Login

MET


Accademia della Crusca
ACCADEMIA DELLA CRUSCA: ELETTO IL NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO
Come Presidente è stata rieletta, per acclamazione, Nicoletta Maraschio
il Collegio accademico della Crusca si è riunito in seduta straordinaria nella Sala delle pale della Villa medicea di Castello per l’elezione del nuovo Presidente e del Consiglio Direttivo dell’Accademia. Nell’estate 2011 infatti è entrato in vigore il nuovo Statuto dell’Accademia che ne ha definitivamente riconosciuta la natura giuridica pubblica e che ha richiesto il completo rinnovo delle cariche.
Come Presidente è stata rieletta, per acclamazione, Nicoletta Maraschio alla quale si deve, tra le altre cose, l’importante riconoscimento, non solo finanziario, ricevuto recentemente dal governo Monti. Completamente rinnovato invece il Consiglio Direttivo che vede ora come Vice Presidente la prof.ssa Paola Manni e come Accademico Segretario il prof. Massimo Luca Fanfani (entrambi di Firenze). Sono stati eletti consiglieri i professori Vittorio Coletti (Genova) e Claudio Marazzini (Torino). Tutti i nuovi eletti resteranno in carica per la durata di tre anni.

Nicoletta Maraschio, nata a Pavia, è docente di Storia della lingua italiana presso l’Università di Firenze e occupa oggi la stessa cattedra che fu del suo maestro Giovanni Nencioni. Ha iniziato la sua attività di ricerca nell’Accademia della Crusca nel 1974. Eletta per la prima volta nel 2008, Nicoletta Maraschio è la prima donna Presidente dell’Accademia. La sua attività di ricerca si estende da temi e autori, dal Rinascimento a oggi (fra gli altri: Boccaccio, Alberti, Piero della Francesca, Varchi, Salviati, Pirandello, Pratolini), all’evoluzione del sistema grafico italiano dal Medioevo al Novecento; abbraccia l’insegnamento dell’italiano all’estero ed affronta la lingua dei grandi mezzi di comunicazione del Novecento: l’italiano del cinema, originale e doppiato, della radio e della televisione. Ha svolto attività di insegnamento all’estero come visiting professor presso università europee e degli Stati Uniti.

Paola Manni, nata a Firenze, è docente di Storia della lingua italiana presso l’Università di Firenze. I suoi ambiti di ricerca sono: la storia linguistica d’epoca medievale, con particolare riguardo all’area toscana e alla sua più antica produzione in volgare (secoli XIII-XV), l’evoluzione dei linguaggi tecnico-scientifici in epoca medievale e rinascimentale e la produzione lessicografica italiana d’epoca moderna. Si è occupata anche dell’ opera di Dante Alighieri.

Massimo Luca Fanfani, nato a Firenze, è docente di Linguistica italiana nell’Università di Firenze. Presso l’Accademia della Crusca ha collaborato a numerosi progetti lessicografici. Da più di trent’anni fa parte della redazione di «Lingua nostra» che ora condirige. I suoi studi concernono principalmente la storia del lessico, della lessicografia italiana e dell’Accademia della Crusca. Si è occupato anche di interferenze linguistiche dall’inglese e da altre lingue nell’italiano contemporaneo.

Vittorio Coletti, nato a Pontedassio (Imperia), è docente di Storia della lingua italiana nell’Università di Genova. I suoi studi riguardano la storia dell’italiano letterario, (Montale, Ungaretti, Pavese, Calvino, Campana, Luzi, Caproni, Manzoni Dante). Si è occupato della lingua della chiesa e di quella dell’opera lirica nella sua diffusione sociale. È coautore, con Francesco Sabatini, del Dizionario della lingua italiana. Ha pubblicato nel 2011 Romanzo mondo, la letteratura nell’età della globalizzazione.

Claudio Marazzini, nato a Torino, è docente di Storia della lingua italiana nella Facoltà di Lettere dell’Università del Piemonte Orientale. È autore di numerosi saggi su temi di storia della lingua italiana, sulla questione della lingua, sulla storia linguistica regionale, sui rapporti lingua-dialetto, sul linguaggio letterario, sulla cultura popolare, sulla storia della linguistica e della lessicografia. È titolare della rubrica di lingua “Parlare e scrivere” sul settimanale “Famiglia cristiana”. Ha scritto numerose opere rivolte alla scuola.

07/03/2012 19.12
Accademia della Crusca


 
 

Google


Vai al contenuto