Login

MET


Redazione di Met
FIRENZE, MAGLIONICO E TOSQUES A 'ENTR'ARTE' CON 'FUCK THIS ZOO'
Una mostra originale tra trasgressione e poesia, ironia e grottesco. Dal 9 al 23 marzo 2012 in via dei Serragli 79 r. Inaugurazione venerdì
Dal 9 al 23 marzo l'Associazione Culturale Ent’Arte & N.B.Studio Composition Visual Art presentano 'Fuck this zoo', opere di Giulia Maglionico e Cecilia Tosques. L'inaugurazione venerdì 9, alle ore 19, a Firenze in via dei Serragli 79 r.
Gli orari d'apertura della mostra sono dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 19.30 (visite su prenotazione 055.0119232)
Con linguaggi diversi le due artiste rappresentano in modo ironico e grottesco mondi al confine fra l’umano e il bestiale dove la trasgressione si mescola alla poesia. Tentativi di creare tipologie e classificazioni di un darwinismo stralunato. Rappresentazioni in cui si sente la potenza di certi stereotipi, un po’ affascinanti e un po’ spaventosi, che danno vita a un grande zoo in cui saltano le distinzioni tra animali ed esseri umani. Animali con sentimenti e pensieri ed esseri umani inconsapevolmente ingabbiati in identità fisse e spersonalizzanti. Sono i relitti, in fondo fiabeschi, di una società postmoderna in cui si sente comunque il fascino indistruttibile della vita colta nella sua elementare biologicità.

Giulia Maglionico nasce a Firenze il 23 giugno del 1977. Nipote e figlia d’arte, è cresciuta in un ambiente dove dipingere era atmosfera dominante. Nel ‘78 coi genitori si trasferisce a Reggio Emilia. Nel 2003 si laurea in lettere moderne presso l’Università di Parma e inizia a lavorare nello studio di architettura del padre. Nel 2008, dopo diverse ricerche ed esperienze espressive, attraverso la sua passione per il disegno, approda alla pittura. Al centro l’idea di una commistione di generi: la grafica, l’illustrazione e la pittura. Il suo quadro diventa una sorta di maxi illustrazione, sempre ironica, provocatoria, divertente.Ha esposto in diverse mostre personali e collettive in Italia.

Cecilia Tosques nasce a Firenze il 19 marzo 1985 da madre fiorentina e padre newyorchese. Sin da piccola è affascinata dalla cultura pop alla quale si avvicina attraverso la televisione, i vecchi vinili del padre ed i libri della madre, in questo modo musica, film e storie alimentano sempre di più il suo immaginario. Il suo percorso di studi poi arricchisce le sue abilità artistiche ma anche culturali, passando dall’analisi grafica del disegno allo studio della storia della moda e dell’arte. Nasce poi in lei l’esigenza di trovare una dimensione più intima e personale ed è così che inizia a produrre collages; prima ritagliando particolari da vari giornali, poi approcciandosi al collage digitale con Photoshop.Il suo lavoro consiste quindi nel creare personaggi umanoidi con il volto di bambolotti e di animali ognuno caratterizzato da uno stile unico, originale a tratti grottesco ma anche specchio della cultura pop.

07/03/2012 8.21
Redazione di Met


 
 

Google


Vai al contenuto