Login

MET


Provincia di Firenze
MATTEO RENZI IN PALAZZO MEDICI RICCARDI CON IL 58,8% DEI VOTI
Con i suoi 29 anni è il più giovane presidente di Provincia d’Italia
Matteo Renzi è il nuovo presidente della Provincia di Firenze. Candidato da una coalizione comprendente Democratici di Sinistra, Margherita, Comunisti Italiani, Verdi, Riformisti-SDI, Repubblicani Europei, Di Pietro Occhetto-Italia dei Valori, è stato eletto al primo turno con il 58,8 % dei voti.

Note Biografiche
Matteo Renzi è nato nel 1975. Con i suoi 29 anni è il più giovane presidente di Provincia d’Italia.
Si è laureato in giurisprudenza con una tesi su Giorgio La Pira. E’ in politica dal 1994, alla nascita dei Comitati per Prodi. Si è iscritto al PPI nel 1996 e ne è diventato segretario giovanile nel 1997 e Segretario provinciale nel 1999. Coordinatore della Margherita fiorentina dal 2001, ne è stato eletto Segretario provinciale nel 2003.
E’ impegnato anche nel settore dell’associazionismo cattolico ed è autore di testi di formazione politica.
Nella vita privata è dirigente d’azienda nel settore del Marketing. È sposato ed ha due figli.

Il Curriculum in dettaglio
Nato a Firenze l’11 gennaio 1975, Matteo Renzi, candidato da L’Ulivo alla Presidenza della Provincia di Firenze, ha 29 anni. Si è diplomato nel 1993 al Liceo Classico Dante di Firenze e laureato nel 1999 in Giurisprudenza con una tesi in Storia del Diritto Italiano su “Firenze 1951-1956: la prima esperienza di Giorgio La Pira sindaco di Firenze”.
È sposato con Agnese ed è padre di Francesco ed Emanuele. Risiede a Rignano sull’Arno.
Attività professionale.
E’ dirigente d’azienda: nel 1994 ha fondato la Chil srl, società di Marketing diretto di cui ha poi ceduto le quote, azienda che ad oggi ha quattro sedi (Bologna, Genova, Roma, Rignano sull’Arno) e una quindicina di dipendenti, con un fatturato di 3 milioni di euro. In Chil si occupa di coordinamento e valorizzazione della rete, nella gestione di oltre duemila collaboratori occasionali in tutta Italia.
Attività politica.
Nel 1994, dopo l’esperienza studentesca (è stato eletto due volte come Rappresentante degli Studenti al Liceo Dante), Renzi ha iniziato l’attività politica impegnandosi nei “Comitati per l’Italia che vogliamo” a sostegno di Romano Prodi. Nel 1996 si è iscritto al Ppi, di cui è diventato nel 1997 Segretario giovanile, incarico ricoperto fino all’elezione a Segretario Provinciale. Nel periodo della Segreteria di Giacomo Billi, ha assunto la guida del Dipartimento Scuola. Nel dicembre 1999 è stato eletto col 77% dei voti Segretario al III Congresso Provinciale del Ppi, diventando, a 24 anni, il più giovane Segretario provinciale in Italia del partito di Castagnetti. Convinto sostenitore della necessità di rendere più uniti i vari “cespugli”, ha lavorato per la costruzione della Margherita, che proprio a Firenze ha visto la prima costituzione degli organi democraticamente eletti il 22 settembre 2001, in un Congresso che si è concluso con la sua elezione alla carica di Coordinatore. Il 7 giugno del 2003 si è svolto il I Congresso Provinciale della Margherita, che lo ha visto rieletto, al termine di un duro scontro interno, con una maggioranza del 90%.
Attività associativa.
Renzi è impegnato anche nel settore dell’associazionismo cattolico, in particolar modo nell’Agesci, Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani. Dopo aver maturato una lunga esperienza di educatore nel gruppo scout “Pontassieve I” e di formatore nazionale, ha diretto fino al 1° gennaio 2004 la rivista “Scout-Camminiamo Insieme”, organo nazionale di informazione rivolto a 35.000 ragazzi tra i 17 ed i 20 anni appartenenti alla branca Rover/Scolte.
Altro.
Per i tipi della Giunti Editore ha scritto, insieme a Lapo Pistelli, il testo di formazione politica “Ma le giubbe rosse non uccisero Aldo Moro” (1999) ed è uno dei coautori, sempre assieme a Lapo Pistelli, di “Mode–Guida agli stili di strada e in movimento” a cura di Fulvio Paloscia e Luca Scarlini (Adnkronos libri, 1999). A breve uscirà un suo terzo libro sui giovani e l’educazione alla politica. Ha tenuto per circa un anno tre volte alla settimana la rubrica “Grandangolo” su Radio Diffusione Firenze e collabora con varie riviste e periodici.

Libro preferito: Terra degli uomini, di A. de Saint Exupéry
Film preferito: Blade Runner
Cantante preferito: Francesco Guccini
Squadra del cuore:...garrisca al vento il labaro viola.
Mito politico: Bob Kennedy
Cose che ha fatto di cui va fiero:il caposcout e l'arbitro di calcio
Cose che ha fatto di cui si vergogna:lo stopper dell' U.S. Rignanese
Se avesse la bacchetta magica la prima cosa che farebbe:un'ONU degna di questo nome

15/06/2004 8.09
Provincia di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto