Login

MET


Provincia di Firenze
SVILUPPO SOSTENIBILE, ACCORDO TRA PROVINCIA E PIANVALLICO S.P.A.
Firmato il protocollo d’intesa per la bonifica del sito industriale di Pianvallico
Assessore Crescioli
La Provincia di Firenze e la Pianvallico s.p.a. (società a prevalente capitale pubblico rappresentato dai Comuni di San Piero a Sieve, Scarperia e Borgo San Lorenzo, nata con l’obiettivo di promuovere e potenziare le attività produttive presenti nel territorio mugellano) hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa, passaggio di un percorso avviato dalla Provincia di Firenze per la bonifica del sito industriale di Pianvallico, le cui acque di falda risultano inquinate da solventi clorurati. L’accordo è stato sottoscritto dall’Assessore all’Ambiente della Provincia di Firenze, Renzo Crescioli e dal Presidente della Pianvallico s.pa. Mauro Dugheri.



"Questo protocollo – hanno sottolineato l’assessore Crescioli ed il presidente Pianvallico Dugheri - rappresenta un passaggio nell'ambito di un progetto importante ed ambizioso, che potremo realizzare qualora la Regione dovesse concedere i finanziamenti richiesti. Esso rientra in un più complessivo impegno che vede coinvolti Provincia, Pianvallico s.p.a. ed i Comuni interessati in una progettualità finalizzata a fare di quell’area industriale una esperienza avanzata in tema di sostenibilità ambientale"



Un percorso partito con l’incarico da parte della Provincia al Centro di Geotecnologie dell’Università di Siena per lo svolgimento di un’attività di ricerca finalizzata alla caratterizzazione del sito e allo studio sperimentale di tecnologie non tradizionali per la decontaminazione delle acque di falda per il sito in oggetto, che ha condotto alla approvazione di un progetto operativo di bonifica comprendente come attività primaria l’esecuzione di un test pilota per il corretto dimensionamento e collocazione dell’impianto di bonifica.

La Provincia, con questo progetto, ha partecipato al bando 2010/2011 della Regione Toscana per il finanziamento di interventi finalizzati a restituire l’uso civile e produttivo i siti inquinati e a riconvertire le aree industriali abbandonate e/o degradate richiedendo alla Regione la copertura del costo complessivo dell’opera, corrispondente a € 424.343,15.

Con il Protocollo la Pianvallico s.p.a. si impegna a mettere a disposizione del Centro di Geotecnologie dell’Università di Siena 10.000 euro per la messa in opera di questo test pilota. L’obiettivo della sostenibilità del sito industriale vede impegnati la Provincia, Pianvallico ed i Comuni interessati anche su un versante più generale.

Infatti nel sito, ricadente nei Comuni di Scarperia e San Piero a Sieve, sono insediate tuttora un alto numero di aziende di tipo industriale, artigianale o commerciale. E’ prevista un’espansione delle attività produttive, e, contestualmente, un percorso per il conferimento, anche con il sostegno della Provincia di Firenze, all’area produttiva della denominazione di APEA (Area produttiva ecologicamente attrezzata).

Le APEA sono aree produttive industriali, artigianali, o miste caratterizzate dalla gestione unitaria ed integrata di infrastrutture e servizi centralizzati idonei a garantire gli obiettivi di sostenibilità dello sviluppo locale e ad aumentare la competitività delle imprese insediate.

16/12/2010 13.23
Provincia di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto