: 339 8127890 -www.trekkingmugello.com

20 e 21/07 - ESTATE AL RIFUGIO I DIACCI
Ogni sabato mattina dalle 7,30 “Scuola di yoga” sul prato del poggiolo dei Diacci.
Ogni sabato pomeriggio dalle 16 alle 18“Gioco in natura” per bimbi 6-10 anni
Ogni sabato pomeriggio ore 18,30 e ogni domenica mattina ore 11 ”Aperitivo con un libro”
Ogni sabato sera dalle 21,15 “A cena e veglia con..”

Ogni domenica pomeriggio ore 15,30 “I concerti dei Diacci”
Ogni domenica sera ore 21,15 “Natura di notte”
In mostra ai Diacci Naturalmente Satira mostra di illustrazioni umoristiche sui temi di ambiente, ecosistema e salute di Lorenzo Vannini, visitabile fino al 18 agosto.
Info: www.mugellotoscana.it/it/info/news-e-comunicati/586-unestate-di-eventi-in-mugello.html

Visite guidate, mostre e appuntamenti culturali
fino al 8/09 – "ANATOMIE", mostra personale di DONATELLA SPAZIANI
Borgo San Lorenzo, Villa Pecori Giraldi, Chini Contemporary
ANATOMIE è la seconda mostra di respiro internazionale che il CHINI CONTEMPORARY, lo spazio di ricerca artistica contemporanea del CHINI MUSEO, presenta nelle sale storiche di Villa Pecori Giraldi. E' la prima personale di Donatella Spaziani a Borgo San Lorenzo ed è il risultato di una profonda riflessione svolta dall’Artista in occasione di un proficuo dialogo con Alessandro Cocchieri intorno al saggio di Theodor W. Adorno “Minima Moralia – meditazioni della vita offesa”. In particolare, ripercorrendo quanto ancora c’è di attuale nelle 153 riflessioni del filosofo tedesco, Donatella Spaziani si interroga sul concetto di vita offesa.
Visitabile dal giovedì alla domenica: 9-13 e 15-19
Info: 055 8456230 – www.chinimuseo.it

fino al 6/10 – 46° MOSTRA DEI FERRI TAGLIENTI “Le Coltellerie di Scarperia:tradizioni e innovazioni”
Scarperia e San Piero, Scarperia, Palazzo dei Vicari
46^ edizione della mostra dal titolo “Le Coltellerie di Scarperia: tradizione e innovazioni", visitabile fino al 6 ottobre in orario di apertura del museo.
Info: 055 8468165 - www.prolocoscarperia.it

dal 17 al 21/07 - SETTIMANA della MEMORIA - L'ECCIDIO DI CRESPINO
Marradi, loc. Crespino-Fantino
Presso Monumento Ossario Onorcaduti, a cura Comitato Onorcaduti
Info: 055 8045170 – www.pro-marradi.it

20/07 – LA NOTTE DELL'ARCHEOLOGIA
Palazzuolo sul Senio, Museo Archeologico - dalle 20,30 alle 23
Presentazione museo e spiegazione dei reperti in esposizione. A cura del Gruppo Archeologico
Info: gaampalazzuolo@libero.it

dal 21/07 al 18/08 – OMAGGIO A LEONARDO
Vicchio, Museo Casa di Giotto
Mostra collettiva di pittura e scultura a tema libero, aperta a tutti gli artisti del mondo. Inaugurazione domenica 21 luglio alle ore 17. Info:www.dalleterredigiottoedellangelico.it


CENTENARIO DEL TERREMOTO DEL MUGELLO 29 GIUGNO 1919
- Vicchio, Pieve di San Cassiano in Padule
Mostra documentale-fotografica a 100 anni dal terremoto del 1919. La mostra sarà visitabile il fine settimana (sabato e domenica) fino all'11/08.

- Borgo San Lorenzo, Villa Pecori Giraldi
Mostra “Memoria e Scienza” con esposizione di strumentazione storica per la rilevazione sismica. La mostra sarà visitabile fino al 31/10

Manifestazioni gastronomiche, eventi all'aria aperta
18 e 25/07 – GIOVEDì A MARRADI: MERCATINI E SAPORI ANTICHI
Marradi, serata di intrattenimento con mercatini e preparazione di piatti tipici della tradizione culinaria
Info: www.pro-marradi.it


20 21/07; 27 e 28/07 – 37° FESTA POPOLARE A MARCOIANO
Scarperia e San Piero, Marcoiano
Nei giorni 20 e 21,27 e 28  luglio presso le ex scuole di Marcoiano saranno aperti stand gastronomici con piatti tipici della cucina mugellana: tortelli, cinghiale, carne alla brace e gli immancabili ranocchi fritti! Il tutto sarà condito da intrattenimento musicale e manifestazioni sportive e tanta cordialità. Per ulteriori informazioni contattateci sulla nostra pagina ufficiale!
Info: FB Marcoiano

fino al 3/08 - SPRITZ SUMMER GARDEN
Barberino di Mugello, giardini di viale Gramsci – ogni venerdì sera
Oltre un mese di spettacolo, arte e musica del territorio
Info: www.comunebarberino.it

Mercatini e altro

18/07 – MERCATINO PICCOLO ANTIQUARIATO
Dicomano, ogni terza domenica del mese, per le vie del centro storico di Dicomano, mercatino del piccolo antiquariato e opere del proprio ingegno.
Info: www.comune.dicomano.fi.it

21/07 – FESTA AL PICCOLO MUSEO DI COVIGLAIO
Firenzuola, Loc. Covigliaio – dalle 10 alle 19
Nel pomeriggio, musica e merenda contadina nell'aia. Ingresso gratuito.
Info: 331 2933434

21/07 – ACI RACING WEEKEND – CAMPIONATI ITALIANI AUTOMOBILISTICI
Scarperia e San Piero, Autodromo del Mugello
ACI Racing Weekend - Campionati Italiani Automobilistici
C.I. Gran Turismo Sprint - C.I. Sport Prototipi - TCR Italy - Mini Challenge
Porsche Carrera Cup - ST Cupra Cup
Info: 055 8499111 - www.mugellocircuit.it


In arrivo

Dal 25 al 28/07 – "Live Art in Villa" a Borgo San Lorenzo, Villa Pecori Giraldi

27/07 – "Fottuto Apennino!" Escursione e reading con Safonov a i Diacci, Palazzuolo sul Senio

27/07 – "Moscheta in Musica" a Firenzuola, Badia di Moscheta


18/07/2019 17.39 Unione Montana dei Comuni del Mugello
Regione Toscana Falegnami di Castelfiorentino, tavolo di crisi in Regione
Il tavolo convocato venerdì 19 luglio alle ore 9:00 dal consigliere del presidente della Regione per il lavoro, Gianfranco Simoncini Si riunisce domani, venerdì 19 luglio, alle ore 9, il tavolo di crisi per la Falegnami di Castelfiorentino. L'incontro è stato convocato in Palazzo Strozzi Sacrati dal consigliere del presidente della Regione per il lavoro, Gianfranco Simoncini, alla luce dell'annuncio dell'azienda di voler procedere ad una riduzione del personale.

All'incontro sono stati invitati il sindaco della città, i rappresentanti dei sindacati e di Confindustria Firenze.
18/07/2019 12.48 Regione Toscana
Fondazione Sistema Toscana/Mediateca Toscana Sapore di mare. Ad un anno dalla scomparsa di Carlo Vanzina, torna sul grande schermo, in versione restaurata, il film cult del regista romano, ritratto degli Italiani in vacanza negli anni '60
Sabato 20 luglio (ore 22.00), Bagno Il Cavallone di Lido di Camaiore. La proiezione sarà preceduta da un incontro con lo sceneggiatore Enrico Vanzina, l’attore Enio Drovandi e Adriano Micheli (DEAN Film).L'evento è organizzato da Mediateca Toscana, Cineteca di Bologna, Cinemare Versilia e il Bagno Il Cavallone

Ad un anno dalla scomparsa del regista Carlo Vanzina, torna sul grande schermo, in versione restaurata, il film cult del regista romano, Sapore di mare.
Per l'occasione, le attività di Mediateca Toscana (Fondazione Sistema Toscana) si spostano in Versilia, dove Sapore di mare sarà proiettato, sabato 20 luglio, alle ore 22.00, direttamente in spiaggia, nello stabilimento balneare Il Cavallone (Viale Bernardini 722) di Lido di Camaiore, dove il film è stato girato.
Il restauro della pellicola è stato realizzato dalla Cineteca di Bologna e alla DEAN film, partner dell'evento, a partire dai negativi, immagini e suono originali, riportati a nuova vita nel laboratorio dell’Immagine Ritrovata.

E sarà l'unica apparizione in Toscana, quella di sabato 20 luglio, allo stabilimento balneare di Lido di Camaiore, per  l'iconica commedia sull'estate anni Sessanta, che racconta la storia di un gruppo di ragazzi in vacanza a Forte dei Marmi, con le loro avventure e i loro amori.

La proiezione - in linea con la rassegna Cinemare Versilia che si svolge già da qualche anno sulla costa toscana - sarà del tutto speciale, godibile con i piedi nella sabbia e lo schermo posizionato di fronte al bagnasciuga, che si accende quando la luce naturale dei magici tramonti versililesi si attenua: a precederla sarà l'incontro con il fratello di Carlo, lo sceneggiatore Enrico Vanzina, con l'attore Enio Drovandi e con Adriano De Micheli, della società di produzione Dean Film.
Su prenotazione, si potrà anche cenare in zona riservata con menù a prezzo fisso e vedere comodamente il film seduti a tavola.
L'appuntamento, organizzato da Mediateca Toscana (Fondazione Sistema Toscana), Cineteca di Bologna, Cinemare Versilia e il Bagno Il Cavallone, in collaborazione con Lucca Film Festival-Europa Cinema, il Consorzio di Promozione Turistica della Versilia e Fondazione Carnevale di Viareggio, ripropone con forza il connubio cinema-turismo, che rappresenta un asset importante per l'intera Toscana: “La nostra regione e la Versilia in modo particolare – sottolinea Laura Botarelli, titolare dello stabilimento che ospita la proiezione – sono da sempre un set naturale: tantissimi registi italiani e internazionali hanno scelto questi territori per i loro film e noi, oggi, rendiamo omaggio a uno di loro e invitiamo tutti a riscoprire quei luoghi e quegli scorci dai quali, così sapientemente, nel 1983 Carlo Vanzina raccontò un pezzo di vita italiana”.

Proiezione Sapore di mare: ingresso libero
Cena in spiaggia: su prenotazione, menù e prezzo fisso 50 €
Prenotazioni: ilcavallonebeach@gmail.com
Tel: 0584610554
Info: www.cinemalacompagnia.it
18/07/2019 12.25 Fondazione Sistema Toscana/Mediateca Toscana
Comune di Pontassieve Pontassieve. Turismo: aumentano le presenze sul territorio
I dati TURISTAT relativi a Pontassieve. In 5 anni aumento del 14%. 113.490 è questo il dato ufficiale registrato da TURISTAT per le presenze (notti di soggiorno) in alberghi e strutture ricettive extra-alberghiere nel territorio del Comune di Pontassieve I dati di TURISTAT – il sistema informatico utilizzato per la gestione e l’elaborazione dei dati del movimento dei clienti nelle strutture ricettive – certificano un incremento per il territorio di Pontassieve e confermano un buon trend generale. Risultati molto positivi che lasciano ben sperare soprattutto se analizzati in un’ottica di breve-medio termine: dal 2014 ad oggi il numero delle presenze sul territorio è aumentato di circa il 14%.

Anche per la stagione 2018, il vero motore del turismo è stato rappresentato dai cittadini stranieri, circa l’81% del totale delle presenze, che si dividono in modo sostanzialmente equo tra strutture alberghiere ed extra-alberghiere, mentre i turisti italiani sembrano preferire le strutture ricettive come agriturismi e bed and breakfast spesso situate nelle colline del territorio e che, oltre a permettere momenti di svago e relax, offrono l’opportunità di soggiornare a contatto con la natura. Le presenze generali registrate negli alberghi sono state 57.666 contro le totali 55.824 nelle altre strutture ricettive.

“Siamo felici di notare che il flusso turistico di Pontassieve si confermi anche per il 2018 su buoni livelli – afferma Giulia Borgheresi, assessore con delega al turismo e al marketing territoriale del Comune di Pontassieve – l’auspicio per i prossimi anni è sicuramente quello di migliorare ancora valorizzando quel che abbiamo e pensando a nuove idee attrattive. Una via da seguire, ad esempio, è la valorizzazione del Turismo Lento, un approccio innovativo che sta crescendo e che ha recentemente coinvolto anche il nostro territorio. Proprio all'inizio di giugno Pontassieve è stata tappa dell’Associazione “Repubblica Nomade”, ospitando 40 turisti in cammino sulla via di Francesco.”

“Pontassieve da tempo sta investendo nella valorizzazione della qualità dell’esperienza turistica e questi sono i primi frutti. Il turista che sceglie di venire a visitarci ha l’opportunità e il desiderio di riappropriarsi di ritmi, luoghi, sapori, emozioni che evidenziano e rafforzano la qualità del nostro territorio. La tutela del territorio, delle sue risorse ambientali e dei suoi beni culturali – dichiara la Sindaca del Comune di Pontassieve, Monica Marini – è stata ripagata non solo con l’incremento dei flussi turistici di qualità ma anche con le opportunità per lo sviluppo che esse offrono al sistema economico di Pontassieve e di tutta la Valdisieve.”

Anche nel 2018 Pontassieve risulta tra i centri maggiormente visitati della provincia fiorentina confermando dunque di essere un importante polo di attrazione turistica, un turismo che ricomprende anche chi sceglie Pontassieve per la sua posizione strategica, sfruttandola come base di partenza per le varie escursioni alla scoperta di città d’arte e delle bellezze naturalistiche del territorio toscano.
18/07/2019 15.28 Comune di Pontassieve
Teatro del Maggio Musicale Fiorentino A Cielo Aperto Free Music, cinque serate di musica e reading nella cavea del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino
Dal 19 al 24 luglio con ingresso libero A Cielo Aperto FREE MUSIC

Alla Cavea del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino
Piazzale Vittorio Gui – accesso da viale Fratelli Rosselli – Firenze

5 serate a ingresso libero
Buona musica, aperitivo, food & drink dalle ore 19

Venerdì 19 luglio LORENZO KRUGER dei NOBRAINO
Domenica 21 luglio VIA DEL CAMPO, omaggio a Fabrizio De André
Lunedì 22 luglio COME È PROFONDO IL MARE, Lucio Dalla
secondo Tommaso Novi, Luca Guidi, Giulia Pratelli e Giorgio Mannucci
Martedì 23 luglio STREET CLERKS e CECCO E CIPO
Mercoledì 24 luglio LA NOTTE DI PEOPLE e TUTTE LE COSE INUTILI
Reading della casa editrice People: i libri che stampiamo e quelli che ci piacciono!
Con Filippo Civati e i suoi ospiti + special guest Tutte Le Cose Inutili


Alla cavea del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino dal 19 al 24 luglio va in scena A Cielo Aperto Free Music, cinque serate di buona musica, reading e drink, rigorosamente a ingresso libero.

Sul palco LORENZO KRUGER dei NOBRAINO, l’omaggio a Fabrizio De André dei VIA DEL CAMPO e lo spettacolo COME È PROFONDO IL MARE con cui Tommaso Novi, Luca Guidi, Giulia Pratelli e Giorgio Mannucci ripercorrono il repertorio di Lucio Dalla.

E ancora, l’energia degli STREET CLERKS e l’ironia di CECCO E CIPO, mentre a chiudere è la biblioteca viaggiante della casa editrice PEOPLE, reading insieme a Filippo Civati e ai suoi ospiti, musica e letture con TUTTE LE COSE INUTILI.

Tutto en-plein-air con vista sulla città di Firenze, nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2019 promossa dal Comune di Firenze. A Cielo aperto è una rassegna LNDF e Maggio Musicale Fiorentino.

Inaugura venerdì 19 luglio LORENZO KRUGER: in questo viaggio in solitaria, l'artista romagnolo ripropone brani rivisti e rivisitati dei suoi NOBRAINO, ma anche nuove canzoni che per adesso sono solo inedite confidenze. "Venite a sentirle - dice mentre trascina il suo fidato pianoforte su e giù per l'Italia - ma fate piano, mi raccomando, perche sono ancora fragili".

Nel segno di FABRIZIO DE ANDRÉ la serata di domenica 21 luglio. Sul palco i VIA DEL CAMPO con il repertorio più autentico di Faber, dall’irriverente “Bocca di Rosa” alla trascinante “Il Pescatore”, dalla fiaba dei nostri giorni “Sally” all’ardente “Il Testamento di Tito”, attraverso gli arrangiamenti che furono della PFM e alcune licenze nate durante le prove. Il ruolo di De André è affidato a Riccardo Mori, vocalist e chitarrista già al fianco di Vasco Rossi.

Quattro artisti, provenienti da percorsi e strade diverse, si incontrano per omaggiare le canzoni, l’ironia e la poesia di LUCIO DALLA: lunedì 22 luglio Tommaso Novi, Luca Guidi, Giulia Pratelli, Gio Mannucci omaggiano le canzoni, l’ironia e la poesia di Lucio Dalla con lo spettacolo “COME È PROFONDO IL MARE”.

Il cantautorato bucolico e le invenzioni estemporanee degli esordi hanno lasciato il posto a un sound intriso di atmosfere british. Ma non fatevi ingannare. CECCO e CIPO sono sempre sinonimo di allegria e spensieratezza. Martedì 23 portano alla Cavea del Teatro del Maggio Musicale il loro ultimo album “Straordinario”. A fare pendant è il pop’n’roll degli STREET CLERKS, band resident del salotto tv “E poi c’è Cattelan”, proprio nei giorni in cui esce il nuovo singolo. E poi il cantautore fiorentino LASSISTENTE, con il suo debutto discografico “Molecole”.

“Per la serie «cose divertenti che non farò mai più», ho deciso di fare un tour nella Penisola, in senso antiorario, a bordo di un pulmino elettrico”: parole di GIUSEPPE CIVATI che mercoledì 24 luglio ferma a Firenze la sua biblioteca viaggiante targata PEOPLE, casa editrice fondata dallo stesso Civati insieme a Stefano Catone e Francesco Foti. Serata di letture e musiche dal vivo con testi tratti da “A casa loro” di Giulio Cavalli e Nello Scavo e da “Fine” di Giuseppe Civati e Marco Tiberi. Stefano Catone ci parlerà in anteprima del suo libro “Camminare. Lungo i confini e oltre”. La colonna sonora è affidata Tutte Le Cose Inutili, cantautorato punk e indole sospesa tra musica e letteratura.

Intanto continuano le prevendite per l’attesissimo concerto di CALEXICO E IRON & WINE che giovedì 25 luglio chiuderà l’estate A Cielo Aperto alla cavea del Maggio Fiorentino. Due nomi di culto di quella scena americana sospesa tra folk, country e indie. Intesa di lunga data, suggellata dall’album “Years to Burn” in uscita proprio in questi giorni. Biglietti nei punti Boxoffice Toscana e online su Ticketone.


lndf it
Facebook lndf




A Cielo Aperto FREE MUSIC - Programma
Cavea del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino
Piazzale Vittorio Gui – accesso da viale Fratelli Rosselli – Firenze
Ingresso libero

Venerdì 19 luglio – dalle ore 19 – ingresso libero
LORENZO KRUGER dei NOBRAINO

Domenica 21 luglio – dalle ore 19 – ingresso libero
VIA DEL CAMPO, omaggio a Fabrizio De André

Lunedì 22 luglio – dalle ore 19 – ingresso libero
COME È PROFONDO IL MARE, Lucio Dalla
secondo Tommaso Novi, Luca Guidi, Giulia Pratelli e Giorgio Mannucci

Martedì 23 luglio – dalle ore 19 – ingresso libero
STREET CLERKS e CECCO E CIPO

Mercoledì 24 luglio – dalle ore 19 – ingresso libero
LA NOTTE DI PEOPLE e TUTTE LE COSE INUTILI
Reading della casa editrice People: i libri che stampiamo e quelli che ci piacciono!
Con Filippo Civati e i suoi ospiti + special guest Tutte Le Cose Inutili
18/07/2019 11.50 Teatro del Maggio Musicale Fiorentino
Regione Toscana Gravidanze ad alto rischio, istituita la Rete clinica regionale
Avviati il nuovo protocollo per la gravidanza fisiologica, il nuovo percorso di accesso alla diagnosi prenatale e la nuova applicazione mobile al percorso nascita hAPPyMamma. L'intervento dell'assessore Saccardi Negli ultimi decenni, molti fattori hanno determinato un aumento del numero di gravidanze "ad alto rischio". La Regione Toscana, che già negli ultimi mesi ha attuato numerosi provvedimenti dedicati alla salute materno infantile, ha istituito ora la Rete clinica regionale per il management delle gravidanze ad alto rischio materno e fetale. Lo ha fatto con una delibera presentata in giunta dall'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi e approvata nel corso di una delle ultime sedute.

La Rete clinica istituita con la delibera vuole adeguare l'offerta di risposte ai migliori standard qualitativi nazionali e internazionali. Prevede un Comitato strategico regionale, tre sotto reti di Area vasta, che ricomprendono la relativa Unit di medicina materno fetale e le articolazioni territoriali e ospedaliere per le gravidanze a rischio. Viene inoltre previsto un Centro di ccordinamento regionale per la patologia fetale: è necessario infatti concentrare i casi in pochi centri specializzati, per consentire equità di accesso a tutte le gestanti che ne abbiano la necessità, e che potranno così ricevere la migliore assistenza possibile; permettere agli operatori di mantenere la necessaria competenza e, al tempo stesso, garantire il massimo allineamento dei comportamenti tecnico-professionali.

"Negli ultimi mesi abbiamo messo in atto azioni e percorsi a favore della gravidanza e della nascita - ricorda l'assessore Saccardi - Il nuovo protocollo per la gravidanza fisiologica, il nuovo percorso di accesso alla diagnosi prenatale, la nuova applicazione mobile al percorso nascita hAPPyMamma. Abbiamo aggiornato i livelli organizzativi per la rete dei punti nascita e le raccomandazioni per il trasporto protetto neonatale e il trasporto assistito materno. Con questa nuova delibera abbiamo voluto assicurare un percorso coordinato per le gravidanze ad alto rischio, perché le mamme e i nascituri abbiano i servizi e le competenze migliori".

Le Rete clinica regionale per le gravidanze ad alto rischio

La Rete comprende:

- le Unit di medicina materno-fetale costituite nelle AOU Careggi, AOU Senese, AOU Pisana
- Il Centro di coordinamento regionale per le patologie del feto, con valenza regionale
- gli ambulatori delle Aziende sanitarie e della FTGM (Fondazione Toscana Gabriele Monasterio) per le gravidanze a rischio
- la struttura di Diagnosi prenatale e dei difetti congeniti della AOU Meyer.

La governance della rete clinica è assicurata da un Comitato strategico regionale, con funzioni consultive e propositive per gli atti di programmazione regionale.

Le gravidanze a rischio in Toscana

Negli ultimi decenni i cambiamenti dello stile di vita, il controllo della riproduzione, l'aumento della sopravvivenza e della fertilità delle donne con gravi malattie croniche, il riconoscimento di fattori di rischio ereditari e acquisiti, non letali e/o curabili, e le tecniche di riproduzione assistita, hanno incrementato il numero di gravidanze "ad alto rischio".

Secondo le elaborazioni dell'Ars, Agenzia Regionale di Sanità, i dati relativi a gravidanza e parto in Toscana confermano la tendenza alla diminuzione della natalità avviatasi dall'inizio della crisi economica del 2008, che interessa tutte le regioni del Paese. In Toscana si passa dai 9,3 nati vivi per 1.000 abitanti del 2008 a 6,9 nati vivi del 2018 (da 9,8 a 7,4 in Italia). Le donne in età fertile (15-49 anni) sono il 20,2% della popolazione e si mantiene elevata l'età al parto (32,1 anni in Toscana; 31,9 in Italia), seppure stabile negli ultimi anni. Il 36,2% delle donne al parto ha 35 anni o più, mentre il 9,8% ha 40 anni o più.

Il 24,6% delle donne è in condizione di sovrappeso o obesità prima della gravidanza e il 7,9% fuma durante la gravidanza (lo 0,9% fuma più di dieci sigarette al giorno). I parti delle coppie che fanno ricorso a tecniche di procreazione medicalmente assistita (PMA) sono in aumento nel tempo: da poco più dell'1% nel 2011 al 3,7 del 2018. All'aumentare dell'età della donna aumenta il ricorso alla PMA, in particolare sopra i 43 anni.

Secondo i dati del Registro Toscano Difetti Congeniti, in Toscana la prevalenza dei casi con anomalia congenita è pari a 1,9 per 100 nati residenti in regione nel 2008 e a 2,3 per 100 nati nel 2017, con una prevalenza media nel periodo 2008-2017 pari a 2,2 per 100 nati.
18/07/2019 12.11 Regione Toscana
Comune di Certaldo Certaldo. Dal deserto alla Toscana: gli “ambasciatori di pace” del Saharawi
Bagni: “Una grande emozione poter rendere felici questi bambini”. Un lavoro di squadra tra Comune ed associazioni Sono ben 35 anni che il Comune di Certaldo ospita ed accoglie i bambini provenienti dal Sahara Occidentale. Dieci bambini di circa dieci anni di età, con un accompagnatore adulto, che arrivati oggi - erano ospiti di Fucecchio nei giorni precedenti - resteranno a Certaldo, alloggiati presso la scuola elementare Iqbal Masih del centro urbano, fino al 1 agosto.

In Comune sono stati salutati dal sindaco Giacomo Cucini, dall’assessore alla Pace e cooperazione Benedetta Bagni, e da alcuni rappresentanti delle varie Associazioni che anche quest’anno si occupano e prendono cura dei piccoli “ambasciatori” saharawi. È dal 1975 che il popolo del Sahara Occidentale subisce l’occupazione del Marocco ed è costretta ad una situazione di divisione forzata: una parte della popolazione vive in campi profughi nel deserto vicino al confine algerino, nei pressi di Tindouf – è questo il caso che riguarda la delegazione di bambini accolti a Certaldo – un’altra parte nei territori liberati della Repubblica Araba Democratica Saharawi (RASD) e il resto della popolazione vive nei territori del Sahara Occidentale occupati illegalmente dal Marocco. Nel 2018 il Comune di Certaldo ha anche conferito la cittadinanza onoraria al popolo Saharawi.

“Sono con noi da poche ore ma già sentiamo che il contatto con loro è qualcosa di unico – ha detto l’assessore Benedetta Bagni - tenendoli per mano ci trasmettono tutta la gioia e l’emozione che si portano dentro. Bambini che qui, finalmente, possono vivere con pienezza e spensieratezza, giocare, divertirsi, fare un tuffo in piscina, tante cose ed attività che nel loro Paese non sono ancora possibili. Per questo i bambini e questi bambini in particolare sono ambasciatori di pace, perchè l’impegno per la pace vuol dire garantire ad ogni bambino di vivere un’esistenza serena e felice in ogni parte del mondo”.

Un’emozione grande quella che accompagna questi bambini unita ad una gratitudine verso chi li accoglie, come ha testimoniato Mahmoud, l’accompagnatore del gruppo, che ha raccontato con un aneddoto tutta l’emozione e la sorpresa di questi bambini nel fare il loro primo tuffo in una piscina pubblica, una cosa che non avevano mai fatto finora.

E stasera alle ore 21,15 al Parco di Canonica ci sarà un incontro pubblico con foto e video per raccontare ai certaldesi la realtà di questo popolo.

Dal Comune di Certaldo un ringraziamento ad Hurria e alle tante Associazioni di Certaldo grazie alla cui disponibilità ed impegno è possibile ogni anno questo progetto di accoglienza.

18/07/2019 15.46 Comune di Certaldo
Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa ‘Se mi lasci non vali’, i Comuni dell’Empolese Valdelsa insieme per combattere l’abbandono degli animali
Al via una campagna di sensibilizzazione con diffusione di locandine e post sui social network Durante l’ultima giunta dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa tutti i sindaci delle 11 amministrazioni comunali che la compongono hanno deciso unanimemente di lanciare e condividere insieme una campagna di comunicazione per sensibilizzare la popolazione contro l’abbandono degli animali, problema che, statisticamente registra il suo apice nei mesi estivi.
“Se mi lasci non vali ”, non vuole essere un semplice slogan, ma un accorato invito a non abbandonare qualsiasi animale in previsione delle vacanze, innanzitutto perché sarebbe un comportamento eticamente sbagliato e un reato sanzionabile con un’ammenda e punibile penalmente.

Abbandonare un animale significa molto spesso lasciarlo ad un destino incerto e ad una possibile situazione di pericolo, perché si ritrova all’improvviso in un luogo sconosciuto e senza più riferimenti. Confuso, spaventato, potrebbe diventare facile vittima di incidenti. Il fenomeno dell’abbandono degli animali è un problema durante tutto l’anno ma, nel corso dell’estate raggiunge il suo apice. Nonostante l’entrata in vigore della Legge 189 del 2004, che prevede la pena fino a un anno di reclusione per il reato di abbandono, purtroppo ancora oggi sono molti gli abbandoni di animali, non solo cani e gatti, ma anche piccoli roditori e rettili.

L’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa propone dunque questa campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali che si sostanzierà nella diffusione di locandine e in post sui social network. La campagna, oltre che per scongiurare l’abbandono dei quattro zampe, serve anche a dare alcune raccomandazioni utili nel caso di ritrovamento per chi si dovesse imbattere in un animale abbandonato o ferito e debba soccorrerlo.

Ecco quindi i consigli
È importante sapere che è possibile aiutare il cane o il gatto abbandonati non restando indifferenti e mettendo in pratica una serie di azioni per salvarli e far si che qualcuno gli adotti.
L'abbandono sul territorio è un fenomeno complesso che include gli animali smarriti, gli abbandoni veri e propri da parte di residenti o la presenza o l’introduzione di animali abbandonati provenienti da altri territori.
18/07/2019 10.57 Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa
Regione Toscana Alcolismo, siglato un accordo tra Regione e Arcat
Con questo accordo prosegue la collaborazione avviata nel triennio (2016-18),tra regione Toscana e Arcat (Associazione regionale del Club alcologici territoriali) per una sensibilizzazione dei rischi derivanti dall'abuso di sostanze alcoliche Siglato stamani negli uffici dell'assessorato al diritto alla salute un accordo triennale di collaborazione tra Regione e Arcat (Associazione regionale del Club alcologici territoriali), per proseguire la collaborazione, già avviata con il precedente accordo (2016-18), di sensibilizzazione dei rischi derivanti dall'abuso di sostanze alcoliche, educazione, promozione della salute. L'accordo era stato approvato con una delibera di giunta nello scorso mese di aprile.

"Come Regione siamo molto impegnati nella prevenzione e nel contrasto a tutte le dipendenze, anche quelle dall'alcol - dice l'assessore al diritto alla salute e al sociale Stefania Saccardi - Finora la collaborazione con Arcat è stata molto proficua, la sua presenza capillare sul territorio consente di avvicinare le famiglie in difficoltà e fare azione di educazione e sensbilizzazione. Volentieri dunque proseguiamo la collaborazione già avviata nel triennio scorso, certi che continuerà a dare buoni risultati".

L'Arcat è un'associazione regionale di volontariato alla quale, ad oggi, aderiscono circa 150 Club alcologici territoriali dislocati in tutte le province della Toscana. I club sono "comunità multifamiliari" con problemi alcolcorrelati, che si riuniscono ogni settimana per condividere percorsi di cambiamento di stile di vita e, prendendo avvio dall'astensione dalle bevande alcoliche, puntano a costruire comportamenti che promuovano il benessere proprio e dei propri familiari.

All'interno della propria associazione e nei confronti della società, Arcat promuove una cultura tesa a prevenire e sensibilizzare ai rischi derivanti dall'uso e abuso di sostanze alcoliche, in stretta collaborazione con le istituzioni locali e regionali, pubbliche e private, del territorio toscano. Regione Toscana ha previsto nei suoi atti di programmazione un forte e continuativo coinvolgimento del volontariato e del terzo settore, per contribuire, in termini di qualità, alla crescita del Sistema sanitario regionale, riconoscendo loro un ruolo propulsivo e operativo anche a livello territoriale ed ha avviato da anni una proficua collaborazione con Arcat.

Con l'accordo siglato stamani si dà continuità alle azioni svolte congiuntamente finora e si rafforza la collaborazione in atto, definendo, per il triennio 2019-2021, ulteriori azioni congiunte tra la Regione Toscana e Arcat, per far crescere nella popolazione toscana una maggiore consapevolezza sui rischi derivanti dall'uso e abuso di alcol e dei problemi alcolcorrelati complessi, rispondenti agli indirizzi programmatici contenuti negli atti del Consiglio e della Giunta regionale in materia di salute pubblica.

Arcat si impegna a collaborare con la Regione Toscana, al fine di dare attuazione al presente Accordo, attraverso:

- Rete territoriale dei Club;
- Percorsi di educazione ecologica continua dei servitori-insegnanti di Club e delle famiglie;
- Attività di protezione e promozione della salute nelle comunità locali della Toscana;
- Attività di studio, ricerca e pubblicazione;
- Coordinamento e promozione delle attività.

La Regione Toscana si impegna a sostenere finanziariamente l'attività e le azioni sopra citate, destinando la somma complessiva di 180.000 euro, con uno stanziamento di 60.000 euro per ciascuna annualità 2019, 2020 e 2021.


18/07/2019 12.03 Regione Toscana
Comune di Firenze Firenze. Aggrediscono gli agenti di Polizia Municipale, due persone arrestate e processate per direttissima
In pochi giorni i casi di una donna che ha rifiutato di dare le generalità e di un uomo colto mentre faceva i suoi bisogni a cielo aperto Due persone arrestate in pochi giorni per aver aggredito gli agenti di Polizia Municipale. E in entrambi i casi le udienze per direttissima hanno confermato la misura cautelare in attesa del processo. Il primo episodio risale a lunedì e si tratta dell’epilogo di un controllo effettuato la scorsa settimana dagli agenti del Reparto Analisi e Strategie. La pattuglia aveva fermato uno scooter perché risultato senza assicurazione ma la conducente si era allontanata senza fornire alcun documento. Gli agenti avevano però annotato la targa del veicolo e così è stato possibile risalire alla proprietaria e al suo indirizzo di residenza. Ma quando lunedì mattina gli agenti si sono presentati a casa della conducente, dove hanno trovato il mezzo, la reazione della donna li ha colti di sorpresa. Alla richiesta di documenti, la donna è andata in escandescenze: prima ha urlato e inveito contro gli agenti, poi ne ha aggrediti due con violenza fino a ferirli. Alla fine la donna e il padre, arrivato sul posto, sono stati accompagnati presso gli uffici della Polizia Municipale dove sono stati consegnati i documenti. Per la donna, 36 anni, è scattato l’arresto per resistenza, oltraggio, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, lesioni personali e rifiuto di fornire generalità. L’arresto è stato confermato nell’udienza per direttissima in attesa del processo, fissato a ottobre.
Il secondo caso risale a martedì. Questa volta il protagonista è un cittadino straniero colto sul fatto mentre stava facendo i suoi bisogni a cielo aperto in via San Miniato fra le Torri, a lato dell’apparecchio per le fototessera. La pattuglia in borghese della Zona Centrale si è avvicinata all’uomo che ha iniziato a urlare offese. A questo punto gli agenti si sono resi conto che si trattava di una persona segnalata come autore di un furto avvenuto qualche giorno fa ai danni di un tassista che aveva sporto denuncia in Questura. L’uomo ha pure cercato di investire la pattuglia con la bicicletta mentre tentava la fuga. Alla fine è stato bloccato anche grazie all’arrivo di altri agenti e portato presso gli uffici della Polizia Municipale. Risultato senza documenti, è stato fotosegnalato presso il Gabinetto Regionale della Polizia Scientifica. Si tratta di un 40enne straniero. Nel suo zaino, insieme a denaro e telefoni cellulari, anche due coltelli con lama di 6 e 8 centimetri. È stato quindi arrestato per violenza e minaccia, resistenza a pubblico ufficiale, porto abusivo di armi, atti osceni e atti contrari alla pubblica decenza. L’udienza per direttissima ieri mattina ha convalidato l’arresto con divieto di dimora nella Provincia di Firenze in attesa del processo fissato a settembre.
18/07/2019 16.11 Comune di Firenze
 
 




Vai al contenuto