Login

MET

Met - News dalle Pubbliche amministrazioni della Toscana centrale

News dalle Pubbliche Amministrazioni
della Città Metropolitana di Firenze icona met


IN PRIMO PIANO....

Comune di Bagno a Ripoli Bagno a Ripoli - Trent’anni dalla strage di Capaci: incontro con Nicolosi, Ammannato e Selvatici per ricordare le vittime di mafia. L'iniziativa di Libera e del Comune
Il 23 maggio alle 17.30 in sala consiliare con il procuratore di Prato Nicolosi, il portavoce dell’Associazione familiari delle vittime di via dei Georgofili Ammannato e la giornalista Franca Selvatici. Modera don Bigalli. Sono le 17.57 del 23 maggio 1992 quando il sicario della mafia Giovanni Brusca aziona cinque quintali di tritolo sulla A29, nei pressi di Capaci. L’esplosione investe le tre Fiat Croma blindate su cui viaggiano, da Punta Raisi in direzione Palermo, il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e la scorta. Tre agenti - Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro - muoiono sul colpo. Il giudice e la moglie moriranno in ospedale, Falcone tra le braccia di Paolo Borsellino. Collega, amico fraterno, anche lui giudice istruttore nel maxi-processo contro Cosa nostra, subì la stessa sorte appena 57 giorni dopo, ucciso il 19 luglio insieme alla scorta nella strage di via D’Amelio.

A trent’anni di distanza dagli attentati che colpirono al cuore le istituzioni democratiche, Bagno a Ripoli ricorda le vittime di mafia con un’iniziativa pubblica promossa dal Comune in collaborazione con Libera. Lunedì 23 maggio alle 17.30 in palazzo comunale, nella sala consiliare dedicata proprio a Falcone e Borsellino, si terrà l’incontro “Il dovere della Memoria”. Un momento di riflessione aperto a tutta la cittadinanza per non dimenticare le vite innocenti spazzate via dalla criminalità organizzata, da Capaci a via D’Amelio, fino alle stragi contro il patrimonio artistico del ‘93, che a Firenze in via dei Georgofili, con l’attentato agli Uffizi del 27 maggio, uccise 5 persone tra cui le sorelline Nadia e Caterina Nencioni.

L’incontro si aprirà con i saluti del sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini. La parola passerà poi al Procuratore capo della Repubblica di Prato Giuseppe Nicolosi, tra i magistrati impegnati nell’individuazione dei responsabili degli attentati mafiosi di Firenze, Roma e Milano del 1993. All’epoca pm della direzione distrettuale antimafia, affiancò Gabriele Chelazzi nell’inchiesta sulla bomba di via dei Georgofili sotto la guida di Pier Luigi Vigna. Altra importante testimonianza quella dell’avvocato Danilo Ammannato, portavoce dell’Associazione familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili, ancora oggi una ferita aperta. Storica firma di Repubblica, la giornalista Franca Selvatici ripercorrerà invece le tappe della ricerca della verità sugli attentati di mafia, in particolare quello agli Uffizi. L’incontro sarà moderato da don Andrea Bigalli, referente regionale di Libera Toscana. Presente anche l'assessora comunale alla Legalità Francesca Cellini. Alle 17.57, ora dell'attentato di Capaci, sarà osservato un minuto di silenzio.

“A trent’anni di distanza da Capaci e via D’Amelio, a 29 dalla strage di via dei Georgofili – dichiara il sindaco Casini - vogliamo ricordare chi pagò con la vita la difesa della democrazia e delle istituzioni, le vittime innocenti, per cui continueremo a chiedere giustizia. Per ringraziare chi, con il suo esempio, ci insegna a dire no a tutto ciò che si muove sottotraccia e trae forza dalle zone d’ombra. A chi in tanti anni non ha mai smesso di cercare la verità. Lo faremo con voci di straordinaria forza e portata. Ringrazio Libera per questa opportunità e invito tutti a partecipare, specialmente i più giovani a cui spetterà domani un analogo dovere di testimonianza”.

“Riflettere sugli ultimi trent'anni di storia passata – dichiara don Andrea Bigalli - è urgente e importante, è lì che si costruiscono i presupposti della democrazia vigente. Trenta anni fa infatti abbiamo assistito a un continuativo tentativo di rimuovere la democrazia dal nostro Paese da parte delle mafie. Una ricostruzione dei fatti attenta, come quella che le persone che prenderanno parola lunedì sono in grado di esprimere, ci dà buone opportunità di ripensare a questa fase storica dolorosissima. E costruire prospettive future dove il contrasto alle mafie è una dimensione su cui continueremo ad essere presenti costantemente, con gli strumenti del diritto e della ricerca della giustizia. Ma anche di nuove condizioni sociali, per cancellare quei presupposti che danno origine alle mafie”.

La cittadinanza è invitata a partecipare. Il Comune di Bagno a Ripoli si trova in piazza della Vittoria 1. Info: 055.6390208-211.
19/05/2022 13.26 Ufficio stampa Comune di Bagno a Ripoli

Città Metropolitana di Firenze Scuola. La Città Metropolitana di Firenze a 'Didacta' - Dati e immagini
Stand alla Fortezza da Basso. L'inaugurazione con il Sindaco Dario Nardella. I dati sugli investimenti della Metrocittà negli istituti Il Sindaco di Firenze e della Città Metropolitana di Firenze Dario Nardella ha partecipato venerdì 20 maggio, alla Fortezza da Basso di Firenze, all'inaugurazione di 'Didacta', il più importante appuntamento fieristico sul futuro e l’innovazione della scuola in Italia.
Alla cerimonia inaugurale nel Teatrino Lorenese,è intervenuto anche il Sindaco di Firenze e della Città Metropolitana Dario Nardella. Presente Massimo Fratini, consigliere della Metrocittà delegato all'Edilizia scolastica.

La Città Metropolitana di Firenze, che ha uno stand alla Fortezza da Basso, destina alle Scuole circa la metà delle risorse disponibili del suo bilancio.
In capo alla Metrocittà è anche il Piano territoriale dell'offerta formativa e del dimensionamento della rete scolastica.
Con l'ultimo bilancio approvato per il triennio 2022-2024 la Città Metropolitana di Firenze ha stabilito una spesa di 105 milioni di euro per le scuole: 45,7 milioni di finanziamenti Miur, 38 milioni di avanzo economico e 8,7 milioni di reiscrizioni.
Altre cifre sono state messe in campo con l'ultima variazione al Dup-Documento unico di programmazione.

"Siamo stati capaci di affrontare l'emergenza senza rinunciare agli investimenti - sottolinea Massimo Fratini, consigliere della Città Metropolitana di Firenze delegato all'Edilizia scolastica - Esprimo grande soddisfazione per la particolare attenzione che la Città Metropolitana sta portando avanti nella promozione dell’edilizia scolastica".

In allegato i dati sugli investimenti della Città Metropolitana di Firenze nelle scuole e le foto di Antonello Serino (Met Ufficio Stampa)
20/05/2022 12.50 Città Metropolitana di Firenze
Comune di Borgo San Lorenzo - Ufficio stampa Buongiorno Ceramica: a Borgo San Lorenzo il Chini Museo propone nuove opere
Ingresso gratuito il 21 e 22 maggio Il percorso espositivo del Chini Museo di Borgo San Lorenzo si rinnova e si arricchisce sia con preziose opere di Galileo Chini che con una nuova stanza interamente dedicata ad altri valenti direttori artistici delle Fornaci di Borgo San Lorenzo: Tito e Augusto Chini, e lo fa in occasione dell’edizione 2022 di Buongiorno Ceramica: la festa diffusa della Ceramica italiana, manifestazione organizzata di concerto con l’Associazione italiana Città della Ceramica.

Domani 21 maggio e domenica 22, proprio in occasione dell’evento, l’Amministrazione Comunale di Borgo San Lorenzo e la Direzione del CHINI MUSEO saranno lieti di presentare al pubblico queste novità con una due giorni a ingresso gratuito e visite guidate espressamente dedicate al nuovo allestimento.

L’Assessora alla Cultura di Borgo San Lorenzo ha evidenziato l’importanza di queste novità e del ritorno alla celebrazione della festa della ceramica, settore che ha portato il nome di Borgo San Lorenzo in tutto il mondo grazie al Liberty e alle produzioni di qualità che ancora oggi nascono qui. Aggiungendo che il 2022 sarà un anno importante, tanto per la Villa che ospita il Museo Chini, che sarà oggetto di ingenti finanziamenti del PNRR da un lato e che ospiterà un’importante mostra sui Chini dall’altro, sia proprio per il Liberty che sarà protagonista di un nuovo percorso che lo farà scoprire in molti angoli nascosti del nostro paese.


20/05/2022 15.51 Comune di Borgo San Lorenzo - Ufficio stampa
Città Metropolitana di Firenze Didacta. Fratini (Metrocittà Firenze): "Le sfide che abbiamo avanti con le nostre scuole" - Foto
"Oltre cento milioni di investimenti in tre anni". I dati Anche la Città Metropolitana di Firenze partecipa a Didacta con un proprio stand raccontando e illustrando "lo sforzo imponente che stiamo mettendo in campo per le scuole superiori - dichiara Massimo Fratini, consigliere della Metrocittà delegato all'Edilizia scolastica - Nuove scuole come la nuova ala dell'Elsa Morante e il nuovo Agnoletti di Sesto Fiorentino. Scuole innovative all'avanguardia in Europa. Illustriamo anche i nuovi progetti. Nel triennio 2022/2024 sono previsti oltre 100 milioni di investimenti per nuove scuole come il 'Nuovo Pascoli' a san Salvi e il nuovo 'Meucci Galilei' a Soffiano. Ma anche interventi antincendio e antisismci in tutte le scuole della città. Grande impegno di spesa anche per l'edilizia sportiva delle scuole. Nei prossimi mesi sarà una sfida importante e noi ci impegneremo al massimo per raggiungere tutti gli obiettivi che ci siamo posti".

In allegato i dati sugli investimenti della Città Metropolitana di Firenze nelle scuole
21/05/2022 10.00 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Pnrr, lunedì Firenze ospita ‘Italia Domani, dialoghi sul Piano nazionale di ripresa e resilienza’
L’evento, alla presenza della ministra Bonetti, si terrà alle 11.30 all’Innovation Center di Fondazione CR. Interviene il Sindaco Metropolitano Dario Nardella Fa tappa a Firenze ‘Italiadomani - Dialoghi sul Piano nazionale di ripresa e resilienza’, il ciclo di incontri promosso dalla Presidenza del Consiglio dei ministri per comunicare con cittadini, imprese e amministrazioni locali sui contenuti e sulle opportunità del Pnrr nelle città italiane.

L’evento si terrà lunedì, 23 maggio, alle 11.30 all’Innovation Center di Fondazione CR Firenze (ingresso da Lungarno Soderini, 21).

I ‘Dialoghi sul Piano nazionale di ripresa e resilienza’ si apriranno con i saluti del capo dell’Ufficio per la comunicazione istituzionale e le relazioni con i media della Presidenza del Consiglio dei ministri Paola Ansuini.
A seguire ci saranno gli interventi istituzionali del sindaco di Firenze e della Città metropolitana di Firenze Dario Nardella, del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, della ministra per le Pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti, del capo del DiPE della Presidenza del Consiglio Marco Leonardi e della coordinatrice della Segreteria tecnica Pnrr Chiara Goretti.

Nella prima parte dell’evento saranno spiegati quali sono i progetti per la città e il territorio, come verranno realizzati gli investimenti e le modalità per accedere alle risorse.

La seconda parte sarà invece caratterizzata dal dialogo con i cittadini, le associazioni di categoria e le imprese.

L’evento sarà moderato dal capo dell’Ufficio per la Comunicazione istituzionale e le Relazioni con i media della Presidenza del Consiglio Paola Ansuini e dalla direttrice del quotidiano La Nazione Agnese Pini.

I giornalisti, i fotografi e gli operatori televisivi che vogliono seguire l’evento dovranno accreditarsi entro le ore 12 di venerdì, 20 maggio, inviando una e-mail a francesca.padula@comune.fi.it (fp)

20/05/2022 23.10 Città Metropolitana di Firenze
Comune di Montelupo Fiorentino Il 21 e 22 maggio a Montelupo è Buongiorno Ceramica
La manifestazione organizzata a livello nazionale dall’Associazione Italia Città della Ceramica coinvolge 45 realtà e torna in presenza dopo due anni in cui le iniziative sono state prettamente on line Sono 45 le Città della Ceramica sparse in tutta Italia dove nell’arco di un weekend si susseguono ogni anno performance, laboratori, concerti, aperitivi col maestro, degustazioni, mostre, installazioni, visite guidate, workshop, letture, e molto altro. Un gran piacere sia per gli adulti che per i più piccoli; un Festival a porte aperte concentrato in una due giorni.

L’iniziativa interessa tutta Italia ed è promossa da AICC (Associazione Italiana Città della Ceramica) un progetto corale che ha l’obiettivo di valorizzare una tradizione antica, ma che ha saputo attualizzarsi ed essere al passo con i tempi.

Montelupo Fiorentino non poteva certo mancare all’appello e propone un programma ricco che inizia il 20 maggio con l’inaugurazione dell’opera dell’artista Marco Bagnoli, “72 nomi | Italian Garden” e che prosegue fino a domenica sera con appuntamenti pensati per adulti e bambini.

Vediamo quali sono i principali appuntamenti di Buongiorno Ceramica a Montelupo.

Visite a Musei e Mostre. Per l’occasione saranno aperti ad ingresso gratuito il Museo della ceramica di Montelupo e la Fornace del Museo, Il Museo Archivio Bitossi e la mostra UNTITLED, artigianato, arte e impresa interpretano l’attualità della Ceramica di Montelupo, a cura di Strada della Ceramica presso il Palazzo Podestarile.

Laboratori e workshop. Montelupo sperimenta una nuova modalità per vivere la creatività abbinando laboratori e cibo con il Drink & Draw: due gli appuntamenti a cura di Shilha Cintelli e Giulia Cantarutti, presso la Fornace del Museo.

Percorsi alla scoperta del territorio. Domenica mattina è previsto un trekking urbano guidato da Alessio Ferrari e Benedetta Falteri tra la città e il parco nel percorso delle site specific in ceramica.
Dal Museo della Ceramica, al Pozzo dei Lavatoi, traversando il borgo e le opere di Materia Prima si passa dalla Villa Medicea dell’Ambrogiana e si arriva alla nuova opera di arte contemporanea del percorso diffuso di Montelupo, Settantadue Nomi/Italian Garden di Marco Bagnoli, nel parco della Villa. Al termine è previsto un aperitivo al Museo Archeologico.

Inoltre la pro loco montelupo organizza una visita all’atelier SPAZIO X TEMPO di Marco Bagnoli.

MOSTRA MERCATO DELLA CERAMICA. Per l’intera giornata di domenica le aziende che aderiscono alla strada della ceramica organizzano una mostra mercato in piazza della Libertà.
BOTTEGHE APERTE. In occasione dei due giorni della manifestazione in alcune delle “botteghe” aderenti alla Strada della ceramica sono previste aperture straordinarie ed attività.

I laboratori ceramici aperti saranno: Sergio Pilastri, Ceramica con Vita; Beatriz Irene Scotti, Spazio Arte Bea Bis; Serena Tani; Shilha Cintelli.
Per prenotazioni ed orari di apertura www.museomontelupo.it

Buongiorno ceramica online.

Gli anni passati sono state sperimentate alcune iniziative che sfruttano i social e il digitale, iniziative che sono riuscite a coinvolgere anche persone che non possono essere direttamente presenti a Montelupo e che servono per creare una rete anche con le altre 44 città della ceramica.

Oltre alla diretta streaming del brindisi finale della manifestazione sono state previste tre iniziative specifiche che hanno l’obiettivo di divertire e coinvolgere i visitatori, ma non solo.

NUOVO SPOT DELLA CERAMICA DI MONTELUPO

Realizzato da We Movie, con la regia di Marco del Lucchese, e ambientato presso le Ceramiche IMA, il nuovo video dedicato alla ceramica di Montelupo ha un taglio artistico e un grande impatto emozionale.

Sarà presentato domenica sera alle 19.30 durante il finissage, nella Fornace del Museo e online, sul canale youtube della Fondazione Museo Montelupo e in diretta Facebook.

AMBIENTI DIGITALI

Sabato 21 maggio 2022 h. 19.30

Presentazione della ricostruzione navigabile in 3D degli ambienti della Fornace del Museo, realizzata da Bunker Film (a cura di Francesco Cacchiani e Luca Londi). Su www.museomontelupo.it e sulla pagina FB @museomontelupo.


DI CHE CERAMICA SEI?
Sabato 21 e domenica 22 maggio dalle 10 alle 22

I ceramisti, gli artisti, gli appassionati e i curiosi della ceramica di Montelupo risponderanno ad una domanda: DI CHE CERAMICA SEI?
La risposta non sarà né scritta, né parlata. Ogni protagonista risponderà con un’immagine. E con una parola, che al termine della maratona digitale sui social ufficiali della Ceramica di Montelupo comporranno la risposta collettiva di Montelupo.
Pubblicheremo le immagini sui nostri social:
Instagram @montelupo-ceramic
Facebook @ceramica montelupo @museo montelupo
Tutti possono partecipare postando una foto con gli hashtag ufficiali: #buongiornoceramica2022 #buongiornoceramica #ceramicamontelupo #museomontelupo #selfieceramico #montelupofiorentino #dicheceramicasei taggate le nostre pagine ufficiali e riposteremo le vostre immagini!


Per informazioni e prenotazioni per le varie iniziative previste
info@museomontelupo.it
0571/1590300
www.museomontelupo.it
20/05/2022 11.05 Comune di Montelupo Fiorentino
Unione Montana dei Comuni del Mugello In Mugello questo weekend: profumo di fiori, musica e artigianato artistico
Con Fabrica32, al Monastero di Santa Caterina Borgo San Lorenzo festeggia con le altre Città della ceramica d’Italia. Domenica 22, Scarperia celebra le 41 candeline della colorata "Infiorata" e a Barberino ritornano i canti dei maggiaioli e i colori dei 5 rioni che si disputeranno il Palio 2022.
Tanto spazio come sempre ai bambini: domenica si può scegliere se fare merenda sulle sponde del grazioso Lago di Montelleri, ascoltare il saggio dei piccoli allievi della scuola di musica oppure avventurarsi nella natura e provare a cucinare le antiche ricette dei bisnonni.

E ancora: concerti, visite guidate, corsi d'arte, motori....in Mugello non ci si annoia mai un attimo!
19/05/2022 17.48 Unione Montana dei Comuni del Mugello
Città Metropolitana di Firenze Strade. Tubazione di gas intercettata in via di Carcheri - Aggiornamento
Nel comune di Lastra a Signa. E' stata messa in sicurezza Una tubazione del gas, intercettata questa mattina durante i lavori in via di Carcheri, nel comune di Lastra a Signa, è stata messa in sicurezza. La tubazione, che si trova sulla scarpata a monte di via di Carcheri e corre parallelamente a questa, è gestita da Centria. Il tratto intercettato, avverte l'Ufficio Viabilità della Città Metropolitana di Firenze, fa parte di un anello, ragione per cui il tubo può essere sezionato e riparato garantendo continuità di fornitura del gas agli utenti. Relativamente al cantiere di via di Carcheri, i lavori sono stati momentaneamente sospesi per motivi di sicurezza dei lavoratori.


Questa mattina i vigili del fuoco hanno concluso le operazioni di messa in sicurezza del tubo. In serata si prevede che Centria concluda anche il sezionamento del tubo a monte e a valle del cantiere, così da permettere il regolare svolgimento dei lavori da lunedì prossimo.

20/05/2022 13.31 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Firenze e il PalaWanny. Armentano: "Un grande passo avanti"
Il consigliere della Metrocittà Firenze delegato allo Sport: "Un volano per fare crescere tutti in una società migliore" In occasione dell'inaugurazione del nuovo Palazzo donato da Wanny Di Filippo, il consigliere delegato Nicola Armentano è intervenuto in rappresentanza della Città Metropolitana di Firenze: "Un momento importante per la nostra città- dichiara Armentano - Una festa di sport, di bellezza, che sottolinea l'apprezzamento di un grande uomo a cui dire solo grazie. Wanny permette allo sport di essere un volano per fare crescere tutti in una società migliore".
'''
In allegato''': foto di Antonello Serino (Met Ufficio Stampa)

Su https://youtu.be/0Jg6gLGjIk0 il video di Florence Tv utilizzabile da social e media
21/05/2022 11.52 Città Metropolitana di Firenze
Comune di Scandicci Scandicci. Decennale Pro Loco San Vincenzo a Torri, domenica 22 maggio (ore 18,30) nelle cantine Borghi Mald’Estro con Il Bagno di Majakovskij
Adattamento e regia di Alessandro Calonaci, a seguire aperitivo; organizza la Pro Loco San Vincenzo a Torri e Colline Scandiccesi con il patrocinio del Comune di Scandicci Domenica 22 maggio 2022 alle 18,30 presso le Cantine Borghi (via Empolese, San Vincenzo a Torri), Mald’Estro Compagnia mette in scena Il Bagno di Vladimir Majakovskij, con adattamento e regia di Alessandro Calonaci; a seguire aperitivo. Per lo spettacolo e l’aperitivo è fissato un contributo liberale, prenotazione al 3383952439. L’iniziativa è organizzata nell’ambito del programma per il decennale della Pro Loco di San Vincenzo a Torri e delle Colline Scandiccesi, con il patrocinio del Comune di Scandicci.

20/05/2022 9.47 Comune di Scandicci
Città Metropolitana di Firenze Dalla Galleria alla Biblioteca. Visite e passaggi speciali in Palazzo Medici Riccardi
19 e 23 maggio 2022 La storia di Palazzo Medici Riccardi è una storia stratificata e ricca, che trova specchio nelle sue architetture, tutte in relazione fra loro, quasi a manifestare i diversi momenti e periodi che l’hanno caratterizzata. Fra queste, un posto speciale è riservato a due ambienti gemelli, generatisi durante l'importante fase di interventi riccardiani, adiacenti eppure all'apparenza distanti: la Galleria degli specchi e la Libreria, entrambe affrescate da Luca Giordano sulla volta e arricchite di opulenti stucchi, arredi e decori barocchi; sale che fanno parte l'una del percorso museale e l'altra della Biblioteca Riccardiana. E ancora, nelle sale vicine, anch'esse affrescate sul finire del Seicento, trova posto la Biblioteca Moreniana, che ospita il fondo librario costituito dall'erudito collezionista Domenico Moreni e poi incrementato da Pietro Bigazzi: un vero tesoro per bibliofili e appassionati.

Per restituire continuità a questi luoghi, alle loro decorazioni e alle loro funzioni, la Città Metropolitana di Firenze e la Biblioteca Riccardiana, in collaborazione con MUS.E, propongono al pubblico due appuntamenti speciali, in programma giovedì 19 e lunedì 23 maggio 2022: alle 14.30 e alle 16.00, nelle due giornate si terranno delle visite che, prendendo il via dal nucleo originario del palazzo, il cortile delle colonne, proseguiranno tra le sale del percorso museale, fino a giungere alla Biblioteca Riccardiana; qui, eccezionalmente, sarà possibile accedere alla speculare Libreria (attuale sala studio della Biblioteca Riccardiana) grazie a uno dei passaggi celati dagli armadi intagliati e dorati, per approfondirne la storia, apprezzarne la raccolta e concludere il percorso con gli altrettanto preziosi ambienti e fondi della Biblioteca Riccardiana.

Le visite, rivolte a giovani ed adulti, avranno il costo di due euro per i residenti della Città Metropolitana di Firenze e di 4 euro per tutti gli altri, a cui andrà aggiunto il biglietto di ingresso a Palazzo Medici Riccardi: 10 euro (intero), 6 (ridotto per ragazzi tra i 18 e i 25 anni e gli studenti universitari) e gratuito per guide turistiche e interpreti, disabili e accompagnatori, membri ICOM, ICOMS e ICCROM.

L’ingresso è da via Cavour 1, le visite dureranno 1 ora e 15 e, essendo i posti limitati, è obbligatoria la prenotazione. Per informazioni e prenotazioni, chiamare lo 055 2760552 o scrivere a info@palazzomediciriccardi.it.
16/05/2022 12.11 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Cassa di espansione dei "Laghi il Pino" - Galleria fotografica
Angela Bagni all'iniziativa del Consorzio di Bonifica in rappresentanza della Città Metropolitana di Firenze Angela Bagni, consigliera delegata della Città Metropolitana di Firenze e Sindaco di Lastra a Signa, ha partecipato sabato mattina promossa dal Consorzio di bonifica con i Comuni e la Metrocittà sul progetto della cassa di espansione dei Laghi il Pino.

In allegato alcune immagini
21/05/2022 11.40 Città Metropolitana di Firenze
Regione Toscana Lavoro, si firma il Protocollo “per lo sviluppo e l’occupazione nel Valdarno”
Lunedì 23 maggio in Regione Toscana Lunedì 23 maggio alle 13, nella sala delle Esposizioni, piazza del Duomo 10 a Firenze, ci sarà la firma del Protocollo “per lo sviluppo e l’occupazione nel Valdarno”, siglato tra la Regione, protagonista con Arti quale soggetto attuatore delle politiche per il lavoro; i 14 Comuni dell’area, appartenenti Valdarno Fiorentino e Aretino; Cgil, Cisl, Uil, Confesercenti, Legacoop, Confcooperative, Confindustria, Cna. L’accordo nasce per arginare le conseguenze della vertenza Bekaert e destinato a diventare un ‘modello’ di soluzione delle crisi da esportare in altri territori della Toscana.

Intervengono il presidente Eugenio Giani; l’assessora Alessandra Nardini; il consigliere del presidente per lavoro e crisi aziendali, Valerio Fabiani; i 14 Comuni del Valdarno Fiorentino e Aretino; Cgil, Cisl, Uil, Confesercenti, Legacoop, Confcooperative, Confindustria, Cna

21/05/2022 9.46 Regione Toscana
Comune di Fiesole 50 anni di pittura del pittore fiesolano Alessandro Goggioli
Domenica 22 maggio – Sala Basolato Fiesole Domenica 22 maggio alle ore 17,30 nella Sala del Basolato a Fiesole sarà inaugurata la Mostra del pittore fiesolano Alessandro Goggioli "50 anni di pittura” dove verranno esposti 40 dipinti, e 200 riproduzioni in formato Post Card.
Sarà presente il Sindaco Anna Ravoni per un saluto. L'esposizione e il catalogo saranno presentati dalla Dott.ssa Maria Donata Spadolini.
La vita pittorica e artistica di Goggioli inizia a Firenze nell'Istituto Statale d'Arte di Porta Romana, nel quale studia e poi insegna per lunghi anni Disegno dal vero ed Educazione visiva. Dal 1959 si è dedicato alla pittura partecipando con i suoi lavori a molti premi,  a mostre collettive e personali e a rassegne d'arte grafica. Dal 1968 i suoi lavori, eseguiti con una tecnica pittorica puntiforme si sono caratterizzati per la costante rappresentazione di "storie sulla tela" composte con la ricorrente presenza di vecchi giocattoli di latta.
La Mostra sarà aperta fino al 5 giugno con ingresso gratuito.
Orario:
dal lunedì al venerdì 16,00 – 19,30
Sabato e domenica 10,00 – 12,30 e 16 – 19,30
20/05/2022 10.05 Comune di Fiesole
Comune di Firenze Firenze. Trasporto pubblico, da lunedì 23 maggio torna la linea C2
In accordo con il Comune Autolinee Toscane riattiva 200 corse giornaliere con mezzi elettrici. L’assessore Giorgetti: “Completato il ripristino del servizio dei bussini in centro dopo lo stop legato alla pandemia” Da lunedì 23 maggio torna nel centro storico di Firenze la linea C2. Autolinee Toscane in accordo con il Comune riattiva 200 corse giornaliere che collegheranno la zona di Porta al Prato con piazza Beccaria passando nei pressi della stazione di Santa Maria Novella e piazza Signoria Dopo 2 anni di stop viene quindi ripristinato integralmente il servizio e le corse dei bussini in centro, rimasti per molti mesi fermi per le regole sulla capienza dei mezzi dettate dall’emergenza pandemica.

"Con il ritorno della C2 si completa la riattivazione delle linee in centro storico – sottolinea l’assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti – con un importante miglioramento del servizio e dell’efficienza del trasporto pubblico. Per potenziare ed ampliare ulteriormente il Tpl stiamo lavorando all’estensione dell’orario più lungo del servizio come la tramvia e all’attivazione di una quinta linea che collegherà Porta Romana alla Fortezza".

Nei mesi scorsi sono state già riattivate la C1 (a dicembre) e la C3 (ad aprile) in aggiunta alla linea C4 (ex D) rimasta sempre in funzione.

Per svolgere il servizio della linea C2 saranno utilizzati 7 bus elettrici Tecnobus Gulliver, con capienza di 25 persone. La linea C2 sarà operativa dalle 7 alle 20.30 dal lunedì al sabato (dalle 8.30 alle 20.30 la domenica), con circa 200 corse giornaliere, una ogni 8 minuti, collegando la zona di Porta a Prato con piazza Beccaria in circa 24 minuti e 27 fermate. Il percorso in direzione di Piazza Beccaria attraverserà parte del centro storico passando da Il Prato, via degli Orti Oricellari, via Alamanni (passando dalla zona della Stazione di Santa Maria Novella), via Panzani, via dei Pecori, Calimala, via dei Tavolini, via Ghibellina, via dei Macci, piazza Ghiberti, via Leopardi. Il percorso in direzione Leopolda partendo da Piazza Beccaria transita da via dell’Agnolo, via dell’Oriuolo, via del Proconsolo, via della Porta Rossa, piazza della Repubblica, piazza dell’Olio, via Panzani, passando da Piazza dell’Unità d’Italia per poi transitare da via Benedetta, via Maso Finiguerra, Borgo Ognissanti e via Solferino. (mf)
18/05/2022 10.38 Comune di Firenze
Comune di Cerreto Guidi Le Vie dei Medici, il progetto partito da Cerreto Guidi, “sbarca” in Mugello
Domenica 22 maggio un incontro con la Prof. Patrizia Vezzosi Il Progetto Le Vie dei Medici si è potenziato negli anni collegando Cerreto Guidi con le numerose realtà della Toscana segnate dalla presenza di Cosimo I, dimostrando di avere grandi potenzialità per contribuire a sviluppare e realizzare itinerari culturali e turistici.

Si tratta di un cammino avviato da anni e che continua il suo percorso. Domenica 22 Maggio, in occasione della Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane, la Villa Bivigliano, a Vaglia, ospiterà alle ore 12,00 l’incontro con la Prof. Patrizia Vezzosi, ideatrice e responsabile del progetto che è stato recentemente segnalato nel Bando Nazionale Italia Patria della Bellezza 2022.

Nell’occasione il Comune di Cerreto Guidi porterà un messaggio di saluto.

L’incontro è significativo perché si svolge nella terra di origine dei Medici e per gli sviluppi dei rapporti con l’Associazione Dimore Storiche Italiane e con gli altri cammini.
19/05/2022 10.56 Comune di Cerreto Guidi
Comune di Empoli “Io sono. Tu sei. Noi Mu6ei”, i musei di Empoli sempre più accessibili
Il progetto propone percorsi dedicati a persone autistiche. Quattro gli incontri in programma I Musei di Empoli stanno da tempo lavorando per diventare sempre più accessibili. L’accessibilità fisica, sensoriale e culturale è infatti requisito imprescindibile per rendere pienamente fruibili i luoghi della cultura a tutti i visitatori. In questo contesto, si inserisce il progetto Io sono. Tu sei. Noi Mu6ei che propone un calendario di incontri, al via domenica 22 maggio 2022 nel Museo della Collegiata di Empoli, con al centro percorsi accessibili a persone autistiche.
«Un museo che voglia essere contemporaneo, indipendentemente dalla tipologia delle collezioni che conserva e che voglia giocare un ruolo significativo anche dal punto di vista sociale, non può fare a meno di prendere in considerazione l’opportunità di rendersi accessibile alla neurodiversità» spiega la direttrice dei Musei di Empoli, Cristina Gelli «e Io sono. Tu sei. Noi Mu6ei è la risposta a questa esigenza, frutto di un intenso lavoro di squadra che ha coinvolto educatori museali, educatori specializzati in autismo e i genitori dell’associazione Abbracciami. Fondamentale, infatti, è la condivisione degli obiettivi che devono essere funzionali ai partecipanti, ma anche adeguati all’ambiente museale, con le sue fragilità e potenzialità».
Io sono. Tu sei. Noi Mu6ei ‘toccherà’ anche il Museo Civico di Paleontologia, il Museo del Vetro e il centro storico empolese. «L’incontro con l’arte sarà strutturato come un’attività per piccoli gruppi, quanto possibile omogenea per età e per le caratteristiche dei partecipanti e sarà facilitata da un educatore museale, che condurrà la visita, e da un educatore specializzato nell’autismo che agevolerà il lavoro del conduttore, intervenendo in modo discreto nel caso in cui qualcuno dei partecipanti si trovi in difficoltà o qualcuno degli accompagnatori abbia bisogno di sostegno», continua Cristina Gelli. «Per entrare in contatto con le opere saranno usate le parole e il corpo e saranno proposte attività pratiche correlate con quanto verrà visto: semplici strumenti utili a tenere viva l’attenzione», conclude.
L’assessore alla Cultura del Comune di Empoli sottolinea che l’aspetto innovativo dell’iniziativa consiste nella possibilità di raggiungere persone con autismo, famiglie e il personale dei musei che deve essere sempre più sensibilizzato verso forme di inclusione e fruibilità. Il museo dunque come luogo di incontro di tutte le comunità che vivono sul territorio, come luogo di incontro ed emozioni per tutti, per confrontarsi con il nostro passato e le nostre radici. Concludendo, l’assessore evidenzia inoltre l’importanza della rete dei soggetti coinvolti, in particolare l’Associazione Abbracciami che considera il progetto dei musei empolesi come «un’occasione importantissima per l’Associazione, perché ne sposa uno degli obiettivi primari: rendere i contesti e gli spazi sociali, pensati prevalentemente per persone neurotipiche, adatti e pensati anche per persone neurodivergenti, come autistici e portatori di X fragile. Dobbiamo sensibilizzare progressivamente la comunità alla diversità, nella speranza che in futuro non ci sia più bisogno di parlare di inclusione, perché saremo riusciti a creare una realtà sociale incentrata sulla convivenza delle differenze. Questo progetto, condiviso con i musei empolesi, è un primo passo verso questa direzione e ne siamo davvero entusiasti».
Il progetto propone per adesso quattro incontri, l’ultimo dei quali dedicato dell’insegnate Mirva Fiorini e finanziato grazie al prezioso contributo raccolto da familiari e amici in sua memoria. Mirva è stata per anni insegnate al Liceo Pontormo. «L'educazione alle immagini e l'espressione artistica come veicoli privilegiati di inclusione e crescita sono i primi aspetti che vengono in mente pensando a lei, alla sua figura caratteristica ed indimenticabile che percorreva gli spazi della scuola. Nel chiasso di colori, nella mescolanza delle voci tra una lezione e l'altra, in quegli istanti in cui molti avvertono solo confusione, lei vedeva energia, quella che si sprigiona ancora dai suoi dipinti, ricchissimi di una materia cromatica densa, intrisa di inquietudini e desideri, impastata di vita. Appassionata ed esperta, attenta sia alla tradizione che ai fenomeni più nuovi e spiazzanti del panorama figurativo contemporaneo, Mirva interpretava il proprio mestiere come sperimentazione ed elaborazione di percorsi conoscitivi da costruire insieme ad alunni e colleghi, secondo quella condivisione di esperienze che è l'elemento essenziale dell'insegnamento». Questo l’appassionato ricordo di familiari e amici.

Di seguito il programma dell’iniziativa:
Io sono. Tu sei. Noi mu6ei
Percorsi accessibili per persone di spettro autistico

domenica 22 maggio ore 15,30-19,00
MUSEO DELLA COLLEGIATA
"EROI, SANTI, SPADE E MANTELLI"
Esploriamo gli spazi del Museo della Collegiata alla ricerca dei tanti personaggi che animano i suoi dipinti e sculture, ognuno con una sua storia.

domenica 12 giugno ore 15,30-19,00
MUSEO CIVICO DI PALEONTOLOGIA
"TOCCHIAMO LA PREISTORIA"
Il percorso tattile del museo farà da filo conduttore alle varie sale del museo. Insieme scopriremo rocce, fossili, analizzeremo utensili costruiti nella Preistoria esperimenteremo tecniche di accensione del fuoco. Infine, nella sala dei dinosauri ci immergeremo nel duello tra Velociraptor e Protoceratops.

domenica 18 settembre ore 15,30-19,00
MUSEO DEL VETRO
"TRASPARENZE ED INTRECCI"
Un insolito percorso all' interno del museo osservando i suoi oggetti attraverso l'utilizzo di speciali filtri colorati. Un modo per giocare con il vetro e le sue trasparenze e per sperimentare l'intreccio di erbe palustri che tradizionalmente ha rivestito il vetro verde di Empoli.

domenica 16 ottobre ore 15,30-19,00
Giornata dedicata alla memoria di Mirva Fiorini
ATTRAVERSO LA CITTÀ
"LA CITTA' CHE VORREI"
Un' inedita passeggiata nel centro storico guiderà i ragazzi all'osservazione di dettagli e prospettive attraverso speciali cornici e li condurrà alla realizzazione della propria città ideale dando libero spazio alla creatività e all’immaginazione.

Informazioni e prenotazioni
previsti due turni: con inizio alle 15,30 e 17,30; durata 1 ora e ½
info e prenotazioni tel. 057176714; empolimusei@comune.empoli.fi.it
19/05/2022 9.48 Comune di Empoli
AutolineeToscane Autolinee Toscane. Modifiche al servizio per la “Deejay Ten”
Domenica 22 maggio deviazioni dei bus urbani per la corsa podistica. Strade chiuse per consentire la manifestazione. Deviazioni temporanee dalla mattina per le linee 6, 8, 11, 12, 13, 23, 36, 37, C1, C3, C4 Domenica 22 maggio, in occasione della manifestazione podistica “Deejay Ten 2022”, alcune linee di bus urbane subiranno momentanee deviazioni e limitazioni.

La manifestazione si svolgerà di mattina dalle 9.00, con due corse podistiche (Una di 5 e l’altra di 10 km) con partenza dal Lungarno della Zecca Vecchia, che si svolgeranno su due percorsi differenti con transito dal centro storico, dal Viale Machiavelli e da Porta Romana, con arrivo in Piazza del Duomo. Sarà altresì presente in Piazza santa Croce il Villaggio riservato ai podisti.

Le linee 6, 8, 11, 12, 13, 23, 36, 37, C1, C3, C4 subiranno deviazioni temporanee di percorso dall’inizio del servizio fino alle 16.00 circa.

Eventuali modifiche agli orari e/o alle deviazioni previste saranno di volta in volta disposte per garantire la continuità del servizio.

Per maggiori dettagli ed informazioni è possibile scaricare le specifiche deviazioni di ogni linea dall’allegato alla nota stampa.
20/05/2022 11.00 AutolineeToscane
Comune di Fiesole Fiesole. La 100 km del Passatore i provvedimenti per la circolazione
Sabato 21 maggio dalle ore 15:00 e fino al termine del passaggio dei corridori
Sabato 21 maggio 2022 torna la “100 Km del Passatore Firenze - Faenza”, gara podistica giunta quest’anno alla sua 48^ edizione.

La partenza della gara sarà sabato 21, da Via Calzaiuoli a Firenze, e l’arrivo sarà a Faenza in piazza del Popolo, dopo 100 km che si snodano lungo un percorso che attraverserà anche il Comune di Fiesole, una delle città che i podisti incontrano in un interessante connubio fra sport e turismo che farà conoscere ai tanti partecipanti il nostro territorio, la nostra ospitalità, le nostre eccellenze.

Per consentire lo svolgimento della manifestazione podistica sabato 21, dalle ore 15:00 e fino al termine del passaggio dei corridori, la circolazione stradale nel Comune di Fiesole subirà alcuni cambiamenti.
In piazza San Domenico il transito dalla strada provinciale verrà deviato in via Badia dei Roccettini dove sarà invertito il senso unico di marcia con direzione Ponte alla Badia; in via Benedetto da Maiano il tratto compreso tra via Salviatino e via Angelico verrà chiuso al traffico.

In tutte le intersezioni alla strada provinciale, comprese tra il centro abitato di San Domenico e la località Olmo, non sarà consentito l’accesso alla stessa strada provinciale. Via XXV Aprile, da Pian di Mugnone verso Fiesole, sarà chiusa al traffico in questo senso di marcia. In piazza Mino il transito sulla strada provinciale sarà deviato in via Duprè in direzione di Pian di Mugnone. Infine, in via Ferrucci sarà vietato il transito in direzione di Fiesole.
18/05/2022 11.07 Comune di Fiesole
Comune di San Casciano La Storia in mostra a Chiesanuova. Auto, moto e biciclette d'epoca: “Le ruote della vita” si mettono in moto
L’evento espositivo, in programma dal 12 al 26 giugno, negli spazi del Circolo di Chiesanuova, ricostruisce la storia dell’auto, della moto e della bicicletta dai primi del 900’ fino ai nostri giorni. Un viaggio tra i mezzi di locomozione del secolo scorso, ispirato alla sperimentazione del primo motore a scoppio avvenuta lungo la Volterrana. Gli organizzatori: “La rassegna propone un excursus storico e scientifico del mezzo di locomozione, parallelamente alla storia del costume e degli stili di vita” Dal monociclo del 1800 alle bici di Pantani e Bitossi fino alle moto che hanno ispirato il boom economico degli anni Sessanta per arrivare alla famosa auto Quadrilette del 1915. Un viaggio nel mondo delle ruote e un’occasione speciale per ripercorrere un pezzo di storia della cultura sociale ed economica italiana. C’è grande attesa per l’evento espositivo che quest’anno costituisce la punta di diamante della quarantacinquesima edizione della Sagra dì Pinolo di Chiesanuova, la festa che torna a pieno ritmo dal 12 al 26 giugno per riempire di tradizioni e sapori la frazione sancascianese. La mostra, organizzata dal Circolo di Chiesanuova in collaborazione con il Paese dei Balocchi di Sesto Fiorentino, il patrocinio della Regione Toscana, Città Metropolitana, Aci, Unicef, Comune di San Casciano in Val di Pesa e Fondazione Barsanti, è in programma dal 12 al 26 giugno nella sala del Circolo Ricreativo Culturale di Chiesanuova nell’ambito della sezione dedicata all’artigianato locale di ieri e di oggi. La rassegna propone un excursus storico e scientifico del mezzo di locomozione, parallelamente alla storia del costume e degli stili di vita, intorno alla strada Volterrana che sul finire del diciannovesimo secolo vide nascere e sviluppare intorno a sé nuovi insediamenti urbani.

“La mostra prende le mosse da un evento storico inedito che si verificò lungo la strada che conduce a Volterra – spiegano gli organizzatori - è qui che Padre Barsanti mise a punto il primo esperimento sul motore a scoppio”. Con i tanti mezzi di locomozione in mostra, i cimeli e i modelli museali che riproducono il primo motore di Padre Barsanti, l’iniziativa ricostruisce la storia dell’auto, della moto, della bicicletta dai primi del 900’ fino ai nostri giorni e parallelamente crea un palcoscenico privilegiato d’eccezione sui cui sfileranno alcuni costumi e abiti dell’epoca. “E’ un omaggio che ruota intorno ad una delle più importanti scoperte italiane del secolo scorso – continuano - accendiamo i riflettori sulla vita dell’epoca focalizzando l’attenzione su due avvenimenti storici che videro protagonista via Volterrana: i 148 anni della nascita di Chiesanuova lungo la nuova variante che evitava la salita alla Romola e 169 anni dal deposito all’Accademia dei Georgofili del documento descrittivo dell’invenzione del primo motore a scoppio”.



L’iniziativa aprirà i battenti il 12 giugno alle 16,30 con il taglio del nastro a cura del sindaco Roberto Ciappi cui prenderanno parte alcuni rappresentanti di Unicef per la Toscana. L’inaugurazione sarà arricchita dal concerto della Jazz Chianti Mood Big Band, da un’esibizione della scuola di ballo “Sancaballet” di Chiesanuova e da un’asta del disegno originale del logo della mostra del grande fumettista Fabio Civitelli. Il ricavato sarà devoluto a favore dell’organizzazione Unicef con l’obiettivo di sostenere i bambini meno fortunati. Informazioni: cell. 335.8267032.
19/05/2022 12.56 Comune di San Casciano
Redazione di Met Sport, inaugurazione di Palazzo Wanny a Firenze - Notizie, foto e video
In una sala stampa gremita di gente in attesa di vedere la Nazionale alla prima uscita in campo, il protagonista assoluto è stato Wanny Di Filippo, l’ideatore di questo sogno Presenti all’incontro Valentina Vezzali, Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con Delega allo Sport: “Ringrazio il Presidente della Fipav Manfredi per l’invito a un appuntamento così importante: l’inaugurazione di un nuovo impianto sportivo e a vedere la Nazionale Femminile.
Quando mi ha raccontato come questo sogno diventato realtà ho visto una similitudine con la mia vita, perché io ho fatto dei miei sogni i miei obiettivi e lo sono diventati son volontà e determinazione e anche Palazzo Wanny ha seguito il medesimo percorso.
Io sono nata in una piccola realtà che però aveva una palestra di scherma. Senza la disponibilità di un impianto sportivo è impossibile praticare sport. Firenze è un esempio virtuoso e Palazzo Wanny deve essere preso come punto di riferimento da tutti.
Ora come Governo attraverso il PRRN abbiamo un’opportunità per costruire impianti sportivi e dobbiamo perseguirla. Grazie a Wanny perché con questo bellissimo regalo ha fatto avvicinare giovani e non, alla pratica sportiva. Lo sport fa bene, il movimento fa bene; lo abbiamo scoperto soprattutto durante la pandemia e io mi auguro che questo possa essere solo il punto di partenza”.

E’ quindi intervenuto il Sindaco di Firenze Dario Nardella: “Appena ho aperto gli occhi e ho visto la scritta Palazzo Wanny mi sono emozionato: per un sindaco la più grande soddisfazione è vedere la citta che si trasforma e cresce e vedere che lo fa attraverso lo sport mi riempie il cuore; e grazie a Valentina perché è donna di sport da sempre vicina alla Toscana e a Firenze.
Grazie a Wanny perché non ha mai mollato si è sempre rialzato e la sua vita è una storia da raccontare: imprenditore appassionato di sport e soprattutto uomo di una generosità senza limiti. Un ringraziamento particolare agli uffici tecnici del Comune, per il grande lavoro. Quando a Wanny è venuta questa idea eravamo - 4 amici al bar – io, Vannucci, Elio e Wanny e in questa “canzone” poi si sono aggiunti in tanti che ci hanno creduto.
Spero che questo progetto sia un monito perché noi sindaci siamo vittime insieme ai cittadini di una burocrazia troppo pesante, esserci riusciti è stato un miracolo nonostante la difficoltà delle procedure ne siamo venuti a capo. La suggestione che questo polo possa diventare la Coverciano del volley mi stimola e mi emoziona, questo palazzo è la dimostrazione di come non esiste uno sport di serie A e uno di serie B.
Il volley ha una grande storia, è una grande realtà e lo resterà anche in futuro; non esiste nessuna differenza tra sport dilettantistico e professionista: questo sarà il secondo parco sportivo di Firenze dopo Campo di Marte con due piscine coperte, una semi olimpica e una più piccola, un velodromo, uno stadio di rugby e football americano e un grand e parco. Mi auguro che ogni città abbia il suo Wanny Di Filippo. Il verde, lo sport e il sociale sono il modello per tutto il paese Italia.”


"Un momento importante per la nostra città- dichiara Nicola Armentano, consigliere della Città Metropolitana delegato allo Sport - Una festa di sport, di bellezza, che sottolinea l'apprezzamento di un grande uomo a cui dire solo grazie. Wanny permette allo sport di essere un volano per fare crescere tutti in una società migliore".

E’ stato quindi coinvolto il Presidente della Federazione Italiana Giuseppe Manfredi: “Grazie Wanny, noi siamo sempre molto interessati ali progetti del Comune di Firenze. Abbiamo preso i Campionati Europei del 2023 e non potevamo assolutamente non raccontare questa storia e così saremo a Palazzo Wanny con ottavi e quarti di finale. Era il minimo che la FIPAV potesse fare per ringraziare una persona straordinaria come Wanny.
Grazie anche a Valentina: c’è lo stato c’è il Comune e c’è lo Sport, è così che deve funzionare.

I progetti mettiamoli tutti sul tappeto, noi siamo disponibili sul tappeto siamo disponibili a fare la nostra parte come Federazione. Oggi parte la lunga stagione con la prima amichevole ed è la prima uscita della nostra Nazionale Femminile e non poteva non essere qui”.

Un commento anche da parte di Elio Sità: “Stasera sono davvero molto, ma molto emozionato; è stato un percorso molto lungo, faticoso fatto di burocrazia e di impegno; dopo 16 mesi incredibili, per seguire tutto e soprattutto per Wanny con cui condivido tanto soprattutto di sport da oltre 18 anni come Bisonte e come Pallavolo, mi sento felice.
Nel 96 mi ha detto: investiamo sulla squadra o costruiamo sulla città di Firenze? La seconda Wanny, facciamo qualcosa che porti il tuo nome e oggi per me è una grande soddisfazione ma la più grande è vedere Wanny qui nuovamente e questo per me per il regalo più bello”.

Finalmente ha parlato il protagonista di questo sogno, Wanny Di Filippo: “Questa è la mia festa sono felice di questa opera, penso di aver fatto una cosa fantastica per la città e per gli sportivi fiorentini e spero che si possa fare in tutte le città italiane, ma credo che sarà un’impresa difficile, trovare qualcuno che voglia investire senza voler guadagnare, ma siccome come ho già detto io non vorrei essere il più ricco del cimitero ho scelto così.”

Al termine dell’incontro Sandra Leoncini, consigliere Lega Volley Femminile, ha consegnato una targa celebrativa a Wanny Di Filippo per aver regalato alla città Palazzo Wanny, la nuova Casa dello sport di Firenze, poi autorità e ospiti si sono trasferiti in campo per una foto con la Nazionale.

Immagini in allegato: foto di Antonello Serino (Met Ufficio Stampa)

Su https://youtu.be/0Jg6gLGjIk0 il video di Florence Tv utilizzabile da social e media
19/05/2022 23.44 Redazione di Met
Comune di Firenze Fumetti e… dintorni sabato 21 e domenica 22 maggio
In piazza dei Ciompi a Firenze Torna come ogni quarto fine settimana del mese il mercatino vintage di fumetti e dischi in piazza dei Ciompi, organizzato dall’associazione culturale “Fumetti e… dintorni” e la collaborazione di Confesercenti e Comune di Firenze.

Sabato 21 e domenica 22 Maggio in piazza dei Ciompi si respirerà aria del passato… con tanti banchi dedicati al collezionismo, dischi di ogni genere, fumetti ed abiti sartoriali. Si possono portare i propri dischi e farli vedere agli espositori pronti per un eventuale acquisto o, semplicemente, per farsi fare una valutazione.

Orario 9/19 ingresso libero. Info:3484410579
19/05/2022 12.45 Comune di Firenze
Comune di Montespertoli Festa degli alberi e della biodiversità. 20, 21 e 22 maggio
In occasione della giornata nazionale della biodiversità 'Immaginiamo il mondo che vogliamo' In occasione della Giornata nazionale della biodiversità, il Comitato Alberi e Natura di Montespertoli e la Comunità del cibo e della biodiversità dei grani antichi di Montespertoli e delle Colline del Chianti compiono insieme un passo verso l'affermazione del principio di biodiversità intesa come tutela delle diversità biologiche che caratterizzano il pianeta terra e coinvolgono forme di vita animale e vegetale, ma anche rispetto per le diversità culturali umane.

La Comunità del Cibo e della Biodiversità si presenta con un laboratorio sul riconoscimento dei cereali il 21 maggio (alle ore 11:00 presso la casina di legno in piazza del Popolo) e con un intervento di Carlo Viti nel pomeriggio (ore 15:30 presso il Parco Urbano di Montespertoli), la presentazione del libro di Riccardo Lupino e una merenda a base di focacce di grani antichi.

Il Comitato Alberi e Natura porta a compimento il progetto “Immaginiamo il Mondo che vogliamo” rivolto a tutte le scuole di Montespertoli e la mattina di oggi, 20 maggio, alcune rappresentanze di studenti appenderanno agli alberi della piazza i frutti della loro immaginazione creativa. Lo stesso tema verrà proposto in varie forme: il 21 maggio pomeriggio attraverso la danza con Marina Domenici (Ass.italiana Danze Sacre in Cerchio, che in tutta Italia si unirà in una stessa danza dedicata alla pace), la cerimonia con Annunziata Vulcano, il cerchio di percussioni con Harshil Filippo Chiostri (Compagnia Teatro popolare d'Arte), e il 22 maggio nel pomeriggio con l'esperienza nel bosco guidata da Michelangelo Paolo Di Venere (presso il Podere Lemniscata alle ore 15:00).

Gli eventi del 21 maggio al parco urbano saranno aperti dall'incontro tra le rappresentanze dei primi due Comuni Amici degli Alberi in Italia, Montespertoli e Carmignano, dal cui esempio - sempre più concreto - auspichiamo si possa costruire una rete sempre più diffusa sul territorio nazionale.

A fronte di una tendenza all'impoverimento come nelle colture così nella cultura, essere "amici degli alberi" e recuperare la ricchezza insita nel concetto di "biodiversità" in ogni sua espressione, diventa sempre più una dichiarazione d’amore verso la vita.

“I passi di pace" con cui Jessica Martensson aprirà la giornata del 20 maggio, si muovono simbolicamente in questa direzione.

Per informazioni si può contattare il Comitato Alberi e Natura di Montespertoli al numero 3393645454 oppure sulla pagina facebook "Comitato Alberi e Natura" o tramite la email: comitatoalberienatura@gmail.com.
20/05/2022 11.01 Comune di Montespertoli
Città Metropolitana di Firenze Ricerca candidature a membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Teatro della Toscana
In rappresentanza della Città Metropolitana di Firenze. Proroga dei termini fino a venerdì 10 giugno 2022 Prorogati a venerdì 10 giugno 2022 i termini per la presentazione delle candidature a "membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Teatro della Toscana in rappresentanza della Città Metropolitana di Firenze".

I termini sono stati stabiliti con Atto Dirigenziale n. 1090 del 11/5/2022: http://attionline.cittametropolitana.fi.it/testi.aspx?docid=10271693&tipo=8&doCheckTimePeriod=true

Avviso e domanda di partecipazione: http://attionline.cittametropolitana.fi.it/testi.aspx?docid=10271724&tipo=14&doCheckTimePeriod=true

Per eventuali ulteriori informazioni può essere contattato l’Ufficio Partecipate ai numeri 055.2760.222 – 155
18/05/2022 10.58 Città Metropolitana di Firenze
Comune di Impruneta Fornaci aperte e il suono della terracotta a Impruneta
I prossimi eventi in programma di Buongiorno Ceramica 2022 Nel fine settimana Impruneta propone l'incontro della musica con la terracotta con tre eventi in cui la diffusione del suono sarà affidata a questo antico materiale tramite l'utilizzo direttamente dei vasi come strumenti in "Fornace Sonora" e di particolari casse acustiche in terracotta per la diffusione della musica in un Dj set o infine della fruizione di un concerto dei maestri del Maggio fiorentino all'interno di una fornace, con le musiche di oboe, violino, viola e violoncello diffuse in un luogo con un'acustica particolare.

"Entriamo in Fornace" è invece l'appuntamento dedicato a chi vuole conoscere il ciclo di lavorazione della terracotta ed entrare fisicamente nelle stanze dove matura l'argilla e poi viene lavorata, in particolare con l'illustrazione della tecnica “colombino” per creare le giare per la vinificazione.

L’ingresso è gratuito a tutti gli eventi ma è necessaria la prenotazione via mail per la maggior parte delle date.

I prossimi eventi in programma di Buongiorno Ceramica 2022:

VENERDI' 20 MAGGIO
  • Ore 18.30 "Tramonto in Terracotta"
Performance artistica acrobatica a cura di Ass. Imago Lab ETS-APS e Ass. Socialisarte ASD c/o Fornace Poggi Ugo Via Imprunetana per Tavarnuzze, 16

SABATO 21 MAGGIO
Ore 10.30 "Arcipelago della Terracotta"
Inaugurazione esposizione manufatti in terracotta Fornaci Marchio CAT a cura di Tullio Del Bravo c/o Piazza Buondelmonti

  • Ore 18.30 "Fornace Sonora"
Performance sonora con manufatti in terracotta a cura dell’Ass. Alta Frequenza APS c/o Fornace Masini Terrecotte - Via delle Fornaci, 57

  • Ore 21.00 "Maggio Musicale in Fornace"
Concerto Maestri del Maggio Musicale Fiorentino c/o Antica Fornace Mariani M.I.T.A.L. Via di Cappello, 31
Musiche di Cimarosa, Bach, Stamitz, Mozart,


DOMENICA 22 MAGGIO
Dalle ore 8.00 alle ore 19.00 "Mercato del Forte"
Mercato a cura dell’Ente Festa dell’Uva c/o Piazza Buondelmonti

  • Ore 15.00 "Laboratorio per bambini in Fornace" (Sold out)
Laboratorio per bambini a cura di Giovanni Poggini c/o Antica Fornace Agresti - Via delle Fornaci, 2

  • Ore 17.00 e ore 18.00 "Entriamo in Fornace"
Visita guidata alla Fornace Carbone Wine Jars c/o Fornace Carbone Wine Jars - Via di Cappello, 45

Ore 19.00 "Apericena con DJ Set in Fornace"
Aperitivo con Dj Set a cura di Dedalica Art in Technology c/o Fornace Ricceri Terrecotte - Via di Fabbiolle, 12/16

Approfondimenti sul sito comunale al link: https://www.comune.impruneta.fi.it/it/events-category/59624
20/05/2022 10.12 Comune di Impruneta
Comune di Fucecchio Il giorno della cicogna: dal 28 maggio visite guidate al nido per osservare, a distanza di assoluta sicurezza, l’allevamento dei pulcini
Proseguono anche le escursioni nel Padule di Fucecchio e negli ambienti vicini Dopo secoli di assenza, la Cicogna bianca è tornata a nidificare in Toscana, grazie all’adozione di misure di protezione degli ambienti naturali ed a progetti di reintroduzione realizzati da associazioni e centri specializzati.
Oltre alla coppia di Fucecchio, la prima ad insediarsi nella nostra regione già dal 2005, oggi nascono pulcini di cicogna anche in altri tre nidi ai margini della grande area umida, a Monsummano Terme, e in altri in tutta la Toscana.
Dal 2009 al 2019 il Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio ha organizzato annualmente la manifestazione “Il giorno della cicogna”, in collaborazione con altri enti e associazioni del territorio.
L’evento prevedeva l’osservazione delle cicogne al nido (adulti e pulcini), da una postazione ombreggiata, grazie ai potenti cannocchiali del Centro e ai telescopi dell’Associazione Astrofili Valdinievole.
Negli ultimi due anni le norme di sicurezza imposte dalla pandemia, volte ad evitare assembramenti e uno scambio degli strumenti ottici, hanno impedito di organizzare l’appuntamento nella forma tradizionale.
Il Centro ha comunque voluto offrire agli interessati la possibilità di osservare dal vivo i nidi con gli adulti ed i pulcini, e lo farà anche quest’anno con un calendario di cinque visite guidate in programma il sabato mattina.
Il primo appuntamento è già stato fissato per sabato 28 maggio (ore 9-11); a seguire sabato 4 e 11 giugno (ore 8,30-10,30) e sabato 18 e 25 giugno (ore 8-10), in orari idonei ad evitare le alte temperature del periodo.
In ogni visita un esperto del Centro sarà pronto a rispondere a tutte le curiosità sulla vita delle cicogne e grazie al binocolo personale portato in escursione sarà possibile “spiare” il loro comportamento a distanza, senza disturbarle.
A seguire, per chi lo desidera, una breve visita guidata agli allestimenti sul Padule e alle mostre temporanee presenti nel Centro Visite della Riserva Naturale del Padule di Fucecchio, a Castelmartini.
La visita non presenta alcuna difficoltà (portare scarpe comode e binocolo) ed è prevista una piccola quota di adesione: è obbligatoria la prenotazione scrivendo una email a fucecchio@zoneumidetoscane.it
Fino a metà giugno proseguono anche le escursioni nel Padule di Fucecchio e negli ambienti vicini: il calendario completo è disponibile sulle pagine web del Centro all’indirizzo www.paduledifucecchio.eu
20/05/2022 12.41 Comune di Fucecchio
Comune di Empoli Empoli. Ecopark, nuova assemblea pubblica sul progetto di rigenerazione urbana
Si terrà alla Casa del Popolo di Ponte a Elsa, martedì 24 maggio 2022 alle 21.30 Nuova assemblea pubblica martedì 24 maggio 2022, alle 21.30, alla Casa del Popolo di Ponte a Elsa, in via Livornese, 325, per proseguire nella illustrazione del progetto di rigenerazione urbana ‘Ecopark’, che interesserà la frazione di Ponte a Elsa.
In particolare, nell’occasione sarà fatto il punto sui servizi da collocare nel complesso di via Gobetti, partendo proprio dalle osservazioni presentate dai cittadini anche nel corso dell’ultima assemblea pubblica svolta lunedì 2 maggio 2022. Un passo ulteriore del percorso che mette al centro la riqualificazione del cosiddetto Ecomostro.
L’incontro è aperto alla cittadinanza e sarà presente la sindaca di Empoli.
20/05/2022 11.58 Comune di Empoli
Comune di Montespertoli Montespertoli. Perché “La mezza stagione” esiste!
Dal 28 maggio al 7 di agosto 2022, parte ufficialmente “La mezza stagione”: contenitore culturale all’interno del quale si alterneranno cinema, libri, teatro, musica, ballo fotografia, per offrire un cartellone estivo ricco e variegato La fotografia avrà l’onore di aprire “La mezza stagione” con la personale del professionista Roberto Bastianoni, dal titolo: “Due passi nella Valdelsa Fiorentina”, inserita all’interno della Mostra del Chianti 2022. Roberto, durante il lockdown 2020, con il suo inseparabile smartphone, ha attraversato e immortalato cinque comuni della Valdelsa: Castelfiorentino, Certaldo, Gambassi Terme, Montaione e Montespertoli, cimentandosi per la prima volta nella foto paesaggistica, in un momento unico di consegna per immagini. La mostra allestita presso la Sala Topical, sarà aperta tutti i giorni dalle ore 18:00 alle ore 23:00 e nei festivi anche dalle ore 10:00 alle ore 12:00.

Dal 12 Giugno al 7 di Agosto la programmazione si sposta nell’arena estiva “La Quinta”, situata all’interno del giardino della scuola primaria "E. Machiavelli" nel capoluogo, per l’appuntamento con il cinema, il martedì e la domenica sera: un calendario che conta ben 16 film di vario genere, da quelli premiati ai David di Donatello 2022, ai cartoni animati, alle pellicole d’azione e della commedia italiana e straniera.

Tra cinema, teatro operetta e libri, ci saranno tre momenti di punta: il 16 Luglio con “L’acqua cheta”, messa in scena dall’Accademia Amedeo Bassi nel quadro delle celebrazioni del 150° dalla nascita di Amedeo Bassi, il 21 Luglio con lo spettacolo teatrale “La vita salva” di Silvia Frasson e infine con la presentazione del libro “Liberali sovversivi e partito dell’ordine a Montespertoli”, in occasione della ricorrenza della liberazione di Montespertoli.

Il lunedì de “La mezza stagione” sarà tradizionalmente dedicato ad ospitare scrittori e qualche sorpresa musicale.

“La mezza stagione” è il frutto speciale della sinergia, nata durante la pandemia, tra Casa del Popolo, Bibliamus, ARCI, Auser, SPICGIL, con il patrocinio e il contributo del Comune di Montespertoli.

Sulla pagina facebook @circoloarcimontespertoli si può seguire tutti gli aggiornamenti su date e orari di ogni evento.

"Una sera, più sere, lo schermo del cinema, il palco del teatro, la danza in sala, la conoscenza con un libro. Ne “La mezza stagione” ci sta tutto. Prendi la strada, scopri il cammino. Montespertoli ti aspetta." annunciano gli organizzatori de "La mezza stagione".
19/05/2022 12.16 Comune di Montespertoli
 
 




Vai al contenuto